E’ morto Kamala

James Harris, meglio noto nel mondo del Wrestlint come Kamala, è morto all’età di 70 anni.

Harris ha debuttato nel ring nel 1978, e nella sua carriera c’è una lunga militanza in WWE, dove appunto interpretava il personaggio del gigante ugandese Kamala, atleta dalla mole mastodontica ma alquanto sempliciotto, guidato a distanza dal suo trainer a bordo ring. Uno dei pionieri della fine degli anni ’80, presenza regolare sugli schermi dell’allora WWF nel momento di grande splendore in cui comparivano personaggi come Hulk Hogan e Andre The Giant. Nel 1992 ebbe un feud con The Undertaker e partecipò al primo Coffin Match nella storia della federazione di Vince McMahon, a Survivor Series ’92. Oltre alla WWF, Kamala ha avuto stint anche nella United States Wrestling Association e nella World Championship Wrestling. L’ultimo periodo della sua carriera l’ha trascorso lottando nel circuito indipendente, affrontando tra gli altri anche Daniel Bryan in un match per il titolo della Ring Of Honor nel settembre del 2006.

Le sue condizioni di salute erano da tempo piuttosto critiche, principalmente a causa del diabete. Già quasi dieci anni fa, infatti, i medici furono costretti ad amputargli prima un piede, poi la gamba sinistra e infine anche la gamba destra. Nel 2017 fu sottoposto ad un intervento chirurgico a cuore e polmoni che, a causa di complicazioni, lo costrinse a rimanere attaccato ad un respiratore artificiale per diverso tempo prima di riuscire a respirare nuovamente in autonomia.

Ho parlato con la moglie di Kamala. È risultato positivo alla COVID mercoledì, che probabilmente ha contratto da una delle numerose visite cui ha dovuto sottoporsi al centro di dialisi. È stato ricoverato mercoledì sera e sembrava stabile e sereno stamattina [di domenica]. Ha avuto un arresto cardiaco ed è venuto a mancare questo pomeriggio.

Come riporta Jason King di ESPN, Kamala avrebbe contratto la COVID-19 nella giornata di mercoledì scorso, verosimilmente durante una delle tante visite sostenute al centro di dialisi (a cadenza settimanale) in cui era in cura. Ricoverato da mercoledì stesso, è venuto a mancare ieri sera in seguito ad un arresto cardiaco.

Molti si sono già uniti nelle condoglianze e nel ricordo di Kamala, tra cui la AEW e la WWE.

All’interno, il comunicato ufficiale WWE: “La WWE è addolorata nell’apprendere che James Harris, noto ai fan come Kamala, è venuto a mancare all’età di 70 anni. Sotto il terrificante trucco facciale di Kamala, 2 metri di altezza per 172 kg, Harris ha combattuto contro le più grandi Superstars nella storia dello sports-entertainment come Hulk Hogan, The Undertaker e Andre The Giant. Ha terrorizzato i suoi avversari ed entusiasmato tifosi con le sue apparizioni nella World Class Championship Wrestling, WCW e WWE fino al 2006. La WWE estende le sue condoglianze alla famiglia di Harris, ai suoi amici e ai suoi fan.
La AEW e il mondo del wrestling sono in lutto per la scomparsa della leggenda James “Kamala” Harris, i nostri pensieri sono con la sua famiglia, i suoi amici e i suoi fan

Anche lo staff di Tuttowrestling si stringe intorno alla famiglia di James Harris per la loro perdita.

Redazione Tuttowrestling
La redazione di Tuttowrestling ha ospitato in oltre venti anni di storia tutte le principali firme italiane del settore, inclusi i commentatori televisivi prima su Sky e poi su Discovery.
15,041FansLike
2,617FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati