John Morrison, l’Hit Row e altri wrestler sono stati licenziati dalla WWE

Un’altra ondata di licenziamenti, dopo quelli che due settimane avevano già visto diciotto wrestler salutare la compagnia, ha colpito la WWE durante la notte. Il responsabile delle relazioni con i talenti della WWE John Laurinaitis ha infatti inviato una email affermando che la Hit Row (Top Dolla, Isaiah “Swerve” Scott & Ashante “Thee” Adonis), John Morrison, Tegan Nox, Drake Maverick, Shane Thorne e Jaxson Ryker sono stati licenziati.

La ragione dei licenziamenti, ancora una volta, è quella di “tagli al budget”. Come detto si tratta del secondo giro di licenziamenti che colpisce la WWE questo mese. Il 4 novembre, appena due settimane fa, erano stati infatti licenziati diciotto wrestler, tra cui Keith Lee, Nia Jax, Karrion Kross, Eva Marie, Gran Metalik, Lince Dorado, Scarlett Boudreaux, Oney Lorcan e Ember Moon.

L’Hit Row aveva debuttato nel main roster lo scorso ottobre insieme a B-Fab, la quale è stata uno dei diciotto nomi licenziati due settimane fa.

John Morrison aveva firmato nuovamente con la WWE nel 2019 dopo otto anni d’assenza. Era stato prontamente messo in coppia con The Miz durante questo secondo stint nella compagnia, con il duo che aveva affrontato Bad Bunny e Damian Priest in a match a WrestleMania 37 lo scorso aprile. The Miz aveva turnato su Morrison lo scorso agosto, tuttavia i due non hanno mai avuto la possibilità di affrontarsi visto che Miz è stato poi annunciato come concorrente di Ballando con le Stelle. La moglie di Morrison, Taya Valkyrie (conosciuta in WWE come Franky Monet) era un altro dei nomi lasciati andare due settimane fa.

Tegan Nox aveva firmato con la WWE nel 2017 per partecipare alla prima edizione del Mae Young Classic, salvo poi essere costretta a saltarlo a causa della lacerazione del legamento collaterale anteriore del ginocchio a pochi giorni dal torneo. Tornò successivamente nella seconda edizione del torneo, solo per rimediare un infortunio all’altro ginocchio. Tegan aveva esordito nel main roster lo scorso luglio in un tag team con Shotzi Blackheart chiamato semplicemente Shotzi & Nox. Il team è stato usato sporadicamente prima che Nox fosse draftata al roster di RAW lo scorso mese mentre Shotzi era rimasta a SmackDown.

Drake Maverick aveva firmato con la WWE nel 2017 ed era stato immediatamente nominato General Manager di 205 Live. Era poi apparso principalmente a 205 Live e NXT, con sporadiche apparizioni nel main roster principalmente all’assalto del 24/7 Championship. Era stato licenziato in precedenza nell’aprile 2020, ma era poi stato nuovamente rimesso sotto contratto.

Jaxson Ryker aveva firmato con la WWE nel 2017 ed è stato un membro dei Forgotten Sons a NXT. La stable aveva fatto il suo debutto nel main roster WWE nel 2020, ma la gimmick era stata poi cancellata dopo alcuni tweet controversi pubblicati dallo stesso Ryker. Successivamente in quell’anno Ryker era stato affiancato a Elias, prima che i due splittassero nel maggio di quest’anno. Ryker era apparso recentemente in prevalenza a Main Event.

Shane Thorne aveva firmato con la WWE nel 2016 in un tag team con Nick Miller chiamato TM-61. Era stato chiamato nel main roster inizialmente nel 2020 come assistito di MVP, tuttavia quell’act fu cancellato velocemente. Era stato rimandato a NXT prima di fare il suo ritorno nel settembre di quell’anno come membro della Retribution con il ringname Slapjack. La Retribution è stata smembrata all’inizio di quest’anno e da quel momento Thorne aveva lottato prevalentemente in dei dark match, salvo poi prendere parte alla Andre The Giant Memorial Battle Royal ad aprile.

Di seguito la mail inviata da Laurinaitis e di cui pubblichiamo la traduzione:

A causa di tagli al budget, i seguenti talenti della WWE sono stati licenziati oggi, 18 novembre 2021. John Morrison, Top Dolla, Ashante Adonis, Isaiah Swerve Scott, Tegan Nox, Drake Maverick, Shane Thorne e Jaxson Ryker.

Grazie,
John Laurinaitis

Rimane da vedere, al momento, se i nomi licenziati si limiteranno a questi oppure se ne seguiranno altri nelle prossime ore. Rimanete su Tuttowrestling.com per eventuali aggiornamenti sulla vicenda.

Lorenzo Pierleonihttps://www.tuttowrestling.com/
Dicono che sia il vicedirettore di Tuttowrestling.com ma non ci crede tanto nemmeno lui, figuriamoci gli altri. Scrive da otto anni il 5 Star Frog Splash, per un totale di oltre 200 numeri. Cosa gli abbiano fatto di male gli utenti di TW per punirli così è ancora ignoto. A marzo 2020 si ritrova senza niente da fare, inizia un podcast e lo chiama The Whole Damn Show. Così, de botto, senza senso.
15,941FansLike
2,609FollowersFollow

Articoli più letti

Articoli Correlati