L’arbitro Mike Chioda ha debuttato a Dynamite

Nell’ultima edizione di AEW Dynamite c’è stato un ritorno importante su un ring di wrestling.

Mike Chioda, arbitro che in carriera ha officiato per 33 anni, 31 dei quali sotto contratto con la WWE, ha compiuto il debutto con la AEW. Ha inizialmente diretto il match valevole per il TNT Championship tra Cody e Scoprio Sky, poi è stato l’arbitro del main event tra Chris Jericho e Orange Cassidy. Proprio con Jericho c’è stato un angle nel backstage, poco prima dell’incontro con Cassidy, nel quale il “Demo God” ha cercato di corrompere Chioda per dargli una mano a conquistare la vittoria.

Chioda è stato uno dei nomi compresi nell’ondata di licenziamenti operata dalla WWE nel mese di aprile, atta a “tagliare i costi” durante l’esplosione della pandemia di COVID-19 (qui avevamo riportato i suoi commenti a caldo dopo il licenziamento). Si pensava che la federazione di Stamford potesse, una volta passato il primo periodo, reintegrare alcuni ex dipendenti, tra i quali sarebbe dovuto rientrare anche Chioda; tuttavia la compagnia di Tony Khan si è mossa prima.

Mike Chioda è un nome di assoluto spessore ed esperienza che va a rimpolpare una classe arbitrale spesso criticata, quella della AEW, per essere troppo flessibile sul regolamento (come riportano i colleghi di Ringisde News). Al momento della stesura della notizie non si conoscono né i dettagli né la durata dell’accordo stretto tra Mike Chioda e la AEW.  

Marco Ghironi
Rimasi estasiato quando, da bambino, girai per caso canale e mi imbattei in questo tizio con la maschera strana che sconfiggeva un energumeno esageratamente più grosso di lui. Almeno 15 anni più tardi, cerco settimanalmente di seguire anche lo show secondario di una qualsiasi federazione di wrestling polacca. Nel mentre, condivido pensieri, opinioni e notizie qui su Tuttowrestling, fondendo le mie anime di giornalista e fan sfegatato.
15,653FansLike
2,631FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati