Impact Wrestling Report 27/06/2013

Sting e Kurt Angle intervengono sul ring per annunciare che stanotte verrà annunciato il terzo membro della Main Event Mafia.

Chris Sabin si avvia al ring per il suo title match ma viene fermato da Bully Ray, Mr. Anderson e D.O.C. che lo tengono fermo. Bully minaccia Sabin e gli dice che, in caso di sua vittoria stanotte, non dovrà permettersi di incassare l'X-Division Title per avere una shot al suo World Heavyweight Title.

Suicide batte Kenny King e Chris Sabin via Roll Up scorretto su King in un 3-Way match e conquista l'X-Division Title. Dopo il match arriva Hulk Hogan con TJ Perkins, il vero uomo che si nascondeva dietro la maschera di Suicide, che è stato malmenato e al quale è stato rubato il ringgear di Suicide. Hogan intima a “Suicide” di svelare la sua identità, ma questo fugge via.

Hulk Hogan nel backstage dice che non gli importa chi sia e dove sia andato Suicide, ma ha tempo fino a stanotte per svelare la sua vera identità.

Adam Ohriner (ovvero The Big O, l'amico di Zack Ryder) batte Ryan Howe via Scoop Slam nella GutCheck Challenge.

Sting e Kurt Angle si dirigono nella Club Room per reclutare il loro nuovo membro.

Bully Ray avvicina TJ Perkins in uno spogliatoio e gli chiede se dietro a tutto questo ci sia la Main Event Mafia e se ne sappia qualcosa. Perkins nega e dice che stanotte gli è stata rubata un'opportunità alla quale lavorava duramente da tempo, per poi aggiungere che non ha davvero idea su chi possa esserci dietro a tutto.

Mickie James batte Velvet Sky via Hangman's Clutch e conserva il Knockouts Title. Prima del match Mickie aveva spinto Velvet a ritirarsi del match cercando di minacciarla riguardo alla salute del suo ginocchio, ma Velvet aveva scelto di lottare lo stesso. Dopo il match Christy Hemme intervista Velvet che appare affranta e dichiara di avere il cuore spezzato.

Sting e Angle sono nel backstage quando Bobby Roode passa tra loro per andare a disputare il suo match. I tre sorridono e poi Roode va via.

Hulk Hogan chiede indizi sull'identità di Suicide all'arbitro dell'X-Division Title match di stanotte, senza ottenere granché. Hogan dice allora di andare a cercare Suicide e di dirgli che se non rivelerà la sua identità entro stanotte perderà l'X-Division Title.

Magnus batte Bobby Roode via Michinoku Driver in un match valido per le Bound for Glory Series, conquistando 7 punti.

Bully Ray, D.O.C. e Mr. Anderson fanno irruzione in uno spogliatoio in cui Chavo Guerrero, Robbie E e Jesse Godderz si stanno cambiando per chiedere se qualcuno di loro sia Suicide, lo abbia visto, o abbia parlato con Sting ed Angle. Alla risposta negativa, Bully dice che se scoprirà che uno di loro è Suicide a commettere un suicidio sarà la loro carriera.

James Storm & Gunner sono nel ring ed il Cowboy spiega che ha scelto Gunner non perché gli piaccia particolarmente o perché vada particolarmente d'accordo con lui, ma perché la sua stazza e la sua potenza parlano per lui e nulla può andare storto se c'è lui. I due vengono interrotti da Robbie E, Jesse Godderz e Tara, con i primi due che si vantano di essere il futuro del professional wrestling, i BRO mens. James Storm li prende in giro credendo che si chiamino BROmance e poi prende in giro anche Tara chiamandola “butterface”. Jesse attacca Storm che però lo atterra e Robbie E porta via il suo tag team partner.

Sting e Angle, intervistati dal cameraman di Impact Wrestling, dicono che questa è una magnifica serata perché tutti vogliono sapere chi è il terzo membro della MEM e chi è in realtà Suicide. Angle incita Sting ad andare a parlare con l'uomo misterioso ed i due se ne vanno.

Samoa Joe batte Mr. Anderson via Coquina Clutch in un match valido per le Bound for Glory Series, conquistando 10 punti. Durante il match erano intervenuti D.O.C. e Knux a distrarre Joe, che però vengono attaccati da Sting e Kurt Angle e rispediti nel loro Covo. Dopo il match viene svelato che Samoa Joe è il terzo membro della MEM.

Sting nel backstage consegna un abito a Samoa Joe, che dice a lui e Angle che se vogliono fare fuori i poteri forti lui è con loro.

Hulk Hogan va sul ring e incita Suicide ad uscire e a svelare la sua identità. Suicide però si rifiuta e Hogan sta per privarlo del titolo, quando esce Bully Ray a minacciare l'X-Division Champion. Ray dice che non gli importa chi è in realtà ma solo che non incasserà la sua shot contro di lui, dato che ha vinto solo perché ha messo paura a Sabin. Bully dice a Suicide di ritirarsi mentre Hogan continua a voler sapere chi si nasconde sotto la maschera. Suicide dice che Bully Ray chiede alla gente se sappia chi sia lui, ma Suicide si chiede se Bully sappia chi sia lui. Suicide dice che dovrebbe perché lo ha già battuto in passato. Suicide si toglie il cappuccio e si rivela essere Austin Aries, che dice che lui è l'inventore dell'opzione C, che ha già incassato l'X-Division Title per vincere il World Heavyweight Title e che lo farà di nuovo.

Lorenzo Pierleoni
Lorenzo Pierleonihttps://www.tuttowrestling.com/
Dicono che sia il vicedirettore di Tuttowrestling.com ma non ci crede tanto nemmeno lui, figuriamoci gli altri. Scrive da otto anni il 5 Star Frog Splash, per un totale di oltre 200 numeri. Cosa gli abbiano fatto di male gli utenti di TW per punirli così è ancora ignoto. A marzo 2020 si ritrova senza niente da fare, inizia un podcast e lo chiama The Whole Damn Show. Così, de botto, senza senso.
15,941FansLike
2,680FollowersFollow

Articoli più letti

Articoli Correlati