Indiscrezioni sul ritorno di Brock Lesnar

L’episodio della scorsa notte di SmackDown si è concluso con il ritorno a sorpresa di “The Beast Incarnate”, Brock Lesnar.

I momenti conclusivi dell’Undisputed WWE Universal Title match tra Riddle e Roman Reigns hanno visto “The Tribal Chief” sventare un tentativo di RKO e poi mettere al tappeto Riddle per lo schienamento. Mentre Reigns celebrava e affermava di aver distrutto tutti, la musica di Brock Lesnar è risuonata. Brock è dunque apparso a sorpresa nella “sua” Minneapolis, ed in un primo momento ha offerto la sua mano a Reigns, in quello che sembrava essere un segno di rispetto. Poi però Brock ha afferrato il Campione e ha messo a segno la sua F-5, seguita da un paio di F-5 anche per gli Usos, chiudendo la puntata per il tripudio del pubblico presente.

Poco dopo è stato ufficialmente annunciato dalla WWE che sarà proprio Brock Lesnar a sfidare Roman Reigns per il titolo a Summerslam, in un last standing man match.

Quando è stato deciso il suo ritorno?

Secondo alcune indiscrezioni pubblicate da Fightful, l’incontro annunciato per Summerslam non era nei piani originali per questo importante Premium Live Event. Prima che Brock fosse “designato” per lo spettacolo, il piano originale era di far tornare Randy Orton, e costruire un match tra lui e lo stesso Reigns.

Tuttavia, con gli ultimi aggiornamenti sullo stato di salute di Randy Orton, si è paventato il concreto rischio che la sua assenza per infortunio possa durare addirittura fino all’anno prossimo. Non potendo dunque portare avanti i piani originari, i Dirigenti della WWE avrebbero scelto proprio Brock per prendere il suo posto.

Le persone nel backstage hanno iniziato a essere informate del ritorno di Brock a SmackDown intorno alle 17:00, ovvero poche ore prima dello show. Lesnar, tuttavia, non è apparso nei riepiloghi interni distribuiti appena prima dello spettacolo.

Il “piano b” per il ritorno di Lesnar, secondo la suddetta fonte, avrebbe iniziato a prendere piede tre settimane fa. Erano già note internamente, dunque, le indagini interne su Vince McMahon e John Laurinaitis, sebbene la notizia non fosse ancora di pubblico dominio. I due eventi, tuttavia, non hanno alcun tipo di correlazione tra loro; il ritorno di Brock Lesnar non ha infatti alcun tipo di legame con le vicende societarie della WWE, e come detto è stato messo in piedi esclusivamente per costruire un main event sostitutivo per Summerslam.

Andrea De Angelis
Andrea De Angelis
Appassionato di Wrestling da diversi anni, tra i suoi preferiti Undertaker, The Rock e Kurt Angle. Cura la sezione notizie del sito
15,941FansLike
2,645FollowersFollow

Articoli più letti

Articoli Correlati