Triple H parla delle accuse a Velveteen Dream, di SummerSlam, del prossimo Draft in WWE, di Lars Sullivan e altro

Nella serata di ieri il vicepresidente esecutivo della WWE ha tenuto la classica conference call con i giornalisti per rispondere ad alcune domande in vista di NXT TakeOver: XXX. Ecco un riassunto dei vari argomenti trattati:

Su Pat McAfee: È consapevole che molte persone siano scettiche nei suoi confronti non essendo un wrestler professionista, ma ha aggiunto che McAfee li dimostrerà di essere pronto. Ha dichiarato che il suo debutto sul ring porterà nuove persone ad interessarsi a NXT e sente che Adam Cole è l’avversario perfetto per il suo primo match.

Sulla decisione di rimanere con NXT alla Full Sail Live e non trasferirsi al ThunderDome: Ha spiegato che questa scelta è dovuta al rapporto che la WWE ha con la Full Sail University e, pur ammettendo di non sapere cosa può succedere in futuro, ha detto che l’Amway Center sarà già abbastanza occupato con Raw, SmackDown e i pay-per-view.

Sulle pesanti accuse rivolte al Velveteen Dream e sul perchè la WWE non abbia interpellato le accusatrici: Ha detto che in WWE prendono tutti i vari tipi di accuse molto seriamente ma, dopo aver indagato sulla sua situazione, non hanno trovato nulla. Ha ribadito che esamineranno altre eventuali prove e ha chiesto di passare ad altri argomenti.

Sull’addio di Renee Young: Triple H non ha voluto commentare la notizia, dicendo che sarà lei a farlo a tempo debito, ma ha elogiato il suo grande lavoro svolto negli ultimi otto anni.

Sulla possibilità di svolgere SummerSlam su una nave: Ha detto che in WWE hanno vagliato ogni possibile opzione e che la maggior parte di queste non avevano molte possibilità di essere organizzate. Sulla nave non era facile organizzare l’evento in totale sicurezza. Ha poi concluso dicendo che quando vedranno il ThunderDome capiranno perchè la WWE ha optato per quella decisione.

Sullo status di Lars Sullivan e i recenti video di allenamento pubblicati su Instagram: Ha ammesso di non essere a conoscenza dei video di allenamento postati su online e ha detto di non avere aggiornamenti su di lui.

Sulla possibilità che Randy Orton passi ad NXT per lavorare con alcune superstar del brand giallonero: Ha riferito che ci sono sempre discussioni su queste possibilità e che quando devi registrare sette ore di show televisivi a settimana, in particolar modo in questo ambiente, c’è un effetto domino. Ha aggiunto che, nonostante Orton parli di questa possibilità sui social e riceva chiamate da star di NXT che vogliono lavorare con lui, apportare dei cambiamenti è più difficile di quello che la gente immagini. Ha inoltre ammesso che entro la fine dell’anno ci sarà un nuovo draft nel main roster, confermando i rumors emersi qualche settimana fa.

Su Karrion Kross e sullo svolgere subito dei match importanti a NXT per paura di perdere dei top name in favore del main roster: Triple H ha rivelato che stava tenendo d’occhio Kross da diverso tempo, poichè vedeva in lui il l’x factor e un gran talento. Lo ha elogiato per la velocità con la quale ha appreso molti aspetti e per la sua voglia di imparare costantemente nuove cose, come Keith Lee. Ha poi detto che non si tratta di arrivare ai big match velocemente, ma di farlo quando ha senso per la storyline, per gli atleti e per i fan, citando l’esempio di Matt Riddle e del Fight Pit.

L’intera conference call di Triple H può essere ascoltata nel seguente video:

Stefano Tateo
Classe 1997, ho iniziato a scrivere per Tuttowrestling nel maggio del 2017, ricoprendo da allora il ruolo di news reporter.
15,041FansLike
2,617FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati