Bret Hart paragona Roman Reigns a Lex Luger

Bret Hart, in una recente intervista a Notts Tv News Bret Hart, ha affrontare una vasta serie di argomenti, tra i quali un interessante paragone riguardante una delle attuali stelle di punta della WWE, ovvero Roman Reigns.

Ecco cosa ha dichiarato il canadese, fortunatamente sulla via della piena guarigione dopo il tumore alla prostata, su di un possibile paragone tra Roman Reigns e Lex Luger, ed eventualmente tra lui e Daniel Bryan:

“Ci può essere: hanno cercato, credo, di boicottare CM Punk, cercando, sempre a mio parere, di non farlo apparire come una grossa superstar, affidando tutti i main event a quelli più grossi e muscolosi come Batista, dunque lui li ha mollati. Per loro fortuna avevano Daniel Bryan che poteva colmare questo vuoto, poichè entrambi erano dei veri wrestler. Sono entrambi dei veri wrestler, gente che sa lottare davvero bene. Mi tolgo il cappello di fronte a loro, sono dei wrestler incredibili. Poi però Daniel Bryan si è infortunato, ed allora hanno cercato di proporre Roman Reigns. Penso che Roman Reigns sia un wrestler sufficiente , e che abbia del potenziale. Se però abbia il potenziale per prendesi sulle spalle la compagnia, questo non lo so. Non sembra che i fan siano dalla sua parte, ma credo che questo sia dovuto al cattivo booking, come alla Royal Rumble, dove l'hanno fischiato per tutto il poco tempo in cui è stato sul ring. Poi lo hanno fatto picchiare dall'Authority, ovvero dieci tizi lo hanno preso a calci quando era a terra. Poi è tornato nel backstage, per poi riapparire verso la fine del match, ma comunque non ha vinto, è stato fregato da Triple, eppure era tutto troppo forzato ed artificioso affinchè i fan lo digerissero.

Successivamente lo hanno per così dire trascurato, e questo lo ha ulteriormente danneggiato in vista di Wrestlemania. Penso che sia stato un pessimo booking; avrebbero dovuto farlo entrare presto nella Rumble, e farlo combattere per la vittoria fino alla fine. Fargli eliminare un avversario dopo l'altro, magari non sprecando gente come Mark Henry e Big Show, buttati fuori come se fossero fuscelli di 50 chili. Se la Royal Rumble fosse vera, gli ultimi due a rimanere sul ring avrebbero dovuto essere proprio questi due, ma li hanno fatti eliminare come se pesassero 50 chili. Ecco, questo non ha senso per me”

L'intervista completa è disponibile a questo link.

15,041FansLike
2,617FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati