Lars Sullivan è stato licenziato dalla WWE

Secondo un report postato qualche ora fa da PWInsider, si sarebbe chiusa l’esperienza in WWE di Lars Sullivan.

La notizia è improvvisa, ma il wrestler sarebbe stato licenziato senza far trapelare grandi notizie nel mese di Dicembre, nonostante avesse fatto il suo ritorno a SmackDown poco prima, con un’impressionante serie di attacchi e promo volti a spingerlo come un potenziale monster heel, con anche due vittorie in match singoli contro Jeff Hardy e Shorty G.

Alcuni dirigenti della WWE, contattati da Mike Johnson, gli hanno confermato ufficialmente il rilascio del performer.

Un continuo saliscendi in WWE

La carriera di Lars Sullivan in WWE è stata caratterizzata, fin dal principio, da alti e bassi davvero clamorosi.

Sullivan era stato infatti pushato dalla WWE fin dai tempi di NXT. Approdato nel Main Roster, sembra tutto pronto per un push importante per lui nel 2019, benedetto direttamente da Vince McMahon. Dei problemi di ansia, tuttavia, gli impediscono di passare dal “limitato” palcoscenico di NXT a quello ben più sotto i riflettori del main roster. Sullivan dunque “sparisce” dai radar della WWE, per un lungo periodo

Nello stesso anno erano stati scoperti svariati commenti sessisti, omofobi e razzisti che The Freak avrebbe postato su alcuni forum di bodybuilding in giovane età.

Come se non bastasse, quando finalmente riesce a debuttare a Raw un infortunio lo tiene fuori dai giochi per diversi mesi.

La possibile rinascita, mai avvenuta

Lars Sullivan rientra nella seconda metà del 2020, e nuovamente il suo sembra un ritorno importante. Demolisce Jeff Hardy, viene draftato a Smackdown e sembra davvero tutto pronto, nuovamente, per un push importante. Improvvisamente, tuttavia, sparisce nuovamente dagli schermi. Questa volta non si sa davvero nulla della sua assenza, pertanto si ipotizza semplicemente che la WWE non avesse più piani per lui. Un improvviso cambio di rotta, che lo porta a non essere più presente nemmeno nel backstage a partire dalla metà di Dicembre. Di lui si perde dunque ogni traccia fino alla notizia di oggi del suo licenziamento, che a quanto pare sarebbe avvenuto proprio in quel periodo.

15,041FansLike
2,617FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati