Deonna Purrazzo difende Steve Cutler dopo il licenziamento

All’inizio di questa settimana, la llottatrice di Impact Deonna Purrazzo ha confermato che lei e il suo fidanzato, Steve Cutler, sono risultati positivi al COVID-19 all’inizio di gennaio. Cutler è stato licenziaro giovedì dalla WWE.

@SteveCutlerWWE e io eravamo risultati positivi per COVID, all’inizio di gennaio“, ha scritto Purrazzo all’inizio di questa settimana. “Non abbiamo avuto sintomi ma abbiamo preso tutte le precauzioni necessarie. Grazie per gli auguri ma siamo sani e di buon umore. Quando una porta si chiude, un’altra si apre.

L’ira di Vince McMahon

Le voci che vi abbiamo riportato alcuni giorni fa affermavano che Vince McMahon non era affatto contento, per usare un eufemismo, del fatto che Steve Cutler si fosse ammalato. Soprattutto le circostanze, ovvero un party per festeggiare capodanno, avrebbero fatto arrabbiare molto il Chairman della WWE; lui stesso, infatti aveva promesso a diversi lottatori, come il WWE Universal Champion Roman Reigns, che ci sarebbe stato unambiente di lavoro sicuro. Le stesse voci parlavano di come Cutler fosse stato visto nel backstage con diversi altri lottatori, a dispetto della sua positività.

Deonna Purrazzo ha voluto commentare queste voci, smentendo categoricamente quest’ultima affermazione e “ridimensionando”, almeno ovviamente secondo la sua opinione, il discorso legato al party.

Ok, abbiamo partecipato a una festa di Capodanno, come dozzine di altre persone“, ha scritto la Purrazzo. “Quando Steve è risultato positivo al test prima di Smackdown, è stato rimandato a casa e ha immediatamente avviato la quarantena. NON era al lavoro quando è risultato positivo. Smettetela di interpretare male la verità per i clickbait “.

Il party di capodanno “incriminato”

Ovviamente sono stati in molti a criticare la scelta di partecipare, in tempi di pandemia, ad un party, ed ecco in tal senso la risposta di Deonna Purrazzo:

Va bene, ma anche altre persone lo facevano, e loro sono ancora impiegate“, ha risposto la Purrazzo. “Il mio ragionamento è che ero a una festa con persone con cui ho trascorso TUTTO l’anno scorso e che vengono testate ogni settimana. È accaduto lo scenario peggiore. Una volta che ne siamo stati consapevoli, abbiamo preso ogni precauzione per effettuare i test e metterci in quarantena correttamente. Gli articoli che insinuano il contrario sono FALSI.

Steve Cutler è riapparso a SmackDown a dicembre, con Wesley Blake, entrambi come scagnozzi di King Corbin; l’dea è stata repentinamente abbandonata, probabilmente proprio per le vicissitudini che hanno portato al suo licenziamento. Attualmente dovrà osservare la clausola di non competizione, che per 90 giorni gli impedirà di esibirsi in altre compagnie di wrestling.

Redazione Tuttowrestling
La redazione di Tuttowrestling ha ospitato in oltre venti anni di storia tutte le principali firme italiane del settore, inclusi i commentatori televisivi prima su Sky e poi su Discovery.
15,042FansLike
2,617FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati