Andrade voleva il controllo creativo del suo personaggio in AEW

Andrade ha debuttato a sorpresa nella AEW la scorsa settimana, durante la puntata settimanale di Dynamite. Una apparizione che come detto ha sorpreso molti, tuttavia tra lui e la WWE non era in vigore alcuna clausola di non competizione, dunque non c’è stato alcun impedimento al raggiungimento dell’intesa con la suddetta AEW.

Lo scoglio della trattativa

Secondo alcune indiscrezioni fornite da Wrestling Inc, Andrade e Tony Khan si sono incontrati in Florida la settimana in cui è stato licenziato dalla WWE. C’erano piani molto precoci e motivati ​​per far entrare lo stesso Andrade nella AEW.

Tuttavia, al momento del loro primo incontro, non sarebbe stata trovata una piena intesa tra le due parti. Andrade aveva infatti alcune richieste che avevano inizialmente bloccato i negoziati. Voleva il controllo creativo e il potere di porre il veto agli incontri persi. Alla fine è stato raggiunto un compromesso, in cui avrà un controllo creativo limitato sulle modalità con le quali termineranno i suoi match.

Andrade vuole anche lavorare con altre Compagnie. Ci sono stati anche colloqui con Impact Wrestling, ed erano disposti ad accettare le sue richieste di controllo creativo, ma erano troppo distanti sui soldi e sul calendario delle date.

In particolare, Impact Wrestling e Andrade erano quantomeno “vicini a un’apparizione one time only”, ma ma al momento non è accaduto nemmeno questo.

Redazione Tuttowrestling
La redazione di Tuttowrestling ha ospitato in oltre venti anni di storia tutte le principali firme italiane del settore
15,944FansLike
2,611FollowersFollow

Articoli più letti

Articoli Correlati