TUTTOWRESTLING HOMEPAGE
USERNAME PASSWORD     RICORDAMI REGISTRATI
blank
blank
blank
 
blank blank
blank
 bulletblank8.4 Natural Selection
blank
 bulletblank7.4 WWE Raw Report
blank
 bulletblank6.4 WRESTLEMANIA 36 PART 2 REPORT
blank
 bulletblank6.4 WWE Main Event Report
blank
 bulletblank5.4 WRESTLEMANIA 36 PART 1 REPORT
blank
 bulletblank5.4 Impact Wrestling Report
blank
 bulletblank4.4 The Whole Damn Show
blank
blank
 
blank
blank blank blank
 






 
 
 

WWE PLANET #836

by Gioacchino Cimino
 


Ciao a tutti amici di Tuttowrestling e benvenuti a questa nuova edizione estiva del WWE Planet. Veniamo da una settimana leggermente particolare in WWE, per via della grande reunion che c'è stata a Raw e che ha visto esibirsi quasi tutte le più grandi leggende della storia del wrestling. Fra questi, ovviamente, alcuni di quei “part-timer” che ci capita di vedere varie volte nel corso dell'anno, come John Cena ed altri oramai fuori dal giro degli show settimanali e che vediamo molto raramente, se non in eventi come questo o quali Wrestlemania per festeggiare l'hall of famer di turno.





Non possiamo fare a meno di commentare l'ultima puntata di Raw: di fatto abbiamo visto un'edizione in cui secondo me si è mischiato troppo l'attuale con il passato, il reale con il ricordo. Sono molto critico su questo punto e per me il tema è molto simile a quello del ppv in Arabia Saudita di turno: assistiamo a show di passaggio, a match “di lusso” fra ex superstar o comunque leggende, ma non facciamo alcun passo avanti in termini di preparazione ai prossimi eventi, anzi, facciamo addirittura qualche passo indietro.
Presentiamo un Raw con un Seth Rollins vs AJ Styles, match stellare e che da solo avrebbe potuto tenere in piedi e che poteva benissimo aiutare nel preparare un qualcosa di interessante anche in ottica Summerslam, ma mettere la D-X nel match non ha alcun apporto al prodotto, se non dal punto di vista del divertimento “momentaneo”. Ben venga per me il segmento con Hulk Hogan, amarcord, o Ric Flair che fa un breve passaggio, ma mischiare le due cose fa solo apparire le superstar attuali come “bisognose” di una balia per produrre qualcosa di bello. Mi chiedo: senza D-X la settimana prossima o quelle dopo, lo show sarà più bello? L'effettivo ritorno per Raw qual è?
L'unico punto davvero positivo secondo me è stato quello dell'intervento di Bray Wyatt ai danni di Mick Foley, dando un ottimo seguito
Solo uno, il fatto che la gente abbia comprato più biglietti di fronte alla pubblicità di una sfilza di superstar che diversamente non avremmo mai visto insieme.
Il punto secondo me però è non mischiare le due cose: prodotto e amarcord, perchè settimana prossima si torna alla normalità e si deve proporre qualcosa di buono anche senza leggende.

Smackdown invece sta offrendo un buon prodotto secondo me, però con troppe ripetizioni. Andiamo con ordine.
Dopo il primo arrivo a Smackdown di Kevin Owens nel 2017, il feud di punta è stato quello fra il canadese e Shane McMahon. Oggi stiamo rivedendo lo stesso e non capisco perché. Due anni fa, i due hanno lottato dopo che KO aveva sfidato più e più volte AJ Styles per il titolo e sia l'attuale leader del Club che Samy Zayn erano stati coinvolti. Oggi oltre ai due sfidanti, c'è un forte coinvolgimento anche di Roman Reigns e Drew McIntyre, che continuano loro stessi a sfidarsi da mesi, anche se Roman sembra aver definitivamente incrociato le sue strade con Samoa Joe (anche qui, film già visto). Detto ciò, credo che Kevin Owens possa far bene con chiunque, motivo per il quale non comprendo la scelta di replicare un qualcosa di già visto poco tempo fa.
Vale un po' lo stesso discorso appunto per Samoa Joe e Roman Reigns, come anticipavo due righe fa: le superstar ci sono, perché ripetere gli stessi match? Poi le nuove idee giustamente mancano e magari ci si annoia..

Finalmente invece, dopo un anno di grande spolvero, Randy Orton torna a lottare per il titolo massimo, lo fa a Summerslam, stesso evento nel quale ben 15 anni fa aveva conquistato il suo primo titolo ai danni dell'allora campione Chris Benoit. Così come qualche settimana fa pensavo che Samoa Joe potesse essere pronto a togliere il titolo a Kofi Kingston, per poi essere clamorosamente smentito, dopo la vittoria del ghanese e la conquista delle cinture di coppie anche da parte di Xavier Woods e Big E, anche stavolta credo che Randy Orton può essere in grado di far sua la cintura.
È secondo me l'uomo davvero giusto per essere campione a Smackdown adesso (non che Kofi non lo sia, anzi tanto di cappello all'attuale campione) soprattutto perché ci sono anche alcuni potenziali feud che potrebbero divertire. Per l'appunto proprio Kevin Owens o un Roman Reigns potrebbero rappresentare ottimi rivali per Randy. Ma aldilà di questo vedo molto molto bene il match fra Randy e Kofi e mi aspetto una bella preparazione all'incontro, così come sta partendo ed anche una bella continuazione nell'ovvio post Summerslam, a prescindere da chi sarà campione. Ci possiamo divertire secondo me!

Con questo augurio vi saluto per oggi, cari amici di Tuttowrestling.com! l'appuntamento con il Planet è come sempre per settimana prossima, in questa interessante marcia di avvicinamento verso Summerslam 2019. Da Gioacchino Cimino è tutto, ci risentiamo presto!




Tutte le news sul tuo account Facebook con un LIKE! CLICCA QUI
Segui Tuttowrestling.Com sulla nostra pagina Twitter: @Tuttowrestling