Smentite le speculazioni sull’assenza di Bray Wyatt

Nonostante siano circolate diverse voci su alcune testate minori riguardo l’assenza di Bray Wyatt in queste settimane a causa di una forte depressione, stando a fonti più autorevoli come Fightful Wyatt era presente nel backstage dello show rosso e non sarebbe attualmente in pausa.

Diversi siti hanno riportato che l’assenza di Wyatt – che non compare sugli schermi dal promo registrato nel Raw post-WM – fosse dovuta a una pausa richiesta dal lottatore. Richiesta dovuta alla depressione e dal forte stress di cui si sentiva vittima Windham Rotunda. I rumors erano stati corroborati dal podcast Nitty Gritty Dirt Sheet, trasmissione a dir poco controversa condotta da Billi Bahatti e Vince Russo. Speculando sul breve periodo di pausa preso a inizio anno da Wyatt, i due avevano concluso che il tutto fosse dovuto ad un anno particolarmente stressante a livello lavorativo e familiare. Per giunta aggravato dalla perdita dell’amico Jon Huber (aka Luke Harper/Brodie Lee) sul finire del 2020. Fortunatamente queste voci, che non hanno mai trovato conferma ma avevano invece preso molto piedi, sembrerebbero essere infondate.

A dare una smentita definitiva è stato Fightful nella sezione Select del proprio sito, riportando che diversi lottatori e fonti interne al backstage WWE abbiano facilmente confermato la presenza di Rotunda nel backstage negli scorsi episodi di Raw. Nessun periodo di pausa, dunque, per il lottatore. Nonostante non si sia trovata una “spiegazione” dalle stesse fonti, semplicemente in queste ultime puntate gli autori non avevano niente da far fare a Bray Wyatt, preferendo evidentemente tenerlo fermo. Alcuni che hanno lavorato con lui recentemente hanno anche confermato la sua voglia di comparire allo show, cosa che allontana ancor di più le voci. A confermare le notizie raggiunte da Fightful ci ha pensato brevemente anche Dave Melzter, dicendo di aver sentito praticamente le stesse cose.

Insomma, ancora una volta la notizia era figlia di alcune speculazioni poco corrette e per nulla fondate. Laddove non c’erano prove in proposito, alcuni hanno preferito cavalcare l’assenza televisvia di Wyatt. A conti fatti, considerando il breve preavviso con cui è stata decisa la sua sconfitta a WrestleMania, è altamente più plausibile che in questo momento la WWE non abbia ancora elaborato una storyline per lui, preferendo concentrarsi su Alexa Bliss – come fatto in queste settimane – per poi far rientrare in scena il personaggio di Wyatt/Fiend più avanti.

Daniele La Spina
Una mattina ho visto The Undertaker lanciare Brock Lesnar contro la scenografia dello stage. Difficile non rimanere incollato. Per Tuttowrestling: SmackDown reporter, co-redattore del WWE Planet, co-presentatore del TW2Night!. Altrove telecronista di volley, calcio, pallacanestro, pallavolo e motori.
15,685FansLike
2,624FollowersFollow

Articoli più letti

Articoli Correlati