Abyss parla della TNA e del suo personaggio

La stella TNA Abyss ha recentemente effettuato un'intervista su Ring Rust Radio.
Di seguito alcuni punti salienti:

La firma della compagnia con Destination America:

“Lo spogliatoio era eccitato. Non ci vedevamo da diverso tempo a causa del tempo libero avuto, eravamo quindi eccitati nel rivederci e tornare a lavorare sul ring. E 'stato divertente vedere l'entusiasmo e l'emozione per questa nuova avventura con Destination America. Non ci sono così molte differenze per quanto riguarda l'atmosfera. È ovviamente una rete diversa con diversi punti da realizzare che DA vorrà realizzare. Da questo punto di vista può sembrare diverso ma lo definirei più business.

L'evoluzione del personaggio Abyss:

“Sono così orgoglioso dell'evoluzione del personaggio Abyss nel corso degli anni. La longevità in questo business non è facile da ottenere ecco perché il più grande privilegio è l'esperienza, e sono stato in grado di farlo. Il primo carattere si è evoluto grazie a Jim Mitchell , poi quello da manicomio o ancora il lavoro con Hulk Hogan, e poi gettare nella mischia anche Joseph Park, ho avuto un sacco di sostegno lungo la strada. Il mio rapporto con Dixie nasce nel 2003 e lei ha fornito gli stumenti giusti in grado di farmi mostrare su una certa piattaforma. David Lagana e Matt Conway del team di scrittura, sono stati fantastici nel fornire nuovi segmenti e nuovi modi di presentare il personaggio; e 'stato un grande sforzo di squadra. Sono più orgoglioso del fatto di essere stato con la TNA dal 2003 rispetto a qualsiasi cintura che abbia mai vinto. Essere una parte di questo team (Impact) per oltre un decennio è qualcosa che ti rende estremamente orgoglioso.”

La tua fedeltà verso la TNA:

“Essere parte della TNA dalle origini è qualcosa che mi rende felice. Amo la TNA e sono orgoglioso di aver avuto l'opportunità di andare in altri posti, ma. la ragione per cui sono rimasto qui era la lealtà. La società mi ha trattato in modo fantastico nell'ultimo decennio, da Dixie a tutti gli altri. Volevo rimanere e far parte di qualcosa che ho iniziato da zero, non c'è nessun altro posto al mondo in cui sarei potuto andare e ho zero rimpianti per questo. Se dovessi rifarlo 100 volte, lo farei 100 volte. “

Tommy Dreamer ha detto a Steve Austin che la WWE voleva Abyss come avversario di The Undertaker a WrestleMania 19, invece firmasti proprio con la TNA. Sei contento di questo?

AL 1000% riprenderei la stessa decisione. Non ho rimpianti. Essendo una parte della TNA dall'inizio è qualcosa che mi rende fiero. Non sto dicendo che in altri luoghi non lo sarei stato ma io amo la TNA, sono un wrestler TNA in tutto e per tutto e lo sarò sempre. Ho avuto l'opportunità di andare in altri luoghi e sono soddisfatto di chi mi abbia offerto una nuova opportunità. La ragione per cui sono rimasto è la lealtà che devo alla federazione. Tommy scherzava in quell'intervista. Da più di un decennio sono qui e la TNA mi ha sempre trattato meravigliosamente.. Volevo rimanere qui ed essere parte di un qualcosa fin dal suo inizio. Per me non c'è nessun altro posto al mondo dove andare se non la TNA.

Aldo Fiadone
Newser ed editorialista per Tuttowrestling.com dal 2015; Founder e conduttore del podcast Pro Wrestling Culture; Dal 1999 amante di Sting e le sue gesta.
15,056FansLike
2,617FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati