WWE Smackdown Report 03-02-2012

La Royal Rumble ha aperto ufficialmente la “Road to Wrestlemania” per la WWE e il roster di SmackDown è uscito dall'evento con un sicuro protagonista: Sheamus, il “Celtic Warrior”, già sicuro di un match titolato nello scenario dello “Showcase degli immortali”. Per quale titolo però deciderà di competere il due volte campione WWE? Lo scopriremo stasera? E cosa attende Daniel Bryan, confermatosi World Heavyweight Champion nella notte di St.Louis? Dal CenturyLink Center di Omaha, Nebraska, io sono Erik “Cabin Fear” Ganzerli e questo è il WWE Friday Night SmackDown Report in HD!!!

Un filmato prima della sigla ci ricapitola la rivalità tra Randy Orton e Wade Barrett, di fronte questa sera in un No Disqualification match!!!

Sigla, pyros e il saluto dal tavolo di commento da parte di Josh Mathews, Booker T e Michael Cole. Il General Manager di SmackDown Theodore Long è già sul ring e dice che la Royal Rumble è stata strepitosa…questa sera Long è felice di annunciare che ad Elimination Chamber ci sarà, appunto, un Elimination Chamber match per il World Heavyweight Championship e i partecipanti alla contesa saranno: Daniel Bryan, Wade Barrett, The Big Show, Cody Rhodes, Mark Henry e Randy Orton!!! Long ricorda le regole del match: ci sarà un sorteggio che sancirà l'ingresso nella gabbia. I primi due estratti inizieranno la contesa e ad intervalli prestabiliti ci sarà un nuovo ingresso. Le eliminazioni possono avvenire via sottomissione e schienamento e il vincitore del match non solo sarà il World Heavyweight Champion ma, come tale, difenderà la cintura a Wrestlemania XXVIII!!! Mark Henry entra in scena e raggiunge sul quadrato il General Manager di SmackDown. Henry dice che non apprezza la decisione di Long. Henry ha una probabilità matematica di 1 su 6 di uscire vincitore dal match, probabilità che sarà anche più bassa in base al suo numero d'ingresso. Long gli dice che, contando quanto avvenuto alla Royal Rumble, dovrebbe essere felice anche solo di partecipare al match. Henry ricorda a Long che è il wrestler più dominante di SmackDown e colui che permette a Long di mangiare…quindi Long farà meglio a toglierlo dall'Elimination Chamber match e a sancire un match tra lui e Daniel Bryan per il World Heavyweight Championship. Long si rifiuta e Henry insiste chiedendo a Long di dargli quello che gli spetta. Long risponde che esaudirà il suo desiderio ma a metà: lo toglierà dall'Elimination Chamber match ma non gli concederà il match titolato questa sera. Henry risponde che Long è tranquillamente sostituibile, esattamente come John Laurinaitis a Raw, e deve fare la cosa giusta…ed è un ordine. Henry torce la cravatta di Long e quest'ultimo, dicendo che non può mettergli le mani addosso, lo sospende a tempo indeterminato!!! Henry ancora torce la cravatta di Long e dice che, visto che sarà sospeso, almeno farà si che ne valga la pena…Sheamus entra in scena e il vincitore della Royal Rumble 2012 raggiunge Henry e Long sul quadrato!!! Long ha un battibecco con Henry e Sheamus, approfittando della distrazione, stende il “World's Strongest Man” con un Brogue Kick!!! Henry finisce fuori ring e Long gli dice che la security lo sta aspettando per scortarlo fuori dall'arena…il General Manager di SmackDown chiede poi un applauso per il vincitore della Royal Rumble 2012 e ha una domanda: ha deciso per quale titolo concorrere a Wrestlemania? Sheamus risponde che non ha ancora deciso e attenderà fino a dopo Elimination Chamber per fare la sua scelta…e ogni settimana, invece che lanciarsi in discorsi o proclami, farà quello che gli riesce meglio…Cody Rhodes entra in scena e dice a Sheamus che non vuole lottare con lui ma solo avvertirlo: il successo farà meglio a non dargli alla testa o nessuno si ricorderà nemmeno della sua vittoria tra un po'…l'unica cosa di cui la gente si ricorderà è la performance di Rhodes: 45 minuti di permanenza nella Rumble, 6 eliminazioni di cui 2 Hall of Famer…sfruttando la sua condizione andrà all'Elimination Chamber match di SmackDown per conquistare il World Heavyweight Championship e diventare il primo bi-campione dai tempi di Ultimate Warrior…singolare coincidenza, contando che quando parlano Warrior, Sheamus e Long Rhodes non capisce una parola. Sheamus scambia una parola d'intesa con Long e il GM di SmackDown sancisce un match tra il “Celtic Warrior” e il campione Intercontinentale, ora!!!

Il match tra Rhodes e Sheamus inizia durante la pubblicità agli ordini di Scott Armstrong. Side headlock takedown di Sheamus che stende Rhodes con un shoulder block. Pugni alla schiena di Rhodes da parte di Sheamus che si carica Rhodes in spalla e lo stende con un Samoan Drop frontale. 1…2…no!!! Big boot di Rhodes che finisce però sull'apron. Sheamus lo abbranca e gli rifila 10 pugni al costato. Sheamus raggiunge Rhodes fuori ring e lo stende con un pugno alla schiena. Rhodes tenta di scagliare Sheamus contro un paletto ma alla fine riesce a colpirlo con un dropkick e un Beautiful Disaster usando il guard rail!!! Si torna nel ring, kneedrop di Rhodes…1…2…no!!! Pugni di Rhodes che va poi a segno con uno splendido moonsault dalla terza corda!!! 1…2…no!!! Sheamus è alle corde, Rhodes lo blocca in una presa al volto ma Sheamus tenta di liberarsi lanciandosi di schiena contro l'angolo. Rhodes va a segno però con un bulldog!!! 1…2…no!!! Rhodes indica il cartello col logo di Wrestlemania e prosegue il suo assalto con dei pugni. Sheamus tenta di rispondere e c'è uno scambio di pugni. Due double axe handle di Sheamus e Rhodes è in difficoltà. Powerslam di Sheamus!!! 1…2…no!!! Sheamus sale sulle corde, Rhodes lo raggiunge ma viene buttato a terra. Sheamus con un leaping shoulder block dalla terza corda!!! Sheamus solleva Rhodes per la Celtic Cross, Rhodes evita ma manca il Beautiful Disaster. Rhodes evita il Brogue Kick ma Sheamus abbranca Rhodes e lo stende con quella che Fit Finlay chiamava Celtic Cross!!! 1…2…3!!! Sheamus, con una nuova manovra per il suo arsenale, si aggiudica la contesa!!!

STILL TO COME: Randy Orton vs Wade Barrett in un No Disqualification match!!!

Si torna in onda e Cody Rhodes è ancora a bordo ring frustrato per quanto accaduto contro Sheamus. Justin Gabriel fa il suo ingresso in scena per il prossimo match che lo mette di fronte a Hunico (accompagnato al solito da Camacho a bordo della loro fuoriserie a due ruote). Hunico se la prende con il pubblico perchè li ritengono dei teppisti solo per il loro atteggiamento…nel frattempo Rhodes attacca Gabriel nel ring!!! Camacho e Hunico si uniscono al party e diventa un 3 vs 1…ma The Great Khali raggiunge il quadrato!!! Khali, mentre Gabriel viene spedito fuori ring, entra nel ring stendendo Hunico e Camacho che si prende anche una chop al cranio e una clothesline. Rhodes lascia saggiamente il ring mentre Hunico attacca Khali…quest'ultimo però lo abbranca e lo stende con un Punjabi Plunge!!!

STILL TO COME: Michael Cole intervista il World Heavyweight Champion Daniel Bryan!!!

Theodore Long è con Drew McIntyre e gli dice che continua a deluderlo…non c'è niente di più brutto di un programma tv prevedibile…e SmackDown è prevedibile con lui, perchè perde sempre. Dovrà quindi trovare un modo per impressionarlo…e farà meglio a ritenersi fortunato di aver ancora un lavoro. Drew McIntyre lascia la scena e Santino Marella entra nella stanza dicendo che la settimana scorsa l'esperimento “Santoshi” non è andato molto bene…sta settimana però sarà diverso…è il momento di presentare al mondo “SantinHOOOOOOOOOOOOOOOOO”, ovvero il tag team composto da Santino Marella e “Hacksaw” Jim Duggan. Duggan si lancia nel coro “USA! USA!” a cui Santino risponde con “Italia! Italia!”. Long non ne può più e dice ai due che avranno un match tra poco contro Primo e Epico pregandoli di lasciare immediatamente il suo ufficio. Santino e Duggan se ne vanno e arriva Aksana che dice di aver apprezzato il modo in cui Long si è comportato con Mark Henry…Aksana poi dice “che mazza lunga che c'è qui!” facendo sputare a Long quello che stava bevendo. Aksana poi tira su il bastone di legno lasciato evidentemente lì da Duggan che ritorna dopo poco a riprenderselo…

Dopo aver rivisto il video che annuncia l'introduzione di “Iron” Mike Tyson nell'ala delle celebrità della WWE Hall of Fame per il 2012 è tempo del tag team match che mette di fronte il team di Santino Marella e “Hacksaw” Jim Duggan e quello di Primo e Epico (accompagnati da Rosa Mendes) in un non-title match. A iniziare la contesa sono Santino Marella e Epico. Mike Chioda arbitra il match e Marella dà presto il tag a Duggan. Pugni di Duggan, un lancio alle corde e delle clothesline per Epico. Calci di Epico che tenta di prendere il controllo del match ma Duggan ne ha anche per Primo che tentava di inserirsi illegalmente nel match. Epico però colpisce Duggan e lo porta all'angolo dando il tag a Primo. Pugni ancora subiti da Duggan che viene steso. 1…2…no!!! Headlock da parte di Primo, Duggan ne esce con delle gomitate e sbatte l'avversario all'angolo. Tag per Santino Marella, hip toss subito da Primo che si prende anche un Fujiwara headbutt. Epico interrompe lo schienamento, Duggan spedisce l'avversario fuori ring. Santino indossa il Cobra, Rosa tenta di distrarlo ma Santino non si lascia tanto scomporre…la distrazione comunque è sufficiente quel tanto che basta a Primo per andare a segno con un backstabber su Santino!!! 1…2…3!!! Primo e Epico festeggiano e tentano di colpire Santino ma Duggan arriva nel ring e li allontana…

Daniel Bryan si dirige verso il ring…tra poco Michael Cole intervisterà il World Heavyweight Champion!!!

Michael Cole è nel ring e chiama sul ring il più improbabile World Heavyweight Champion di sempre: reduce dal suo successo nel Triple Threat Steel Cage match della Royal Rumble è tempo dell'intervista a Daniel Bryan!!! Bryan raggiunge il ring festante e Cole gli dice che molti, incluso lui, sono stati critici nei suoi confronti per parecchio tempo. Bryan ha però provato qualcosa domenica vincendo il suo match alla Royal Rumble. Non ha dominato di certo, ma ha vinto e quello conta. Cole è sufficientemente uomo da ammettere che si è sbagliato e offre la mano a Bryan che però prende il microfono e dice che, sebbene apprezzi le intenzioni, l'intervista non riguarda Michael Cole. Tutto non gira intorno a Michael Cole…ma deve farlo intorno a Daniel Bryan. Bryan ha qualcosa da dire e “congeda” Cole dicendo poi che ha sconfitto due mostri alla Royal Rumble provando che non solo è un campione ma è un GRANDE campione. Bryan si considera anche un grande modello di vita e, come tale, dice al pubblico di seguire le sue orme e essere un vegano. Bisogna smetterla di mangiare la carne…mangiando carne ci si avvelena l'intestino e si uccidono animali innocenti. Se si entrasse in un mattatoio e si vedesse quello che accade a mucche, maiali e polli non si mangerebbe più carne. Sfortunatamente la gente di Omaha difende a spada tratta lo stile di vita carnivoro e quindi, come vegano, Bryan è sicuro di essere più in salute di tutto il pubblico presente stasera. Bryan non avrà mai infarti o malattie dovute all'ampio uso di carne…Bryan prega il pubblico di diventare vegani. Bryan dice che sa che dovrà fare molti sacrifici e dovrà eliminare molte ingiustizie ma non sarà preda di pregiudizi e inganni nei suoi confronti. Il World Heavyweight Champion non deve difendere la sua cintura in un Elimination Chamber match e specialmente contro un uomo che ha battuto per ben 4 volte e che ha il record del regno titolato più breve della storia della WWE: The Big Show. The Big Show fallisce costantemente ma, chissà perchè, viene sempre ricompensato. Il gigante è un uomo che ha travolto volontariamente la sua fidanzata AJ come fosse un pezzo di carne…è un fallimento come wrestler e come essere umano. Ecco perchè, se Long non cambierà idea e non toglierà The Big Show dall'Elimination Chamber, andrà direttamente al Board of Directors WWE e Long raggiungerà John Laurinaitis e molti dei presenti diventando disoccupato. The Big Show interrompe il discorso di Daniel Bryan e raggiunge il World Heavyweight Champion sul ring. Il gigante si scusa per il ritardo ma stava finendo una bella bisteccona nel backstage. Bryan si definisce un “modello di vita” ma la chiave dell'essere un modello da seguire è farsi seguire per le proprie azioni…non imponendo la propria volontà. La realtà è che Bryan è un pomposo e arrogante idiota ma fortunatamente dopo Elimination Chamber Bryan sarà ancora un pomposo e arrogante idiota ma almeno non sarà più World Heavyweight Champion. Nessuno lo potrà salvare, non potrà scappare…Bryan dice che sa che parte teoricamente sfavorito ma una cosa è certa…The Big Show perderà perchè sa fare solo quello. Bryan ha provato più e più volte di poter far saltare i pronostici…Bryan picchietta il dito in modo arrogante sul gigante e The Big Show reagisce malmenandolo e schiantandolo a terra con una chokeslam. AJ arriva, con tanto di collare protettivo, al ring e The Big Show rimane impietrito alla sua visione. Cerca di dirle che non ha intenzione di farle del male ma AJ è terrorizzata. Daniel Bryan tenta di attaccare il gigante ma The Big Show lo blocca e va per la W.M.D…AJ blocca il pugno del gigante consentendo a Bryan di fuggire!!! The Big Show non capisce il gesto della minuta fidanzata di Bryan ma quest'ultima si allontana con Bryan che la rassicura dicendo che non permetterà che le accada nient'altro…

STILL TO COME: Randy Orton vs Wade Barrett in un No Disqualification match!!!

Beth Phoenix e Natalya stanno effettuando degli “squat” e Natalya dice che è contenta di essere in un tag team match con lei, vinceranno di sicuro. Natalya si lascia scappare una emissione gassosa posteriore ma fa finta di nulla. Sfortunatamente per lei gliene scappa una seconda e stavolta, non sapendo far di meglio, si allontana di fretta. Beth si allontana poco dopo turandosi il naso e Santino Marella, sopraggiunto sulla scena, è costretto a vomitare in un cestino…

WWE Rewind: Aksana batte Natalya 7 giorni fa a SmackDown!!!

Il prossimo match di SmackDown è un tag team match tutto al femminile: Tamina e Aksana affrontano Natalya e la WWE Divas' Champion Beth Phoenix. Arbitro del match è Jack Doan. Iniziano il match Natalya e Aksana. Clinch a centro ring, sit-down bodyslam di Natalya che se la prende con Aksana. Natalya schianta a terra Aksana ma Beth Phoenix si prende il tag dicendo a Natalya di allontanarsi dal suo ring…Glam Slam di Beth Phoenix su Aksana!!! 1…2…3!!! Beth Phoenix e Natalya vincono il match ma la “Glamazon” si allontana praticamente subito con Natalya che chiede spiegazioni. Natalya tenta di applicare la Sharpshooter su Aksana ma si prende un superkick da Tamina che poi le riserva anche un Superfly Splash!!!

Veniamo informati che, in seguito alla sospensione di Mark Henry, a prendere il suo posto nell'Elimination Chamber match per il World Heavyweight Championship sarà The Great Khali.

Randy Orton si sta scaldando negli spogliatoi, tra poco sentiremo “The Viper”!!!

Rivediamo il filmato dedicato a John Cena già visto durante la Royal Rumble e a Raw. Al termine del filmato Randy Orton è al microfono di Matt Striker e dice che non si tiene molto dentro di sè, sia dentro che fuori dal ring. Non ha problemi con quanto gli ha fatto Barrett qualche settimana fa perchè, a parti invertite, avrebbe fatto lo stesso. La cosa che gli crea problemi son le parole di Barrett che dice che ha terminato la sua carriera. Stasera sconfiggerà Wade Barrett e all'Elimination Chamber sconfiggerà lui e gli altri avversari diventando un 10 volte campione del mondo.

E ci siamo…è ora…it's time for our MAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAIN EVENT!!! Randy Orton affronta Wade Barrett in un No Disqualification match!!! Mentre i due contendenti fanno il loro ingresso sul ring vediamo Daniel Bryan e AJ che entrano nell'ufficio di Theodore Long chiedendo di poter parlare di The Big Show. Bryan dice che AJ è spaventata quasi a morte ma Long gli dice che discuteranno della cosa dopo il main event di SmackDown…Scott Armstrong è incaricato della direzione arbitrale di questo match e si parte. Orton inizia subito con dei pugni, risponde Barrett che però si prende un calcio e due uppercut. Irish whip, clothesline di Orton. Suplex di Orton che prosegue la sua azione con un Garvin Stomp. Orton abbranca Barrett e lo lancia fuori ring oltre la terza corda. Orton raggiunge Barrett e lo sbatte contro gli scalini proseguendo poi la sua offensiva lanciando l'avversario contro il guard rail per due volte. Orton appoggia Barrett sugli scalini e gli rifila un pestone sul cranio. “The Viper” in netto controllo della situazione scaglia barrett con un side suplex contro il guard rail. Barrett viene riportato nel ring mentre Orton prende un tavolo da sotto il ring. Si va in pubblicità e al rientro il tavolo è stato collocato nel ring. Tentativo di superplex da parte di Orton che però subisce delle testate da Barrett che lo scaglia giù facendo distruggere il tavolo nell'impatto. Barrett va per lo schienamento…1…2…no!!! Barrett con dei pestoni alla schiena già danneggiata di Orton che viene poi scagliato duramente con la schiena contro le protezioni all'angolo. Tattica ineccepibile da parte dell'ex leader del Nexus. Si va fuori ring e Barrett scaglia Orton contro l'apron. Si torna nel quadrato…1…2…no!!! Barrett lavora illegalmente il collo di Orton alle corde e lo colpisce poi con un running big boot che lo rispedisce al tappeto fuori ring. Barrett raggiunge nuovamente Orton fuori ring ma “The Viper” lo colpisce con dei pugni spedendolo tra il pubblico. Orton raggiunge Barrett e i due lottano tra i fan presenti a Omaha. Orton con un pugno e una clothesline rispedisce l'avversario a bordo ring vicino al tavolo di commento di SmackDown. Gomitata alla nuca da parte di Orton che sale sul guard rail e si lancia sull'avversario con un double axe handle. Barrett rovescia un'Irish Whip e scaglia orton con la spalla destra contro gli scalini. Orton viene riportato nel ring poco dopo e Barrett abbranca una sedia. Barrett colpisce Orton con una violenta sediata alla schiena e poi prosegue il suo assalto con altre sediate alla schiena e all'addome dell'avversario. Barrett posiziona la sedia a terra e va per una Wasteland su di essa ma Orton esce dalla manovra e parte al contrattacco con due clothesline e una powerslam. Orton si impossessa della sedia e colpisce Barrett con due sediate alla schiena, una all'addome e un'altra alla schiena. Orton posiziona la sedia in un angolo, tra la seconda e la terza corda, e vi scaglia contro Barrett. L'impatto contro sedia e paletto è molto violento ma Orton non ha concluso la sua offensiva…standing dropkick da parte di Orton che esce dal ring e scaglia Barrett oltre il tavolo di commento. Barrett viene poi riportato nel ring dove subisce il DDT dalla seconda corda da parte di “The Viper”. Orton si prepara per l'RKO, Barrett la evita e va a segno col Winds of Change!!! 1…2…no!!! Orton mette il piede sinistro sulla prima corda!!! Barrett prende un'altra sedia e colpisce Orton alla schiena con essa. La sedia viene poi messa a terra, Barrett va per una pumphandle slam ma Orton la evita…RKO!!! Orton stende Barrett ma non sembra averne abbastanza…Orton posiziona meglio la sedia…rialza Barrett…RKO sulla sedia!!! 1…2…3!!! Randy Orton conclude il “Barrett Barrage”!!!

Theodore Long è con Daniel Bryan e AJ e informa il World Heavyweight Champion che la prossima settimana non dovrà preoccuparsi di The Big Show…è un grande wrestler, vero? Benissimo…mettiamo alla prova l'affermazione mettendo Daniel Bryan 1-on-1 con “The Viper” Randy Orton!!! Bryan dice a Long che non ha paura dei giganti e dei serpenti, dicendo a AJ di guardare quanto sta per accadere…Bryan si allontana e lo vediamo poi dirigersi festante sul ring!!! Orton vede quanto sta facendo Bryan ma il World Heavyweight Champion non attacca Orton ma vuole solo rubargli la scena…non ci saranno però scene del genere tra 7 giorni, perchè Orton e Bryan collideranno a SmackDown!!!

15,941FansLike
2,605FollowersFollow

Articoli più letti

Articoli Correlati