CM Punk: “Voglio lavorare coi giovani”

Mentre il suo arrivo in AEW continua a far parlare tutti, CM Punk ha iniziato anche a parlare dei suoi piani nella sua nuova casa. Dopo aver detto di più sul tipo di accordo, l’atleta di Chicago ha infatti ribadito i suoi obiettivi espressi nel promo.

“Mi eccita la prospettiva di lavorare con Brian Pillman Jr, Powerhouse Hobbs, Ricky Starks, Jungle Boy, Darby Allin, Jon Moxley. Non ho mai lavorato con Moxley, mai lottato contro gli Young Bucks o Kenny Omega, ce ne sono tantissimi.”

“Ci sono le possibilità per molti dream match come li chiamano ora, chi altro verrà? Non ne ho idea” ha affermato Punk, che poi rivolgendosi a Tony Khan ha scherzato “tu lo sai sicuramente”.
“Come ho detto nel promo, sono qui per i fan e per me stesso, non sono un bugiardo. Poter andare la fuori e tornare a divertirmi mi gasa, è un ambiente in cui tutto può succedere, non ci sono limiti.”

Punk ha anche dichiarato di “non avere heat con nessuno presente oggi. Non mi serve il gossip perchè è una serata positiva, quindi non c’è motivo di parlare di heat.” In molti si chiedono se l’ex stella di ROH e WWE sarà un problema per Colt Cabana, ex migliore amico col quale fu coinvolto in una causa legale.

15,941FansLike
2,596FollowersFollow

Articoli più letti

Articoli Correlati