Alcune Superstar sarebbero state licenziate perché non vaccinate

Come sappiamo nella giornata di ieri diversi talenti sono stati licenziati dalla WWE.

Secondo il report di Andrew Zarian del Mat Men Pro Wrestling podcast e dei successivi aggiornamenti del New York Post e di Fightful, alcuni di questi licenziamenti sarebbero stati motivati dal rifiuto di vaccinarsi delle Superstar in questione.

Se Andrew Zarian riportava che ad almeno quattro (se non di più) dei talenti rilasciati sia toccata questa sorte per il rifiuto al vaccino, Fightful riporta che si tratta di cinque talenti che erano “dichiaratamente non vaccinati”.

Ecco di chi potrebbe trattarsi

Il New York Post invece ha fatto anche uno dei nomi dei talenti che non si sarebbero sottoposti al vaccino: Nia Jax. Un nome che non sorprende, considerato come più volte la Jax in passato abbia dichiarato che la migliore risposta contro il vaccino fosse semplicemente il suo sistema immunitario.

Altri nomi non sono stati diffusi in modo così diretto, ma in ogni caso vociferati. Si parla di Karrion Kross e Scarlett, in particolare per le loro posizioni sul vaccino emerse in modo piuttosto chiaro sui social network negli ultimi mesi, e di Eva Marie. In molti, infine, anche ipotizzato che ci possa essere questa motivazione anche dietro al licenziamento di B-Fab.

E’ in ogni caso opportuno specificare come si tratti di semplici indiscrezioni; nulla di ufficiale è trapelato ed ovviamente potrà mai trapelare al riguardo.

Diverse fonti interne alla WWE sottolineano che la mancata vaccinazione non è l’unica ragione dietro questi rilasci.

In ogni caso i rumor sugli imminenti rilasci WWE si erano diffusi da un po’, e molti si aspettavano che avvenissero già venerdì scorso.

Si era già sparsa la voce che alcune Superstar WWE sarebbero presto state rilasciate a causa della questione vaccino tra talenti di altre compagnie.

Oggi giorno licenziare talenti per non essere vaccinati è considerato legale. Inoltre i talenti non vaccinati avrebbero portato la WWE a non potersi esibire nei palazzetti per i show, a causa delle restrizioni che richiedono la vaccinazione per avere accesso all’edificio.

Le restrizioni infatti non riguardano solo i fan, ma anche lo staff del backstage ed i talenti che si esibiscono, pertanto la mancata vaccinazione dei talenti avrebbero creato molti problemi ai piani creativi e di viaggio della WWE.

Vi terremo aggiornati se trapeleranno nuove indiscrezioni sulla questione.

Davide Palmieri
Aprile del 2005, Italia 1, Fatal-4 Way Match tra JBL, Kurt Angle, Booker T e Big Show. Quest'ultimo colosso mi impressionò da subito, ed ancora di più mi impressionò che i tre nemici dovetter allearsi per metterlo fuori gioco, scaraventandolo su un tavolo. L'inizio di un amore travagliato col wrestling che dura ancora oggi. Sono il reporter di Impact Wrestling per TuttoWrestling, in precedenza un newsboarder ed editorialista sempre riguardo Impact Wrestling.
15,941FansLike
2,606FollowersFollow

Articoli più letti

Articoli Correlati