WWE Raw Report 28-06-2010

Un nuovo GM che preferisce anonimo ha deciso di assumere i sette NXT Graduates ma questo non è bastato ad impedire a questi di mietere un'altra vittima illustre al termine della scorsa puntata: il WWE Chairman in persona, Vince McMahon. Quali saranno le conseguenze per loro, dopo questa azione, da parte del nuovo leader (anonimo) dello show del lunedì sera? Inoltre, l'ultima bravata dei ragazzi della prima stagione di NXT ha interrotto un match per il titolo WWE tra Sheamus e John Cena. Ci sarà una nuova resa dei conti tra i due? Lo scopriremo in questa puntata che va in onda dalla città “città dell'amore fraterno” Philadelphia, Pennsylvania. Alla tastiera per raccontarvi questa puntata Adriano “Soap opera Reporter” Paduano.

Un video ci mostra quanto successo al termine della scorsa puntata di Monday Night Raw con i sette ex Rookies di NXT che attaccano brutalmente Vince McMahon lasciandolo esanime al tappeto.

Michael Cole e Jerry Lawler commentano quanto appena visto e dicono che la famiglia McMahon sta tenendo nel massimo riserbo le notizie riguardanti la situazione del WWE Chairman. Nel frattempo Wade Barrett è al quartier generale della federazione per dare le sue spiegazioni a quanto fatto la scorsa settimana. Ci saranno delle disposizioni speciali nei confronti dei sette, soprattutto da parte del GM anonimo che, nel corso della serata, aggiornerà in tempo reale sui provvedimenti da prendere verso gli NXT Graduates.

La puntata si apre con l'ingresso di Sheamus pronto per un promo. Il WWE Champion dice che è disgustato da quanto è successo la scorsa settimana e lui da campione si prende la responsabilità nei confronti della compagnia dicendo che “The Champ is here”. Tutti sanno che i sette sono intervenuti nel suo match la scorsa settimana, ma tutti sanno che alla fine lui avrebbe vinto lo stesso. Una cosa importante è però quella che gli preme più comunicare. John Cena non è più il primo sfidante al titolo WWE. Lui non dovrà più guardare quelle orribili t-shirt arancioni, non dovrà più ascoltare le frasi fatte di John Cena o sentire il pubblico che inneggia al bostoniano come un branco di imbecilli e non ci saranno più sbeffeggiamenti per il colore della sua pelle paragonata a maionese. Sheamus odia Cena. John dovrà tornare in coda per ottenere un nuovo match titolato. Il campione viene interrotto dalla theme song di John Cena e dall'ingresso del bostoniano. Sheamus è infastidito dall'ingresso del rivale che però prende il microfono e dice sa di non avere un'altra opportunità per il titolo e che non è venuto sul ring per questo. Lui è venuto per chiedere aiuto al campione perché tutti sanno come l'irlandese ha conquistato prima e mantenuto poi il titolo. I membri del Nexus prima hanno tentato di concludergli la carriera e poi gli hanno evitato di conquistare il titolo. A lui sicuramente Sheamus non piace però ammette che è abile nel combattimento e che quindi può aiutarlo nel mettere fuori gioco The Nexus in questo preciso istante. Michael Cole riceve una mail che arriva dal GM anonimo di Raw ha fatto un accordo con il gruppo di giovani in vista delle spiegazioni da parte di Wade Barrett: se qualcuno dei Nexus avrà un contatto con una Superstar WWE sarà licenziato così come se qualche Superstar avrà un contatto con loro questi sarà sospeso. Cena ringrazia sarcasticamente il nuovo GM del roster per avergli rovinato i piani e passa ancora una volta a parlare di Sheamus descritto tornando a prendere in giro il colore della sua pelle ed il suo taglio di capelli. Ma adesso è il momento di dimostrare che il Celtic Warrior è un bravo ragazzo permettendo a lui di sfidarlo ad un match con il titolo WWE in palio questa sera! Ma arriva un'altra mail nel quale il GM informa Michael Cole che il WWE Champion sarà impegnato in un match stasera contro il World's Strongest Man Mark Henry. Cena continua con sarcasmo a fingere di essere disperato, richiama il nuovo corso PG della federazione dicendo a sua madre di cancellare il suo account di Warcraft per quanto appena deciso e chiede a Michael Cole di chiedere al GM di mandarle una mail personalmente. Arriva un altro messaggio nel quale il commentatore ricorda che tra qualche settimana ci sarà Money In The Bank, un match per ogni brand in cui un atleta vincerà una title shot per il titolo mondiale di riferimento e che stasera verranno annunciati i partecipanti per quel che riguarda il roster del lunedì sera e tra l'altro ci sarà una dimostrazione più tardi nella serata. Il WWE Champion si allontana dal ring ma nel frattempo scende una gabbia d'acciaio ed un'altra mail del GM anonimo informa che, al prossimo ppv, Sheamus affronterà John Cena in uno Steel Cage Match per assicurare che non ci siano interferenze questa volta. Il bostoniano esulta soddisfatto mentre il Celtic Warrior rientra nel backstage decisamente preoccupato. È il momento, intanto, della prima pausa pubblicitaria.

DID YOU KNOW? Oltre 100 milioni di video sono stati visti in tutto il mondo dal nuovo canale WWE del portale YouTube nella prima settimana di programmazione.

Tornamo live con l'ingreso della Hart Dynasty al completo, ingresso che però viene interrotto dagli Usos con Tamina che attaccano alle spalle i canadesi. I due samoani scaraventano Smith contro i gradoni d'acciaio e Kidd contro le balaustre che dividono il pubblico dal ring, mentre Tamina stende Natalya con un Bodyslam. La ragazza sta rientrando con i suoi amici nel backstage ma poi ci ripensa, porta Nattie sul ring e la colpisce con lo Splash, marchio di fabbrica di suo padre Jimmy Snuka.

Josh Mathews nel backstage, intervista R-Truth riguardo il gruppo “Nexus” e le gesta da questi compiute nelle ultime settimane. L'ex U.S. Champion dice che i sette hanno agito come un branco di animali selvaggi ed inferociti. È giusto che i sette rimangano nello zoo della WWE perché lui è come un addestratore di animali e li addomesticherà presto, e questa è la verità dei fatti.

Dopo una nuova pausa pubblicitaria, un video ci riporta alla Viewer's Choice Night al Dance-off Contest tra Santino Marella e Vladimir Kozlov con quest'ultimo che attacca il nostro connazionale alla fine di questa singolare sfida. Proprio il russo è al centro del quadrato pronto per il suo match proprio contro il buon Santino. Si parte con un tentativo di presa al corpo di Santino che però viene subito fermato da Kozlov. Si passa al tappeto con Kozlov che applica una sorta di Armbar ai danni dell'avversario. Serie di testate al petto da parte del Moscow Mauler e poi Belly-to-belly Suplex. Santino viene poi chiuso in una presa di sottomissione al corpo. L'italiano si libera dopo poco ma immediatamente Kozlov conclude il match con la sua Iron Curtain 1… 2…3! Vittoria per il russo che poi gioca un po' con il nostro connazionale lasciandolo al tappeto per poi lasciare egli stesso il quadrato. Interviene William Regal ad attaccare Marella al centro del ring ma questo provoca la reazione dello stesso Vladimir che prima allontana l'inglese da Santino e poi si riporta quest'ultimo nel backstage in spalla tra i sorrisi generali.

Josh Mathews, nel backstage intervista anche The Great Khali circa il gruppo che si auto-proclama “The Nexus” ed i fatti che li hanno coinvolti nelle ultime settimane. Il traduttore dice che Khali è solo un gigante stupido e lui è stanco di doverlo trascinare con se. Se i Nexus si avvicineranno a lui, Khali scapperà sicuramente. Nuova break per la pubblicità.

Torniamo live con l'annuncio che domani si aprirà la votazione riguardante la seconda stagione di WWE NXT. Nel ring Justin Roberts introduce il Guest Host della serata, il musicista e regista horror Rob Zombie. Rob saluta il pubblico e dice che lui è qui perché ama questo show e match come il Money In The Bank ed è qui proprio per annunciare gli otto partecipanti a questa contesa per quel che riguarda Raw: Randy Orton, The Miz, R-Truth, Chris Jericho, Evan Bourne, Ted DiBiase, John Morrison ed Edge. Proprio il canadese appare nel Titantron e dice che lui ha rifiutato una sua canzone come entrance song ma Zombie invece dice che è stato lui a non cedere la sua canzone al canadese perché sicuro che l'avrebbe rovinata. Il Guest Host si allontana ed Edge dice che se Zombie pensa di spaventalo con i suoi film e con questo annuncio dei partecipanti al Money In The Bank si sbaglia di grosso. Lui è il primo ad aver vinto questa contesa ed aver sfruttato la valigetta battendo John Cena e conquistando il suo primo titolo WWE. Parte un video che ci ricorda proprio quanto successo a Wrestlemania 21 e successivamente il post-New Year's Revolution con il canadese che sfrutta un John Cena stremato da un Elimination Chamber conquistando l'alloro. Un'altra volta è riuscito in questa impresa battendo poi The Undertaker. Lui è un maestro del MITB ed è per questo che la settimana scorsa aveva detto ad Edge che il divertimento era appena cominciato. Il canadese si chiede cosa succede ad una vipera quando si imbatte in una enorme scala. La sua testa viene schiacciata. Alla fine del Money In The Bank, tutte le luci saranno rivolte a lui come vincitore della sfida. Michael Cole riceve un'altra mail del GM di Raw che dice che stasera il main event vedrà impegnati tutti gli otto partecipanti al match con la scala del prossimo ppv: Edge, The Miz, Ted DiBiase e Chris Jericho contro Evan Bourne, R-Truth, John Morrison e Randy Orton in un Eight Men Tag Team Match. Nel frattempo Mark Henry si avvicina al ring. Il suo match contro Sheamus inizierà subito dopo la pubblicità.

Torniamo live perché il WWE Champion Sheamus è già sul ring pronto per il suo match. Entra anche Mark Henry, accompagnato da Lucky Cannon, ed il match può iniziare. Solito tentativo di Clinch iniziale ma poi il Celtic Warrior sfugge e colpisce alle spalle il suo avversario. Henry scaraventa al tappeto Sheamus che si rifugia prima sulle corde e poi stende il World's Strongest Man con una DDT 1… 2… Niente da fare. Ancora serie di calci e colpi al tappeto e nuovo tentativo di pinfall fallito per lui. Headlock del campione ma Henry riesce a liberarsi e a portare l'avversario all'angolo. Big Boot di Sheamus ma Mark reagisce con due violentissime Clothesline consecutive. Sheamus è al tappeto e viene colpito dalla World's Strongest Splash. L'irlandese finisce fuori ring ma viene subito riportato sul quadrato con una sorta di Gorilla Press Slam. Henry rientra molto lentamente ed il Celtic Warrior può facilmente connettere con la sua Bicycle Kick 1… 2…3! Vittoria importante per il campione in vista di Money In The Bank.

Josh Mathews nel backstage intervista sei membri del gruppo “Nexus” e Michael Tarver sottolinea il fatto che loro possono reagire ad eventuali attacchi da parte delle Superstar WWE. Skip Sheffield attacca prima verbalmente, poi anche con un ceffone un fonico accusandolo di averlo guardato male (cosa che ovviamente non succede). Tarver si rivolge all'intervistatore e dice che era proprio questo quello che intendeva. I sei se la ridono mentre Mathews è a capo chino con il timore di un attacco dei membri del Nexus. Su questa immagine si va in pubblicità.

Jerry Lawler è sul ring ed annuncia che è stato prodotto un nuovo DVD su uno dei migliori wrestler che abbia mai calcato un ring della WWE. Parte un video dedicato al protagonista di questo DVD ovvero Ricky “The Dragon” Steamboat. “The King” va poi ad introdurre l'Hall of Famer della federazione che fa il suo ingresso salutato calorosamente dal pubblico. Jerry dice che vorrebbe parlare dei grandi match ai quali ha preso parte del corso del tempo ma prima ci sono alcuni ragazzi che vorrebbero porgergli il loro tributo: Arn Anderson, Dean Malenko, Mike Rotundo e Michael Hayes. Malenko dice che non vede l'ora di vedere il DVD con i suoi migliori match anche se quando molti di questi sono avvenuti lui non era nemmeno nato. Rotundo dice che non ha mai avuto il privilegio di lottare contro di lui ma che spera che poi Steamboat paghi le tasse dei proventi di questi DVD. Michael Hayes dice che tutti loro rispettano Ricky nonostante in passato non sempre hanno interagito o meglio non completamente. Negli ultimi anni non ha avuto molto modo di apparire in camera perciò come rievocazione dei vecchi tempi gli dedica un bel moonwalk. Arn Anderson dice che è impressionante vedere così tante leggende tutte insieme e che c'è un miliardo di dollari in talento all'interno del ring. Lui ha amato ogni match che ha disputato contro di lui nonostante non lo abbia mai battuto e questo grazie a lui ed al suo infinito talento. Arn ringrazia Ricky inserendolo tra i cinque wrestler migliori di sempre alla stregua di Shawn Michaels, Undertaker e Triple H ed aggiunge che ci vorrebbero più di tre DVD per raccontare la sua carriera. Steamboat ringrazia i suoi colleghi ma anche e soprattutto il pubblico per tutto l'affetto che gli rivolge ogni volta che entra in scena. Risuona ma musica dei Nexus. I sei si avvicinano al ring. Gli Hall Of Famer si preparano alla rissa mentre i sei vanno ad accerchiare il ring tentando un primo timido approccio. Slater prova ad entrare ma viene subito ricacciato via. Stessa cosa per Michael Tarver. I sei riescono poi a trascinare fuori ring Anderson e lo attaccano concludendo l'opera con un impatto contro il paletto. Anche Dean Malenko viene portato fuori dal ring e scaraventato contro le balaustre. I quattro Hall Of Famer sul ring si distraggono da un nuovo tentativo di invasione dei Nexus e anche Mike Rotonda è vittima dell'assalto all'esterno del ring da parte degli ex partecipanti ad NXT. Adesso la superiorità numerica è schiacciante ed i sei ragazzi entrano nel ring attaccando Lawler, Hayes e Steamboat. Fuori dal ring i primi due subiscono un vero e proprio pestaggio da parte dei sei Nexus. Ricky è da solo sul quadrato contro gli ex Rookies. L'Hall Of Famer prova con coraggio ad attaccare i ragazzi ma questi fanno valere la loro superiorità numerica e riducono l'ex Intercontinental Champion al tappeto. Otunga gli infligge la sua Uranage. Il pubblico disapprova abbondantemente ma nel frattempo Skip Sheffield prende la rincorsa ed asfalta Ricky con una violentissima Clothesline. Nessuno interviene in aiuto di Steamboat che viene posizionato per la 450 Splash di Justin Gabriel, connessa con successo. Il gruppo Nexus ha lasciato, anche questa settimana, un segno tangibile su Monday Night Raw andando a colpire la vecchia generazione della WWE!

Torniamo live dopo la pubblicità con un video che ci ricorda quanto successo poco fa con l'increscioso assalto dei Nexus ai danni delle leggende della federazione accorse per celebrare Ricky Steamboat, proprio colui che ha subito i peggiori danni dall'assalto dei sei. Nel ring vediamo come i medici stiano ancora prestando soccorso alle leggende con Steamboat che viene riportato nel backstage a bordo di una barella e gli altri portati sotto braccio da arbitri ed addetti ai lavori. Michael Cole ricorda che, come da ordine del GM anonimo di Raw. I sette Nexus non potevano attaccare nessuna delle Superstar WWE così come queste non potevano sfiorare gli ex Rookies di NXT. Per questo motivo nessuno è potuto intervenire ad evitare il massacro ai danni delle leggende della federazione. È ancora il momento di una pausa pubblicitaria.

DID YOU KNOW? John Cena è il personaggio più attivo nell'ambito della Fondazione Take A Wish tra i tanti sportivi americani in attività.

Si rientra sul ring con l'ingresso di Maryse e della Divas Champion Alicia Fox. Nel frattempo Josh Mathews ha sostituito Jerry Lawler infortunato al tavolo di commento. Le rivali delle due ragazze per questo match di coppia saranno Gail Kim ed Eve Torres. Si parte forte con Alicia che colpisce ripetutamente al volto Eve tentando poi un lancio sulle corde. Eve reagisce con un Sunset Flip ma Alicia reagisce a sua volta con una ginocchiata ed un calcio alla testa dell'avversaria. L'ex campionessa è all'angolo e continua a subire colpi e ad essere portata al tappeto dalla Divas Champion. Entra Maryse mentre Eve prova a raggiungere, senza successo, Gail. Maryse tenta un timido pinfall poi scaraventa la Torres all'angolo amico e dà il cambio ad Alicia. Irish Whip e poi Big Boot fallito da parte della ragazza di colore. Eve riesce a dare il cambio a Gail che prima stende l'avversaria con una Headscissors, un Tilt-A-Whirl Backbreaker e successivamente con un bel Dropkick. Eve porta Alicia fuori dal ring mentre questa era all'angolo al tappeto, ma la campionessa reagisce e mette fuori gioco la sua rivale. Gail riporta la Fox sul quadrato ma questa reagisce colpendo al volto l'avversaria anche grazie alla distrazione di Maryse. Per la Alicia è un gioco da ragazzi connettere con il suo Scissors Kick 1… 2… 3! Vittoria per le heel con Maryse che prova ad avvicinarsi alla cintura ma Alicia la allontana subito e le due, insieme, escono dal ring. Con la grafica che ci annuncia il main event con coinvolti gli otto partecipanti al Money In The Bank di Raw noi andiamo ancora una volta in pubblicità.

Rientriamo dalla pausa con un video che ci riporta alla scorsa settimana con l'attacco dei Nexus ai danni di Vince McMahon. A questo segue un altro video che ci riporta a qualche minuto fa ed all'attacco dei sei ai danni delle leggende della federazione, Ricky Steamboat in particolare. Cole e Mathews commentano il fatto ricordando la particolare clausola che questa settimana aveva posto il GM circa l'atteggiamento delle WWE Superstar contro i membri del Nexus e che la prossima settimana dovrebbe esserci la punizione nei confronti dei sette ex Rookies. Ma non c'è più tempo di commenti. IT'S TIME FOR MAIN EVENT. Sarà un Eight Men Tag Team Match con partecipanti tutti coloro che prenderanno parte al Money In The Bank di Raw al prossimo ppv. Entrano prima gli heel con l'ingresso, in ordine, di Edge, Chris Jericho, il campione degli Stati Uniti The Miz e Ted DiBiase (salutato con un bacio dalla bella Maryse al suo ingresso). È poi il turno dei face con R-Truth, John Morrison, Evan Bourne e Randy Orton. Prima dell'ingresso di quest'ultimo Morrison recupera da sotto il ring una scala e la mostra ai suoi avversari in cenno di sfida insieme ovviamente ai suoi compagni di tag. Con l'ingresso di The Viper il match è quasi pronto. Inizierà subito dopo un nuovo break.

Torniamo in diretta perché è il momento di dare il via al match. Si parte con Morrison e DiBiase. Calcio di Ted che poi scaraventa John all'angolo colpendolo con una serie si calci. Irish Whip di Morrison a cui segue un Back Body Drop. Entra R-Truth che colpisce al costato DiBiase che tenta una reazione ma viene poi scaraventato fuori dal ring. Qui interviene Evan Bourne, che aveva ricevuto il tag precedentemente, che si lancia sull'avversario. Si ritorna sul ring. Serie di calci da parte di Evan 1… 2… Niente da fare. Reazione di Ted che dà poi il cambio a The Miz. Armdrag da parte di Mizanin. Evan reagisce con un Drop Toe Hold ed un Dropkick 1… 2… Ancora niente da fare. The Miz rinviene molto bene e lancia Evan contro l'angolo prima di dare il cambio a Chris Jericho. Racket Launcher tra le corde da parte del canadese a cui segue una Baseball Slide sull'ex ECW. Y2J riporta Bourne sul quadrato impedendogli poi di arrivare a Randy Orton. Cambio di Jericho in favore di The Miz. Serie di calci e colpi al volto per lui. Mizanin provoca l'avversario e poi lo chiude in una Chinlock. Evan si riprende ma The Miz tenta un Suplex. Evan sfugge e dà il cambio a Morrison. Spinning Kick da parte dello Shaman Of Sexy a cui segue uno Springboard Enzeguiri. Mizanin è in posizione buona per la Starship Pain ma DiBiase riesce a portarlo fuori dal ring e salvarlo dalla situazione. Morrison si lancia sui due all'esterno del quadrato. Chris Jericho distrae l'arbitro mentre Edge, fuori dal ring, colpisce Morrison e con The Miz che rientra sul ring. Con il vantaggio degli heel si va ancora in pubblicità.

Torniamo live con Jericho che, con l'aiuto delle corde, prova a strozzare John Morrison con un calcio. Nel frattempo viene mostrato come, durante l'intervallo, Chris abbia colpito il rivale con la scala. Si rientra con un tentativo di roll-up di Morrison 1… 2… Niente da fare. Jericho scaraventa al tappeto l'avversario 1… 2… Anche lui non riesce a chiudere. Cambio per Edge. Serie di colpi al volto ai danni del Monday Night Delight. Morrison reagisce e prova a raggiungere il suo angolo ma Edge glielo impedisce. Entra DiBiase. Serie di calci all'angolo di quest'ultimo e poi violentissima Irish Whip. Ginocchiate e colpi all'addome per lui ma Morrison reagisce salvo poi subire un Bodyslam. Headlock da parte del figlio del Million Dollar Man. John prova a rialzarsi ma Ted fa entrare in scena Edge. Calcio del canadese a cui segue un Irish Whip. Lo Splash non ha successo ma poi la Rated R Superstar riesce a stendere l'avversario con una Clothesline. Edge prova la Spear ma John si toglie dalla traiettoria facendo impattare l'avversario contro l'angolo. Morrison prova a raggiungere un compagno ma l'ex WWE Champion lo trattiene salvo poi subire un Pelè Kick. Il canadese raggiunge Jericho così come Morrison dà il cambio a Bourne. Serie di Spinning Kick e Dropkick da parte di Evan 1… 2… Chris esce dal pinfall. L'ex ECW raggiunge l'angolo ma a sua volta si vede raggiunto da Chris che prova una Superplex. Evan lo respinge e prova la Air Bourne. Chris si sposta dalla traiettoria e connette con la Codebreaker. Confusione all'interno ed all'esterno del ring. Jericho dà il cambio a DiBiase mentre Bourne è riuscito a raggiungere Randy Orton. RKO dal nulla! 1… 2… 3! Con una sola mossa The Viper consegna la vittoria al team face! Edge però va subito a mettere fuori gioco Orton andando poi a recuperare una scala. R-Truth viene scacciato via dal canadese con la scala. Quest'ultimo non può nulla su un doppio Dropkick da parte di Morrison e Bourne. I due con una manovra combinata riescono, fuori dal ring, a colpire Chris Jericho contro il tavolo dei commentatori. Morrison viene colpito a tradimento da The Miz al centro del quadrato e quest'ultimo prova a salire la scala e raggiungere la valigetta. Interviene Randy Orton che fa crollare il campione degli Stati Uniti e compie egli stesso la scalata che lo porta a staccare la valigetta. Il pubblico ovviamente è in visibilio. Sarà questa la scena finale del Money In The Bank di Raw al prossimo ppv?

Adriano Paduano
Appassionato di wrestling dagli inizi del 2000, negli ultimi anni ho vissuto a Londra dove ho coltivato la passione per il wrestling indipendente e la scena UK. Collaboro con Tuttowrestling da oltre dieci anni dove ho ricoperto il ruolo di Raw Reporter (occasionalmente anche ppv), redattore del WWE Planet ed attualmente scrivo il bi-settimanale Bet On Him con qualche comparsata nei vari podcast del sito.
14,815FansLike
2,610FollowersFollow

Ultime Notizie

Un lottatore si è infortunato a Bound For Glory

Si è verificato un infortunio durante l'edizione 2020 di Bound For Glory. Ancora ignoti entità e tempi di recupero del lottatore.

Risultati della seconda giornata del tour di Power Struggle

Continua il tour di Power Struggle, ecco i risultati di ieri.

Jey Uso non apprezza gli effetti sonori aggiunti nel Thunderdome

Jey Uso ha confessato il suo difficile rapporto con il Thunderdome, ovvero quanta nostalgia abbia del pubblico dal vivo presente nelle arene.

Articoli Correlati