Per Mark Henry non è stata un work la lite Cole-McAfee

Vi abbiamo riportato qualche giorno fa della lite occorsa tra Pat McAfee ed Adam Cole. Tale avvenimento continua a far parlare il wrestling web, soprattutto riguardo alla legittimità dello sfogo: fan e addetti ai lavori sono divisi tra chi crede che si tratti di un work e chi, invece, pensa sia stata un episodio organizzato per una eventuale prosecuzione on screen della vicenda.

Nell’ultima edizione del podcast Busted Open Radio, condotto da Bully Ray, ha voluto dire la sua anche Mark Henry. E secondo The World Strongest Man la lite era reale.

Mark Henry: Un tempo, se davi della “persona grassa” a Dusty Rhodes lui uccideva la tua carriera; non potevi più entrare a lavorare in nessun palazzetto quando lui ce l’aveva con te. Pat McAfee ha delle abilità notevoli. Lui riesce ad intimidirti ed è molto abile a parlare, in un certo senso. È astuto. Non puoi pensare di fare il gioco di una persona che riesce a provocarti verbalmente in quel modo e sperare che non accada ciò che è accaduto. Pat ha cominciato a pigiare i tasti giusti. Adam Cole, dal canto suo, è stato l’heel nella situazione perché di fatto è colui che ha cominciato [a scaldare gli animi]. E io adoro Adam Cole. Cole è stato colui che gli ha detto: “proprio tu tra tutti mi sminuisci. Tu che eri un punter”. È lui che ha lanciato il primo vero colpo, quindi lui era l’heel della situazione. […] Solitamente le storyline migliori nascono dalla realtà; e anche se non dovesse essere questo il caso, la storyline si farà. Dovrebbe essere fatta, almeno. Ma, io credo sia il primo caso. Questo non è stato un work, questa è roba reale che va convertita subito in business. Perché è materiale troppo buono per non farci nulla.  

Dal canto loro, al momento della stesura di questa news, né Pat McAfee né Adam Cole sono più tornati a parlare dell’episodio.

Marco Ghironi
Rimasi estasiato quando, da bambino, girai per caso canale e mi imbattei in questo tizio con la maschera strana che sconfiggeva un energumeno esageratamente più grosso di lui. Almeno 15 anni più tardi, cerco settimanalmente di seguire anche lo show secondario di una qualsiasi federazione di wrestling polacca. Nel mentre, condivido pensieri, opinioni e notizie qui su Tuttowrestling, fondendo le mie anime di giornalista e fan sfegatato.
15,655FansLike
2,633FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati