Aggiornamenti sul nuovo divieto imposto dalla WWE ai lottatori

Poche ore fa vi avevamo riportato la notizia di un nuovo divieto emesso dalla WWE verso i propri lottatori, circa ciò che non è permesso fare durante i match. Per la precisione, il ban è relativo al colpirsi intenzionalmente con uno schiaffo la gamba.

Come detto si tratta di un qualcosa che è stato fatto per decenni come un modo per aggiungere effetti sonori ad una mossa; in particolare n e hanno beneficiato da sempre i superkick, ma anche più in generale altri tipi di calci. Un diverbio in tal senso si generò l’anno scorso tra Tommaso Ciampa e Randy Orton, che accusò senza troppi veli i suoi colleghi di NXT (definita dispregiativamente “una scuola di wrestling”) di esagerare in tal senso.

Un ban che non si limita a NXT

Nelle prime indiscrezioni su questa notizia, vi avevamo detto come questo divieto fosse stato comunicato a NXT; il tutto con tanto di multe per i wrestler inadempienti alla nuova disposizione. Tuttavia, grazie alla Wrestling Observer Radio, è emesso che l’editto riguarda anche gli show principali.

Secondo la suddetta fonte, infatti, una serie di cartelli “non schiaffeggiarsi la gamba quando si tira un calcio” sono stati posti appena fuori dalla gorilla position dietro le quinte, ed in altre zone del backstage. Questo sia venerdì in occasione di Smackdown che lunedì in occasione di Raw. Dave Meltzer ha dunque confermato che questa richiesta sia valida anche per il roster principale, sebbene ha dichiarato di non essere sicuro se anche per loro valga il meccanismo delle multe.

Sempre secondo Meltzer, l’editto sarebbe nato perchè un lottatore di Smackdown avrebbe palesemente esagerato a colpirsi con uno schiaffo la gamba, e questo avrebbe mandato Vince McMahon su tutte le furie, al punto da emettere questo nuovo divieto.

Redazione Tuttowrestling
La redazione di Tuttowrestling ha ospitato in oltre venti anni di storia tutte le principali firme italiane del settore
15,645FansLike
2,617FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati