WWE Raw Report 26-01-2015

Amiche ed amici di Tuttowrestling, è un uovo giorno in WWE. Un giorno non proprio di felicità dopo gli eventi di ieri sera ma la Royal Rumble, oltre le possibili delusioni, come sempre ci lancia a marce ingranate sulla Road to WrestleMania. Ecco perché io, Daniele “Ready Substitute” La Spina, dico che è tempo di vedere cosa ci riserva la prima puntata, in un'edizione un po' particolare, di Raw, in questa lunga strada a 62 giorni dal grande evento con questo Raw Report in HD!!!

Parte una clip che ricorda estratti della Royal Rumble appena vissuta e poi ci comunica che, a causa della tempesta di neve che funesta gli Stati Uniti, la puntata di oggi andrà in onda direttamente dagli studi televisivi del quartier generale della WWE.
Sigla e poi un saluto da parte di Michael Cole e Booker T, direttamente dagli studi di Stamford, Connecticut nel quartier generale della WWE. I due commentatori parlando della tempesta di neve che si sta abbattendo su quasi tutta l'America del nord e che ha bloccato tutti i viaggi, anche di breve durata. Ecco la ragione della speciale puntata che ci apprestiamo a vivere, puntata che, originariamente, avrebbe dovuto essere ospitata dal XL Center di Hartford, Connecticut. Show must go on, però e allora stasera rivivremo il Triple Threat Match valido per il WWE World Heavyweight Championship di ieri sera. Cole e Booker T ricordano che Brock Lesnar ha mantenuto il titolo e Cole ci annuncia che, oltre al match, stasera il WWE World Heavyweight Champion rilascerà un'intervista in esclusiva. Dopodiché i due parlano rapidamente della Royal Rumble e poi sottolineano la mancanza di JBL che è fuori a fare l'uomo del tempo. Le immagini ci portano sul tetto del palazzo della WWE con JBL che disegna un omino su una lavagnetta con il sole in cima. JBL dice che fa un freddo dannato e la neve non accenna a fermarsi e dice ai bambini, e non solo a loro, di coprirsi. Poi descrive la situazione che vede da lassù ma aggiunge che avremo un Raw che non abbiamo mai avuto in vita nostra. Cole lo richiama al caldo e poi lancia il replay.

Rivediamo integralmente il Triple Threat Match di ieri sera tra Seth Rollins, John Cena e Brock Lesnar nel quale quest'ultimo ha conservato il WWE World Heavyweight Championship dopo una lotta molto cruenta.

Cole ci ricorda che tra poco potremo rivedere per intero anche la Royal Rumble che ci ha dato l'avversario di Brock Lesnar per WrestleMania. Dopodiché ci informa che sia Roman Reigns che Seth Rollins saranno intervistati.

Michael Cole, al ritorno in onda, ci comunica che Smack Down sarà in diretta, giovedì, proprio da Hartford, Connecticut. Dopodiché le telecamere ci mostrano che è con Seth Rollins. Cole inizia l'intervista dicendo al suo ospite che ha avuto il posto nel Triple Threat grazie al fatto che ha riportato l'Authority al potere. Credeva di meritare quel posto nel match? Rollins dice che l'ha dimostrato ieri da come ha combattuta. Non solo meritava di vincere, alla fine, ma ha dato tutto per uscire da Campione da RR. Cole dice che vuole analizzare l'operato di Rollins passo per passo. Per prima cosa Rollins ha rifilato due Curb Stomp a Lesnar ma non è bastato: Cole si chiede se Seth fosse stupito. Rollins dice che credeva che sarebbe bastato, specie dopo che era già bastato ad atterrarlo a Raw. Cole dice che invece non ha funzionato e allora Rollins ha anche provato di più, lanciandosi su Lesnar sul tavolo del commento spagnolo, procurandogli tra l'altro una frattura di una costola. Rollins dice che a quel punto pensava solo a come vincere, non importa a che costo, e a tenere fuori dalla contesa Lesnar. Quando è solito sulla corda, l'unica cosa che voleva era infilare il suo gomito nel cuore di Lesnar. Cole chiede anche del Corkscrew, che è diventato un assist per Lesnar, ma sembrava potesse essere la fine. The Architect dice che il Phoenix Splash, così si chiama a suo dire, lo avrebbe reso campione, specie dopo i Curb Stomp su Cena. Sapeva di potercela fare. Cole si chiede cosa succederà se affronterà mai di nuovo Lesnar faccia a faccia. Rollins dice che ha sottovalutato Lesnar ieri sera ma crede che anche Lesnar lo abbia fatto. Ma il fatto è che lui possiede ancora il MITB che è il suo Piano B. Cole dice che dopo Lesnar sarà intervistato e Rollins dice che non deve ringraziarlo per il tempo concessogli, perché resterà ancora: se Lesnar vuole sedersi dovrà cacciarlo da quella sedia.

Cole riprende la linea con Rollins ancora sulla sedia. Arriva Brock Lesnar che saluta Rollins e dice che è seduto sulla sua sedia. Rollins se ne va inizialmente docile, lanciando poi via la sedia. Lesnar se la ride e si accomoda con Paul Heyman. Cole si congratula e chiede informazioni a proposito dell'infortunio. Lesnar dice di aver subito numerosi infortuni e conferma la rottura di una costola, ma quando è ora di vincere lui lo fa sempre. Cole chiede a Heyman chiarimenti riguardo al faccia a faccia con l'Authority di ieri sera. Heyman dice che quello con l'Authority è un business e come tutti vive di accordi. Lesnar, oltre ad esser un'attrazione, può essere una soluzione ai problemi dell'Authority. Qualche volta negli affari le negoziazioni vanno avanti e vengono migliorate, ma ci vuole tempo. E' normale. Cole dice che da quando è tornato, The Next Big Thing ha fatto molto ma la cosa più importante resta, probabilmente, la vittoria a WM contro Undertaker. Una clip ci ripropone i momenti salienti dell'incontro. Cole dice che Taker ha costruito la carriera sui giochi di mente e le intimidazioni ma sembra che Lesnar sia riuscito a non subire quelle influenze: come c'è riuscito? Lesnar dice che ha fatto come ha fatto quando ha vinto tutto il resto nella sua vita: lui non rispetta nessuna e niente, mai. Lui è la bestia, Brock Lesnar. Semplice. Heyman aggiunge che c'è poco da esser sorpresi e non capisce perché la gente lo sia a proposito di ieri: Cena è la stella della sua generazione… e allora? Rollins è il futuro della WWE… e allora? Di Lesnar ne nasce uno solo e nessuno può raggiungere i suoi traguardi. Lui è Brock Lesnar e lo è perché unico al mondo. Ecco perché i suoi match sono imperdibili e unici: perché sono rarità di bellezza. Cole chiede le impressioni di Lesnar a proposito di Reigns come avversario a WrestleMania. Lesnar dice che è felice per Reigns. E' pronto per la sfida e spera lo sarà anche Roman. Perché lui è uno schiacciasassi e dovrebbero tutti stare lontano da uno schiacciasassi. Cole chiede ad Heyman se, a suo avviso, Reigns può battere Lesnar. Heyman risponde di no e poi chiede se ci sia altro. L'avvocato della Bestia chiede a Cole se dopo ci sia Reigns e alla risposta affermativa del giornalista, Lesnar dice che forse resterà per incontrare quel ragazzo. Prima però rivedremo al vittoria di Reigns.

Cole, Booker T e JBL parlano della tempesta e JBL si lamenta per essere stato mandato fuori e dice che stava gelando. Poi i tre commentano la determinazione delle parole di Lesnar durante ‘intervista di poco fa prima di lanciare il replay della Royal Rumble di ieri sera.

Dopo il match torniamo in studio con Michael Cole che ci dice che anche Daniel Bryan verrà intervistato più tardi. Arriva Roman Reigns che sentiremo dopo la pubblicità…

Tornati in onda dopo la pubblicità il trio al commento parla ancora della bufera di neve, con JBL ancora seccato, poi Cole chiede ai due cosa abbiano apprezzato della RR di ieri sera. JBL dice che ha apprezzato la voglia di Reigns di vincere. Linea a Byron Saxton che comincia l'intervista a Roman Reigns complimentandosi con Reigns. Saxton chiede a Reigns che ci sono tante persone che pensano non sia pronto ad affrontare Lesnar. Reigns risponde che non ha mai detto di essere il migliore dei giovani nel backstage ma ha sempre avuto voglia di lottare e imparare. Come quando suo padre gli ha insegnato a nuotare: lo ha preso, staccato dal bordo e buttato in acqua. Ha dovuto sbattere gambe e braccia fino a imparare per non affondare. Lo farà anche stavolta. Saxton dice che qualcuno pensa che la sua strada sia stata spianta dalla famiglia e che non sia giusto. Reigns replica che ha sempre respirato l'ambiente e sognato quel momento di ieri sera. Ma la vita è ingiusta e lo è stata anche con lui, ha dovuto sudarlo. Non centra l'essere giuso, lui esce e fa il massimo sempre e nessuno gli ha regalato nulla. Saxton dice che pare che qualcuno pensa che gli sia stata recapitata dall'alto l'opportunità di ieri sera. Il samoano risponde ne sarebbe grato ma non è così ed è solo un'opportunità: con ieri non è finita, lui deve ancora coglierla quell'opportunità. Non verrà nulla da solo, dovrà allacciarsi gli stivaletti e dovrà capitalizzarla. Nulla è detto. Saxton dice che è stato bravissimo a vincere il match ma, dopo che aveva eliminato Kane e The Big Show sono tornati ad aggredirlo. in quel momento ha avuto l'aiuto, e che aiuto, da The Rock, Roman dice che quando sei nei guai e vieni pestato, chi meglio della famiglia può aiutarti. Lui è sempre stato fiero della sua famiglia: dai suoi nonni ai suoi cugini. E' nato nel business e vorrebbe lottare nel main event di WM davanti agli occhi di suo padre. E incontrare Brock Lesnar sarà un valore aggiunto. A proposito, vorrebbe incontrarlo anche stasera.

Triple Ha ha un annuncio che riguarda John Cena da fare in vista di Fastlane!

Cole, Booker e JBL ci mandano un'intervista esclusiva del post Rumble riguardante Cena. Cena dice che Rollins è stato incauto, nonostante persino lo stesso Cena lo avesse messo in guardia. Ma è anche colpa sua che non è riuscito a vincere contro i due durante il match a tre e inizia a credere che non ci siamo nessuno in grado di fermare Lesnar. La domanda successiva sarebbe sul suo futuro ma arriva Rusev che si appropria del microfono e inizia a parlare in bulgaro. Cena si arrabbia e i due fanno testa a testa, venendo divisi da mezzo roster. Cole ci dice che L'Authority ha deciso che lo screzio è sufficiente per incominciare a delineare la card di Fastlane: John Cena affronterà Rusev a Fastlane. Booker e JBL dicono che sarà una bella sfida tra uno che non cede mai e uno che non è mais tato schienato. Dopodiché Cole fa partire le immagini relative al finale di Raw di settimana scorsa dove Cena ha vinto contro Rollins show e Kane, riassumendo i tre, grazie a Sting. Cole dice che nella prossima puntata di Raw ci sarà in confronto tra Triple H e Sting per chiarire la situazione!!!

Prima però scopriremo un altro nome: quello di chi sarà introdotto nella Hall Of Fame classe 2015 al fianco di “Macho Man” Randy Savage. E' un uomo dai diversi nomi: Terminato, Governator e da ora anche Hall of Famer……….. ARNOLD SCHWARZENEGGER! Una stella del cinema si unisce ai grandi del wrestling! Vediamo la solita clip che ripercorre la carriera di Schwarzenegger.

Cole sta ricordando che Reigns incontrerà Lesnar ma le immagini, fuori dall'arena, inquadrano Dean Ambrose che sfida la neve per raggiungere gli studios.

Saxton ferma Ambrose e gli chiede cosa ci faccia qua. Ambrose dice che non esiste Monday Night Raw senza di lui quindi è venuto. Saxton chiede se non sapesse della cancellazione del live event e lui dice che l'ha saputo quando era ad Hartford perciò è arrivato fino là. Saxton è stupito e Ambrose replica che non è così lontano. Ambrose poi resta infastidito dallo stupore: ieri sera ha guidato da Philadelphia ad Hartford e stamattina ha scoperto della cancellazione. Allora ha usato la macchina, s'è rotta, ha dovuto prendere un passaggio sul retro di un pick-up, ha litigato con un uomo che non aveva un dito, sorvoliamo sul perché, gli ha rifilato un calcio nel sedere e ha continuato fino qui. A li piacciono gli ostacoli e le situazioni pericolose. sia nella vita che nel wrestling: non importa chi si troverà davanti ma arriverà a WM.

Renee Young è con Daniel Bryan. LA prima domanda riguarda il suo ritorno: come ci si sente? Bryan risponde che è grande essere tornati. Il pubblico lo ha accolto in maniera straordinaria, da pelle d'oca ed è felice di essere di nuovo qui a fare ciò che ama. La Young chiede delle sensazioni che ha provato da Campione del Mondo. Bryan risponde che fin da quando sei piccolo, sogni i main event di WM e il vincere il Titolo là, ma l'Autority lo vedeva troppo piccolo. L'anno scorso ci ha provato attraverso la Rumble ma glielo impedirono. Ma anche senza quella, quando ha avuto l'opportunità, ha vinto, non tanto per se ma per la gente che lo tifa. Young chiede come sia stato esser infortunato da Kane con il Titolo, al top del momento, perdendo tutto in un secondo. The American Dragon risponde, ovviamente che è stata dura: sogni quel momento e ti viene portato via brutalmente. Però da quando gli ha portato via quel titolo, lui s'è concentrato sul tornare, sul riprendersi la Cintura. Renee sottolinea, però, che Bryan aveva detto che avrebbe vinto la RR ma è stato eliminato, oltretutto abbastanza presto, e la gente sembra arrabbiata per questo. Lui come reagisce? Anche lui lo era, e come la gente era arrabbiato per la vittoria di Reigns perché lui non era Reigns. Ma a cosa che gli fa più male, è che non ha mai perso davvero il titolo e voleva la sua opportunità per riaverlo. Però ieri ha fallito: Reigns non l'ha fatto. Lui non ha mai avuto il vantaggio della famiglia, di crescere nel business, The Rock non l'ha mai aiutato; tuttavia Roman non ha preso quella scorciatoia, se lo meria di andare a WM e si è guadagnato il match. L'intervistatrice dice che giovedì a SmackDown affronterà Kane in un Casket Match. Come si sente al pensiero? Bryan dice che è la specialità di Kane, lo adorava quando lo guardava; però sarà pronto perché è cattivo, arrabbiato. Metterà tutto sul piatto perché ha bisogno di liberarsi di Kane per tonare a concentrarsi sul titolo.

Cole è con Lesnar e Reigns. Cole viene però subito interrotto da Heyman che stringe la mano e Reigns e dice che rispetta Reigns e la sua vittoria. Heyman chiede a Reigns se sia un problema se, per questa volta, sarà lui a fare le domande. Reigns dice che è ok e Cole se ne va contrariato. Heyman esordisce dicendo che conosce la famiglia di Reigns da più tempo di Reigns stesso. Conosce suo padre da quando era un ragazzino che scattava foto su e giù per i ring, conosceva suo zio. Li ha sempre rispettati. Ha fatto la prima foto pubblicata di Yokozuna Ha conosciuto Rikishi ed era con lui quando ha portato Jimmy e Jay (gli Uso, ndr.) sul ring per la prima volta prima di uno show e li ha visti giocare con The Rock che si lanciava in Frog Splash su di loro. Conosce la sua famiglia da sempre e hanno sempre avuto il sangue fatto di wrestling. Rispetta lui e la sua vittoria di ieri sera. Lui conosce Reigns, conosce The Rock. Ma Rock conosce Lesnar. Nel 2002 Rocky comandava in WWE, era il Campione Del Mondo. Era il migliore. E tutti avrebbero voluto che fosse così per sempre. Ma la realtà è stata che The Next Big Thing era arrivata sotto il nome dell'esordiente Brock Lesnar. Lesnar sconfisse The Rock gli prese il titolo. Probabilmente Reigns ricorda il rematch titolato..? No? Non può: quel match non esiste, The Rock non l'ha mai voluto. Un match contro Lesnar era già il massimo sostenibile da Rocky. Ora: perché un altro membro della famiglia non gli ha spiegato a chi, anzi a cosa va incontro? A WM, Reigns potrebbe essere colui che batte the one behind the one in twenty one and one. Ma la domanda è: come sopporterà la delusione della sua famiglia quando perderà, contro Brock Lesnar? Perché Heyman lo sa: non batterà Lesnar né ora, né a WrestleMania, né mai. Reigns dice che, con tutto il rispetto, risponderò a Lesnar. Reigns si gira verso Lesnar e dice che sa chi è, sa cos'è e sa esattamente di cosa è capace. Ma lo batterà a WM e si prenderà il Titolo. Anche Brock Lo sa. Lui lo sa. E se può, si porterà un pezzo di Lesnar con sé. Lui ci crede e dovrebbe farlo anche Lesnar… I due scattano in piedi, faccia a faccia. Ma poi si stringono la mano, anche se fin troppo vigorosamente. Lesnar dice che, al contrario di Heyman, non lo rispetta. Reigns replica, glaciale, che lo farà.

I tre al commento parlano di quanto appena visto e poi salutano il pubblico dando appuntamento a lunedì.

Si chiude così questa atipica puntata di Raw dagli studios del quartier generale della WWE a Stamford. Non proprio emozionante, dunque aspetteremo una settimana di sviluppi in questa, per ora fin troppo innevata, Road to WrestleMania. Appuntamento a tra sette giorni.

Daniele La Spina
Una mattina ho visto The Undertaker lanciare Brock Lesnar contro la scenografia dello stage. Difficile non rimanere incollato. Per Tuttowrestling: SmackDown reporter, co-redattore del WWE Planet, co-presentatore del TW2Night!. Altrove telecronista di volley, calcio, pallacanestro, pallavolo e motori.
15,037FansLike
2,617FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati