TUTTOWRESTLING HOMEPAGE
USERNAME PASSWORD     RICORDAMI REGISTRATI
blank
blank
blank
 
blank blank
blank
 bulletblank16.2 WWE Planet
blank
 bulletblank16.2 WWE 205 Live Report
blank
 bulletblank16.2 WWE Main Event Report
blank
 bulletblank3.2 We Want You!
blank
 bulletblank15.2 WWE Smackdown Report
blank
 bulletblank15.2 Impact Wrestling Report
blank
 bulletblank15.2 WWE NXT UK Report
blank
blank
 
blank
blank blank blank
 






 
 
 

Lio Rush pubblica un singolo musicale


06/08/2019 20:39:43 by Daniele La Spina
 
[Indietro]

Lio Rush
Nella giornata di oggi Lio Rush ha pubblicato il suo primo singolo come cantante, intitolato “Scenic Lullaby” e di genere rap. È la prima volta in cui si torna ad avere notizie su Rush che non appare in tv da circa 3 mesi e che si era preso una pausa dalla WWE.

Non si avevano notizie certe su Rush se non che fosse in pausa dalla WWE a partire dal 15 aprile. La sua ultima apparizione risale alla settimana precedenti, l’8 aprile a Raw, nella puntata post-WrestleMania, in cui fu per l’ultima volta al fianco di Bobby Lashley nel segmento che vide The Mighty aggredire prima di un match Dean Ambrose. Da allora si sono rincorse voci sul suo conto, la maggior parte delle quali lo vedeva lontano dagli schermi a causa dell’heat che aveva generato nel backstage. PWInsider il mese scorso aveva parlato di un suo possibile ritorno ad NXT che, se fu effettivamente discusso, non è mai stato messo in pratica e la notizia non trovò riscontro.

Rush ha rilasciato un’intervista a proposito del suo singolo a Justin Barrasso di Sport Illustrated, in cui la canzone viene definita come “un resoconto in prima persona dei giorni più bui di Rush e del dolore che continua a portare. Nella stessa intervista Barrasso ammette che Rush non ha rivelato se è quando è previsto un suo rientro. Il singolo è stato pubblicato con un video su Youtube ed è disponibile su CD Baby, Spotify, Apple Music, iTunes e Deezer.



Ecco alcuni estratti dell'intervista.

Sull’aver sempre voluto fare musica:
«Ho sempre avuto più di un obiettivo. Sì, il mio obiettivo era di essere un pro-wrestler e ho raggiunto grandi traguardi, ma un altro obiettivo è sempre stato lavorare nell’industria musicale. Ecco quello che sto provando a fare con “Scenic Lullaby”. Essere circondato dalla musica durante tutta la mia vita [i genitori erano cantanti gospel, ndr.] mi ha esposto a tanti stili di musica diversi. Mi ha aiutato a creare “Scenic Lullaby”. Anche le mie performance in WWE mi hanno aiutato, specialmente nel trasmettere emozioni attraverso una certa lente».

Sui suoi problemi passati:
«Sette anni fa pensavo al suicidio. C’è stato un punto in cui fui ricoverato in ospedale per alcuni giorni perché ero in pessime condizioni mentali. È stato davvero difficile continuare ma presi la decisione di non arrendermi. Decisi di continuare ad andare in avanti».

Sulla canzone:
«C’è stato un punto della mia vita in cui volevo abbandonare i miei sogni, mollare tutto, mollare la vita. Scrivere le parole di “Scenic Lullaby” è stato terapeutico. Ho messo le parole in musica in modo che gli altri sentano le mie difficoltà, capiscano chi sono e sentano quello che provo io ogni giorno. Voglio dare alle persone qualcosa da provare. […] È reale e ruvido. Volevo essere sicuro di aver espresso le mie emozioni nel video e nel testo. Volevo che la mia musica si legasse alla copertina, che ha un riferimento a quello che provavo da bambino con mia sorella. Ecco perché c’è una scena nel video dove sono seduto su un’altalena ai giardini, mi ricorda i vecchi tempi. C’è un’altra scena dove sono seduto sul pavimento del bagno. Rappresenta il punto più basso della mia vita. Tutti i miei periodi difficili hanno prodotto cose buono, questa è la mia arte, la mia musica, il mio lavoro on screen. Quei momenti hanno dato benzina al mio fuoco. È qualcosa in cui ci si ritrova, qualcosa che puoi vivere e sentire. È autentica, è la mia storia e spero che la gente la ascolti».

Sul futuro dentro e fuori dal wrestling:
«Voglio che i miei figli ascoltino questa canzone un giorno e sappiano che ho lavorato duramente. Voglio che sappiano che ho lavorato tutta la vita per garantire loro un buon esempio. […] Adesso passo il tempo con la mia famiglia e a lavorare ad altri progetti. Ma essere un pro-wrestler è il mio sogno da quando ho 5 anni e il mio cuore resta su quello. Ho solo 24 anni. Continuerò a inseguire la mia carriera nel pro-wrestling. Ho ancora tanto tempo avanti a me. Continuerò a lottare. Non è la fine per me. Sto lavorando sulla musica ora ma il wrestling mi manca da morire. Forse questa pausa mi darà il tempo di raggiungere i miei traguardi nella musica».