TUTTOWRESTLING HOMEPAGE
USERNAME PASSWORD     RICORDAMI REGISTRATI
 
 26.1 Worlds Collide 2020 Report
 26.1 WWE Planet
 26.1 Impact Wrestling Report
 26.1 Wrestling Cafe
 26.1 WWE Main Event Report
 25.1 WWE Smackdown Report
 25.1 WWE NXT Report
 
 






 
 
 

Lio Rush parla dell'heat nei suoi confronti


02/05/2019 15:19:04 by Daniele La Spina
 
[Indietro]

Lio Rush
Dopo diverse notizie circolate sul suo conto, Lio Rush ha deciso di parlare apertamente delle voci che lo riguardano e che parlano in maniera convinta di un odio nei suoi confronti condiviso da buona parte di membri del backstage WWE. Rush ha affrontato la questione parlando in esclusiva a Sean Ross Sapp di Fighftful, smentendo alcune voci sui problemi con Bobby Lashley e Finn Bálor, parlando dell’episodio relativo al tour europeo e sostenendo che c’è qualcuno nel backstage che sta facendo di tutto per farlo licenziare. Ecco l’intervista tradotta:

Sul lavorare con Bobby Lashley:
"Non ho mai avuto problemi con Bobby. Stare con Bobby ha aiutato tutti e due tremendamente. Mi ha dato fiducia nelle mie capacità al microfono che non sapevo di avere. Non sono mai stato uno da promo nelle indie. Ma stare con Bobby mi ha fatto diventare uno da promo. Il mio problema non riguarda il mio ruolo sullo schermo. Il mio problema è il fatto che non sono mai stato ad un meet & greet con Bobby, non sono mai stato pagato per il nostro merchandising che ha persino la mia catchphrases su. Sono stato mandato a presenziare ad eventi dal vivo e programmi TV e in cui mi hanno costretto a pagare l’affitto per 5 giorni o l'hotel pur non facendo abbastanza soldi per permettermelo. Sono dovuto andare in giro al verde pur essendo nel più grande settore dell'intrattenimento sportivo che c'è mentre ho due figli e una moglie da mantenere ".

Sulle notizie che riportano come si sia rifiutato di fare la sua parte durante tour europeo:
"Non è una questione di razzia, non lo è mai stata, ma la percezione pubblica è importante per me e quando abbiamo tifosi che viaggiano in tutto il mondo e ci guardano scendere dagli autobus e negli hotel, la VISTA di un ragazzo nero che porta acqua e borse per gli altri lottatori non dà una buona impressione, soprattutto quando sto cercando di dare l’immagine di me come una superstar. "

Sulla notizia di un incidente tra lui e Finn Bálor su sua moglie che partecipava alle prove:
"Io e Finn siamo a posto e mia moglie non è mai stata un problema. C'è qualcuno che lavora per WWE che mi ha odiato fin dal giorno in cui ho lavorato per la ROH e ora che lavorano per WWE stanno facendo trapelare informazioni false per farmi licenziare. A un certo punto devo difendermi e ho deciso di farlo. Siamo tutti umani e siamo tutti adulti. Me**a ridicola di questo tipo capita di continuo dietro le quinte e sono sorpreso che tante altre persone non si facciano avanti. "

Sulla copertura mediatica dei siti di wrestling:
"Questi giornali dovrebbero diffondere messaggi positivi al mondo, ma vogliono solo diffondere rapporti falsi e negativi per danneggiare la carriera di qualcun altro. Cosa c'è di sbagliato nel diffondere la verità? Grazie per avermi contattato e ti apprezzo per averlo fatto. Lo apprezzo davvero. Non ho mai parlato del backstage, di politica o di altro, invece mi sono sempre presentato al lavoro, per fare il mio lavoro e provvedere alla mia famiglia. Sono cresciuto nelle parti peggiori del Maryland e certe cose che mi hanno insegnato rimarranno sempre con me, sono il motivo per cui sono arrivato dove mi trovo ora nella vita. Mi rendo conto che la gente parlerà, indipendentemente da quante cose positive uno provi a fare e diffondere nel mondo. "