WWE Raw Report 17-01-2011

Tutti i riflettori dello show del lunedì sera sono puntati sull'attesa resa dei conti tra John Cena ed il nuovo leader di The Nexus CM Punk. Dopo le tante parole, finalmente si passa ai fatti. Riuscirtà il bostoniano a prendersi la sua vendetta sullo Straight Edge? Che ruolo avranno il resto dei componenti della stable in questa sfida? Inoltre, fervono i preparativi in vista della Royal Rumble: Randy Orton proverà a far sentire ancora più pressione verso il WWE Champion The Miz. Infine, è notizia di poche ore che la rissa vera e propria, per la prima volta nella storia, vedrà coinvolti ben 40 partecipanti. Conosceremo qualche nome in questa puntata? Questo ed altro nell'evento che va in onda da Little Rock, Arkansas. “My name… My name is Adriano Paduano! But you already know that…”, siete su Tuttowrestling.com e questo è il Monday Night Raw Report.

Un video onora la memoria di Martin Luther King.

Michael Cole ci dà il benvenuto a questa nuova puntata di Raw. Nel frattempo risuona la entry music di John Cena. Il bostoniano torna a fare capolino nello show del lunedì sera dopo l'infortunio patito dalla premiata ditta CM Punk/Wade Barrett. Un video ci mostra proprio l'attacco subito, alla sua ultima apparizione a Raw, dall'ex WWE Champion da parte di The Nexus ed il loro nuovo leader. Cena dice che tutto ciò è successo tre settimane fa. Era lo scorso anno. Questa è la sua prima volta sul ring della WWE nel 2011 ed ha alcuni buon propositi da realizzare in questo anno nuovo. Il primo obiettivo è dare una lezione a CM Punk. Secondo: vincere la Royal Rumble. Terzo: andare dritto nel main event di Wrestlemania e vincere il titolo WWE. Quindi, CM Punk, chiudiamo i conti e se vuoi qualcosa fatti vedere. Risponde all'appello The Miz che chiede se veramente il bostoniano vuole un match nel main event di Wrestlemania. Lui è il miglior campione della storia della federazione ed è sicuramente un campione migliore di lui. Cena non vincerà la Royal Rumble. Il pubblico invoca il nome di John. Miz aggiunge che la Royal Rumble, per la prima volta, avrà quaranta partecipanti e sarà la più grande di tutti i tempi. Il campione suggerisce a chiunque vinca la rissa di non scegliere lui come campione da sfidare. Perché tutti coloro che oseranno sfidarlo subiranno la stessa sorte di Randy Orton tra due settimana. Perderanno. John scimmiotta il modo di parlare di Mizanin e gli dice che già in due occasioni lui avrebbe dovuto perdere il titolo. Cena ricorda che, se non fosse stato per Michael Cole, Jerry Lawler sarebbe campione e poi se non fosse stato per Alex Riley, Randy Orton sarebbe campione WWE. L'unica cosa che interessa del campione è che lui ha un match stasera al contrario di The Miz. Il pubblico invoca il nome dell'Hall Of Famer. Mizanin risponde che è stanco di sentire gente che dice che lui evita le sfide. È una cosa generica, così come lo stesso Cena. Non c'è dubbio che lui ha le qualità per affrontare tutti i peggiori brawlers della WWE. Perché lui è The Miz e… finirà questa frase quando avrà battuto Randy Orton alla Royal Rumble. Il bostoniano ribatte dicendo che la sfida tra Orton e lui, questa sì che suona bene come un main event di Wrestlemania. The Miz non sopravvivrà alla Royal Rumble e non arriverà a Wrestlemania. Il campione sembra arrabbiato e l'ex WWE Champion lo invita a fare qualcosa per risolvere questa loro divergenza d'opinione. I due sembrano vicini al contatto. Risuona la musica di CM Punk. Il nuovo leader di The Nexus fa capolino sullo stage accompagnato dal resto del team. I quattro si fermano nei pressi del titantron e lo Straight Edge chiede scusa al campione dicendo che lui non dovrebbe giustificarsi con un idiota come John Cena. The Miz è il campione, John Cena no. Non lo sarà nemmeno dopo la rissa nel prossimo ppv. Lui è nella Royal Rumble così come i suoi discepoli di The Nexus. La scorsa settimana ha messo alla prova questi ragazzi. Ciò che è sicuro è che il loro unico obiettivo alla Royal Rumble sarà quello di vedere lui come vincitore della rissa. Nel frattempo il wrestler di Chicago ordina ad Harris, Otunga e McGillicutty di prendersi cura del bostoniano. I tre adepti di CM Punk salgono sul ring ed attaccano John Cena. Arrivano Santino Marella e Vladimir Kozlov a pareggiare il numero. I tre face hanno presto la meglio su The Nexus che batte in ritirata. Punk dice che se tre non bastano, allora ci vuole un altro supporto per fargli capire la situazione. Il wrestler di Chicago si unisce al gruppo ma arriva una mail del GM anonimo. Michael Cole legge: tutti sono i attesa del match tra John Cena e CM Punk e lui non vuole che questo match venga rovinato in qualche modo. Per questo motivo il resto di The Nexus sarà bandito da bordo ring. Se qualcuno del team interverrà nella contesa sarà automaticamente escluso dalla Royal Rumble. Grande rabbia da parte di Harris, Otunga e McGillicutty. Punk resta impassibile mentre John Cena se la ride.

Viene annunciato per stasera lo scontro tra i due primi sfidanti ai titoli mondiali della WWE. Dolph Ziggler e Randy Orton andranno uno contro uno in un match, più tardi. Pubblicità.

Torniamo con un match valido per i titoli di coppia. Sul ring ci sono già Jimmy & Jey Uso. Dall'altra parte sono pronti anche Vladimir Kozlov e Santino Marella, accompagnati da Tamina. Si parte con Jey e Santino ed il nostro connazionale che parte forte con un Uppercut. Reazione di Jey con un Dropkick che porta ad un conto di due. Entra Jimmy che opera una manovra combinata con il fratello. I due lavorano bene in coppia scambiandosi ruolo continuamente e colpendo al volto con calci e pugni Marella. Headlock di Jimmy. Santino si libera e tenta di raggiungere Vladimir. Il samoano prova ad evitare che l'italiano raggiunga il compagno, ma alla fine cambio per entrambi i team. Big Boot ed Headbutt di Kozlov ai danni del samoano. Powerslam eseguita dal russo su Jey. I rispettivi compagni di tag intervengono nella contesa quando il campione tenta il pinfall. Jey colpisce con un Dropkick Kozlov mentre, nel frattempo, Santino ha messo fuori gioco Jimmy. Blind tag per i campioni. L'ex ECW manda al tappeto Jey e va ad occuparsi di Jimmy fuori dal ring. Nel frattempo Santino connette con il Cobra 1… 2… 3! Vittoria per Marella e Kozlov che mantengono i loro titoli di coppia. Santino ed il compagno festeggiano con Tamina.

I tre membri di The Nexus sono nel backstage e discutono. Arriva CM Punk che rivolge un sorriso a tutti i suoi ragazzi. Lo Straight Edge allarga le braccia e dice ai suoi di avere fiducia. I tre non sembrano molto convinti mentre il loro leader si allontana.

John Morrison si avvicina al ring per un match. Lo Shaman Of Sexy incrocia lo U.S. Champion Daniel Bryan che viene raggiunto dalle Bella Twins che gli stampano due bei baci sulla guancia. Morrison guarda quasi con invidia The American Dragon. I due saranno uno contro l'altro in un match dopo la pubblicità.

Slam of the week: John Morrison batte Sheamus nell'ennesima sfida che li ha visti uno contro l'altro la scorsa settimana. Altro grande match tra i due. Proprio lo Shaman Of Sexy fa il suo ingresso all'interno del ring, non prima di aver regalato i suoi occhiali ad un bimbo in prima fila. Suo avversario in questa sfida sarà, come detto, Daniel Bryan, accompagnato dalle Bella Twins. Il match non sarà valido per il titolo degli Stati Uniti. Grande match in arrivo. Si parte con un Clinch vinto da Morrison che blocca l'avversario in una presa al centro del ring e poi porta al tappeto Bryan con un Armbar. I due sono in piedi e Bryan tenta tutte le sue manovra migliori per liberarsi. German Suplex da parte del campione degli Stati Uniti che poi connette con un Dropkick che spedisce fuori dal ring l'avversario. Daniel tenta un Baseball Slide ma Morrison evita il colpo. I due si guardano intensamente fuori dal ring e poi rientrano. Pausa pubblicitaria per noi.

Torniamo con il match. Morrison ha chiuso Bryan in una Headlock molto bene eseguita. Daniel si libera ma viene colpito da un Big Boot ed un Russian Legsweep. John tenta lo Starship Pain ma Bryan evita e poi colpisce l'avversario con un calcio all'addome 1… 2… Niente da fare. Lo U.S. Champion tenta la LeBell Lock. Morrison si libera. Tentativo di manovra in corsa per entrambi che si schiantano con un Double Crossbody. I due si rialzano. Serie di colpi al volto ed all'addome scambiati dai contendenti. Ancora un tentativo di German Suplex da parte di Bryan. Morrison cade in piedi e risponde con un Dropkick. I due provano a vicenda a chiudere il match con diversi roll-up ma senza successo. L'ex NXT tenta ancora la sua manovra di sottomissione ma John si libera e connette con un Rocket Launcher seguito da uno Springboard Enzeguiri. Daniel è stordito e subisce lo Shining Wizard dello Shaman Of Sexy 1… 2… 3! Vittoria per Morrison che comunque va a stringere la mano al suo avversario dopo questa bella e veloce contesa. Risuona la entry music di Sheamus. Il King Of The Ring ironizza sulla vittoria della scorsa settimana del suo rivale e dice che grazie a lui ha raggiunto degli standard che lo hanno smosso dalla sua mediocrità. In pratica si può dire che lui lo ha creato e lui lo distruggerà. Morrison non è al suo livello così come non lo è di certo Daniel Bryan con quella faccia. Tra due settimane lui batterà altre 39 Superstar e vincerà la rissa. La Royal Rumble è un match da re ed è il suo match. Alla fine sia Morrison che Bryan verranno eliminati da lui. Lunga vita al re! John sembra decisamente arrabbiato dalle parole del Celtic Warrior che esulta nei pressi del titantron.

Subito dopo la pubblicità si sarà il match tra Dolph Ziggler e Randy Orton. Parte un altro video che ci mostra quanto successo la scorsa settimana con Jerry Lawler e The Viper che vincono il match di coppia contro Alex Riley e The Miz.

Torniamo con una bella panoramica esterna dell'arena di Little Rock dove oggi si svolge la puntata di Raw. Michael Cole e Jerry Lawler, intanto, rendono noto che la WWE ha vinto un premio come miglior campagna mediatica dell'anno con il suo “Stand Up For WWE”.

Le Bella Twins camminano e confabulano nel backstage. Le due fanno apprezzamenti su John Morrison e sul fisico di quest'ultimo. Nikki propone alla sorella che, se vuole, può anche provarci con lo Shaman Of Sexy. Brie ribatte che secondo lei questa è una manovra di Nikki per accaparrarsi Daniel Bryan. Le ragazze iniziano a discutere ed alla fine mettono una scommessa su chi delle due sarà la prima scelta dello U.S. Champion.

Justin Roberts introduce l'assistente al GM di Smackdown Vickie Guerrero. La fidanzata di Dolph Ziggler fa il suo ingresso in scena, concedendoci i suoi “Excuse me” solo una volta entrata nel ring. Vickie si dice onorata di presentare colui che batterà Edge alla Royal Rumble e che potrà annunciare come nuovo World Heavyweight Champion. Il suo fidanzato: Dolph Ziggler! L'ex Intercontinental Champion fa il suo ingresso in scena. Lo raggiunge, senza perdere molto tempo, il primo sfidante al titolo WWE, Randy Orton, accolto come sempre dal boato del pubblico. Arbitra John Cone. Il match avrà inizio subito dopo una nuova pausa per la pubblicità.

