WWE Raw Report 29-11-2010

A due anni di distanza dall'ultima edizione, torna in WWE il torneo King Of The Ring. Quattro wrestler di Raw e quattro di Smackdown si daranno battaglia per conquistare questo prestigioso e storico titolo. Chi riuscirà a fregiarsi del titolo di “Re” del ring? Lo scopriremo in questo nuovo episodio dello show del lunedì sera, in uno speciale di tre ore. Ma non c'è solo il torneo, anzi… La scorsa settimana The Miz ha scioccato il mondo vincendo il titolo WWE, sfruttando la valigetta del Money In The Bank. Randy Orton sicuramente avrà di che replicare all'Awesome One. Inoltre, Wade Barrett ha visto sfumare una nuova opportunità di vincere il titolo a causa di quel John Cena che lui stesso aveva fatto licenziare. Quale sarà la reazione del leader di The Nexus? Come avrete ben capito, c'è tanta carne al fuoco in questa puntata che va in onda dalla “Città dell'amore fraterno” Philadelphia, Pennsylvania. Alla tastiera, come sempre, Adriano “Manita” Paduano.

Un video ci riassume quanto successo nel main event della scorsa puntata: Randy Orton difende con successo il WWE Title dall'assalto di Wade Barrett grazie all'aiuto di John Cena. The Viper, però, si vede privato del titolo da The Miz che sfrutta la valigetta (ed un infortunio del rivale) per conquistare il suo primo titolo mondiale in carriera.

Sigla e pyros aprono ufficialmente questa puntata speciale di tre ore di Monday Night Raw. Ovviamente, nei pressi del Titantron, la corona, il mantello ed il trono di King Of The Ring spiccano nella scenografia dello show. Arriva Alex Riley, vestito di tutto punto, con il microfono che ricorda che questo è Raw e The Miz è il campione WWE. Riley dice che è contento di essere stato parte di uno dei momenti più emozionanti della storia dell'intrattenimeno. Proprio come quando la gente ricorda dov'era quando Neil Armstrong ha messo il primo piede sulla luna. Non c'è niente di meglio che lui possa fare stasera se non dare una grande festa per il suo mentore e lui sa cosa significa festeggiare alla grande. Stasera lui organizzerà una delle feste più belle ed entusiasmanti della storia, una serata che sarà magnifica.

Sul ring, la presenza di Ricardo Rodriguez (con un occhio nero dopo “l'incontro ravvicinato” con Big Show nell'ultima puntata di Smackdown) ci preannuncia l'ingresso di Alberto Del Rio. Il messicano, a bordo della sua Rolls Royce, fa il suo ingresso in questa puntata di Raw mentre Michael Cole, Jerry “The King” Lawler e CM Punk ci danno il benvenuto allo show. Avversario del messicano, in un match che si preannuncia spettacolare, sarà Daniel Bryan. Ovviamente questo è il primo match del King Of The Ring. Si parte con un Clinch vinto da Del Rio che porta all'angolo l'avversario. Calcio all'addome da parte di Alberto che poi riporta all'angolo Bryan e lo colpisce con una serie di calci. I due sono al centro del ring ed il messicano blocca l'avversario in una Headlock. Daniel si riprende ma viene steso da una spallata. Bryan evita una manovra in corsa dell'avversario e lo colpisce con un Dropkick che porta ad un conto di due. Del Rio fa impattare l'ex NXT contro uno dei turnbackle e poi riesce a connettere con una Spinebuster. Il wrestler di Smackdown prova a controllare la situazione ma Daniel prova a sorprenderlo con la LeBell Lock. Del Rio scappa dal ring prima che il campione U.S. possa chiudere perfettamente la manovra. Il messicano si prende un break ed anche lo show.

Torniamo sul ring con una Headlock di Del Rio ai danni di Daniel Bryan. Il campione degli Stati Uniti aveva subito, durante la pausa, un bell'Enezeguiri Kick che lo aveva spedito fuori dal ring. Il messicano continua con i suoi calci e le sue prese al tappeto. Nuova Headlock da parte di Alberto con Bryan che riesce a rialzarsi e liberarsi dalla presa salvo poi subire un Bodyslam. Del Rio sale sulla seconda corda e prova uno Splash in piroetta ma Daniel evita e prova un roll-up 1… 2… Niente da fare. Ancora conto di due per lui con una Backslide. Daniel evita una manovra in corsa di Alberto camminando sui turnbackle e connette con un German Suplex 1… 2… Ancora niente. Ancora un Dropkick all'angolo per il campione degli Stati Uniti 1… 2… Il messicano esce dal conteggio. Serie di calci all'addome per Bryan ma stavolta è Del Rio a connettere con un German Suplex con pinfall diretto 1… 2… Niente da fare anche per lui. Il wrestler di Smackdown tenta una manovra in corsa ma Bryan si toglie dalla traiettoria e il messicano finisce fuori dal ring. Suicide Dive di Bryan all'esterno del quadrato. Quest'ultimo prova un Missile Dropkick dalla terza corda ma Del Rio evita con astuzia e riesce a chiudere l'avversario nella sua Rolling Cross Armbar. Daniel non oppone resistenza e Del Rio si qualifica al secondo turno del torneo. Il replay ci mostra come Bryan, nel volare fuori dal ring, sia caduto male sulla spalla e per questo, di fatto, ha ceduto immediatamente alla manovra dell'avversario.

I commentatori americani ci mostrano i passati vincitori di King Of The Ring: Edge, Stone Cold, Triple H, Bret Hart, Brock Lesnar. Con loro tanti altri si sono fregiati di questo titolo. Chi ci riuscirà quest'anno? Lo sapremo nel proseguo dello show, subito dopo la pausa pubblicitaria.

Ritorniamo in diretta con l'ingresso, sulla vecchia theme song, di R-Truth. Il rapper dice chela scorsa settimana John Cena è stato forzatamente allontanato dalla WWE. La verità è che a lui non interessa nulla di quello che si dice: John è suo amico ed un grande campione. La verità è che quando tutto questo è iniziato lui ha provato a far desistere John Cena dal suo intento ma senza risultato. Il bostoniano ha dovuto pagare il conto di questo troppe volte e alla fine ha perso la cosa a cui teneva di più ovvero il WWE Universe. The Nexus forse hanno vinto una battaglia, ma la guerra è appena cominciata. Quindi dategli un solo membro di The Nexus per battersi con lui. Michael McGillicutty esce dal suo spogliatoio (inseguito da Wade Barrett che viene poi rassicurato), e viene avvicinato da Josh Mathews e chiede se per caso Truth pensa di voler fare l'eroe chiedendo di affrontare uno di loro. Ora lui gli dimostrerà cosa significa voler affrontare The Nexus. Il figlio di Mr. Perfect si avvicina al quadrato ma viene sorpreso da qualcuno improvvisamente. La telecamera cade ma si può ben vedere che l'ex NXT subisce una vera e propria lezione ed una manovra che assomiglia tanto alla Attitude Adjustment (anche l'aggressore indossa jeans e scarpe da tennis). L'assalitore fa poi l'inequivocabile gesto del “You can't see me” prima di lasciare il membro di The Nexus al tappeto dolorante. Pubblicità.

Torniamo dal break con i commentatori americani, ed in particolare Michael Cole che ricorda il nuovo WWE Champion, The Miz e poi commentano quanto successo poco fa. Ma non c'è più tempo per i commenti perché c'è un nuovo match valido per il torneo di King Of The Ring. Questo match vedrà opposti “Dashing” Cody Rhodes e John Morrison. Si parte con un Clinch vinto da Morrison che poi spedisce al tappeto Cody con una spallata colpendolo poi al volto. Reazione di Rhodes con una serie di calci e colpi al volto. Tentativo di Splash all'angolo fallito per lui e l'ex ECW Champion colpisce ancora al volto il suo avversario. Il wrestler di Smackdown esce dal ring arrabbiato per i danni al suo volto. Morrison lo riporta sul ring e prova a prendersi un vantaggio con alcune manovra al tappeto. Cody reagisce con un Irish Whip molto violento 1… 2… Niente da fare. Sempre Rhodes con il pallino della contesa. Il ragazzo esegue con successo un Russian Legsweep ottenendo un nuovo conto di due. Il figlio dell'American Dream blocca l'avversario in una manovra di sottomissione in modalità Double Underhook. Morrison si libera e tenta una reazione con una serie di calci e colpi al volto all'angolo. Serie di Clothesline di John a cui segue un Dropkick 1… 2… Ancora niente. Cody tenta un roll-up ma il conto si ferma a due. Fallito un tentativo di Splash all'angolo di Cody, John sale sulla seconda corda e connette con un Flying Enzeguiri Kick. Morrison chiude i conti con un Running Knee Smash 1… 2… 3! Vittoria per il Monday Night Delight che passa al secondo turno di KOTR ed affronterà Alberto Del Rio, più tardi in questa puntata di Raw. Intanto, ci viene annunciato che stasera Miss Usa Rima Fakih sarà la Guest Star ed incoronerà il vincitore del torneo. Inoltre, ci sarà anche il grande party per la vittoria di The Miz del titolo WWE. Nuova pausa pubblicitaria per noi.

