WWE Raw Report 27-12-2010

Cari lettori e lettrici di Tuttowrestling.com un altro anno volge al termine. Ultima fermata, dunque, per Monday Night Raw in questo 2010 che ha regalato sicuramente tante emozioni. Come si chiuderà quest'annata per lo show rosso? Tanti i punti caldi in questione. In primo luogo The Miz che attende ancora di sapere quando John Morrison deciderà di sfruttare la possibilità di combattere per il titolo guadagnata a TLC. Inoltre, pare nata una nuova, interessante rivalità tra John Cena e CM Punk. Qual è la reale motivazione che ha spinto lo Straight Edge ad attaccare il bostoniano per ben due volte consecutive con una sedia? Questo e molto altro nella puntata che va in diretta da Albany, New York. Alla tastiera, per raccontarvi la chiusura di questo 2010 targato Raw, c'è sempre Adriano Paduano.

Sigla e pyros aprono, come da tradizione, questa puntata dello show del lunedì sera. La musica di John Cena preannuncia l'ingresso in scena del bostoniano. Il pubblico, come al solito, lo accoglie in maniera molto calorosa. Cena si esalta per l'entusiasmo del pubblico poi, microfono alla mano, dice che tutti quanti percorrono la rampa in apertura di Raw vengono sul ring e parlano di quanto successo la scorsa settimana. Lui farà la stessa cosa perché quanto successo la scorsa settimana non gli è piaciuto per niente. Lui era reduce dalle fatiche di TLC ed ha dovuto fare i conti con Vickie Guerrero. È stata una festa e alla fine di questa c'è stato un guastafeste. John mostra il filmato dell'attacco di CM Punk della scorsa settimana. Alcuni dal pubblico urlando il nome di Punk. Il party è stato rovinato e lui ha cercato di darsi una spiegazione. Per coloro che non lo sanno, durante il suo incessante inseguimento ai danni di The Nexus, ha accidentalmente versato della diet soda di Punk mentre questi era al commento. Lui sa che è stato un incidente ma poi ha restituito i 75 centesimi che gli servivano per prendere la soda dalla macchinetta e quindi pensava che i loro problemi fossero finiti. Ed invece è successo dell'altro. Parte il video tratto da Smackdown con il secondo attacco di Punk ai suoi danni. Cena aggiunge che la gente non sa quante calorie si sprecano per sollevare Vickie Guerrero. John dice che purtroppo non potrà mai rimpiazzare la sua preziosa bevanda però gli darà a Punk la possibilità di spiegare le sue lamentele. Il wrestler di Chicago entra in scena e dice che Cena entra sempre nelle arene eccitato e lanciando il suo cappello a qualcuno. Lui è impressionato da John. Ma la verità è un'altra. La verità è che Cena è stato senza cuore e disonesto. Questa questione non riguarda una stupida diet soda. Lo Straight Edge aggiunge che John era licenziato dalla WWE ed aveva fatto un toccante discorso sul fatto che volesse passare più tempo con sua madre e suo fratello ma invece poco dopo era già tornato sul ring così come ha fatto per le settimane successive. La parola di Cena non ha alcun valore e la gente non dovrebbe credere a quello che il bostoniano mostra come facciata. Lui ha fatto cadere 15 sedie addosso ad una persona che non poteva assolutamente reagire e vuole sapere il perché ritiene che questo sia un comportamento accettabile. L'ex WWE Champion ribatte che il fatto che lui abbia usato 15 sedie è una sciocchezza perché in realtà sono state 23 le sedie addosso a Barrett. Comunque questo è stato niente in confronto a quello che The Nexus ha fatto a lui. Punk, disgustato, dice che Cena è un ipocrita. Lui ha interrotto la carriera del suo grande amico Dave Batista. Nonostante avesse vinto un Last Man Standing, questo non gli è bastato e lo ha scaraventato contro una macchina per umiliarlo e chiudere la sua carriera per sempre. Anche Vickie Guerrero potrebbe lasciare dopo quanto le ha fatto Cena nella scorsa puntata di Smackdown in un atto di abuso psicologico. John ribatte dicendo che 1) Batista ha subito un brutto infortunio al collo; 2) il giorno dopo a Raw è stato lui stesso ad annunciare il suo ritiro; 3) con Vickie ha fatto qualcosa che non aveva mai fatto negli ultimi otto anni. Cena dice che, per esempio potrebbe anche parlare di Michael Cole e di come abbia una passione feticista per Justin Bieber ed un piccoletto con il nome “The Mkiz” sotto l'ombelico che è un bambino che arriva da The Hulk and Grimace. E poi c'è CM Punk. Il ragazzo di Chicago dice che Cena non è divertente e che sa che lui ha ragione e questa volta il motto Hustle, Loyality & Respect non funziona. Finalmente qualcuno può fronteggiare a testa alta l'aggressività gratuita delle sue azioni. John dice che il bello della WWE è che non devono necessariamente sedersi al tribunale del popolo o stringere la mano al giudice Joe Brown. C'è un bel bosto per risolvere i problemi e loro possono fare tutto questo davanti al WWE Universe. CM Punk aggiunge che il bostoniano vorrebbe farlo live a Raw stasera e che questo era assolutamente prevedibile. Ma questo non è lo show di Cena ma quello di Punk. Più tardi lui lo chiamerà di nuovo in causa. Se pensa che attaccarlo con una sedia può essere stato scioccante, il bello deve ancora arrivare. CM Punk, ironicamente, chiude lo show augurando a Cena ed al pubblico un felice anno, promettendo che stasera ci sarà davvero una bella sorpresa per John Cena.

La grafica ci ricorda i due match già annunciati per la serata: Randy Orton affronterà Sheamus mentre The Miz lotterà, ancora una volta, contro Jerry “The King” Lawler. Tutto questo dopo la prima pausa pubblicitaria della serata.

Torniamo live con una grafica dal sito ufficiale della WWE con uno speciale sui migliori match del 2010. Sul ring, invece, c'è già Ted DiBiase con Maryse pronto per un match. Il suo avversario, accompagnato da Tamina, sarà Santino Marella. Un video ci mostra quanto successo tra i quattro la scorsa settimana in un Tag Team Match misto vinto dalla coppia face. Si parte con la contesa ed i soliti tentativi di calcio di Santino. Ted colpisce al volto Marella portandolo al tappeto e colpendolo poi con una serie di Stomp. Tentativo di Back Suplex di Ted ma Santino sguscia via solo per subire una Clothesline dal rivale. Chinlock di DiBiase ma il campione di coppia si libera. Marella viene lanciato contro le corde ma l'italiano si blocca evitando un tentativo di Dropkick del rivale. Tentativo di roll-up 1… 2… 3! Vittoria lampo per il nostro connazionale. Santino va poi a prendere un regalo per Tamina che si rivela essere il suo Cobra. I due se la rindono ma vengono attaccati da DiBiase e Maryse. La samoana e l'italiano però hanno la meglio sui due e chiudono i conti con la combinazione Arrivederci-Cobra sui rispettivi rivali. Santino e Tamina festeggiano sul ring.

The Miz è nel backstage con Alex Riley e gli dice che è pronto a dare una lezione a Jerry Lawler. Mizanin continua dicendo che anche Riley deve cercare di dare una lezione a John Morrison e deve farlo in maniera tale che questi non possa più combattere contro di lui. Il campione chiude il discorso dicendo che distruggerà pezzo per pezzo l'Hall Of Famer e farà la stessa cosa con lui se rimarrà qualcosa del suo ex tag team partner. Arriva proprio Morrison che dice di sapere che Miz ama fare le cose in grande perciò lui ha una proposta. Se batte il suo pupillo decide stipulazione e luogo in cui incassare la sua opportunità titolata. Miz sembra titubante e Riley chiede a Morrison cosa succederebbe se fosse lui a vincere. John dice che se dovesse vincere lui meriterebbe di essere licenziato dalla federazione. In ogni caso, parlando seriamente, se Riley dovesse vincere lui rinuncerà al suo match titolato. The Miz accetta la condizione e Morrison gli dice che tutto questo sarà magnifico.

DID YOU KNOW? La WWE ha iniziato a collaborare con la fondazione Make-A-Wish nel 1982 ovvero ben prima che l'intero cast di “Jersey Shore” fosse nato.

Mentre Michael Cole e Jerry Lawler fanno i complimenti al network che trasmette Raw per gli ottimi risultati di rating ottenuti la scorsa settimana con tutti gli show della WWE entra in scena John Morrison per il match che lo vedrà opposto ad Alex Riley (che entra accompagnato da The Miz). Si parte con un Clinch vinto da Morrison. Riley si libera con una gomitata ed una serie di calci. Risponde Morrison con la stessa moneta e successivamente con una combinazione Backbreaker-Russian Legsweep 1… 2… Niente da fare. Alex tenta di prendersi un vantaggio lavorando vicino alle corde. Irish Whip di Riley a cui segue una Clothesline 1… 2… Anche lui non chiude. Nuovo tentativo di pinfall fallito dopo un Bodyslam per il protetto di The Miz. Headlock al tappeto per Alex con Morrison che si libera dopo qualche secondo. Lo Shaman Of Sexy si lancia sulle corde ma Riley connette con un Back Suplex 1… 2… No! Sempre l'ex NXT in controllo che connette con un Irish Whip seguito da una nuova Clothesline. Sempre un conto di due per lui. Nuova Headlock dell'ex Rookie ma Morrison riesce a liberarsi e portare al tappeto l'avversario. Serie di colpi al volto per lui e Spinning Kick. Ancora il campione Intercontinentale con un calcio all'addome. Lancio sulle corde poi tentativo di manovra in Springboard che viene abortita dall'intervento di The Miz. L'arbitro Charles Robinson se ne accorge e caccia Mizanin da bordoring. Tentativo di roll-up di Riley 1… 2… Niente da fare. Springboard Enzeguiri da parte di Morrison che poi chiude i conti con uno Running Knee 1… 2… 3! John si avvicina a Jerry Lawler e dice che IL MATCH PER IL TITOLO WWE SI TERRÀ LA PROSSIMA SETTIMANA E SARÀ UN FALLS COUNT ANYWHERE MATCH! Il campione non è per nulla contento (ed anche Michael Cole al commento) mentre Morrison già pregusta il suo momento. L'anno nuovo si aprirà col titolo WWE in palio a Raw, la prossima settimana.

Al ritorno dal break, dopo aver visto un video di quanto successo poco fa, troviamo The Miz che discute animatamente con Alex Riley chiedendogli cosa avesse in mente durante il suo match contro John Morrison e lamentandosi del Fall Count Anywhere Match della prossima settimana. Il WWE Champion raccomanda al suo pupillo di concentrarsi sul match che lui ha contro Jerry Lawler più tardi.

CM Punk parla con un cameraman e gli illustra una serie di raccomandazioni per riprendere al meglio la grande sorpresa che sta per regalare a John Cena.

Daniel Bryan è in compagnia delle Bella Twins che dicono di aver passato un buon Natale nonostante non fossero riuscite a trovare una t-shirt di Daniel Bryan. Le due raccontano anche di essere state da sole sotto il vischio. Entra nel camerino Tyson Kidd accompagnato dal suo bodyguard Jackson Andrews e dice che lui sarà il prossimo U.S. Champion grazie al suo bodyguard, il più pericoloso della storia. L'ex Hart Dynasty dice a Bryan si osservare bene il suo match perché guardando quello che lui farà al World's Strongest Man, vedrà quello che succederà a lui quando si affronteranno per il titolo. Bryan e le Bellas guardano dubbiose Kidd e la sua guardia del corpo che si allontanano.

Randy Orton è nel suo camerino e viene raggiunto da Josh Mathews che chiede ad Orton un parere sul suo match contro Sheamus che ha già battuto ad Hell In A Cell prima di perdere il titolo per mano di The Miz. Occhiataccia di The Viper all'intervistatore che si blocca dal continuare la domanda. Randy dice che, senza avere nulla contro John Morrison, spera vivamente che a vincere la settimana prossima sia The Miz così lui tornerà campione battendo direttamente colui che gli ha tolto il titolo. Per quel che riguarda stasera, il regno di King Sheamus sta per giungere lentamente e dolorosamente al termine.

Torniamo da una nuova pausa con un cambio al tavolo di commento: Josh Mathews ha preso il posto di Jerry “The King” Lawler che, tra poco, lotterà contro The Miz. Sul ring entra, invece, Mark Henry pronto per il suo match contro Tyson Kidd, accompagnato da Jackson Andrews. Si parte con il tentativo di Clothesline di Henry evitato da Kidd che tenta la reazione con colpi alla schiena. Mark fa valere tutta la differenza fisica colpendo al volto l'avversario e sballottandolo per il ring. Bodyslam dell'ex ECW Champion che poi tenta una caduta con il fondoschiena che, però, viene evitata dal canadese. Low Dropkick da parte di Kidd che poi prova una Headlock. Henry reagisce mandando l'ex Hart Dynasty contro un angolo. Tentativo di Splash dell'ex Sexual Chocolate respinto da Tyson che poi prova un Crossbody. Henry abbranca al volto l'avversario e lo stende con la World's Strongest Slam 1… 2.. 3! Vittoria per il World's Strongest Man. Jackson Andrews entra sul ring e va faccia a faccia con Mark Henry. Calcio del bodyguard di Kidd ma Henry non ha alcun timore e, dopo aver colpito il rivale, lo stende a sua volta con la sua World's Strongest Slam. Anche lui chiude al meglio questo 2010 mentre Tyson Kidd non ha certo lanciato il segnale che sperava a Daniel Bryan.

Dopo aver rivisto un video dalla scorsa settimana, ricordiamo uno dei match di questa serata con The Miz che affronterà Jerry “The King” Lawler. Più tardi, dopo una nuova pausa pubblicitaria.

Siamo di nuovo live con l'ingresso del WWE Champion The Miz accompagnato da un dolorante Alex Riley. Il campione prende il microfono e dice che sa che la gente è intimidita da lui. Anche Randy Orton e John Morrison lo sono. Jerry Lawler deve cambiare il suo pannolone quando lui è nei paraggi. Lui è il più temuto WWE Champion della storia. Nessuno è paragonabile a lui nella WWE. Il pubblico dice “What'” e The Miz ripete tre volte la frase. Verne Gagne, Lou Thesz ed Harley Race: nessuno di loro ha un briciolo del suo talento e delle sue abilità. Il campione urla al pubblico di fare silenzio all'ennesimo “What?”. Lui vuole assoluto silenzio quando parla. Mizanin aggiunge che lui è un maestro nell'arte del wrestling. Stasera vuole che tutti chiamino al telefono gli amici, mandino messaggi o lascino commenti su Twitter sul fatto che lui distruggerà Jerry “The King” Lawler perché lui è The Miz ed è “Awesome”! Entra in scena l'Hall Of Famer ed il match può partire agli ordini di Rod Zapata. Si parte con un Clinch con The Miz che porta al tappeto l'avversario e poi ci cammina sopra prima di esaltarsi col pubblico. Si riparte con un nuovo Clinch. Headlock di Mizanin che viene lanciato contro le corde ma poi colpisce l'avversario con una spallata. Nuova fase di studio e nuovo Clinch. The Miz porta all'angolo l'Hall Of Famer. Reazione di Lawler che abbranca al collo il WWE Champion e lo stende con una serie di spallate e Clothesline. L'ex ECW si rifugia alle corde. Calcio di Mizanin che manda ancora al tappeto Lawler. Ancora un calcio all'addome del campione. Jerry tenta la reazione ma la freschezza di The Miz fa la differenza. Manovra irregolare con l'aiuto delle corde per l'ex Chick Magnet. Lawler portato ancora al tappeto e chiuso in una Headlock. Dopo parecchi secondi il commentatore si riprende ma solo per essere scaraventato nuovamente al tappeto dall'avversario che continua l'attacco con un Big Boot. Nuova manovra irregolare con l'aiuto delle corde per lui. L'arbitro di distrae e anche Riley colpisce Lawler. Insiste ancora The Miz con una serie di Stomp con l'aiuto delle corde. Reazione del commentatore che però viene resa vana da una nuova manovra offensiva con dei calci di The Miz che va ad umiliare l'avversario verbalmente. Mizanin saltella come un boxeur mentre prepara un nuovo attacco. Impatto con il turnbackle per Jerry. L'arbitro si distrae ancora favorendo un nuovo colpo scorretto dell'ex Rookie NXT. Il campione si prepara per il Discus Punch ma risuona la musica di John Morrison che decide di andare a bordoring. Clothesline eseguita da The Miz ma il secondo tentativo va a vuoto. Lawler evita un'altra manovra in corsa dell'avversario e lo colpisce con una serie di colpi al volto. Tre Dropkick consecutivi dell'Hall Of Famer che tenta il pinfall 1… 2… Ancora niente. Tentativo di Bodyslam di Jerry ma The Miz sfugge e, dopo aver spinto l'avversario contro l'angolo, prova il Discus Punch. Il commentatore si sposta dalla traiettoria. Fase concitata. I due lottando nel pressi del ring apron. Con un Dropkick che fa schiantare il campione contro i gradoni d'acciaio. Riley prova ad intervenire ma l'arbitro lo rispedisce fuori dal ring. La distrazione serve, però, a John Morrison per colpire ulteriormente The Miz fuori dal quadrato con il Running Knee. L'arbitro conta fuori il campione! Jerry “The King” Lawler vince il match per count-out! The Miz e John Morrison si lanciano sguardi di fuoco mentre il prossimo sfidante al titolo WWE e l'Hall Of Famer festeggiano questa insperata vittoria.

King Sheamus è nel backstage che contempla la sua corona e si concentra per il match quando viene raggiunto da CM Punk che esalta il vincitore di King Of The Ring che dice che vorrebbe che tutti fossero rispettosi come Punk. Il wrestler di Chicago chiede a Sheamus quante volte Cena lo ha umiliato o messo in cattiva luce. Lui vuole che il Celtic Warrior sia al suo fianco quando chiamerà in causa John Cena perché lui si deve ergere come paladino di tutti coloro che hanno subito le umiliazioni verbali del bostoniano augurando poi a Sheamus buona fortuna per il suo match contro Randy Orton. L'irlandese non accetta la proposta di Punk e dice di non aver bisogno di fortuna per battere The Viper. Il Celtic Warrior si allontana e Punk sembra aver preso con filosofia la scelta dell'ex WWE Champion. Pubblicità.

Torniamo dalla pausa con Jerry Lawler che torna al suo ruolo di commentatore. A fianco a lui e Michael Cole c'è Natalya pronta ad assistere al prossimo match che fa i complimenti all'Hall Of Famer. La sfida è un Divas Tag Team Match che vedrà di fronte il team composto dalla niova sfidante al Divas Title Melina ed Alicia Fox (con un'inedita capigliatura rossa) opposto ad Eve Torres e Gail Kim. Iniziano la Fox e la Torres con la prima che parte bene con una serie di calci e ginocchiate. Reazione della portoricana con un Double Axe Handle a cui segue uno Standing Moonsault. Alicia para il colpo e tenta il pinfall 1… 2… Niente da fare. Cambio per Melina che colpisce con una serie di calci all'addome l'avversaria. Irish Whip dell'ex MNM che poi colpisce con un Double Running Knee. Eve respinge con un Enzeguiri una nuova offensiva di Melina e dà il cambio a Gail Kim che connette con alcune delle sue manovre migliori ovvero il Crossbody laterale all'angolo ed un Missile Dropkick 1… 2… Alicia interrompe il conteggio. Eve attacca la Fox e le due finiscono fuori ring. Melina, alla distanza, si prende un vantaggio e riesce a connettere con il Sunset Split 1… 2… 3! Vittoria per Melina ed Alicia Fox. Natalya sale sul ring e Melina sembra voler scusarsi per lo schiaffo della scorsa settimana porgendo la mano all'avversaria. La ragazza, però, tenta di replicare ma Nattie blocca il tentativo colpendo a sua volta la prossima sfidante al titolo. Melina si allontana dal ring scambiando sguardi di fuoco con la Divas Champion.

CM Punk è nel backstage che parla con due medici dicendosi di tenersi pronti con qualsiasi mezzo e medicinale che possa essere utile per quanto sta preparando a John Cena. Questa non è una sua responsabilità ma una responsabilità dello staff medico. Pubblicità.

Torniamo live con il match tra Zack Ryder e Daniel Bryan già cominciato. Hip-toss di Bryan che poi tenta un Dropkick all'angolo. Ryder evita e connette con un Running Boot all'angolo. Inverted Nackbreaker da parte dell'ex ECW 1… 2… Niente da fare. Nuova offensiva tentata da Ryder ma lo U.S. Champion riesce ad abbrancare l'avversario e chiuderlo nella LeBell Lock. Zack cede immediatamente e le Bellas vanno a festeggiare con Daniel. Arriva una mail dal GM anonimo di Raw con Michael Cole che legge: il GM anonimo di Raw spera che la gente abbia passato delle buone feste e quello della prossima settimana, sarà l'inizio più scoppiettante della storia della WWE. Buon anno! Ma all'improvviso arriva The Miz che attacca brutalmente Jerry The King Lawler nei pressi del tavolo di commento. Impatto contro le transenne ma anche contro i gradoni d'acciaio per l'Hall Of Famer. Il campione è scatenato e chiude l'assalto connettendo con la Skull Crushing Finale all'esterno del ring. Brutale assalto di Mizanin con gli arbitri che accorrono (troppo tardi) ad allontanare l'Awesome One visibilmente soddisfatto per quanto appena realizzato. Nuova pausa pubblicitaria.

Al ritorno dal break rivediamo quanto successo poco prima della pausa con la brutale aggressione di The Miz ai danni di Jerry “The King” Lawler. Michael Cole commenta l'accaduto con Josh Mathews dicendo che l'Hall Of Famer si è meritato quanto successo e Josh che spera che il suo collega stia scherzando. Nel frattempo risuona nell'arena la theme song di King Sheamus perché IT'S TIME FOR THE MAIN EVENT! Il Celtic Warrior fa il suo ingresso sul ring nella sua tenuta regale. Entra anche Randy Orton, accolto come sempre dall'ovazione del pubblico, e si può partire con il match agli ordini di Mike Chioda. Clinch iniziale tra i due che finiscono ad un angolo. L'irlandese colpisce al volto l'avversario. I due si scambiano di posto più di una volta. Impatto con il turnbackle per Sheamus che poi subisce un European Uppercut. Sheamus torna in controllo del match con una serie di calci e colpi al volto. Manovra in corsa di Orton che connette con un Lou Thesz Press. Tentativo di Knee Drop di The Viper con il King Of The Ring che evita e prova la controffensiva. Armbar da parte del Celtic Warrior ma Orton si libera dopo poco e colpisce con una gomitata l'avversario. Clothesline di Orton 1… 2… Niente da fare. Stomp alla testa per l'ex Legacy che riesce poi a connettere con il suo Knee Drop 1… 2… Ancora niente. Sheamus respinge una nuova offensiva con un Big Boot e poi colpisce l'avversario aiutandosi con le corde. Spallata all'angolo dell'irlandese. Ancora una manovra irregolare da parte sua. Irish Whip ribaltato da Orton che poi colpisce con una spallata. L'ex ECW è nel ring apron ed Orton prova la sua Silver Spoon DDT. Il Celtic Warrior evita e prova a sua volta una manovra in corsa. L'irlandese finisce fuori dal ring. Orton lo raggiunge ma solo per subire un colpo contro il paletto di sostegno del ring. Si rientra sul ring con un bel Shoulder Tackle di Sheamus che colpisce in pieno The Viper. Con l'irlandese in controllo del match ci fermiamo ancora per un break.

Torniamo con una Headlock di Sheamus ai danni dell'avversario che fa fatica a rialzarsi. Testata di The Viper che si libera della presa. Reazione del Celtic Warrior che connette con una Powreslam 1… 2… No! Sheamus impreca con la sorte e si prepara ad una nuova offensiva. Orton è all'angolo e viene colpito da un colpo al volto. Reazione di The Viper che colpisce con una Clothesline l'avversario che, però, torna di nuovo in controllo del match con una serie di colpi al petto che gli fanno ottenere un nuovo conto di due. Nuova Headlock per lui ma Orton rinviene salvo poi essere colpito da una ginocchiata. Tentativo si spallata all'angolo da parte dell'irlandese ma Orton si toglie dalla traiettoria. I due sono all'angolo e Randy connette con successo con un Superplex 1… 2… Sheamus si salva. I due non si risparmiano. Ancora un colpo al volto si Orton che colpisce con una ginocchiata l'avversario. Reazione di quest'ultimo. Scambi di colpi tra i due e doppia Clothesline di Randy che chiude il cerchio con una Powerslam. Back Suplex eseguita alla perfezione dall'ex Legacy 1… 2… Ancora niente. Lancio sulle corde ribaltato da Sheamus ma The Viper è pronto a ribattere salvo poi subire l'Irish Curse da parte dell'irlandese 1… 2… Orton esce dal pinfall. Sheamus tenta il Brough Kick ma Randy evita e va per la RKO. Evitata anche questa e Clothesline per il Celtic Warrior che si esalta. Sheamus prepara il Pale Justice ma Randy sguscia via e connette con il suo Backbreaker. L'irlandese evita ancora una volta la Silver Spoon DDT e prova ancora Shoulder Tackle partendo dal ring apron. ORTON AL VOLO CONNETTE CON LA RKO! 1… 2… 3! Vittoria per The Viper in un match bellissimo concluso con una manovra spettacolare! The Viper esulta con il pubblico per questa ottima vittoria.

Una bella panoramica di Albany ci riaccoglie dal break. C'è anche l'annuncio ufficiale del match titolato della prossima settimana: Falls Count Anywhere con The Miz che difenderà il WWE Title dall'assalto di John Morrison. Nel frattempo, nel ring, entra sul quadrato John Cena pronto a rispondere alla provocazione di CM Punk. Il bostoniano prende il microfono e dice che ad inizio puntata CM “Sucks” ha detto che questo è il suo show e che ci sarebbe stata una sorpresa per lui e che lo avrebbe chiamato sul ring ma lui lo ha anticipato. Se Punk vuole qualcosa, lui è qui. Risuona la musica del wrestler di Chicago ma di lui non c'è traccia. Cena dice che questo è divertente, adesso cerca di giocare con dei giochini psicologici. Ma c'è una novità: se CM Sucks non vuole farsi vedere, sarà lui a cercare CM Sucks. Ma risuona la musica di The Nexus! Il gruppo (senza Wade Barrett) si avvicina a Cena. David Otunga entra nel ring e ricorda di come due settimane abbia subito l'attacco da parte del bostoniano in albergo e di come poi Cena li abbia messi tutti fuori gioco con una sedia realizzando tutto ciò che aveva promesso. Loro hanno preso una decisione. Hanno un nuovo manager ora. Otunga cerca la stretta di mano e propone la tregua a Cena ma questi gli prende il microfono e dice che sa esattamente cosa lui ed il suo gruppo gli hanno fatto. Se avesse pensato che A-List fosse una persona sincera gli avrebbe stretto sicuramente la mano. Ma lui non è altro che un verme pronto a colpirti alle spalle in qualsiasi momento e non si fida per nulla di lui e dei suoi compari. Hanno due possibilità adesso: tornare nel backstage con la coda tra le gambe oppure vedere cos'altro può fargli. Otunga esce dal ring ed i cinque sembrano voler rientrare nel backstage ma in realtà rientrano sul ring ed attaccano il bostoniano. Ovviamente la superiorità numerica è troppo per l'ex WWE Champion. Heath Slater connetter con la sua Sweetness ed anche Michael McGillicutty connette con il suo Swinging Neckbreaker. Running Back Senton di Husky Harris a cui segue la 450 Splash di Justin Gabriel. I cinque umiliano verbalmente il bostoniano ed alzano le braccia al cielo prima di allontanarsi dal ring. Risuona la musica di CM Punk. Il ragazzo di Chicago ignora The Nexus e sale sul ring. Go To Sleep eseguita alla perfezione dallo Straight Edge. Punk recupera ancora una volta la sedia e sembra voler colpire Cena ma poi si ferma vedendo che questi non può reagire. Scrupolo di coscienza per Punk che avrebbe altrimenti fatto la stessa cosa per cui accusa John. CM si siede vicino ad un Cena esanime al tappeto e prende la fascetta del braccio di The Nexus. CM PUNK INDOSSA LA FASCETTA DI THE NEXUS! Lo Straight Edge alza il pugno al cielo in direzione del resto di The Nexus che risponde al saluto! INCREDIBILE! CM PUNK È IL NUOVO LEADER DI THE NEXUS! Chiusura col botto per questo 2010 di Raw!

Con il sorriso beffardo dell'ex World Champion si chiude questa puntata. L'appuntamento con Raw è per la prossima settimana. Il sottoscritto vi saluta e vi fa tanti auguri di un buon 2011.

Adriano Paduano
Appassionato di wrestling dagli inizi del 2000, negli ultimi anni ho vissuto a Londra dove ho coltivato la passione per il wrestling indipendente e la scena UK. Collaboro con Tuttowrestling da oltre dieci anni dove ho ricoperto il ruolo di Raw Reporter (occasionalmente anche ppv), redattore del WWE Planet ed attualmente scrivo il bi-settimanale Bet On Him con qualche comparsata nei vari podcast del sito.
14,815FansLike
2,610FollowersFollow

Ultime Notizie

Luca Franchini positivo al Covid

Luca Franchini, fondatore del nostro sito e telecronista da oltre vent'anni degli show WWE, ha annunciato oggi la sua positività al Covid

Possibili ragioni dietro all’assenza di NXT da Survivor Series

Dave Meltzer dice la sua sull'esclusione di NXT da Survivor Series.

Rivelata la data di ritorno in onda della MLW

La MLW ha rivelato che tornerà in onda mecoledì 18 novembre. È stato inoltre annunciato il rinnovo del contratto con Bein SPORTS

Articoli Correlati