Torniamo live con il match già iniziato. Clinch tra i due che finiscono all'angolo. Pugno di Ziggler che cerca di avere la meglio si The Viper. Ancora Randy nei pressi delle corde. Lancio sulle stesse ribaltato da Orton che poi connette con un Lou Thesz Prezz ed una serie di colpi al volto. Irish Whip dell'ex WWE Champion che stende poi l'avversario con una Clothesline. Randy è in controllo della contesa. Siamo ancora nei pressi delle corde e Ziggler, al tappeto, subisce una serie di Stomp ed un Roket Launcher tra le stesse 1… 2… Niente da fare. Headlock del primo sfidante del titolo WWE. Ziggler prova a liberarsi e ce la fa con un Jawbreaker. Dropkick da parte dell'ex Intarcontinental Champion. Serie di calci al tappeto del wrestler di Smackdown. Orton è in difficoltà adesso. Dolph lavora con l'aiuto delle corde sulla gamba sinistra di The Viper. Ziggler avvicina Orton al paletto e colpisce ancora la gamba infortunata. Randy zoppica e si rifugia ad un angolo. Reazione di The Viper con un calcio ed un Uppercut. Ancora serie di colpi al volto all'angolo da parte di Randy che viene nuovamente colpito da un Dropkick del rivale 1… 2… Anche per lui, niente da fare. Il primo sfidante al titolo mondiale tenta una Inverted Boston Crab. Orton si libera con una serie di colpi al volto. Scambio di pugni tra i due ed è Randy ad avere la meglio. Backbreaker da parte di The Viper. Vickie incita il suo ragazzo fuori dal ring. Splash all'angolo fallito da Ziggler con l'ex WWE Champion che si sposta dalla traiettoria. Serie di Big Boot di Orton che poi connette con una Powerslam. Il wrestler di Smackdown è nei pressi delle corde e viene messo in pozione Silver Spoon DDT. Dolph scappa e colpisce la gamba infortunata di Randy. Leg Lariat di Ziggler 1… 2… Randy evita la sconfitta. Il pubblico incita il rappresentante di Raw. Back Suplex tentato da The Viper ma Dolph sfugge alla presa e chiude l'avversario nella sua Sleeper Hold. Orton è al tappeto ma l'ex Intercontinental Champion non molla la presa. Randy raggiunge le corde. Ziggler tenta allora la Zig Zag ma Orton si aggrappa alle corde. I due tornano al centro del ring. Dolph ci riprova ma Orton connette improvvisamente con la RKO 1… 2… 3! Vittoria per The Viper. Arrivano subito The Miz ed Alex Riley che attaccano lo sfidante al titolo WWE. I tre finiscono fuori dal ring. Randy tenta la reazione ma Mizanin schianta l'avversario contro i gradoni d'acciaio. Il WWE Champion sparecchia il tavolo dei commentatori. Jerry Lawler prova ad intervenire ma viene messo fuori dai giochi dal campione e dal suo protetto. The Miz rialza Orton e lo colpisce in corsa contro il paletto di sostegno del ring. Minacce verbali dell'Awesome One che colpisce ripetutamente Orton con dei calci. I due heel completano l'opera schiantando Orton contro le transenne che dividono il ring dal pubblico. Transesse che vanno in frantumi per la violenza del colpo. The Miz prende il microfono che lui è The Miz ed è magnifico… Riley esulta mentre il campione è concentratissimo. I boati di disapprovazione del pubblico dicono tutto sulla crudezza dell'episodio al quale abbiamo appena assistito. Pubblicità.

DID YOU KNOW? Il WWE Magazine è tra i più venduti magazine sportivi di una nota catena di distribuzione americana.

Un video ci ripropone quanto visto pochi minuti fa con il brutale assalto di The Miz ed Alex Riley ai danni di Randy Orton. Nel frattempo, nel backstage, CM Punk è con i suoi protetti e li invita ad avere fiducia. Solo chi è umile può avere fiducia. Il vero sacrificio e quello di essere sempre sacrificabili. Bisogna sentire le voci nel cuore e dell'anima. Avere la volontà di sacrificare sé stessi al 100%. Inchinarsi alla tentazione della sete di sangue. Punk china il capo e lo stesso fanno Otunga, Harris e McGillicutty.

Maryse, in tutto il suo splendore, fa il suo ingresso all'interno del ring pronta per il suo match contro la Divas Champion Natalya. Michael Cole, al tavolo di commento, è con Eve Torres e la prima sfidante al titolo Melina. Si parte con il match. Testa a testa tra le due contendenti con Natalya che porta al tappeto Maryse e tenta la Sharpshooter. La ragazza di Ted DiBiase raggiunge le corde e colpisce con un Dropkick la campionessa 1… 2… Niente da fare. Camel Clutch da parte di Maryse. Nattie esce dalla presa e porta all'angolo l'avversaria. Clothesline da parte della ex Hart Dynasty. Natalya connette con successo la Sharpshooter. Maryse prova a raggiungere le corde ma Nattie la allontana e l'ex Divas Champion non può far altro che cedere alla presa. Vittoria per la Divas Champion. Sguardo di fuoco con Melina per lei. Nel frattempo Maryse se la prende con Michael Cole. Eve Torres la spintona via allontanandosi dal tavolo dei commentatori. La canadese torna a prendersela con Cole che si chiede cosa abbia fatto per meritare questo trattamento dalla Diva. Arriva Ted DiBiase. I due iniziano a discutere animatamente e Maryse dice al suo fidanzato che non vincerà mai la Royal Rumble. Ted prende il microfono, allontana in malo modo la canadese, e dice che lui vincerà la rissa, che manderà fuori dal ring chiunque si pari sul suo cammino. DiBiase lancia poi una sfida a chiunque nel backstage per affrontarlo proprio ora in una Top Rope Challenge. Chi risponderà alla sfida? Lo sapremo dopo la pubblicità.

Torniamo dalla pausa con Ted DiBiase che si lamenta che nessuno risponde alla sua sfida perché tutti sanno che nessuno può batterlo. Risuona la musica di Mark Herny. È lui a rispondere alla sfida di Ted che parte subito forte con una serie di colpi alla schiena. Henry reagisce con un Irish Whip ed uno Splash. Ted prova la reazione ma Henry lo spedisce fuori dal ring dalla terza corda. Arrivano molti altri atleti di Raw. Da William Regal a Primo, c'è anche R-truth e Zack Ryder. Darren Young e Tyson Kidd sono anche della sfida. C'è anche David Hart Smith. Tutti questi atleti simulano una Rumble. Mark Henry tenta un Gorilla Press Slam su Zack Ryder ma arriva anche Sheamus. Il Celtic Warrior colpisce l'ex ECW Champion ed elimina contemporaneamente tre atleti. Il King Of The Ring ed Henry sono gli ultimi sopravvissuti a questa piccola Royal Rumble. Sheamus viene lanciato fuori dal ring ma l'irlandese si blocca sul ring apron. Sheamus rientra sul quadrato, prova ad eliminare il suo avversario con una Clothesline ma Mark alla fine fa valere la sua stazza e spedisce l'ex WWE Champion fuori dal quadrato. Il World's Strongest Match vince questo “antipasto” di Royal Rumble. Ma risuona la musica di Alberto Del Rio. Il messicano fa il suo ingresso a bordo di una splendida Bentley. Del Rio, microfono alla mano, esce dal tettuccio della macchina e ripete come al solito il suo nome, dicendo che la gente lo conosce già. Quello della Royal Rumble sarà un segno del destino. È destino che lui vinca la più grande rissa di tutti i tempi. È destino che lui vinca il titolo mondiale a Wrestlemania. È destino che lui venga considerato il più grane tra i più grandi del business. Henry invita Alberto a salire sul ring ma questi rimane nella sua auto e sorride soddisfatto.

Dopo una nuova pausa pubblicitaria troviamo Derrick Bateman, Rookie della quarta stagione di NXT, nelle vesti di dottore. Il ragazzo dice di aver creato una nuova colonia chiamata “World's Strongest Man”, creata direttamente dal sudore di Mark Henry. Il Rookie se ne spruzza un po'. Una voce fuori campo (quella dello stesso Henry) dice che questo prodotto può provocare degli effetti collaterali indesiderati. Bateman si odora le ascelle e le scarpe scoprendo, per l'appunto, cosa provoca questa nuova colonia. Il ragazzo è disgustato e la voce fuori campo dice che bisogna essere abbastanza forti per provare questo nuovo profumo.

Michael Cole e Jerry Lawler, tornato a pieno regime, introducono un video con i numeri che riguardano la Royal Rumble. Il numero totale dei partecipanti (656), quanti wrestler sono stati eliminati da Shawn Michaels (63), il peso totale degli atleti coinvolti, le donne che hanno partecipato alla rissa (2, Chyna e Beth Phoenix), il record di maggiori eliminazioni in una edizione (Kane, 11), la durata più lunga di permanenza sul ring (gli oltre 60 minuti di Rey Mysterio) e quella più corta (Santino Marella con un solo secondo di permanenza) ed infine il maggior vincitore di Rumble della storia (Stone Cold con 3 successi). Una cosa è sicura: chi vince la Royal Rumble va a competere per uno dei titoli mondiali a Wrestlemania. Il 70% dei vincitori della rissa ha vinto poi il titolo allo Showcase of The Immortals. Viene ricapitolata la card del ppv: per il World Heavyweight Championship Edge affronterà Dolph Ziggler, per il WWE Championship The Miz se la vedrà contro Randy Orton e, ovviamente, la 40 Men Over The Top Rope Royal Rumble.

Nel frattempo viene annunciato che, la prossima settimana, ci sarà una sfida tra campioni del mondo. Edge sarà ospite a Raw ed affronterà The Miz. Intanto, John Cena si avvicina al ring pronto per la resa dei conti contro CM Punk. Il tutto dopo la pubblicità.

Torniamo live perché IT'S TIME FOR THE MAIN EVENT! CM Punk fa il suo ingresso sulla stage accompagnato da Husky Harris, David Otunga e Michael McGillicutty. Sguardo intenso del leader di The Nexus verso i suoi discepoli. Il wrestler di Chicago si congeda dai tre ed entra nel ring. Un video ci mostra poi le prove di sacrificio che i tre hanno dovuto superare per rimanere parte di The Nexus. Entra anche John Cena e la contesa può avere inizio. Arbitra il match Mike Chioda. Si parte con un faccia a faccia tra i due. Parole di fuoco e poi i due iniziano a darsele con una serie di colpi al volto. Lancio sulle corde ci Cena che connette con un Bulldog. Punk viene portato all'angolo. Irish Whip violentissima del bostoniano che è in controllo del match. Serie di colpi al volto ed al corpo per l'ex WWE Champion. Punk si rifugia alle corde. Lancio sulle stessa da parte di Cena. L'ex World Champion si blocca colpisce John che poi viene spedito fuori dal ring con una Baseball Slide. Pubblicità.

Di ritorno dal break il match tra Cena e Punk è in pieno svolgimento. Figure Four applicata alla testa da parte del wrestler di Chicago su John. Il bostoniano reagisce, solleva Punk che però sfugge e colpisce l'avversario con una DDT. Serie di calci alla schiena da parte dello Straight Edge che tenta, senza successo, il pinfall. Ancora presa alla testa per il leader di The Nexus. Cena ha difficoltà ad allontanarsi e ci riesce solo dopo qualche secondo di sofferenza. John tenta la STF ma Punk evita. L'ex WWE Champion connette con la sua serie di Shoulder Tackle e la Proto Bomb. Arriva anche la 5-Knuckle Shuffle. Cena tenta la Attitude Adjustment ma Punk sfugge e connette con un Dropkick 1… 2… Niente da fare. L'ex rapper si rialza nei pressi dell'angolo ma solo per essere colpito dalla combinazione Jumping Knee e Running Bulldog 1… 2… Cena evita la sconfitta. Punk chiama la GTS ed imposta la manovra. John sfugge e blocca Punk nella STF! Il leader di The Nexus riesce, seppur a fatica, a raggiungere le corde ed evitare il tracollo. I due si rialzano. Il pubblico incita il bostoniano. Double Clothesline ed entrambi finiscono al tappeto. L'arbitro inizia il conteggio in stile Last Man Standing. I due contendenti tornano in piedi. John prova ancora la Attitude Adjustment. Punk si rifugia alle corde e, dal ring arpon, colpisce con un calcio al volto l'avversario. CM sale sulla terza corda e connette con una Flying Clothesline 1… 2… Ancora niente. Ancora il wrestler di Chicago con una serie di colpi all'addome. Cena tenta ancora la sua manovra finale ma Punk evita e chiude l'avversario nella Anaconda Vice! Lo Straight Edge ripropone la sua famosa manovra di sottomissione. John sembra stordito ma alla fine riesce a raggiungere le corde. Cena se l'è vista brutta. Punk si rialza mentre il bostoniano è sul ring apron. Punk lo scalcia e lo fa precipitare fuori dal quadrato. Sui alza qualche coro in favore dell'ex World Champion che poi tenta un Suicide Dive all'esterno del quadrato. Cena abbranca al volo l'avversario e lo fa impattare contro il paletto di sostegno del ring. Si rientra sul ring. Cena sale sulla terza corda ma Punk evita che questi realizzi la sua manovra e lo colpisce con una serie di colpi. I due sono entrambi sulla terza corda. John fa precipitare Punk. Diving Legdrop Bulldog eseguita al bostoniano. Ma attenzione! C'è qualcuno sul ring apron. È un ragazzo la cui somiglianza con Batista è impressionante (è l'attuale FCW Champion Mason Ryan, ndr)! Cena è attonito mentre Punk lo colpisce alle spalle con uno Spinning Kick. Punk ed il nuovo arrivato sono faccia a faccia. CM allarga le braccia ed il ragazzo lo colpisce con un Big Boot. Scatta la squalifica! Incredibile! Ma tutto questo è una manovra per dare la vittoria al leader di The Nexus. Infatti, Ryan abbranca Cena e lo colpisce con una violentissima Uranage. Arrivano gli altri membri di The Nexus che fronteggiano questo nuovo pericolo ma Punk li ferma e si pone di fronte al ragazzo. Questi si inchina al leader del gruppo che gli dona la fascetta di appartenenza a The Nexus. Nuovo temibile membro per il la stable. CM Punk ed i suoi quattro discepoli alzano il pugno al cielo in segno di vittoria.

Incredibile epilogo per Monday Night Raw. Il debutto di Mason Ryan farà sicuramente discutere. CM Punk, nel frattempo, domina sempre di più The Nexus e Raw. Sull'immagine trionfale dello Straight Edge e del suo gruppo si chiude la puntata.

Adriano Paduano
Appassionato di wrestling dagli inizi del 2000, negli ultimi anni ho vissuto a Londra dove ho coltivato la passione per il wrestling indipendente e la scena UK. Collaboro con Tuttowrestling da oltre dieci anni dove ho ricoperto il ruolo di Raw Reporter (occasionalmente anche ppv), redattore del WWE Planet ed attualmente scrivo il bi-settimanale Bet On Him con qualche comparsata nei vari podcast del sito.
14,815FansLike
2,612FollowersFollow

Ultime Notizie

In calo gli spettatori della Season Premiere di Raw

La puntata della Season Premiere di Raw ha visto un calo di telespettatori rispetto a quella dedicata alla seconda parte del draft.

The Undertaker ritornerà a Survivor Series?

The Undertaker tornerà a Survivor Series?

Ci sarà un triple threat match domani a NXT

Domani sera a NXT Tommaso Ciampa, Kushida e Velveteen Dream si affronteranno in un triple threat match.

La NJPW annuncia un match titolato per la prima giornata del Road to Power Struggle

Come annunciato dalla NJPW, i NEVER Openweight Six-Man Tag Team titles saranno difesi nel main event della prima giornata del Road to Power Struggle.

Articoli Correlati