Torniamo con la grafica dal sito della federazione che celebra la vittoria di The Miz del titolo WWE. Nel ring, è il momento per il terzo match del primo turno del torneo King Of The Ring. A contendersi un posto in semifinale ci saranno Drew McIntyre ed Ezekiel Jackson. Si preannuncia una sfida dura per lo scozzese. Si parte con un Clinch e Jackson che fa valere la sua potenza portando all'angolo l'avversario. Fase di studio e nuovo Clinch stavolta vinto da Drew che schiaffeggia poi l'avversario. Serie di Clothesline da parte di Big Zeke che poi connette più volte con la stessa manovra all'angolo 1… 2… Niente da fare per lui. Drew si rifugia sul ring apron, Ezekiel prova a prenderlo ma alla fine subisce un colpo sulle corde. McIntyre prova a prendersi un vantaggio dopo un tentativo di pinfall. Il wrestler di Smackdown porta all'angolo l'avversario e poi lo stende con una Clothesline. I due finiscono fuori ring quando Jackson colpisce lo scozzese di sorpresa. La contesa si sposta all'esterno del ring dove nasce una vera e propria zuffa con nessuno dei due che prevale. L'ex ECW Champion schianta al suolo l'avversario che però gli impedisce di tornare sul quadrato in tempo. L'arbitro conta fuori entrambi i contendenti con Ezekiel che tenta, invano, di rientrare sul ring una volta libero dalla presa dell'ex Intercontinental Champion. Jackson, infuriato per quanto successo, riporta sul ring lo scozzese che prova la Future Shock salvo poi venir schiantato da un Back Body Drop. Ma ormai il danno è fatto. Con il double count-out non si qualifica nessuno dei due. E il vincitore del match tra Sheamus e Kofi Kingston ringrazierà per il favore.

Nel backstage Daniel Bryan ha una borsa del ghiaccio sulla spalla quando viene avvicinato da Brie Bella che gli chiede le sue condizioni dopo l'infortunio alla spalla. Arriva anche Nikki e le due ragazze iniziano a discutere quando vengono interrotte da Alex Riley. L'ex Rookie, con tanto di auricolare, e chiede alle ragazze il perché stiano in compagnia di Daniel Bryan invece di prepararsi per ballare alla festa di The Miz. Il ragazzo riceve una chiamata da parte del suo mentore e poi comunica alle ragazze che la loro presenza non è più necessaria. Alex si rivolge a Bryan dicendogli di aver perso una grande occasione rifiutando The Miz come suo mentore e che adesso non gli rimane più nulla se non una cintura senza valore. Riley si allontana dai tre che commentano ironicamente le parole dell'ex Rookie della seconda stagione di NXT.

Torniamo in diretta con una bella panoramica di Philadelphia e, successivamente, con il video già visto ad inizio puntata con le vicende del main event della scorsa settimana e che hanno visto come epilogo la vittoria del titolo WWE da parte di The Miz. Michael Cole è ancora eccitato per l'accaduto e questo provoca l'ironia dei suoi colleghi con Jerry Lawler che commenta quanto successo anche dal punto di vista di Randy Orton. Ma parlando di nuovo campione WWE, The Miz fa il suo ingresso in scena, vestito di tutto punto e con il titolo in spalla (mentre Michael Cole accoglie l'ingresso del campione in versione cheerleader). Mizanin prende il microfono e dice che una grande festa è programmata questa sera. In realtà lui non ha bisogno di palloncini, festoni e fuochi d'artificio perché ha un qualcosa che descrive perfettamente la reazione alla sua vittoria da parte del mondo intero. Parte una sequenza di fotografie di una bambina (già vista nel video introduttivo). Prima c'è stato lo shock, poi la rabbia e queste foto sono molto più significativa di qualsiasi tipo di festeggiamento. Lui vuole ringraziare personalmente quella bambina per avergli ricordato quanto è stata dura arrivare a questo punto. Tutti coloro che ai tempi di MTV dicevano che non sarebbe mai diventato una Superstar WWE e tutti coloro che nel backstage dicevano che lui era un signor nessuno e non avrebbe combinato nulla. Dai JBL ai Triple H ai John Cena. Lui dice questo: The Miz è il nuovo WWE Champion! E che dire dell'ex campione Randy Orton. Oggi non sarà qui per un infortunio al ginocchio. In realtà ciò che è “infortunato” per Randy Orton è l'orgoglio per aver perso il titolo. The Viper si vergogna di mostrare il suo volto. Ma Randy sarà solo il primo di una lunga lista di sconfitti perché qualsiasi obiettivo lui si pone alla fine lo realizza con successo. Lui sarà il campione con il regno più lungo della storia. Qualcosa ricorda alla gente questo discorso? Con questo discorso la gente può ricordarsi che i sogni si possono realizzare. Ma non per tutti: solo per gente come lui, perché la gente a casa non è come lui perché ha realizzato tutti i suoi sogni perché lui è uno su un milione. Rowdy Roddy Piper, due settimane fa, diceva che tutto ciò che riguarda la WWE di oggi si è realizzato grazie al lavoro suo e delle altre Superstar del passato. Rowdy non ha mai realizzato nulla. The Miz, con l'aiuto di Riley, mostra un libro sulla storia del titolo WWE e dice che nessuno: né Piper, né Ricky Steamboat hanno mai vinto il titolo. Jerry Lawler interrompe il discorso e fa i complimenti al campione e dice che alla fine lui ha battuto una persona che era stato attaccato da sette persone poco prima. Questo è sicuramente un gesto da opportunista ed intelligente ma non fa di lui una persona magnifica. Miz ribatte che le parole di Lawler sembrano quelle di un vecchio amareggiato per non aver fatto in quarant'anni quello che lui ha fatto in una notte. Michael Cole invita Lawler a fermarsi e dice che questa è la notte di The Miz e del suo festeggiamento e che la sua vittoria non è stata un colpo di fortuna. Jerry conclude dicendo che se è davvero un campione, The Miz dovrebbe chiamare una persona che non è stata attaccata da sette altre persone e concedergli un'opportunità per il titolo. Cole ribatte che se Jerry non siederà al suo posto, il campione sarà pronto a dargli una lezione. L'Hall Of Famer dice che c'è gente che non ha mai vinto il titolo solo perché non hanno mai avuto la possibilità di combattere per tale premio. Lui è in WWE dal 1993 e non ha mai ricevuto una title shot. Se The Miz è il campione che dice di essere perché non lo sfida per il titolo questa sera. Mizanin ironizza sulla cosa e poi dice di non avere alcuna intenzione di difendere il suo titolo. Lawler conferma che The Miz sarà anche un campione, ma non è magnifico ma solo un codardo. Arriva una mail del GM anonimo: Cole legge il messaggio in cui ci sono le congratulazioni a The Miz, quello che ha fatto la scorsa settimana è stato davvero di grande impatto. Ma la scorsa settimana era la scorsa settimana e stasera è stasera. Forse Mizanin non è interessato a difendere la cintura ma il GM è del parere opposto. Stasera The Miz affronterà l'Hall Of Famer Jerry “The King Lawler per il titolo WWE. Inoltre, tra tre settimane, c'è il nuovo ppv chiamato TLC e crede che stasera sia giusto dare un piccolo antipasto di quanto vedremo in quell'occasione. Il match di stasera sarà un Tables, Ladders and Chairs Match! Incredibile decisione del GM anonimo di Raw, e The Miz sarà costretto a difendere il suo titolo già stasera contro Jerry Lawler. Ne vedremo delle belle.

Dopo una nuova pausa pubblicitaria con Michael Cole e CM Punk (ma senza Jerry Lawler) che commentano quanto successo poco fa con “The King” che riceverà la sua prima opportunità titolata in carriera in un TLC Match. Ma, a proposito di Re, è arrivato il momento dell'ultimo match del primo turno di KOTR. Sheamus e Kofi Kingston in contendenti, chi vince va direttamente in finale visto quanto accaduto tra Drew McIntyre ed Ezekiel Jackson. Si parte con un Clinch vinto da Sheamus che porta alle corde l'avversario. I due finiscono all'esterno del ring prendendosi per i capelli. L'irlandese colpisce con un calcio dall'esterno del quadrato. Si ritorna sul ring con una bella iniziativa di Kofi ma Sheamus lo colpisce con una Spinning Side Slam 1… 2… Niente da fare. Ancora una serie di calci dell'ex WWE Champion ed un Bodyslam. Chinlock da parte di Sheamus con Kofi che, seppur a fatica, riesce a liberarsi con una serie di gomitate. L'irlandese tenta l'Irish Curse ma Kingston evita e colpisce con i suoi calci portando all'angolo l'avversario. Tentativo di Clothesline di Sheamus ma l'ex Intercontinental Champion evita e colpisce ripetutamente al petto l'avversario con dei colpi a pugni chiusi andando poi ad eseguire il suo Boomdrop 1… 2… Ancora niente. Tentativo di Splash all'angolo per il ghanese ma va a vuoto. Sheamus tenta la Pale Justice direttamente dalla terza corda ma Kofi sfugge e sorprende l'avversario con il Trouble In Paradise. Il Celtic Warrior si rifugia alle corde ed evita il conteggio. Kofi insiste con la sua manovra e riesce a colpire con un calcio l'avversario. Tentativo di Crossbody dalla terza corda del wrestler di SD ma l'ex WWE Champion lo colpisce al volo con il suo Brough Kick 1… 2… 3! Vittoria per Sheamus che passa direttamente in finale dove attende il vincitore del match tra Alberto Del Rio e John Morrison.

Torniamo dopo la pausa pubblicitaria con un match di coppia. Mark Henry e Yoshi Tatsu affronteranno i campioni di coppia Justin Gabriel ed Heath Slater in un match non valido per i titoli. Si parte con un Clinch tra Tatsu e Gabriel con il primo che tenta di agire di velocità con i suoi calci ma Gabriel lo porta al tappeto e dà il cambio al compagno. Ancora cambi veloci tra i due che colpiscono all'angolo il giapponese. Il pubblico esplode: John Cena fa il suo ingresso in arena tra il pubblico e fa a sedersi in prima fila. Nel ring i due di The Nexus, seppur distratti, continuano la loro azione su Tatsu con il rosso che colpisce alla schiena il giapponese. Entra Mark Henry che colpisce con una serie di testate ed un Bodyslam l'ex NXT. World's Strongest Splash da parte di Henry e tentativo di pinfall 1… 2… Gabriel interviene ad evitare la chiusura. Tatsu manda sé stesso e Gabriel fuori dal ring con una Clothesline. Hanry evita uno Splash di Heath e connette con una World's Strongest Slam 1… 2… 3! Vittoria per Mark Henry e Yoshi Tatsu. Improvvisamente John Cena scavalca le transenne, sparecchia il tavolo dei commentatori, abbranca Heath Slater e lo schianta contro il tavolo con la Attitude Adjustment. Il bostoniano scappa tra il pubblico mentre il resto di The Nexus accorre al capezzale di Slater che viene riportato nel backstage sotto braccio dai compagni. Pubblicità.

Torniamo con un video di quanto successo a The Nexus finora in questa puntata: prima l'aggressione di Michael McGillicutty, poi l'attacco su Heath Slater, schiantato contro il tavolo dei commentatori da John Cena. Andiamo nel backstage con Otunga, Gabriel ed Harris che commentano il tutto ed il primo che dice che questa situazione è un vero casino perché Cena è stato licenziato ed ora non ha più freni. Ha già messo fuori gioco McGillicutty e Slater ed ora loro sono i prossimi obiettivi e devono fare qualcosa. Wade Barrett interviene nella discussione e dice che anche loro non hanno alcun freno e possono fare a Cena quello che vogliono ed è per questo che lui lo chiamerà sul ring più tardi. I tre sembrano maggiormente consolati da questo.

Passiamo nel camerino dove Jerry Lawler viene avvicinato da Arn Anderson. Quest'ultimo gli dice che ancora non crede che il suo amico abbia un match valido per il titolo stasera. In ritardo ma è arrivato questo grande momento. Anderson si raccomanda con Lawler perché il TLC Match è un match molto pericoloso e potrebbe farsi male seriamente. Jerry dice di non essere mai stato in un TLC Match, ma non è nemmeno mai stato in un match per il titolo, e questa è la sua grande occasione. Anderson non può far altro che stringere la mano ed augurare buona fortuna al suo collega. Michael Cole e CM Punk commentano quanto stiamo per vedere e la decisione di Jerry Lawler di partecipare a questo TLC Match con lo Straight Edge che dice che in questo tipo di incontro può accadere di tutto.

Sul ring, ancora una volta, Ricardo Rodriguez annuncia l'ingresso di Alberto Del Rio. La semifinale del torneo di King Of The Ring sta per avere inizio. In attesa dell'ingresso di John Morrison, noi andiamo ancora una volta in pubblicità.

Torniamo live con l'ingresso di John Morrison. Il match può finalmente avere inizio. Del Rio ironizza sull'abbigliamento del rivale ma poi si parte con una serie di colpi alla schiena del messicano che porta all'angolo John. Irish Whip ma poi Morrison evita lo Splash e connette con un Missile Dropkick 1… 2… Niente da fare. Alberto si prende un vantaggio lavorando sul braccio sinistro dell'avversario con una Stomp ed un Armbar molto ben eseguito. L'ex ECW Champion reagisce con una serie di colpi al volto ma Del Rio continua ad avere il controllo della situazione. Gomitata di Morrison a cui segue uno Spinning Kick 1… 2… Ancora niente. Del Rio torna a tentare il pinfall colpendo il braccio sinistro con un colpo con le ginocchia, ma non ha successo. John è all'angolo ed il wrestler di Smackdown lo colpisce con uno High Enzeguiri Kick all'angolo. Alberto sembra pronto a chiudere il match ma all'improvviso si sente il suono del clacson che arriva dalla Rolls Royce del messicano. Del Rio si volta a guardare e sbuca Rey Mysterio dalla lussuosa automobile. La distrazione è fatale per The Essence Of Excellence perché Morrison lo colpisce con uno Spingboard High Kick 1… 2… 3! Vittoria per John Morrison che ringrazia Rey da lontano mentre quest'ultimo scimmiotta le mosse del connazionale e rivale. Il Monday Night delight vola, invece, in finale contro Sheamus in quello che sarà anche un rematch di Survivor Series

Wade Barrett si avvicina al ring. Cosa avrà da dire a John Cena? Lo sapremo tra poco, dopo un nuovo break.

Torniamo dal break con l'ingresso proprio di Wade Barrett. Il leader di The Nexus (con una nuova maglietta) prende il microfono e chiede a Cena se per caso pensa che lui sia nato ieri. Ha capito qual è il piano di John Cena. Wade ha parlato con il GM misterioso che gli ha confermato che lui stesso è l'unico che potrebbe riassumere il bostoniano. Cena pensa che attaccando i membri di The Nexus ad uno ad uno potrebbe portarlo a riassumerlo per potersi vendicare. L'inglese aggiunge che lui potrebbe anche vendicarsi ma la vendetta migliore è quella di saperlo lontano dal ring. Cena ha provato a cogliere di sorpresa The Nexus, ma la sorpresa è sparita ed ora il gruppo lo sta già cercando per distruggerlo. Dal Titantron appare John Cena che dice di non essere qui per riottenere il suo posto di lavoro ma per mantenere la sua promessa. Lui aveva detto che avrebbe distrutto tutti i membri di The Nexus ad uno ad uno. Wade Barrett fa appello alla security per scortare il bostoniano fuori dall'arena ma quest'ultimo risponde che The Nexus stesso a fatto fuori la secutiry e che ora tutto può accadere. La stagione della caccia per The Nexus è iniziata. Arrivano i tre membri rimasti della stable che si avvicinano minacciosamente all'ex WWE Champion ma quest'ultimo gli dice che lui non è l'unico nemico che quelli di The Nexus si sono fatti. Arrivano alcuni wrestler del roster tra cui si riconoscono Vladimir Kozlov, Mark Henry, Ezekiel Jackson, Darren Young, DH Smith che attaccano i tre Nexus all'unisono. Anche Cena si unisce alla festa prendendo di mira Gabriel. Il ragazzo viene prima schiantato contro un'auto nel parcheggio, poi contro delle sedie accatastate da quelle parti. Il bostoniano conclude l'opera con la Attitude Adjustment sul cofano della stessa automobile usata poco prima. Cena si rivolge a Barrett dicendo che il suo compito non è ancora concluso. Lui non sarà contento finché non avrà messo fuori gioco tutti. Quindi loro si rivedranno anche la settimana prossima. Cena si allontana e Gabriel viene umiliato ulteriormente dagli altri wrestler di Raw accorsi in soccorso del bostoniano.

Torniamo dalla pausa pubblicitaria con una panoramica del garage, con l'inquadratura alla macchina distrutta da Cena poco fa usando Justin Gabriel. Parte anche un video che ci mostra quanto accaduto poco fa. Tornando sul ring fanno il loro ingresso in scena Maryse, Alicia Fox e Tamina (parte un video dalla settimana scorsa con l'approccio tra la samoana e Santino Marella). Contro di loro ci saranno la Divas Champion Natalya, Melina e Gail Kim. Si parte con Melina e Maryse. Le due sono faccia a faccia e si schiaffeggiano prima del cat-fight. Maryse scappa fuori dal ring e viene inseguita dalla rivale che prova a colpirla vicino alle corde ma la canadese sfrutta la situazione a suo vantaggio e colpisce a sua volta la rivale. Entra Alicia che insiste con manovre irregolari vicino alle corde. Clothesline da parte della Fox. Melina reagisce con un calcio da terra. Arriva Santino Marella che suona la chitarra e dedica una serenata a Tamina. La ragazza si avvicina e prende sotto braccio l'italiano lasciando il ring sotto lo sguardo stupito delle sue compagne. Nel frattempo entra Natalya che evita due Clothelsine della Fox e connette con una Powerslam. Nattie tenta la Sharpshooter ma Maryse prova a salvare l'amica. Gail Kim stende la canadese con una Clothesline e la porta fuori dal ring. La Divas Champion allora ha vita facile ed esegue la sua manovra di sottomissione. Alicia cede immediatamente. Vittoria per il team face guidato da Natalya.

Michael Cole e CM Punk introducono un video dedicato alla carriera di Jerry “The King” Lawler che oggi, per la prima volta in carriera di WWE, avrà una opportunità per il titolo WWE in un TLC Match contro The Miz. Il tutto dopo la pubblicità.

DID YOU KNOW? Per 25 anni le Superstar della WWE hanno esaudito quasi 5000 desideri per la fondazione Make-A-Wish e continuano a realizzarne 200 all'anno.

Un Ted DiBiase molto serio è nel backstage che “gioca” con una imitazione della cintura WWE quando viene raggiunto da una Maryse decisamente arrabbiata che chiede se per caso lui la sta prendendo in giro. La ragazza dice che non può credere che Ted pensi a giocare piuttosto che pensare a conquistare un titolo vero. Ha dovuto cedere persino ad uno sfigato più piccolo anche di lei. Maryse si allontana per poi tornare a parlare di Santino Marella e Tamina ma DiBiase urla alla ragazza di stare zitta e se ne va lasciando la canadese senza parole.

David Otunga e Husky Harris camminano nervosamente nel backstage con il secondo che dice che devono fare attenzione perché in questo momento nessuno di The Nexus è al sicuro. Otunga dice di avere un piano per sistemare la faccenda una volta per tutte.

Josh Mathews intervista i due contendenti al titolo di King Of The Ring ricordando che i due si erano affrontati anche a Survivor Series con Morrison che aveva battuto il Celtic Warrior e che comunque l'irlandese in questo momento ha un piccolo vantaggio avendo saltato un turno di qualificazione. Quest'ultimo dice che la vittoria di Survivor Series è stata la più importante della carriera di Morrison. Il suo braccio, però, presto farà male e lui sfrutterà la situazione a suo vantaggio. John risponde che è stato fortunato il suo avversario nel ritrovarsi in finale ma che questo conta poco perché alla fine ci sarà un unico King Of The Ring. Il loro match andrà in scena subito dopo una nuova pausa per la pubblicità.

Torniamo con l'annuncio che, tra due settimane, ci sarà una nuova puntata da tre ore dedicata agli Slammy Awards. Sul ring, Justin Roberts annuncia la special ring announcer di questo match ovvero Miss USA Rima Fakih. La ragazza (accompagnata al ring da Santino Marella) ringrazia il pubblico ed introduce i due contendenti per la finalissima del torneo di King Of The Ring. Entra Sheamus e segue a ruota John Morrison. Si parte con i due che non se le mandano a dire. Clinch iniziale ma Morrison reagisce con una serie di colpi al volto. Il Celtic Warrior si riprende il vantaggio con una serie di calci al tappeto ed impostando molto bene un Armbar. John continua e si lancia sulle corde colpendo con un calcio l'avversario. Lo Shaman Of Sexy prova una manovra in Springboard ma Sheamus evita e lo spedisce fuori dal ring con un Big Boot. L'irlandese esulta mentre John è dolorante fuori dal quadrato. Pubblicità.

Torniamo live con la finale di King Of The Ring. Nel ring è Sheamus ad avere in pugno la gara con una serie di manovre al tappeto mentre, durante la pubblicità, era riuscito a colpire Morrison sbattendolo contro le transenne che dividono il ring dal pubblico. Torniamo al match con John che soffre per un problema al braccio sinistro, preda degli attacchi dell'irlandese. Serie di colpi al petto di Sheamus. Knee Drop da parte dell'ex WWE Champion che poi applica una Hammerlock ai danni dell'avversario. L'ex ECW Champion si libera a fatica ed allontana Il Celtic Warrior con una serie di colpi al volto ed al petto. Gomitata per lui ma Sheamus reagisce. I due si scambiano colpi. Calcio all'addome di Morrison che poi connette con due Clothesline ed un Dropkick 1… 2… Niente da fare. Ancora calcio all'addome per il Monday Night Delight che colpisce ripetutamente al volto l'irlandese. Brough Kick a vuoto di Sheamus, ma anche Morrison fallisce il suo Spinning Kick e l'ex WWE Champion nel approfitta 1… 2… John esce dal conteggio. Sheamus prova la Pale Justice ma John sfugge e tenta un Backslide senza successo. Manovra in corsa dello Shaman Of Sexy. Sheamus prova ad impostare una Powerslam ma Morrison trasforma la manovra in una DDT. I due sono al tappeto. L'irlandese prende l'avversario e prova a farlo impattare con l'angolo del ring. Morrison sale sulla terza corda ma Sheamus lo schianta al tappeto 1… 2… Ancora niente per lui. Il Celtic Warrior blocca l'avversario in un Fujiwara Armbar. John si libera in un primo momento ma poi è costretto di nuovo al tappeto. Si libera con un calcio Morrison che poi colpisce al volto l'avversario con un calcio rovesciato. Sheamus è in posizione ideale per lo Starship Pain. Morrison esegue ma l'irlandese para con le ginocchia. L'ex Intecontinental Champion è dolorante e Sheamus lo colpisce con il Brough Kick. Il Celtic Warrior perde tempo per chiudere ma poi decide di colpire con la Pale Justice 1… 2… 3! VINCE SHEAMUS. IL CELTIC WARRIOR È IL KING OF THE RING 2010! Grande successo per il Sheamus che viene premiato da Miss USA con lo scettro, il mantello e la corona. L'irlandese si siede sul trono sorridente e dice che finalmente si è aggiunto il suo nome alla stirpe dei grandi Re d'Irlanda. Ora la gente dovrà gridargli “lunga vita al re!”. Sheamus continua soddisfatto a godersi la vittoria mentre The Miz e Jerry “The King” Lawler si avvicinano al ring pronti per il main event subito dopo la pubblicità.

IT'S TIME FOR THE MAIN EVENT! Tutto è pronto per il TLC Match. Ci sono tutti gli attrezzi del caso, come da nome del match. Il primo ad entrare in scena è The Miz, accompagnato da Alex Riley (che porta con sé la valigetta del Money In The Bank). Segue l'ingresso di Jerry “The King” Lawler e la presentazione ufficiale di Justin Roberts. Ricordiamo che il WWE Championship è in palio in questa contesa. Si parte con un Clinch tra i due. Miz porta all'angolo l'Hall Of famer che reagisce con un colpo al volto. Fase di studio tra i due ed ancora un Clinch con Mizanin che colpisce Lawler con un Bodyslam. Nuovo Clinch dopo una pausa e questa volta è Jerry a mandare al tappeto il campione. Ancora The Miz con una serie di calci e colpi al volto e poi l'Hall Of Famer viene portato fuori dal ring. Alex Riley passa una sedia al suo mentore che va a colpire ripetutamente il commentatore di Raw. Il campione riporta sul ring l'avversario e sistema due sedie al centro del ring. Lawler evita la manovra e tenta un Suplex sulle sedie. L'ex ECW evita ancora e stende lo sfidante con il Reality Check sulla sedia. Mizanin è in completo controllo del match. Headlock dell'ex Chick Magnet. Riley prova a passare una scala a The Miz ma Lawler sorprende il campione con una serie di sediate alla schiena. Jerry recupera una scala e poi è costretto a mettere fuori gioco Alex Riley all'esterno del ring. Lawler prova a portare una scala all'interno del quadrato ma The Miz lo contrasta salvo poi avere la peggio. Tenta una manovra in corsa con la scala “The King” ma impatta contro l'angolo. I due si scambiano colpi. The Miz evita la scala all'angolo con una manovra in corsa ma poi non può far nulla quando viene colpito da una Back Body Drop dell'Hall Of Famer. Riley colpisce Jerry con una Clothesline dal ring apron. Lawler lo contrattacca facendolo cadere con un pugno su un tavolo fuori dal ring. Ancora il commentatore prova la scalata verso la cintura ma Mizanin evita e riprende in mano il match. Suplex sulla sedia ai danni di Lawler. Ancora una serie di sediate alla schiena ai danni del wrestler di Memphis. Mizanin sale sulla terza corda con in mano la sedia ma Lawler rinviene e fa cadere dalla terza corda il campione. Lo sfidante raggiunge l'ex Pro di NXT sulla terza corda ma The Miz risponde all'assalto con una testata. Jerry ancora una volta riesce a rinvenire e fa schiantare l'avversario contro il tavolo all'esterno del ring. Lo sfidante tenta ancora la scalata mentre Michael Cole prova a risvegliare The Miz all'esterno del ring e poi va in prima persona a fermare il collega nei pressi della scala. Jerry sembra non credere ai suoi occhi mentre Cole tenta di giustificarsi. Jerry spintona il collega e lo attacca. The Miz tenta di approfittarne per la scalata vincente. Lawler rinviene ed i due iniziano a contrarsi dall'alto della scala. Il campione ha però la meglio sull'avversario che cade rovinosamente al centro del ring. The Miz ha la strada spianata e stacca la cintura. THE MIZ È ANCORA WWE CHAMPION! Jerry “The King” Lawler ha venduto cara la pelle ma non è bastato, anche a causa del suo collega di commento Michael Cole.

Con la soddisfazione di The Miz si chiude questa puntata di Monday Night Raw.

Adriano Paduano
Appassionato di wrestling dagli inizi del 2000, negli ultimi anni ho vissuto a Londra dove ho coltivato la passione per il wrestling indipendente e la scena UK. Collaboro con Tuttowrestling da oltre dieci anni dove ho ricoperto il ruolo di Raw Reporter (occasionalmente anche ppv), redattore del WWE Planet ed attualmente scrivo il bi-settimanale Bet On Him con qualche comparsata nei vari podcast del sito.
14,815FansLike
2,611FollowersFollow

Ultime Notizie

Tucker potrebbe essere passato a SmackDown

Tucker ritorna a SmackDown dopo gli avvenimenti di Hell In A Cell.

Annunciata buona parte della card di Survivor Series

Nel corso dell'ultima puntata di Raw è stata annunciata buona parte della card di Survivor Series. Confermati gli scontri tra i due roster

L’Evolution raggiunge l’incredibile cifra di 50 titoli del mondo

Incredibile traguardo raggiunto dai componenti di quella che era la stable dell'Evolution: ben cinquanta titoli del mondo

Reazioni del backstage al cambio di Titolo di Hell In A Cell

La decisione di dare il WWE Championship a Randy Orton in quel di Hell In A Cell ha sollevato qualche perplessità all'interno del backstage.

Articoli Correlati