Anche Matt Riddle accusato di molestie sessuali

Prosegue la lunghissima serie di accuse di molestie sessuali, tramite l’hashtag #SpeakingOut ai danni di atleti e/o dirigenti nel mondo del Wrestling, ma questa volta con un nome decisamente più importante: dopo Jim Cornette e sua moglie, il vicepresidente della NWA Dave Lagana, Jordan Devlin di NXT UK, Joe Coffey, El Ligero e Travis Banks, è la volta di Matt Riddle, prossimo al debutto a Smackdown, e per il quale la WWE ripone anche diverse speranze e piani.

Ad accusarlo è Candy Cartwright, una wrestler del circuito indipendente. La Cartwright ha dichiarato, usando il già citato hashtag, che nel maggio 2018 stava viaggiando con Riddle e alcuni altri lottatori, e mentre gli altri atleti dormivano, Riddle abusò sessualmente di lei:

(Sto scrivendo questo poichè per tanto tempo sono stata così triste. Non mi rendevo conto che quello che mi aveva fatto non andava bene. Ora mi rendo conto, leggendo queste storie di altre donne coraggiose, che non posso più avere paura e devo parlare)
(Nel maggio 2018, stavo viaggiando con Matt Riddle e pochi altri wrestlers. Durante il viaggio nel pulmino, mentre gli altri tre wrestler si erano addormentati, Matt mi chiese di ‘saltare sul suo pene’. Quando mi rifiutai (sebbene fossimo già stati insieme in passato..)

(…ero decisamente non a mio agio in quella situazione). Quando gli dissi di no, mi afferrò per la gola, e strangolandomi mi disse ‘Cosa ne dici se semplicemente ti costringessi?’. Finii per praticargli del sesso orale (pregando che qualcuno non si svegliasse) per uscirne fuori ed evitare quantomeno di avere un rapporto sessuale con lui. Fu incredibilmente umiliante)

(Non è mai giusto mettere le mani addosso ad una donna, né lo è ignorare quando dice di no)

Come tutte le numerose accuse emerse oggi, le responsabilità di Riddle andranno certamente chiarite prima di qualsiasi giudizio di colpevolezza, anche presunta. E’ chiaro che, qualora le accuse dovessero rivelarsi vere, la WWE ben difficilmente confermerà il push che aveva in programma per lui, ed in realtà anche la sua permanenza stessa in WWE potrebbe essere a forte rischio, data l’estrema gravità dell’accaduto in caso di colpevolezza.

Redazione Tuttowrestling
La redazione di Tuttowrestling ha ospitato in oltre venti anni di storia tutte le principali firme italiane del settore
15,645FansLike
2,617FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati