Mickie James: “La WWE non mi considerava importante”

Intervistata al canale YouTube Gaw TV, Mickie James ha parlato per la prima volta dopo il suo licenziamento e le polemiche causate dal caso relativo al sacco della spazzatura, che ha portato al licenziamento di Mark Carrano dalla WWE.

Mickie ha espresso il suo disappunto per “essere sempre stata presentata come ‘vechia’, mentre ho 41 anni e tanti campioni maschi della mia età vengono glorificati per essere campioni a 40 anni. Perchè per me dovrebbe essere differente? Lo considero sessismo ed è una str***ata.”

“Sono felice dei passi in avanti fatti dalla divisione femminile, ma purtroppo non è così per tutte. Non so perchè sono sempre stata messa in secondo piano rispetto alle altre, come se non fossi parte del movimento. Ho dovuto subire molto, fin dal ritorno sono sempre stata bookata come una che non meritasse alcun tipo di momentum.”

La pluricampionessa ha anche rivelato di aver proposto diverse idee, senza però ricevere alcuna risposta positiva: “Ho fatto delle proposte, ma non sono mai stata ascoltata. Proposi uno show tutto al femminile, perchè abbiamo il talento e le risorse per farlo, ma mi è stato detto che non verrà mai fatto, che ‘Evolution è stato il PPV con meno successo della storia della WWE, non capisco perchè ti batti così tanto per questa causa’, e ho capito che operano esclusivamente in termini di business, ma abbiamo perso molte opportunità.”

“Ho taggato Vince perchè era necessario che lo sapesse” ha specificato Mickie, affermando che “ci sono tante cose che accadono senza che lui possa saperlo, perchè deve gestire un colosso da milioni e milioni di dollari. Con me è sempre stato rispettoso.”

15,691FansLike
2,636FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati