WWE Raw Report 23-05-2011

Lettori e lettrici di Tuttowrestling.com, benvenuti ad una nuova puntata di Monday Night Raw. Sono passate meno di ventiquattro ore dal termine di Over The Limit. The Miz ha provato con furbizia a vincere in titolo WWE che, però, è rimasto nelle mani di John Cena. Chi sarà il prossimo sfidante del bostoniano? Questo è l'interrogativo principale (ma non unico) che emerge in questa nuova puntata dello show rosso che va in onda da Portland, Oregon. Alla tastiera c'è , come sempre, Adriano “Oooooh yeaaaaah!” Paduano.

La puntata è dedicata alla memoria di “Macho Man” Randy Savage.

Sigla e pyros aprono, come da tradizione, questa puntata. Il primo a fare il suo ingresso in scena è un sorridente Jerry “The King” Lawler, reduce dal trionfo di Over The Limit contro Michael Cole. Jerry dice di non voler rubare molto tempo allo show. Voleva solo dire che l'incubo di tutta la nazione è finito e Michael Cole è stato battuto. Il pubblico incita The King. Lawler continua dicendo che lui sapeva che Cole avrebbe fatto di tutto per evitare di baciargli il piede. Ma Lawler aveva un asso nella manica. Questo asso è Bret “The Hitman” Hart! Il canadese fa il suo ingresso in scena salutato dal boato del pubblico! Stretta di mano tra i due poi il Bret prende la parola e saluta il pubblico. Hart dice che è bello tornare ancora una volta a Monday Night Raw. Lui e Lawler hanno avuto una serie di disaccordi in passato ma quando lottavano contro aveva comunque un grande rispetto per The King per la storia ed il tipo di wrestler che egli era. Per Michael Cole ha, invece, zero rispetto ed è stato contento di aver fatto assaporare a Michael il profumo della sconfitta (in inglese dice “De-Feet”). Per quel che lo riguarda… R-Truth interviene e dice che sorpresa, sorpresa, sorpresa, è tornato Bret Hart. Il pubblico lo fischia e lui dice di non riservare questo trattamento a The Hitman. Per lui è un onore incontrarlo e che non crede ai suoi occhi. Truth ricorda i titoli mondiali vinti dal canadese e poi zittisce il pubblico. Truth chiede poi al canadese secondo lui a quanti match titolati ha preso parte. Il canadese non risponde e il rapper fa con le mani il gesto dello 0. Il motivo è che lui non ha pensato ai “Little Jimmy” come invece faceva Bret o forse perché non gli ha mai dato quello che loro volevano. Forse, però, Hart può aiutarlo, forse prendere esempio da lui gli darà qualche possibilità. Adesso bisogna solo trovare un “Little Jimmy”. Truth prende gli occhiali da sole di Hart e li regala ad un bambino in prima fila dicendo che questo dovrebbe portalo ad un match titolato. La verità, però, è che lui non sarà il prossimo della lista di contendenti. Vincere o perdere non fa alcuna differenza: quello che è veramente importante è soddisfare il pubblico. Lui ha fatto fuori John Morrison e battuto Mysterio ieri sera. Per lui le azioni valgono molto più delle parole. Forse per avere questo match dovrebbe battere un Hall Of Famer. Bret risponde che Truth può dire ciò che vuole ma lui ha avuto tanti match titolati perché è il meglio che c'era, che c'è e che ci sarà mai. La verità è che Truth è un lunatico ed è per questo che non ha mai ricevuto una possibilità titolata. Risuona la musica di John Cena nell'arena. Il WWE Champion fa il suo ingresso sul ring, ma non prima di aver recuperato il microfono. Cena chiede a Truth di aspettare ad andare via e che è da molto tempo che loro non parlano. John saluta Bret Hart e questi si congratula con lui per la vittoria di ieri. John chiede a Truth cosa stia succedendo? Il bostoniano ricorda come loro insieme fossero i più fighi della compagnia. Il rapper dice che Cena non sa niente di cose essere fighi e soprattutto non sa niente di lui. Il problema che lui ha è John Cena perché l'unica cosa che interessa alla gente è John Cena. Il bostoniano ribatte che lui fa di tutto affinché questo show giri tutto intorno alla gente. L'ex U.S. Champion si chiede allora perché la gente è sempre in cerca del merchandise di Cena. Persino suo figlio e lui rivuole indietro suo figlio. Truth dice che Cena non gli è mai piaciuto. Lui e Bret Hart sono solo uno strumento di propaganda per far sentire bene la gente. A lui invece non importa della gente e di come si sente. Non starà bene finché non avrà ricevuto il suo match per il titolo. Arriva una mail dal GM anonimo di Raw e Josh Mathews va a leggere dal pc: R-Truth dovrà mostrare ancora molto altro prima di ricevere una shot titolata. Tuttavia sarà molto attento al match di coppia che ci sarà nel main event: Truth farà coppia con CM Punk ed i loro avversari saranno Rey Mysterio e John Cena e l'arbitro speciale sarà Bret “The Hitman” Hart! Truth se ne va decisamente arrabbiato mentre il bostoniano e l'Hall Of Famer salutano il bambino al quale Truth aveva regalato gli occhiali in precedenza.

Nel backstage ci sono Big Show e Kane che parlano del loro impegno di questa sera e di The Nexus. Il gigante è poggiato su una Ferrari. Arriva Ricardo Rodriguez che dice qualcosa in spagnolo ed intima ai due di allontanarsi dall'automobile del messicano. Show allontana l'annunciatore malamente ma arriva anche Alberto Del Rio il quale inizia un pistolotto in spagnolo contro i campioni di coppia. Sembra che questi li chiami fenomeni da baraccone e gli intima di portargli rispetto. I due si allontanano mentre Del Rio rialza Ricardo e continua a parlare in spagnolo con molta rabbia. Pubblicità.

Torniamo con l'ingresso in scena di Kane e Big Show. I due saranno impegnati in un match che vedrà i loro titoli in palio. Avversari saranno Michael McGillicutty e David Otunga accompagnati da CM Punk e Mason Ryan, reduci dalla sconfitta di Over The Limit. Arbitro della contesa sarà Charles Robinson mentre Punk si accomoda al tavolo di commento. Si parte con Kane e Otunga ed il primo che parte forte con una serie di colpi al volto. Kane porta al tappeto il rivale ma questi fugge dal ring. Kane abbranca David mentre questi rientrava sul quadrato e lo colpisce con un Uppercut. Ancora un colpo contro il ring apron da parte della Big Red Machine. Si rientra sul ring con l'ingresso di Big Show. Chop del gigante ma poi Otunga scappa dall'angolo e dà il cambio al compagno di squadra. Show porta all'angolo Mike e lo colpisce con una Chop. Ancora uno schiaffo vigoroso al petto di McGillicutty. L'ex WWE Champion continua la sua azione con un Big Boot e poi scaraventando l'ex NXT fuori dal ring con una Clothesline. I campioni dominano mentre noi andiamo in pubblicità.

Il match continua con Kane in balia di David Otunga che lavora con le corde per colpire il rivale. Dall'esterno del ring anche McGillicuttty ci mette lo zampino. Otunga insiste con una serie di calci e poi dà il cambio al compagno. Headlock di Mike. Kane si libera con una serie di spallate e poi lancia sulle corde l'avversario che però evita la manovra offensiva. Rientra David che colpisce il rivale con un Neckbreaker. Headlock da parte di A-List. Kane si libera ancora con una serie di pugni all'addome del rivale. Big Boot da parte dell'ex World Champion. L'ex NXT raggiunge il collega di stable e Kane trova il tag di Big Show. Clothesline del gigante a cui segue un Back Splash all'angolo. Big Show prepara la Chokeslam ma interviene Mason Ryan. L'arbitro si distrae e viene travolto da Kane che allontana Mason dal ring con una Clothesline. Otunga e McGillicutty provano a colpire insieme Show che però li colpisce e li abbranca per la Chokeslam. Interviene alle spalle Punk che colpisce il gigante. David e Mike connettono con una Double DDT. L'arbitro rinviene per il conteggio 1… 2… 3! David Otunga e Michael McGillicutty sono i nuovi WWE Tag Team Champions! Kane e Shown sono delusi mentre The Nexus al completo esulta. Nuova pausa pubblicitaria per noi.

Una bella panoramica di Portland ci riporta in diretta per questa puntata di Raw. Il prossimo ppv sarà Capitol Punishment (il prossimo 19 giugno) come ci ricorda la grafica. Un video ci riporta a Saint Louis, Missouri dove Randy Orton è tornato per presentare il DVD del film che lo vede tra i protagonisti “That's what I am”.

Lawler e Mathews ci mostrano quanto successo poco fa con la sorprendente vittoria di Michael McGillicutty e David Otunga dei titoli di coppia con l'aiuto di CM Punk e Mason Ryan. Scott Stanford è nel backstage con Big Show e Kane con il primo che non lascia nemmeno parlare l'intervistatore sbraitando che sono stati derubati dei titoli. Arriva Alberto Del Rio che si avvicina al gigante e lo schiaffeggia scappando. Show lo insegue. Le immagini vanno ad intermittenza e ci ritroviamo con il suono della sgommata di una macchina e le urla di Big Show. Il gigante è a terra ed è stato investito dalla Ferrari guidata da Ricardo Rodriguez. Show urla dal dolore mentre i due messicani si danno alla fuga. Kane chiede i soccorsi per il suo compagno di tag che continua ad urlare disperato. I medici ed alcuni membri della dirigenza accorrono al capezzale dell'ex WWE Tag Team Champion che non smette di manifestare il suo dolore. Su queste immagini drammatiche andiamo ancora una volta in pausa.

Le immagini tornano in diretta con l'intervento dei medici a soccorrere Big Show che non urla più ma in compenso mostra ancora molto dolore. C'è anche Kane con lui. Il gigante prova a rialzarsi e dice di stare bene ma ogni tentativo abortisce sul nascere. Show riesce in qualche modo a rialzarsi e poggiarsi ad un supporto presente nel backstage. I medici si assicurano delle sue condizioni ma Show non sembra per nulla stare bene.

Torniamo all'interno dell'arena con l'ingresso di Jack Swagger. Sarà impegnato in un match contro Evan Bourne. Arbitro di questo match sarà Chad Patton. Si parte con una presa alla gamba di Swagger che poi prova a colpire all'angolo il rivale. Reazione con una Headscissors di Bourne che però viene poi colpito con un Big Boot. Serie di calci di Swagger che poi connette con una Side Slam. Belly-to-Belly Suplex dell' All-American American 1… 2… Niente da fare. Armbar dell'ex World Champion. Evan tenta una strenua resistenza e si libera con un calcio. Tentativo di Vader Bomb di Swagger ma il wrestler “volante” si toglie dalla traiettoria. Bourne lavora con i suoi calci ed un High Knee. Swagger è nei pressi delle corde e Bourne prova a sorprenderlo con un roll-up 1… 2… No! Evan insiste con uno Spinning Knee e poi tenta ancora una Headscissors. Swagger abbranca l'avversario e lo stende con la sua Gutwrench Powerbomb 1… 2… 3! Vittoria per l'All-American American che esulta a suo modo ma viene attaccato alle spalle con un calcio da Bourne che poi scappa dal ring. Bourne se la ride mentre Swagger è decisamente arrabbiato per l'affronto ricevuto.

Michael Cole cammina tutto triste nel backstage. La gente intorno lo deride. Ci sono anche alcune Divas tra cui Eve Torres. Cole porga la mano all'ex Divas Champion ma questa, di contro, gli porge il piede (con l'aiuto di Beth Phoenix). Le ragazze se la ridono mentre Cole si avvicina mogio mogio al ring.

DID YOU KNOW? La scorsa settimana Raw è stato ancora una volta lo show sulla TV via cavo americana più seguita dal pubblico.

La grafica e Lawler e Mathews ci mostra come l'ultimo film di The Rock “Fast Five” è campione di incassi in tutto il mondo. Nel frattempo entra in scena Michael Cole con la faccia di una tristezza assoluta. Cole prende il microfono e chiede l'attenzione del pubblico ma poi dice di non meritarla. Questa volta non vuole parlare di sé stesso. Lui è venuto qui stasera per buttare tutto alle spalle e chiedere scusa a Lawler, a Josh, a Justin Roberts, al timekeeper ed a tutto il pubblico di Portland. Lui si vuole scusare con la gente che guarda da casa per il suo comportamento irrispettoso degli ultimi tempi. Vuole tornare alla normalità e tornare a formare il team di commento con Lawler come ha fatto in questi anni. Niente più Cole Mine, nessun altro match. È qui per scusarsi e questo è molto importante per lui. The King dice che questa cosa lo fa sentire bene ed apprezza e lo ringrazia per la professionalità dimostrata nel chiedergli scusa. Lo ringrazia anche per avergli fornito un'immagine da mettere sulle sue prossime cartoline di Natale (appare l'immagine del “bacio” del piede di Lawler da parte di Cole ad Over The Limit). Inoltre, come ulteriore dimostrazione del suo apprezzamento gli regala qualcosa che gli può essere utile. Lawler esce una scatoletta di caramelle al mentolo e Cole accetta con rassegnazione e si accomoda al tavolo di commento. Risuona la theme song di The Miz. L'Awesome One fa il suo ingresso in scena accompagnato da Alex Riley. Il suo volto è simile a quello di Cole poco fa. Il pubblico è tutto contro di lui e Mizanin dice che c'è solo una ragione se non ha vinto il titolo WWE ieri. La ragione è Alex Riley. Non è una cosa successa solo una volta tra l'altro. Ad Extreme Rules non si è presentato nel match in cui lui ha perso il titolo mondiale. Quando ha avuto il suo rematch a Raw aveva vinto ma Riley ha portato l'arbitro a ribaltare la decisione mostrando la cintura che aveva usato per colpire Cena. Ieri sera aveva programmato tutto alla perfezione ma Alex ha rovinato tutto e costretto a iniziare di nuovo il match che poi ha perso contro John Cena. Mizanin si rivolge al GM anonimo di Raw chiedendo un nuovo match titolato con Riley bandito da bordo ring. Quello di ieri non era un Handicap Match e lui non può aver perso per colpa di Riley. Il computer non dà segni di vita cosa che fa alterare Mizanin. Quest'ultimo dice che tutti sanno che lui dovrebbe essere il campione WWE e non se ne andrà dal ring finché non avrà raggiunto il suo scopo. Dopo diversi secondi arriva la mail che Mathews va a leggere: Miz, riguardo alla sua proposta di un match titolato, questa viene respinta. Il suo rematch è stato ieri ed ha perso contro John Cena quindi con il bostoniano campione ha chiuso. The Miz si rivolge a Riley e dice che è tutta colpa sua, che è inutile e chiede al ragazzo delle spiegazioni. Alex dice che l'unica cosa che può affermare è di non aver pronunciato le parole “I quit”. Mizanin schiaffeggia il suo protetto e gli dice di stare zitto. Lui gli ha dato un contratto e non sarebbe in WWE senza di questo. The Miz prosegue che gli ha dato tante possibilità ma ha sempre fallito. Il Rookie è stato la sua palla al piede anche sulla strada che lo ha portato al main event di Wrestlemania. Lui è stanco di Riley e lo licenzia! Alex Riley non ne può più e parte la rissa tra i due. Riley è scatenato ed i due finiscono fuori ring. Alex fa schiantare l'Awesome One contro la transenna e poi, dopo avergli tolto la camicia, lo va volare contro il tavolo dei commentatori per due volte. Riley riporta l'ex mentore sul ring e lo schianta all'angolo. Il pubblico è tutto per l'ex NXT. Mizanin è al tappeto al centro del ring e Alex lo stende definitivamente con un Big Boot. Alex Riley si allontana mentre The Miz rimane al tappeto incredulo a quello che è appena successo e quasi privo di conoscenza. È la fine di un lungo sodalizio. Su queste immagini andiamo in pubblicità.

Torniamo live con l'ingresso delle Bella Twins insieme a Maryse e la rediviva Melina. Le quattro saranno impegnate in un match contro Kelly Kelly, Eve Torres, Gail Kim e Beth Phoenix. Arbitro di questo Eight Divas Tag Team Match sarà Mike Chioda. Brie mostra la cintura a Kelly e si inizia proprio con queste due. Lou Thesz Press di Kelly sulla rivale. Bulldog da parte della biondina. Ma risuona la musica di Kharma! La donna di avvicina minacciosa al ring. Le otto Divas sul ring si coalizzano ed attendono Kharma sul ring. La gigante osserva senza timore le ragazze sul ring ed entra senza problemi sul quadrato. Le Divas circondano Kharma che non sembra avere paura anzi attende il contatto. Ma attenzione! Kharma si inginocchia con lo sguardo terrorizzato e quasi piange… Il pianto di Kharma coglie di sorpresa tutte le ragazze sul ring e viene accolto male anche dal pubblico. La donna sembra parlare tra sé e sembra chiedere pietà alle altre. Cosa si cela dietro questo personaggio che finora sembrava imbattibile ed oggi si mostra in tutta la sua fragilità?

Torniamo dopo il break con le immagini del pianto di Kharma che ancora vengono mostrate. Passiamo poi allo Slam Of The Week che ci riporta ad Extreme Rules di tre settimane fa con Sheamus che perde il titolo U.S. in favore di Kofi Kingston dopo un intenso Tables Match. Proprio il ghanese fa il suo ingresso sul ring pronto per un match. Incontro non valido per il titolo. Il suo avversario sarà Drew McIntyre. Arbitro di questo match sarà Jack Doan. Si parte con un Clinch. I due finiscono all'angolo con Drew che respinge un assalto con un Big Boot ed un Uppercut. Lo scozzese è in vantaggio. Kofi evita una Clothesline. I due continuano a correre ed evitare manovre avverse. Kofi cade malamente al tappeto nel tentativo di evitare una nuova manovra del rivale. Ovviamente McIntyre ne approfitta iniziando a colpire la gamba sinistra del ghanese anche con l'aiuto del paletto di sostegno del ring. Drew continua con la sua azione ed anche una sorta di Figure 4 con l'aiuto del paletto. Il tentativo di pinfall fallisce. Ancora calcio al volto dell'ex Intercontinental Champion che poi continua ad insistere sulla gamba infortunata del rivale. Kofi reagisce con un Enzeguiri Kick. Kingston continua con la sua azione e colpisce con dei calci l'avversario a cui segue un Russian Legsweep. Boomdrop da parte dello U.S. Champion che poi chiama la Truoble In Paradise. Parte Kofi che si blocca per il suo problema alla gamba. McIntyre lo abbatte con un Big Boot 1… 2… Ancora niente. Drew continua la sua azione. Kofi abbranca l'avversario e lo colpisce con una serie di pugni ma il favorito di Mr.McMahon lo stende con una Powerbomb 1… 2… No! Il campione è in difficoltà e viene portato all'angolo. Tentativo di Clothesline dello scozzese ma Kingston è abile a ribaltare il tutto nella sua S.O.S. 1… 2… 3! Vittoria per Kingston nonostante l'infortunio. Dolph Ziggler (tornato biondo) e Vickie Guerrero osservano seduti al divano e commentano il match nel loro camerino. Kofi continua a festeggiare.

I commentatori americani ripropongono poi la conferenza stampa immaginaria del presidente Obama per promuovere Capitol Punishment. Nel camerino Otunga e McGillicutty stanno festeggiando per i titoli conquistati. Si uniscono alla festa anche Mason Ryan e CM Punk con quest'ultimo che non nasconde la sua felicità e di guardare adesso quello che lui è in grado di fare. Lo Straight Edge si allontana lasciando i tre a festeggiare.

Un video ci ricorda, attraverso la testimonianza delle Superstar e Diva WWE la campagna “Be a Star!” contro il bullismo. Le immagini ci riportano poi a qualche minuto fa quando Big Show è stato vittima di un incidente. Scott Stanford, nel backstage, è insieme ad Alberto Del Rio e gli chiede un commento su quanto è successo. Il messicano dice che Big Show si è rotto la gamba da solo. Nonostante Big Show gli ha mancato di rispetto, e nessuno manca di rispetto ad Alberto Del Rio, non è responsabile di quanto successo. Alberto dice che è tutta colpa di Ricardo e che questi è un idiota. Quanto è successo non è colpa sua! Il messicano si allontana parlando in spagnolo mentre i commentatori americani ci ricordano il main event della serata ma, soprattutto, ricordano ed onorano la memoria di Randy Savage che Lawler definisce, giustamente, una delle più grandi Superstar di tutti i tempi. Parte un bellissimo video che ricorda “Macho Man” e le sue gesta nella WWE (sulle note di “The Scientist” dei Coldplay). Il pubblico urla il nome di Savage. Goodbye Macho Man! Ooooooh yeaaaaaaah!

DID YOU KNOW? Da quando è stato messo in vendita il DVD di Wrestlemania XXVII è stabilmente nella top 10 dei DVD più venduti in America.

Entra in scena l'arbitro speciale di questo match ovvero il leggendario Bret “The Hitman” Hart. Fanno il loro ingresso i partecipanti al match. Primo ad entrare è R-Truth a cui segue CM Punk (con un costume rosa fosforescente e stivali gialli probabilmente in onore di Macho Man). È poi la volta di Rey Mysterio e del WWE Champion John Cena e, finalmente, si può partire. Iniziano John e Truth. Parte forte Cena con una serie di colpi al volto ed un Armdrag. Il bostoniano scaraventa fuori dal ring l'avversario che viene raggiunto da CM Punk il quale si consulta con lui dopo questa falsa partenza. Ultima pausa pubblicitaria della serata.

Torniamo al match con CM Punk che lavora all'angolo su Cena con una serie di colpi al volto. Irish Whip ribaltato dal bostoniano che poi connette con un Bulldog a cui segue un Fisherman Suplex. John continua la sua azione ma Punk si nasconde dietro Bret Hart. La distrazione è fatale perché Punk colpisce il WWE Champion con un calcio e l'azione passa di nuovo in mano a lui. Entra Truth che colpisce con una serie di calci il rivale. Irish Whip molto violenta di Truth 1… 2… Niente da fare. Rientra Punk che connette con una serie di calci ed un Russian Legsweep che gli procura un nuovo conto di due. Punk protesta con Bret Hart ma poi esegue con successo un Side Slam a cui segue un Knee Drop dalla seconda corda 1… 2… Ancora niente. Punk chiude il WWE Champion in un Armbar. Il leader della Cenation si libera ma viene colpito e rientra in scena Truth. Suplex da parte di quest'ultimo 1… 2… John si salva e Truth ha da ridire nei confronti dell'arbitro speciale. Bret dà uno schiaffo al rapper. Questi insiste sul bostoniano con una serie di colpi al volto ed un Irish Whip. Cena evita lo Splash con un Big Boot. Truth dà il tag a Punk che colpisce l'avversario con un Backbreaker. Il wrestler di Chicago tenta la Sharpshooter ma senza successo. Punk va allora per la GTS ma John sguscia via e connette con una DDT. Cena allontana finalmente Punk e dà il cambio a Mysterio che cola sul rivale e poi lo stende con un Dropkick. Hurracanrana da parte del messicano che colpisce con un Low Dropkick ancora il leader del New Nexus 1… 2… Truth interrompe il conteggio! Cena interviene e prova a colpirlo con la Attitude Adjustment ma Truth sfugge e connette con la sua Shut up! Mysterio rinviene e colpisce il rapper portandolo in posizione 6-1-9! Stessa sorte per CM Punk! Connessa proprio sullo Straight Edge! Bret Hart interviene colpisce il wrestler di Chicago! L'Hall Of Famer esegue la Sharpshooter su CM Punk! Rey Mysterio allora sale sulla terza corda ed esegue uno Springboard Legdrop! 1… 2… 3! Vittoria per Rey Rey ed il WWE Champion (che esulta in stile Randy Orton nell'ultima puntata di Smackdown… Sarà un'epidemia!) con l'aiuto decisivo di Bret Hart. I tre festeggiano mentre su Raw scorrono i titoli di coda.

Adriano Paduano
Appassionato di wrestling dagli inizi del 2000, negli ultimi anni ho vissuto a Londra dove ho coltivato la passione per il wrestling indipendente e la scena UK. Collaboro con Tuttowrestling da oltre dieci anni dove ho ricoperto il ruolo di Raw Reporter (occasionalmente anche ppv), redattore del WWE Planet ed attualmente scrivo il bi-settimanale Bet On Him con qualche comparsata nei vari podcast del sito.
14,976FansLike
2,617FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati