WWE Raw Report 20-08-2012

Summerslam è stato un ottimo ppv. L'evento più importante dell'estate WWE ha ampiamente rispettato le attese della vigilia. Il match tra Brock Lesnar e Triple H è stato davvero intenso e duro per entrambi i contendenti. Alla fine ha vinto l'ex UFC Champion con The Game uscito ancora una volta infortunato. Il “goodbye” pronunciato a fine show fa presagire che non vedremo Hunter sul ring per un bel po'. Inoltre CM Punk ha mantenuto, seppur di rapina, il titolo WWE beffando John Cena. Sarà ancora il bostoniano l'avversario dello Straight Edge oppure un nuovo rivale busserà alla sua porta? Questo e molto altro nella puntata odierna di Monday Night Raw che va in onda dal Save Mart Center di Fresno, California. Alla tastiera, per il report completo dello show rosso su Tuttowrestling.com, c'è come sempre Adriano Paduano.

Come già annunciato ad aprire la puntata di Raw, ancor prima della sigla, è proprio Brock Lesnar accompagnato dal suo rappresentante legale Paul Heyman. Rivediamo alcune foto tratte dal durissimo match che The Next Big Thing e Triple H hanno avuto a Summerslam con quest'ultimo che ha dovuto cedere alla Kimura Lock nonostante i due Pedigree rifilati all'avversario. Paul Heyman prende il microfono e dice che capisce come si senta la gente perché quando il suo cliente ha distrutto Triple H non dev'essere stato uno spettacolo molto gradevole alla vista. Non solo per la grande capacità di resistere alla violenza da parte di The Game. Undici anni fa lui era impegnato in un lavoro molto migliore al tavolo di commento e fu testimone di quando Hunter subì lo strappo del quadricipite e, nonostante tutto, continuò a combattere. Che guerriero è stato Triple H, ha lottato nonostante tanti gravissimi infortuni! Brock Lesnar ha battuto HHH forzandolo a cedere alla sua presa. Per tutti coloro che non dovessero saperlo, “Tapping Out” significa che Lesnar ha forzato HHH ad abbandonare la sua famiglia, la sua compagnia, i suoi amici, sua moglie e tutti quanti i componenti del WWE Universe. Il suo cliente ha fatto soffrire Triple H, lo ha privato della sua dignità e della sua virilità perché questo atleta ha forzato Triple H al tappeto, riducendolo a quello che è solo il guscio di un ex-uomo. Lui non si dispiace né per Triple H né per la gente. Questa è una sfida che Hunter ha voluto. Questa era già una sfida che HHH sapeva di non poter vincere ma quest'ultimo ha fatto di più trascinando l'arbitro nel suo ufficio e chiedendogli di soprassedere alle regole. Voleva una lotta per essere finito. Adesso lui vuole chiamare in causa su questo ring l'arbitro Scott Armstrong per dargli qualche dritta proprio come Triple H ha fatto ieri sera prima del loro match. Armstrong non si fa vedere se non dopo diversi richiami da parte di Heyman. L'arbitro entra decisamente poco convinto ed a piccoli passi mentre Paul continua a dire che Brock vuole solo parlare con lui. L'ex ECW ricorda ancora come Triple H abbia chiesto all'arbitro di fare in modo che le regole potessero essere infrante. Stasera il suo cliente ha due parole per lui. L'ex UFC Champion si avvicina ad Armstrong e gli dà una pacca sulla spalla dicendogli: “Good Job!”. Heyman prosegue dicendo che non solo il suo cliente ha terminato la carriera di Triple H ma ha messo in pericolo il futuro dell'intera WWE. Brock Lesnar è il nuovo Re dei Re, il maestro del Brock-tagon ed il conquistatore del WWE Universe e questo significa che tutti sono leali sudditi del signore e maestro del WWE Universe. The Next Big Thing ed il suo manager ed avvocato si allontanano dal ring con il primo che saluta e sorride sarcasticamente. Intanto la grafica ci ricorda che più tardi ci sarà un collegamento via satellite con Shawn Michaels il quale parlerà della sfida tra Lesnar ed il suo amico Triple H ed inoltre ci darà anche delle delucidazioni sulla situazione del COO.

DID YOU KNOW? Ieri sera Summerslam è stato lo show socialmente più attivo nel web!

Michael Cole e Jerry “The King” Lawler parlano del match valido per il titolo WWE di ieri sera con la controversa vittoria di CM Punk su Big Show e John Cena. Il wrestler di Chicago, attraverso un video tratto da Tout, ha comunicato che sceglierà personalmente il suo prossimo sfidante per il titolo. Nel frattempo, sul ring, fanno il loro ingresso coloro che si sono confermati WWE Tag Team Champions ovvero Kofi Kingston ed R-Truth. In un video esclusivo di wwe.com vediamo come R-Truth abbia festeggiato la vittoria facendo un bel gavettone a Little Jimmy mentre Kofi rilasciava un'intervista. I due saranno impegnati in un Six Men Tag Team Match. Il loro compagno di squadra sarà Sin Cara. Contro di loro ci saranno Cody Rhodes (rivediamo anche la caricatura del volto di Sin Cara già vista a Smackdown) ed il Prime Time Players. Arbitro della contesa sarà Rod Zapata. Si parte con Darren Young e Kofi Kingston. Clinch iniziale vinto da Young che viene, però, portato all'angolo. Headlock di Kofi al centro del ring. Darren si libera e colpisce con una spallata. Kingston evita un paio di manovre in corsa ed esegue un Flying Back Elbow. Cambio per Truth. I campioni di coppia eseguono un doppio Armdrag su Young a cui segue un doppio Dropkick sull'accorrente O'Neil. Cody Rhodes prova ad intervenire ma Sin Cara trascina l'ex Dashing fuori dal ring. Il messicano si prepara per una manovra dal paletto ma Cody si allontana. Nel frattempo gli amici di Little Jimmy eseguono una doppia Baseball Slide su Titus. Pubblicità.

Il match prosegue con una Headlock di Darren Young su Kofi. Quest'ultimo dà il cambio a Truth che colpisce con dei calci e dei pugni a cui segue uno Axe Kick 1… 2… Niente da fare. Ginocchiata di Young. Lancio sulle corde da parte di Truth. Darren si blocca. Cody si prende il tag e sorprende l'ex rapper con un Neckbreaker per un conto di due. Suplex da parte dell'ex Dashing. Cambio per Titus O'Neil. Tentativo di reazione di Truth che subisce la potenza di Titus. Presa alla testa da parte dell'ex NXT. Il campione di coppia si libera dopo qualche secondo ma solo per subire un Big Boot del rivale 1… 2… Ancora niente. Entra Darren Young che viene schiantato contro l'amico di Little Jimmy con una sorta di Suplex frontale. Bodyscissor da parte di Young. Truth si libera. Darren dà il cambio a Titus che esegue una serie di Shoulder Tackle all'angolo. Reazione di Truth ancora una volta placata da una spallata vigorosa dell'ex giocatore di football O'Neil. Il componente dei Prime Time Players colpisce Kofi e Truth lo ne approfitta colpendo con una Clothesline improvvisa. O'Neil dà il cambio a Cody e la stessa cosa fa Truth con Sin Cara. Springboard Back Elbow e Headscissor di Sin Cara. Crossbody del messicano 1… 2… Titus e Darren interrompono il conteggio. I campioni colpiscono i rivali con un Dropkick e li spediscono fuori dal ring. Kofi usa il compagno come trampolino per volare sui Prime Time Players. Nel frattempo, sul ring, Cody prova a togliere la maschera a Sin Cara ma quest'ultimo ne approfitta e ribalta con un roll-up 1… 2… 3! Vittoria per il WWE Tag Team Champions e Sin Cara.

STILL TO COME: La strana coppia composta da Zack Ryder e Kane afffronterà quella composta da The Miz e Daniel Bryan.

Matt Striker intervista il GM di Raw AJ Lee e le chiede un'opinione sulle parole di CM Punk. La ragazza non fa in tempo a rispondere che le si avvicina David Otunga. Quest'ultimo dopo aver detto di essere tornato, prosegue iniziando l'opera di lecchinaggio verso il GM suggerendole inoltre di procurarsi un buon consulente legale. Lui è la persona giusta per questo visto che ha conseguito la laurea ad Harvard ed in un batter d'occhio aprirà una causa legale contro chiunque oserà dire che lei è pazza. La ragazza non sembra prenderla bene quando l'ex NXT pronuncia la parola pazza. AJ risponde che Otunga, se vuole offrire i suoi servigi, potrà farlo stasera ma sul ring contro un avversario di sua scelta. Otunga sembra accettare di buon grado e si allontana. Striker torna alla domanda originaria ed AJ risponde che Punk potrà sì scegliere il suo avversario ma solo con la sua approvazione. La ragazza si allontana saltellando come al suo solito.

Khloe Kardashian Odom è la Social Media Ambassador della serata. La ragazza, su Twitter, ha espresso tutto il suo odio nei confronti di Paul Heyman. Nel frattempo, sul ring, all'urlo di “Feed Me More”, entra sul ring Ryback. Suoi avversari in questo Handicap Match saranno due illustri sconosciuti tali Mike Skinner ed Andy Tavares. Arbitra Jack Doan. I due malcapitati provano ad attaccare Ryback ma uno finisce fuori dal ring e l'altro subisce una serie di spallate dall'ex Skip Sheffield. Ryback prende uno dei rivali e lo stende con tre Powerbomb di seguito. L'altro avversario del novello Goldberg viene fatto rientrare sul ring con un Inverted Suplex dal ring apron. Ryback continua a disporre agevolmente dei suoi rivali ma arriva Jinder Mahal. L'indiano attacca alle spalle Ryback e lo colpisce con una serie di calci e pugni. Mahal chiude l'avversario nella Camel Clutch ma Ryback, con grande forza si libera e colpisce con un Jawbreaker. Nonostante abbia già vinto per squalifica, Ryback prende in spalle i due illustri sconosciuti e li stende con la sua Musclebuster. L'ex NXT festeggia con i suoi “Feed Me More” mentre Jinder lo osserva da lontano.

Chris Jericho sta messaggiando con il cellulare nel backstage quando viene raggiunto da Dolph Ziggler. Quest'ultimo si congratula con lui, in maniera sarcastica, per la vittoria conseguita e poi chiede al rivale una rivincita. Il canadese risponde chiedendogli se sa con chi sta parlando. Lui è l'Ayatollah Of Rock-And-Rolla, lui è Y2J, lui è un sei volte campione del mondo. Riuscirà mai Ziggler ad vincere qualcosa di importante? Arriva AJ saltellando come al suo solito. La ragazza dice che intende dare ai due ciò che vogliono ovvero un rematch. In quanto GM, però, deve rendere le cose più interessante. Dunque, se Chris dovesse perdere il suo match il suo contratto sarà ufficialmente terminato. Se invece a perdere sarà Ziggler, questi perderà la valigetta del Money In The Bank in favore proprio del canadese. Quest'ultimo sembra contento della scelta mentre Ziggler insegue AJ provando a far valere le sue ragioni.

Alberto Del Rio si dirige imbufalito verso il ring. Anche Ricardo Rodriguez subisce una brutta reazione dal suo boss. Tra un po' il messicano sarà live a Raw.

Il messicano, subito dopo il break, entra sul ring presentato come al solito da Ricardo Rodriguez. Alberto è decisamente arrabbiato visto quanto successo a Summerslam. Del Rio prende il microfono e dice che dovrebbe essere davanti alla gente come nuovo World Heavyweight Champion. Ma questo non avviene perché è stato derubato. Derubato dall'arbitro e da quello zoticone di Sheamus. Il messicano mostra le foto in cui si vede che lui, durante il conteggio per la vittoria finale dell'irlandese, aveva il piede sulla corda. Albero prosegue ribadendo che il suo piede era sulla corda e ma loro lo hanno derubato. Non starà qui a far finta che niente sia successo. Vuole un nuovo match con in palio il titolo e lo vuole immediatamente. Parte la musica del GM AJ Lee e la ragazza saluta Alberto e dice che non ha autorità circa le questioni legate al WHC. Tuttavia, visto che Alberto è in tenuta di combattimento, può fargli combattere un match che potrà essere molto utile a Booker per prendere delle decisioni sul destino del titolo mondiale. Deve quindi salutare il suo piccolo nuovo amico. Perché il suo avversario è… “Voices” risuona nell'arena e Randy Orton fa il suo ingresso in scena salutato dal calore del pubblico. L'arbitro di questo match sarà Chad Patton. Si comincia dopo la pubblicità.

Al ritorno dal break c'è l'ingresso di Sheamus. Il World Heavyweight Champion entra in scena e si accomoda al tavolo di commento con Cole e Lawler. Si parte con il match ed una serie di pugni, un Uppercut ed un Dropkick di Orton per un primo conto di due. Alberoto lancia sulle corde l'avversario ma questi lo stende con una spallata. Del Rio finisce fuori dal ring. Ricardo lo incita. Alberto rientra nel ring ma subisce un Rope Aided Suplex. Serie di Stomp da parte di The Viper ad indebolire le gambe e le spalle del rivale. Ancora un conto di due per l'atleta di terza generazione. Pugni all'angolo da parte di Orton. Il messicano sfugge poi alla presa e colpisce Randy con un calcio alla testa 1… 2… Niente da fare. Headlock da parte di Del Rio. Irish Whip di quest'ultimo. Orton evita uno Splash e prova un roll-up 1… 2… Ancora niente. Ancora una Headlock da parte di ADR ma l'ex leader della Legacy si libera dopo qualche secondo con delle gomitate. Ginocchiata di Alberto che esegue perfettamente un Suplex a cui segue una Double Stomp al petto. ADR imita Orton con i classici pugni al tappeto e poi sale sul paletto. Orton rinviene e lo colpisce per poi colpirlo con una serie di colpi al volto. The Viper esegue poi un Superplex dal paletto 1… 2… Alberto si salva. Ancora pugni da parte di Randy. Del Rio prova a reagire anche con un calcio al petto. Serie di Clothesline da parte del wrestler di St.Louis che poi esegue la sua Powerslam. Del Rio si avvicina alle corde ma è un assist per la Silver Spoon DDT. Alberto evita e porta il rivale sul ring apron per poi colpirlo con un Enzeguiri Kick 1… 2… No! Il messicano prova una manovra in corsa ma subisce il classico Backbreaker di Randy Orton. Del Rio si riprende e chiama la Cross Armbreaker ma Randy ribalta ancora una volta in uno Swinging Neckbreaker per un nuovo conto di due. Irish Whip di The Apex Predator. Alberto evita uno Splash con una spallata. Randy comunque riesce a colpire all'angolo il rivale e poi esegue la sua Silver Spoon DDT proprio dalla corda più alta. Orton chiama la RKO. Ricardo Rodriguez distrae Orton. Quest'ultimo lo rispedisce fuori dal ring. Sheamus appare alle spalle dell'annunciatore e lo spinge ad allontanarsi. The Viper guarda dal ring l'rlandese. Alberto prova ad approfittarne con una Backstabber 1… 2… Sheamus segnala all'arbitro che Randy Orton ha il piede sulla corda. Alberto si arrabbia con l'arbitro e Sheamus e The Viper approfitta della distrazione per colpire con la RKO 1… 2… 3! Vittoria per Randy Orton ed Alberto Del Rio, ancora una volta, fa la parte del cornuto e mazziato mentre il World Heavyweight Champion se la ride.

STILL TO COME: CM Punk annuncerà il suo prossimo rivale per il titolo WWE. Vediamo un video tratto da wwe.com nel post-Summerslam in cui l'intervistatore parla di una vittoria controversa da parte di Punk. Quest'ultimo risponde che non c'è stata nessuna controversia. L'unica cosa controversa è il fatto che lui abbia dovuto battere due volte una persona per vincere. Ha dovuto combattere un match a quattro visto che oltre Big Show e John Cena a contrastarlo c'era anche AJ e non un Triple Threat Match. Big Show aveva ceduto alla sua presa ma lui lo ha battuto ancora una volta. Purtroppo per AJ si è ritrovata con il campione che non desiderava.

DID YOU KNOW? La WWE offre biglietti gratis per i suo show in America a tutte le forze armate statunitensi.

Rivediamo delle immagini tratte dal preshow di Summerslam con la vittoria del titolo U.S. da parte di Antonio Cesaro ed anche il festeggiamento tratto da Tout. Decisiva è stata la distrazione di Aksana verso il Cobra di Santino Marella. Complimenti al nuovo U.S. Champion mentre un nuovo video ci mostra quanto successo al Summerslam Axxess ed anche nei giorni immediamente precedenti al ppv con alcune iniziative benefiche ed apparizioni mondane da parte delle Superstar della federazione.

Naomi e Cameron presentano come da tradizione il Funkasaurus Brodus Clay che, ovviamente, ricambia la presentazione in pompa magna. I tre fanno il loro ingresso ballerino. Rivediamo le immagine tratte dalla puntata di due settimane fa con il brutale assalto di Damien Sandow proprio ai danni dell'ex NXT. Clay è pronto sul ring in attesa del salvatore intellettuale delle masse che sarà il suo avversario di stasera. Il tutto dopo la pubblicità.

Damien Sandow raggiunge il suo avversario sul ring. Nel Goldman Box, Sandow dice che non può permettere che un ignorante buffone possa ballare di fronte alla gente. Per questa ragione, stasera, lui manderà il Funkasaurs in via d'estinzione. Sandow chiude il discorso con il solito “You're welcome!”. Arbitra questo match Charles Robinson. Si parte con un pugno alla schiena da parte del Funkasaurus. Calci di Sandow all'angolo. Reazione da parte di Clay che asfalta il rivale con una Clothesline. Sandow prova una manovra in corsa ma subisce un Back Body Drop. Brodus fa impattare più volte il volto di Damien contro il turnbackle e poi stende il rivale con un Belly-To-Belly Suplex. Elbow Drop da parte del Funkasaurus. Reazione del salvatore intellettuale delle masse con dei calci e dei pugni. Clay sembra non subire i colpi e lancia Sandow contro l'angolo per poi colpirlo con uno Splash. Ancora Clay domina con un Running Headbutt. Sandow è all'angolo. Clay prova ancora uno Splash ma Sandow si toglie dalla traiettoria. Clay impatta all'angolo e Sandow esegue un roll-up 1… 2… 3! Vittoria per Damien Sandow che festeggia prendendo in giro le Funkadactyles e poi con la sua classica ruota. Nel frattempo, però, l'ex NXT si è ripreso ed abbranca il rivale colpendolo con il suo Exploder Suplex. Claay chide l'assalto con iul suo Big Splash. Il Funkasaurus e le sue donzelle feteggiano danzando con alcuni Little Jimmy.

Shawn Michaels si prepara al collegamento via satellite. Subito dopo la pubblicità.

WWE Rewind: lunedì scorso Brock Lesnar attaccava brutalmente Shawn Michaels e prima lo colpiva con la F-5 e poi gli rompeva il braccio con la Kimura Lock sotto gli occhi di un impotente Triple H. Michael Cole si collega proprio con HBK chiedendogli se davvero la carriera di Triple H è finita. HBK risponde che sa cosa sta passando per la testa del suo amico in questo momento. Michael pensa che qualcuno può dire a sé stesso che la fine è vicina. Puoi dire a te stesso che la fine è vicina e ti puoi preparare per questo. Puoi fare tutto quello che la gente pensa che tu possa fare ma non c'è niente che ti possa realmente preparare al giorno in cui la realtà ti colpisce in faccia. Uno pensa che tutto questo succeda in punta di piedi e che sei solo con te stesso. La realtà è, invece, che questo succede di fronte a migliaia di persone nell'arena e milioni che seguono in tv. Questa è la parte più umiliante di tutto questo. Non ci si può preparare a fronteggiare la propria mortalità professionale. Lui lo sa come ci si sente. Lui pensa che quella a cui abbiamo assistito ieri potrebbe essere la fine di una straordinaria carriera. Hunter è un combattente, un uomo d'onore ed integrità. Valori del quale Brock Lesnar e Paul Heyman non sanno nulla. Hunter ha dato tutto sé stesso sul ring come ha fatto sempre nella sua carriera. Questo è ciò che The Game è. Nelle scorse settimane lui è tornato e voleva supportare il suo amico. Ha realizzato che è stata una scelta stupida perché alla fine è diventato una distrazione ed un peso per Triple H. Se fosse stato all'angolo di Hunter ieri sera molto probabilmente sarebbe finita diversamente. La scorsa settimana ha detto a Triple H dov'era il suo cuore. Non gli ha detto la verità. Hunter aveva bisogno di sapere che lui pensava che potesse battere Brock Lesnar. È difficile guardare negli occhi un amico, qualcuno che è stato al tuo fianco sempre nella buona e nella cattiva sorte, e dirgli che forse il loro tempo era finito. Forse il tempo ha fatto il suo corso in questo caso. Hunter non ha niente di cui vergognarsi. Triple H è una delle più grandi Superstar che abbiano calcato i ring della WWE. Lui ha sempre rispettato Triple H, sarà sempre il suo grande amico e gli vorrà sempre bene. Tutti gliene vogliono. Tutti lo ringraziano e saranno sempre orgogliosi di lui per l'ottimo lavoro svolto in questi anni. Il collegamento si conclude qui. Gran bel discorso di commiato quello di HBK.

David Otunga fa il suo ingresso sul ring pronto per il suo match di ritorno a Monday Night Raw. L'avversario dell'avvocato sarà… Big Show! Decisamente non l'avversario più gradevole da affrontare. Arbitra Mike Chioda. Il gigante porta subito all'angolo il rivale e lo colpisce con dei pugni. Chop nei pressi delle corde di Show. Bodyslam del gigante che poi seppellisce di colpi a pugni chiusi il rivale. L'ex World Champion “passeggia” su Otunga e domina colpendo ancora con dei colpi alla schiena e strozzando il rivale nei pressi delle corde. Ancora una Chop da parte del gigante. David prova una timida reazione ma subisce una ginocchiata del gigante. Il gigante connette con uno Spike Elbow Drop. WMD connessa senza troppi problemi da parte di Big Show. 1… 2… 3! Vittoria facile facile per Big Show mentre per David Otunga non poteva esserci ritorno peggiore. Rivediamo un video tratto da wwe.com nel quale il gigante si lamenta del fatto che, in realtà, non è stato un Triple Threat Match ma un Handicap Match quello che ha disputato in ppv. Se affrontasse un match uno contro uno sarebbe tutta un'altra storia.

“Don't give up” di Kevin Rudolf è stata la colonna sonora dell'ultima edizione di Summerslam. A proposito del ppv fa il suo ingresso in scena uno dei delusi dell'evento di domenica ovvero Kane. Siamo pronti per il match di coppia già annunciato mentre un video tratto da Summerslam vediamo come la Big Red Machine abbia aggredito Josh Mathews, furente per la sconfitta patita contro Daniel Bryan. Zack Ryder sarà il partener di questa sera di Kane. Tra i due, non c'è proprio un passato felice come ricorderete ed infatti Ryder guarda poco convinto il suo compagno di squadra. Daniel Bryan entra a sua volta a suon di “No!” in risposta agli immancabili “Yes!” del pubblico. The American Dragon strappa anche un cartellone dalle mani di un fan. Entra anche l'Intercontinental Champion The Miz. Anche tra questi ultimi due c'è un passato burrascoso. Sfida particolarissima quella messa in piedi da AJ Lee. Arbitro della contesa sarà John Cone mentre Bryan ne approfitta per litigare con uno spettatore a suon di “Yes!” e “No!”. Si parte con Bryan e Kane ed il primo che dà subito il cambio a Mizanin. Quest'ultimo viene portato di forza sul ring e subisce una serie di colpi al petto all'angolo. Pugno da parte di Kane che poi chiama in causa Ryder. Irish Whip ribaltato da The Miz. Ryder respinge uno Splash e connette con un Missile Dropkick. Ancora un tentativo di attacco all'angolo di Zack che viene fermato da Mizanin che poi colpisce con dei calci il rivale. Cambio per Bryan dopo un tentativo di pinfall fallito. Superkick da parte di Daniel che poi colpisce con una serie di ginocchiate il braccio sinistro del rivale. Ancora una ginocchiata alla schiena dell'ex NXT che poi colpisce con una serie di calci al petto apostrofati dal classico “No!”. Knee Drop da parte dell'ex World Heavyweight Champion che poi provoca Kane. Uppercut da parte di The American Dragon che dà il tag all'ex mentore ai tempi di NXT. The Miz colpisce alla schiena il rivale e poi lo chiude in una sorta di Crossface. Ryder si libera ma solo per subire un Neckbreaker. Tag per Bryan che colpisce con una serie di calci all'angolo il wrestler di Long Island. Bryan prova una manovra in corsa. Ryder si toglie dalla traiettoria e Daniel colpisce The Miz. Zack riesce a dare il cambio a Kane. Bryan cerca il tag per Mizanin che si allontana. Daniel Bryan se la vede brutta e decide di battere in ritirata tra il pubblico. Il match, di fatto, finisce in no-contest. Kane è ancora una volta molto arrabbiato e colpisce i gradoni d'acciaio. La Big Red Machine sale poi sul ring e colpisce Zack Ryder con la Chokeslam. Il lottatore mascherato è un fiume in piena, colpisce anche gli altri gradoni e poi aggredisce il timekeeper. Kane sale ancora una volta sul ring e colpisce Ryder con la Tombstone Piledriver! Kane sembra davvero fuori controllo.

Stavolta vediamo l'intervista post-ppv a John Cena. Il bostoniano ha detto che nella sua carriera non ha main visto nulla del genere ma che non ha intenzione di lamentarsi con l'arbitro. Per quel che riguarda Punk si sarebbero rivisti a Raw. L'intervista si chiude con un John Cena non proprio convintissimo che Punk sia il migliore del mondo.

Matt Striker intervista il WWE Champion che parla della questione legata al suo prossimo avversario. Lo Straight Edge ringrazia AJ per avere avuto il rispetto di confermare la scelta fatta da lui. La persona che ha scelto è qualcuno che la gente ama e con il quale potrà ottenere una vittoria. Il suo avversario sarà… John Cena. Lo affronterà ad una condizione. Tutta questa situazione è una questione di rispetto. Rispetto nei suoi confronti da parte dello stesso Cena, dell'intervistatore come di tutto il WWE Universe. Stasera lui chiederà rispetto a John Cena.

UP NEXT: Number One Contender Battle Royal per il Divas Championship!

Tutte le Divas (a dire il vero mancano Kelly Kelly e Beth Phoenix) sono sul ring ed osservano Layla che è al tavolo di commento con la sua cintura. Tamina osserva le rivali e la sfida comincia. Tutte si scagliano contro la samoana. Rosa Mendes viene schiantata al tappeto. Aksana colpisce la portoricana prendendola per capelli. Kaitlyn si libera di Natalya all'angolo mentre c'è un catfight tra Rosa ed Aksana che si eliminano a vicenda. Alicia attacca Tamina all'angolo. Natalya colpisce con dei calci sia Kaitlyn che Eve. La ragazza della famiglia Hart prova ad eliminare la ex NXT ma non ci riesce. Nattie e Tamina colpiscono con un Double Suplex proprio Kaitlyn. Serie di calci di Alicia su Natalya ma quest'ultima reagisce e continua a lavorare in squadra con la figlia di Jimmy Snuka. Double Vertical Suplex tentato dalle due su Alicia. Quest'ultima sfugge alla presa e connette con un Dropkick. Nattie schianta all'angolo la rivale mentre Eve è all'angolo ed osserva. Alicia è ancora all'angolo. Tamina lancia Natalya contro di lei con un Irish Whip. Fox si toglie dalla traiettoria e Natalya precipita fuori dal ring. Alicia prova ad eliminare la samoana ma è quest'ultima a riuscire nell'intento. Kaitlyn rinviene e spedisce Tamina fuori dal ring eliminandola. Eve e Kaitlyn si danno battaglia. L'ex Divas Champion è vicinissima a chiudere il conto e prende il spalla la rivale. Questa sfugge e con una violentissima Clothesline elimina Torres! Vittoria per Kaitlyn che è la nuova Number One Contender al Divas Championship! Layla non crede ai suoi occhi ma poi applaude. Kaitlyn festeggia il grande risultato ottenuto.

Ascoltiamo ancora una volta la fase finale del promo di Paul Heyman ad inizio puntata. In un video tratto da Tout sentiamo le parole di Brock Lesnar che dice che tutto quello che c'era da ottenere nel suo ritorno in WWE lo ha ottenuto. Lui lascia la compagnia e non tornerà più. Incredibile dichiarazione dell'ex UFC Champion ma sarà davvero così?

Wade Barrett sta per tornare… Rivediamo ancora il video che ne preannuncia il ritorno.

Michael Cole e Jerry Lawler leggono un Tweet di AJ Lee nel quale la GM dice che dalla settimana prossima intende aiutare Daniel Bryan con i suoi problemi di controllo della rabbia mandandolo personalmente da un terapista. Nel frattempo andiamo da Vickie Guerrero nel backstage e la donna si lamenta della decisione di AJ Lee e dice a Dolph Ziggler che deve vincere per lei. Show Off la ferma e dice che stasera deve vincere per sé stesso. È il match più importante della sua carriera e non può fallire. Vickie ripete incessantemente che loro devono vincere assolutamente. Ziggler la ferma ancora una volta e dice che loro vinceranno stasera.

DID YOU KNOW? Le Superstar WWE hanno combattuto in moltissimi paesi del mondo. Tra questi, ovviamente, anche l'Italia.

Vickie Guerrero, con i suoi “Excuse Me” introduce colui che, secondo lei, manderà a casa Chris Jericho ovvero Mr. Money In The Bank Dolph Ziggler. Show Off fa il suo ingresso sul ring decisamente carico per la sfida che sta per affrontare. Chris Jericho lo raggiunge dopo qualche istante. Si parte agli ordini dell'esperto Jack Doan. Si parte con un Clinch vinto da Jericho che chiude il rivale in una Headlock. Ziggler lancia il rivale sulle corde ma viene colpito da una spallata. Chris prova un paio di roll-up dopo aver fallito una manovra in corsa. Dolph si rifugia fuori dal ring e rientra poco dopo. Ancora un tentativo di roll-up fallito dal canadese. Chop e pugni al volto da parte di Y2J. Reazione di Ziggler con dei calci ed un Elbow Drop che gli vale un conto di due. Show Off continua il suo attacco con dei calci ed un Irish Whip. Jericho respinge lo Splash all'angolo ed esegue un Missile Dropkick 1… 2… Niente da fare. Lancio sulle corde ribaltato da Mr.Money In The Bank. Quest'ultimo prova una manovra in corsa ma viene spedito fuori dal ring. Dolph prova a rientrare ma Jericho lo rispedisce fuori dal quadrato con un Dropkick. Pubblicità.

Torniamo al match con una Headlock di Ziggler ai danni di Jericho. Quest'ultimo prova a liberarsi ma senza successo mentre Show Off dà spettacolo eseguendo una verticale mentre esegue la manovra di sottomissione. Chinlock da parte del biondino che poi mette a segno un Elbow Drop per un nuovo conto di due. Ancora una Headlock da parte di Ziggler ma Chris si libera con un Back Suplex. Y2J è all'angolo e respinge uno Splash del rivale per poi colpire con una serie di spallate. Double Axe Handle eseguita dal canadese. I due sono all'angolo opposto e si danno battaglia in alta quota. Serie di pugni da parte di Chris che poi esegue una splendida Hurracanrana dal paletto 1… 2… Ancora niente. DDT dal nulla da parte di Dolph 1… 2… Niente da fare anche per lui. Ziggler prova un Leg Lariat ma Chris ribalta la situazione e prova la Walls Of Jericho. Tentativo di Small Package di Jericho 1… 2… Ancora niente. Fase concitata. Il primo Undisputed WWE Champion della storia evita un paio di manovre del rivale ed esegue un Bulldog! Y2J prova il Lionsault ma Show Off para il colpo con le ginocchia. Jericho è stordito e Ziggler colpisce con la Zig Zag! 1… 2… 3! Vittoria per Dolph Ziggler! Chris Jericho è fuori dalla WWE! Mr.Money In The Bank e Vickie festeggiano alla grande mentre il canadese è disperato nei pressi delle corde. Il canadese strappa la valigetta dalle mani dell'ex GM di Smackdown e poi colpisce Ziggler violentemente prima all'addome e poi alla schiena. Y2J sorride e spedisce l'avversario a nanna con la Codebreaker. L'ultima parola è per Chris Jericho che, però, ancora una volta ci saluta. Non è stato fortunato questo ritorno in federazione per il canadese. Speriamo di rivederlo molto presto. Chris saluta il pubblico che ricambia con una vera e propria standing ovation.

Vediamo il trailer del nuovo film prodotto dalla WWE Studios chiamato “The Day”.

CM Punk si avvicina al ring. La sua richiesta di rispetto da parte di John Cena è il prossimo segmento in programma.

