EC3 parla di TNA, POP TV e Daniel Bryan

L'ex TNA World Champion EC3 è stato ospite a Ring Rust Radio per parlare di diversi argomenti. Di seguito uno stralcio:

Sullo spogliatoio TNA e POP TV:“Penso che il talento ci sia e che il team creativo stia lavorando bene. Molti ragazzi che stanno avendo una chance ora e che non l'hanno avuta prima sono nuovi, o non stavano sfruttando al meglio le opportunità che avevano, perchè non mi va di dire che non ce le hanno mai avute. Nessuno è più grande del business o della compagnia. Siamo tutti ingranaggi della stessa macchina, e questi ragazzi vogliono esserlo così tanto, che quando sono stati inseriti nella macchina, l'hanno fatta inceppare. Lo spogliatoio in questo momento è saldo, il morale è alto, tutti sono uniti ed orgogliosi di ciò che sta succedendo e c'è un'atmosfera di squadra. Penso che anche il prodotto ne stia traendo beneficio. Per ora non ci sono detrattori, 'uova marce', e niente musi lunghi. Tutti sono contenti di andare al lavoro e raggiungere qualche obiettivo.

“Per quanto riguarda i numeri, non ne so molto. Non mi ci concentro, perchè io penso che nel momento in cui inizieremo a far caso ai numeri, quello sarà il momento in cui staremo iniziando a perdere concentrazione verso una cosa che facciamo molto bene. Quello che credo stiamo facendo meglio è lo sviluppo dei personaggi, continuità e storie logiche e che hanno senso. Ci stiamo man mano allontanando dal classico 'fischiate un tizio' o 'tifate un tizio' solo perchè sono buoni o cattivi. I personaggi hanno motivazioni e ragioni per ciò che fanno, e il talento ha la possibilità di far suo quel personaggio. Questo è ciò che secondo me stiamo facendo molto bene, e quello su cui bisogna continuare a puntare. Non possiamo dormire sugli allori per migliorare. Non possiamo pensare di fermarci se la gente dice che adesso lo show è bello, non possiamo. Dobbiamo continuare a lavorare duramente e fare meglio per migliorare e restare più concentrati. Tutto si condensa in uno show ben confezionato, quindi andiamo avanti così.”

Sul ritiro di Daniel Bryan:“Daniel Bryan è una delle persone più belle che ci siano, non so come descriverlo. E' il wrestler più rispettato, il migliore. Posso dire ancora che è il migliore, perchè lo è, è il migliore. E' molto brutto perdere un atleta, soprattutto quando non sappiamo ancora se avesse raggiunto il suo picco, per quanto era bravo. Le commozioni cerebrali sono paurose e pericolose, ed abbiamo perso uno dei migliori, se non il migliore. E' molto triste, ma sono anche contento, perchè so che quel ragazzo avrà successo in qualunque cosa voglia fare. Spero che avrà un grande futuro, cosa di cui sono sicuro, ed ha una bellissima moglie, quindi cosa potrebbe andare storto? Mi mancgerà molto, ma che lignaggio ha lasciato? Un innovatore che ha introdotto moltissime cose diverse, un'ispirazione per tutti quelli che amano il wrestling o quelli che vogliono esserlo. Che Dio lo benedica.”

Dario Rondanini
Grandissimo appassionato di wrestling che segue dal 2003, grazie a Tuttowrestling ha avuto la possibilità di vedere dal vivo diversi show WWE e non. Si occupa dei report di Impact Wrestling, ma dà una mano un po' ovunque, anche con editoriali, podcast e news.
14,938FansLike
2,617FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati