Alberto El Patron parla di Vince, Triple H e altro

Raj Giri di WrestlingInc.com ha pubblicato la seconda parte della sua intervista con Alberto El Patron (potete trovare la prima qui). L'ex stella della WWE ha parlato di Vince McMahon e Triple H, del calendario WWE, di Lucha Underground e altro. Di seguito la seconda parte dell'intervista:

Molte persone, come te e Batista, parlano dei loro problemi con il calendario della WWE. Se le cose cambiassero e la WWE concedesse un paio di periodi all'anno in cui ci si possa riposare, pensi che ciò migliorerebbe il morale?

“Certo. Saremmo tutti molto più in salute. Non c'era tempo di riposare per noi perché io sono tornato a casa per un giorno e mezzo alla settimana per quasi sette anni. È questa la ragione per cui molti di noi si stancavano e si infortunavano. Se facessero dei cambiamenti in tal senso ciò aiuterebbe tutti noi a essere molto più felici”.

Qual è stata la tua reazione quando hai scoperto che l'impiegato colpevole delle battute razziste nei tuoi confronti aveva lasciato la compagnia?

“Sapevo che sarebbe stato licenziato. Dopo tutto ciò che è accaduto con loro abbiamo ricominciato a parlarci. Io mi sono scusato con loro e loro mi hanno detto che lo avrebbero licenziato. Non so perché abbiano licenziato me e poi abbiano lasciato questo tipo a lavorare per loro tutto questo tempo. Capita, ormai è passato. Io sto benissimo. Sto dimostrando a tutti coloro con cui lavoro che se hai il talento ci sarà sempre un posto per te là fuori. Bisogna lasciare il microcosmo della WWE per un po' perché c'è vita oltre la WWE. Sto dimostrando a tutti che si può andare via e fare più soldi che in WWE solo facendosi vedere e io sto lavorando in 1 o 2 show a settimana per gli stessi soldi”.

Vince McMahon sembra stare passando a poco a poco tutte le sue responsabilità. Com'era lavorare per Vince e come pensi che cambierà il business man mano che Triple H si prenderà più responsabilità?

“Vince McMahon è un gentiluomo. Mi piaceva lavorare per lui. È sempre stato gentile con me e mi ha aiutato a migliorare il mio character, mi ha dato dei consigli per migliorarmi. È stato un capo fantastico. Non so dirvi come cambierà il business perché non guardo la WWE da quando sono andato via, nemmeno cinque secondi. Non sono uno di quelli che va a cercare informazioni online per sapere cosa stiano facendo i wrestler della WWE. Me ne sono andato e ora sto facendo molto bene. Non è che non voglia guardare perché ho problemi con loro, semplicemente non sono interessato a quello che stanno facendo. Preferisco passare quelle ore con i miei bambini”.

Nei primi mesi dell'anno hai firmato con Lucha Underground. Com'è stata quell'esperienza?

“Positiva. È un prodotto nuovo. Sta crescendo e attirando nuovi spettatori ogni settimana. Hanno ottimi talenti ma c'è anche gente che non ho idea perché sia lì. Ma è la stessa storia ovunque. Ho avuto la possibilità di lavorare con uno dei miei migliori amici, Johnny Mundo. Abbiamo avuto l'opportunità di fare una grande serie di match e mi sono divertito molto”.

Hai sentito qualcosa al riguardo di una possibile seconda stagione di Lucha Underground? Ne farai parte? (L'intervista è avvenuta prima dell'annuncio di ieri riguardo all'ufficialità della season 2 di Lucha Underground – ndr)

“Non so se ne farò parte. Avevano detto che avrebbero cominciato in estate, poi a giugno, poi ad agosto, ora credo che l'ultima data annunciata sia dicembre. Non so cosa stia succedendo. Devo parlare con i responsabili e lo farò questa settimana. Vedremo cosa accadrà”.

Sei stato contattato anche dalla TNA lo scorso anno. Cosa ti ha spinto a scegliere di firmare con Lucha Underground piuttosto che con la TNA?

“Lucha Underground mi ha offerto più soldi. A questo punto della mia vita non ho più niente da dimostrare. Ho dimostrato a tutti che sono uno dei migliori performer in-ring del mondo. Loro sanno che ogni volta che sono sul ring do più del 100%. Alla fine la cosa importante è il denaro e Lucha Underground mi ha fatto una buona offerta”.

Pensi che le cose siano difficili per un gruppo nuovo come Lucha Underground considerando che la WWE produce tantissimi contenuti?

“È molto difficile competere con un'organizzazione così grande e fantastica come la WWE. Lucha Underground ha avuto l'idea giusta. Hanno buoni talenti e se continueranno a fare le cose come le hanno iniziate potranno crescere e diventare un'organizzazione importante nel pro wrestling”.

Lorenzo Pierleonihttps://www.tuttowrestling.com/
Dicono che sia il vicedirettore di Tuttowrestling.com ma non ci crede tanto nemmeno lui, figuriamoci gli altri. Scrive da otto anni il 5 Star Frog Splash, per un totale di oltre 200 numeri. Cosa gli abbiano fatto di male gli utenti di TW per punirli così è ancora ignoto. A marzo 2020 si ritrova senza niente da fare, inizia un podcast e lo chiama The Whole Damn Show. Così, de botto, senza senso.
15,941FansLike
2,599FollowersFollow

Articoli più letti

Articoli Correlati