La musica di CM Punk risuona nell'arena ed il WWE Champion fa il suo ingresso sul ring accolto dalla solita ottima risposta del WWE Universe. Punk prende il microfono e si avvicina al tavolo di commento e dice che dopo aver difeso con successo a Summerslam ed essersi sentito benissimo per questo aveva pensato di parlare di questo e di quello che sarebbe stato il suo prossimo avversario. Ricorda ancora quando Jerry ha detto che lui ha voltato le spalle al WWE Universe e quindi vuole che Jerry vada avanti e dica che questa è una bugia. Lawler risponde che ha detto quello che sentiva in quel momento e che non c'era alcuna malizia nelle sue parole. Il WWE Champion chiede poi delle scuse chiedendo al commentatore di ammettere che si sbagliava quando ha detto quel che ha detto. “The King” non fa in tempo a parlare che la musica di John Cena risuona nell'arena precedendo l'ingresso del bostoniano. Punk rientra sul quadrato. Lo Straight Edge si chiede se Cena davvero non poteva aspettare. Tra un po' sarebbe stato lui a chiamarlo in causa ed invece, mentre lui si occupava di questioni in sospeso con Jerry, ha deciso di interromperlo e, come sempre, John ne ha approfittato per rubargli la scena. Fin da Wrestlemania lui è stato costretto a stare alle spalle di gente come Cena, Triple H ed anche come The Rock e lo ha fatto senza ricevere il benché minimo rispetto. Il rispetto è una strada a due corsie e quello che lui dà non è reciprocamente restituito. Lui è il WWE Champion e lo è da nove mesi eppure la gente gli chiedeva come mai fosse all'ombra di John Cena. Nonostante sia sempre nel main event alla fine Cena ha sempre combattuto per ultimo in una vera e propria mancanza di rispetto nei suoi confronti. Essere all'ombra degli altri non ha più senso adesso. Cena è la persona che ha battuto a Money In The Bank l'anno scorso, lo ha battuto lo scorso anno a Summerslam e si è ripetuto quest'anno. Eppure lui continua a stare all'ombra della persona che ha battuto ieri sera. L'anno scorso ha dovuto tenere in ostaggio la compagnia per ottenere il rispetto. Vuole sapere perché lo ha scelto come number one contender? Perché pensa che lo batterà ancora una volta. Tutte le volte che lo ha battuto in passato era come se non importasse a nessuno. Si è sempre ritrovato davanti una folla con magliette verdi, cappellini e polsini come quelli del bostoniano. Se Cena vuole ciò che lui sa che vuole, questo è quello dovrà fare. La gente lo ascolterà e seguirà quello che John ha da dire. Quello che dovrà fare Cena di fronte a tutti quanti è ammettere che lui è il migliore del mondo. Basterà dire la verità. Il bostoniano risponde che vuole dirgli la verità. Punk è uno che dice sempre quello che pensa. Il fatto che Punk sia campione da nove mesi significa anche che lui non è campione da nove mesi. Nonostante tutte le vittorie e le sconfitte, tutti gli alti e bassi tutti i loro confronti si sono basati su una parola che non è titolo ma rispetto. Un esempio: stasera siamo live da Fresno e se per una qualche ragione la Fresno State non vincesse il campionato nazionale sicuramente in fan non volterebbero le spalle alla squadra. Questo perché loro amano il loro team e sono orgogliosi della loro città perché loro la rappresentano. Il suo merchandise è ciò che lo rappresenta. Probabilmente questo gli negherà la possibilità di combattere per il titolo ma lui non ha intenzione di dare un dispiacere alla gente. Non lo chiamerà “Best In The World”. Perché nel suo cuore crederà sempre che lui è il migliore. Non si tratta di arroganza. Lui crede nella gente tanto quanto la gente crede in lui. Per un anno ha detto che avrebbe battuto The Rock. Non pensava di poter perdere quella sfida e se oggi avesse un'altra opportunità è ancora sicuro di poter battere il People's Champion. Se Punk non pensa che lui sia il migliore può anche dirigersi verso porta e può anche uscire se vuole. Lui si complimenta con Punk per il nove mesi di regno. Anche lui è stato campione per 380 giorni ed in questo periodo non ha mai chiesto nulla ai fan né dentro né fuori dal ring. Tutti ricordano il giorno in cui Punk conquistò il titolo WWE e, dopo aver lanciato un bacio volante a Vince McMahon, se ne andò con il titolo. Ora lui gli chiede di distruggere tutto ciò che ha costruito negli ultimi dieci anni solo per soddisfare il suo ego. Se questo significa non essere più il number one contender per il titolo può accomodarsi. Prima o poi questo ruolo se lo riconquisterà. C'è un solo match che può essere utile a Punk per definire ciò che vuole. Night Of Champions si disputerà nella sua città. Se Punk riuscisse a batterlo nella sua città quello sarebbe il momento che definirebbe la sua esistenza. Può scegliere chi vuole ma poi non deve pretendere rispetto dalla gente. C'è un rispetto reciproco fra loro. Però poi lo Straight Edge non venisse a domandare rispetto perché se non sceglie lui come avversario per il main event di Night Of Champions dimostrerà di non avere rispetto né per il titolo né per se stesso. Cena si allontana di gran carriera e CM Punk, dopo un attimo di riflessione chiama sul ring Jerry Lawler per finire il discorso iniziato prima che fosse interrotto. Lui pensa che Jerry gli debba delle scuse. Il commentatore sale sul ring e risponde che tutto questo è stato un malinteso ma se gli fa piacere si scusa con lui per quello che ha detto. The King fa per allontanarsi ma il WWE Champion lo ferma e gli chiede di fare ciò che Cena non ha fatto visto che lui è il “Ministro della Propaganda” della WWE visto il ruolo che ricopre. Ovvero ammettere che lui è il migliore del mondo. Lawler risponde che non può dirlo ed adesso gli chiede solo di tornare a fare il suo lavoro. Lawler cerca di tornare al tavolo di commento ma lo Straight Edge lo ferma colpendolo con un Roundhouse Kick alla nuca. Il wrestler di Chicago osserva l'Hall Of Famer steso al tappeto.

Con l'intenso sguardo del WWE Champion si chiude questa puntata di Raw.

Adriano Paduano
Appassionato di wrestling dagli inizi del 2000, negli ultimi anni ho vissuto a Londra dove ho coltivato la passione per il wrestling indipendente e la scena UK. Collaboro con Tuttowrestling da oltre dieci anni dove ho ricoperto il ruolo di Raw Reporter (occasionalmente anche ppv), redattore del WWE Planet ed attualmente scrivo il bi-settimanale Bet On Him con qualche comparsata nei vari podcast del sito.
15,038FansLike
2,617FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati