Anche Tenille Dashwood ha subito abusi e violenze in passato

Lo Speaking Out movement ha incoraggiato tantissime donne appartenenti al mondo del pro wrestling di farsi avanti e raccontare le loro esperienze di abusi e violenze.

Nelle ultime ore ha voluto condividere alcuni aspetti del proprio passato anche Tenille Dashwood (aka Emma in WWE), lottatrice attualmente sotto contratto con Impact Wrestling. Anche Dashwood ha voluto lasciare il suo racconto su Twitter, incoraggiando le altre donne che ancora non si sono fatte avanti a non aver paura di condividere queste esperienze traumatiche per innescare effettivamente un cambiamento nel sistema.

È davvero triste e folle pensare che in un ambiente mixed gender come quello del pro wrestling, tantissime situazione come queste siano state considerate normali nel corso degli anni. Faccio un applauso a tutte coloro che si sono esposte e hanno parlato, soprattutto per avere avuto il coraggio di farlo. Negli scorsi anni anche io ho delle situazioni da denunciare… Sono stata abusata sessualmente, stalkerizzata e a mia volta ho ricevuto fotografie indesiderate… Sono stata in situazioni denigranti così tante volte che non riuscirei nemmeno a contarle. Capisco quanto sia difficile anche solo formularlo ad alta voce, figuriamoci farlo pubblicamente. Ancora oggi io combatto con me stessa per questo. Ci sono alcune cose che non ho condiviso mai con nessuno perché mi vergognavo e mi imbarazzava anche solo riconoscere che fosse successo. Ho sempre temuto ciò che le persone avrebbero potuto dire e ho temuto anche le ripercussioni che avrei subito. Non volevo essere responsabile del licenziamento di qualcuno, tuttavia non volevo nemmeno continuare lo sconforto di lavorare al fianco di persone che non avrebbero subito ripercussioni nonostante le mie denunce. Ora vedo davvero il beneficio di raccontare ogni cosa e sarò al fianco di tutte queste persone forti e coraggiose che si sono fatte avanti, come sarò al fianco di coloro che ancora non si sentono pronte a raccontare le loro esperienze e che hanno bisogno di metabolizzare a modo loro. Ho dato la colpa sempre a me stessa per alcune di queste cose che mi sono successe e me le ho sempre allontanate chiudendomi in una corazza, ma la verità è che non avrei dovuto farlo! Non va bene… Non è mai stato giusto e mai lo sarà.

Marco Ghironi
Rimasi estasiato quando, da bambino, girai per caso canale e mi imbattei in questo tizio con la maschera strana che sconfiggeva un energumeno esageratamente più grosso di lui. Almeno 15 anni più tardi, cerco settimanalmente di seguire anche lo show secondario di una qualsiasi federazione di wrestling polacca. Nel mentre, condivido pensieri, opinioni e notizie qui su Tuttowrestling, fondendo le mie anime di giornalista e fan sfegatato.
15,655FansLike
2,634FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati