WWE Raw Report 14-05-2012

UN ANNO DI WWE A 24,90 EURO: CLICCA QUI E APPROFITTA DELL’IMPERDIBILE OFFERTA!

La marcia di avvicinamento verso Over The Limit continua a pochi giorni dall'avvento del ppv. Tutte le principali rivalità proseguono senza sosta soprattutto quella per il titolo WWE con CM Punk che deve riscattarsi dopo la sconfitta contro Daniel Bryan e Lord Tensai della scorsa settimana e John Laurinaitis che si divide tra John Cena e Big Show nel suo tentativo di imporre se stesso come figura di potere. A proposito di figura di potere, Triple H tornerà a Raw dopo il brutale attacco di Brock Lesnar di due settimane fa. Cosa avrà da dire il COO e ci sarà ancora la presenza di Paul Heyman? Questi i temi principali della puntata che va in onda dl Consol Energy Center di Pittsburgh, Pennsylvania. Alla tastiera, per Tuttowrestling.com, c'è come sempre Adriano Paduano.

Triple H, con tanto di tutore e fasciatura al braccio sinistro, cammina nel backstage quando si imbatte in John Laurinaitis. Il GM gli dice che non era a conoscenza del fatto che, due settimane fa, Brock Lesnar lo avrebbe attaccato. Lui sapeva che Hunter voleva un confronto con Lesnare ed è per questo che ha lasciato il ring. Si è sentito male quando ha visto che Brock gli ha spezzato il braccio ed HHH ha tutto il suo sostegno e la sua simpatia. Laurinaitis chiede ad Hunter se ha qualcosa da dire e questi risponde che quello che ha da dire lo dirà di fronte a tutto il mondo. Il COO fa l'in bocca al lupo per il match contro John Cena di domenica al GM di Raw e Smackdown.

Dopo la sigla c'è proprio l'ingresso di Triple H accolto dal boato del WWE Universe presente a Pittsburgh. Rivediamo ancora una volta le immagini dell'attacco di Brock Lesnar ai suoi danni due settimane fa. Il COO si arma di microfono e dice che tutti vogliono sapere i suoi pensieri circa l'accaduto. Ripeterà oggi quello che ha detto a tutti finora. Il problema non è il dolore fisico, gli è successo di peggio nella vita. Lui è stato offeso da Brock Lesnar quando diceva di voler ridare legittimità alla WWE. La sera prima che The Next Big Thing tornasse lui era di fronte a 78000 persone, in quella che è stata l'edizione di Wrestlemania più seguita della storia, e dare tutto se stesso contro The Undertaker. Tutto quello che lui pensava è “speriamo che arrivi qualcuno a ridare legittimità a tutto ciò. L'arroganza di Lesnar ha offeso tutti. Ha offeso gente come Undertaker, Shawn Michaels, John Cena, Ric Flair, Hulk Hogan, Randy Savage, Bob Backlund, Bruno Sammartino e tutti coloro che hanno sputato sangue su questo ring. Lo ha offeso soprattutto come fan. Si da bambino lui è stato parte del WWE Universe. Come membro di questo universo, Brock Lesnar lo ha offeso. Tuttavia è adulto abbastanza da ammettere che quest'ultimo lo ha un tantino imbarazzato. Non perché lo ha attaccato alle spalle ma perché è si ha abboccato alle cavolate dette da Lesnar. La stessa cosa che successe nel lontano 2002 quando incontrò questo contadinotto del Minnesota con un grande talento. Lui disse a Brock che sarebbe diventato The Next Big Thing. Aveva ragione perché quest'ultimo ha raggiunto le vette della WWE proprio come lui aveva previsto. Tuttavia quando qualcuno lo ha sfidato e lo ha messo in condizione di mettere quell'extra in più e combattere lui ha mollato. Quando non è stato più facile, Brock ha abbandonato tutto ed è passato alle UFC dove è arrivato al top finché qualcuno anche lì non lo ha preso a calci. Anche in quel caso, quando si è trattato di tornare a lottare ed impegnarsi, ha mollato tutto ed è tornato in WWE. Brock è tornato ed ha guardato negli occhi di John Cena comprendendo che il terreno era fertile e che poteva “prendersi cura” di lui. È salito sul ring contro il bostoniano ed ha espresso tutte le sue doti facendogli del male. Ma Cena non ha mollato. John ha fatto quello che Lesnar non ha mai fatti: trovato quell'extra necessario e alla fine lo ha battuto. Quando si è sentito dire di no alle sue ridicole richieste, Brock Lesnar ha fatto ancora una volta quello che ha sempre fatto in carriera: ha mollato. La musica di The Next Big Thing risuona nell'arena e Paul Heyman fa il suo ingresso accompagnato da un avvocato con in mano un plico. Heyman dice che lui capisce le parole del COO. Sono le stesse parole che dicono tutti i promoter quando perdono la loro Star principale. Triple H ha perso la sua Star principale ed adesso pensa di essere un uomo d'affari. Questo è un caso molto semplice da risolvere. Il suo cliente, Brock Lesnar, aveva stipulato un accordo orale con un dipendente di The Game, John Laurinaitis, davanti al tutto il mondo ma Triple H lo ha annullato illegalmente. Tutto questo è una violazione dei diritti contrattuali. Hunter ha portato un atleta nella sua compagnia ma poi lo ha odiato quando lo ha visto combattere. Forse non prende sul serio questa situazione, ma dovrà farlo con questo. L'avvocato esce dal plico alcuni fogli. Heyman spiega che il suo cliente farà causa alla federazione per i milioni di dollari di cui questa è debitrice nei suoi confronti. A livello professionale Brock è dispiaciuto per quanto successo ma si aspettava di più da parte di Triple H. Lui è contento che Brock gli abbia rotto il braccio sinistro perché se fosse stato il destro non avrebbe potuto firmare il corposo assegno milionario che deve al suo cliente. Triple H strappa il microfono dalle mani di Heyman e poi gli mette le mani in faccia pronto a colpirlo. Il COO desiste e sbatte in faccia i fogli a Paul dicendogli che Brock riceverà quello che si merita. Hunter esce dal ring ma Heyman prende ancora il microfono e dice che quella contro Lesnar non sarà l'unica controversia legale al quale sarà sottoposto. Lui gli ha messo le mani addosso ed intenterà una causa contro di lui per aggressione e percosse. Per questo motivo loro due si vedranno in tribunale molto presto. Hunter non sembra affatto contento della cosa.

Rivediamo cosa successo la scorsa settimana con la controversia tra John Laurinaitis ed Eve con Big Show. Il gigante rischia il licenziamento e lotterà contro Kane più tardi. Inoltre, sempre più tardi nella serata, vedremo il faccia a faccia tra John Cena ed il GM di Raw e Smackdown.

CM Punk fa il suo ingresso sul ring mentre rivediamo le immagini della scorsa settimana con la sconfitta che il WWE Champion ha subito per mano da Lord Tensai e Daniel Bryan che, al termine della contesa, lo ha chiuso nella Yes! Lock. Il wrestler di Chicago sarà impegnato in un match subito dopo la pausa pubblicitaria.

Torniamo dalla pausa con l'ingresso di colui che sarà al fianco di Punk in quello che è un Tag Team Match. Si tratta dello U.S. Champion Santino Marella. Loro avversari saranno l'Intercontinental Champion Cody Rhodes e lo sfidante al titolo WWE Daniel Bryan accolto dagli immancabili “Yes!” del WWE Universe. Arbitra la contesa Mike Chioda. Si parte con Punk e Rhodes. Clinch iniziale con Punk che porta il rivale all'angolo. Cody ribalta e colpisce all'addome il rivale. Armbar al centro del ring. Reazione del WWE Champion con un Bodyslam. Punk scaraventa Cody all'angolo ed invita Bryan a prendersi il cambio. La cosa non avviene. Lo Straight Edge scalcia Rhodes e poi lo spedisce all'angolo con un Irish Whip. Lo Splash seguente non va a segno. L'IC Champion prova una manovra in corsa ma Punk si blocca alle corde e spedisce il rivale fuori dal ring. Stessa cosa succede a Daniel Bryan. Santino raggiunge Punk e lo invita a volare sugli avversari. Il WWE Champion non si fa pregare e travolge Rhodes e Bryan con un Suicide Dive. L'italiano prova a fare lo stesso ma sbatte goffamente sulla seconda corda. Lo Straight Edge si assicura delle condizioni del suo Tag Team partner mentre gli heel ne approfittano per prendersi una pausa di riflessione. Pubblicità.

Il match prosegue dopo il break con Santino che ha portato all'angolo Cody e lo colpisce all'addome. Reazione di quest'ultimo con dei calci. Rhodes colpisce con dei pugni al volto nei pressi delle corde il nostro connazionale. Santino si riprende e connette con un Irish Whip. L'IC Champion evita lo Splash con una gomitata e fa entrare Daniel Bryan. L'ex World Champion colpisce Marella con un Dropkick mentre questi era bloccato all'angolo 1… 2… Niente da fare. Serie di Knee Drop da parte di Daniel che ottiene un altro conto di due. Rientra Rhodes che colpisce con una serie di Stomp ma non chiude. Ancora dentro The American Dragon che insiste con i suoi calci al petto del rivale. L'ex NXT continua il suo attacco con un Armbar. Lo U.S. Champion raggiunge le corde e prova una reazione ma Bryan lo ferma. Cambio per Cody che stende Santino con un Bodyslam e lo colpisce con un Knee Drop 1… 2… Ancora niente. Dentro di nuovo Bryan che colpisce con dei calci all'angolo il rivale e poi concede ancora il cambio al partner. Santino sembra sfuggire alla presa del rivale ma non raggiunge Punk. Lo fa dopo aver allontanato Cody. Punk vola sul figlio di Dusty Rhodes con una Flying Clothesline e poi lo colpisce con un Dropkick. Il WWE Champion esegue la combo Jumping Knee e Running Bulldog all'angolo provando poi ad impostare la GTS. Cody sfugge ma viene comunque colpito da un Superkick del rivale. Lo Straight Edge chiama ancora in causa Bryan che prova ad intervenire per interrompere un pinfall. Punk lo aspettava al varco e lo abbranca per la GTS. Daniel sfugge e scappa dal ring. CM prova ancora la sua manovra finale contro Rhodes che però è abile a ribaltare la situazione ed impostare un Suplex. Punk è, a sua volta, bravo a sfuggire alla presa e spingere Cody contro Marella che lo attende al varco con il Cobra. Rhodes si ferma in tempo per non essere colpito la finisce vittima della GTS del WWE Champion 1… 2… 3! Vittoria per CM Punk e Santino Marella mentre Daniel Bryan, dall'esterno del ring se la ride mentre lo Straight Edge alza la cintura al cielo.

STILL TO COME: Randy Orton e Chris Jericho saranno l'uno contro l'altro in un match. Inoltre ci sarà il confronto tra John Cena e John Laurinaitis.

Alicia Fox è sul ring pronta per il match che la vedrà opposta a Beth Phoenix. Arbitrerà la contesa Jack Doan. Clinch iniziale con Beth che porta all'angolo la rivale. Alicia evita una manovra in corsa della Glamazon e poi colpisce con un calcio all'angolo Phoenix. Big Boot da parte della sfidante al Divas Championship. Layla osserva dall'ingresso dello stage. La Glamazon solleva Fox e la fa schiantare al suolo. Beth ha la strada spianata per la Glam Slam 1… 2… 3! Vittoria agevole per Beth Phoenix che lancia un segnale a Layla in vista di Over The Limit. Layla applaude sarcasticamente la rivale dalla sua postazione. Beth non ci sta e prende per capelli ancora una volta Alicia pronta per una nuova Glam Slam. La campionessa accorre sul ring e colpisce Beth con una Facebuster. La Glamazon batte in ritirata mente l'ex Laycool sembra in forma in vista di domenica.

La grafica ci mostra che John Cena è arrivato ad 11 milioni di fan su Facebook. Vediamo poi un video dedicato alle varie iniziative benefiche di cui è protagonista il bostoniano soprattutto nell'ambito della fondazione Make-A-Wish.

DID YOU KNOW? La WWE ha avuto più spettatori di alcuni match della NHL, MLB ed NBA.

Michael Cole e Jerry “The King” Lawler annunciano che, anche in occasione di Over The Limit, ci sarà un match nel pre-show sul canale Youtube della WWE. Il match in questione vedrà opposti Kane e Zack Ryder. A proposito di Kane, quest'ultimo sarà l'avversario di Big Show in quello che potrebbe essere il match di addio del gigante visto che John Laurinaitis sembra aver preso di mira l'ex World Champion dopo che questi lo aveva preso in giro davanti agli occhi di Eve. Rivediamo un video di tutto ciò che è successo la scorsa settimana. John Laurinaitis, accompagnato da David Otunga, fa il suo ingresso in scena e si accomoda nei pressi del tavolo di commento pronto ad assistere al match tra Show e Kane e soprattutto pronto a ricevere le scuse ufficiali del gigante nei suoi confronti come annunciato nell'ultima puntata di Smackdown. Il tutto dopo la pubblicità.

John Laurinaitis compone il classico messaggino al telefono mentre Big Show fa il suo ingresso sul ring. Kane raggiunge l'ex tag team partner sul ring e si può cominciare agli ordini di John Cone. Clinch iniziale. Show porta al tappeto l'avversario e lo chiude in una Front Headlock. Kane si libera e colpisce con dei colpi all'addome ed una serie di spallate all'angolo. Pugni al volto all'angolo da parte della Big Red Machine. Il World's Largest Athlete ribalta e colpisce ripetutamente il rivale schiantandolo ancora al tappeto. Irish Whip da parte di Show che poi fallisce lo Splash. Crossbody da parte di Kane 1… 2… Niente da fare. Ancora una serie di colpi alla schiena da parte di Kane che poi esegue una Headlock al centro del ring. Nel frattempo Jerry Lawler ha da ridire sul comportamento di John Laurinaitis contro John Cena con il GM che non sembra prenderla benissimo. Nel frattempo, sul ring, serie di Clothesline ed un Bodyslam da parte di Big Show. Il gigante sale sulla seconda corda e prova uno Slingshot Splash ma Kane si toglie dalla traiettoria. La Big Red Machine prova una manovra aerea ma Show lo abbranca al volo ed imposta la Chokeslam. Il wrestler mascherato sfugge ma viene spedito fuori dal ring. Il gigante lo raggiunge e lo fa impattare contro le transenne che dividono il pubblico dal ring. Spear di Big Show all'esterno del quadrato. I due rientrano nel quadrato. John Laurinaitis interviene e dice di volere delle scuse immediatamente. Show si distrae e questo permette a Kane di colpire con un calcio l'ex World Champion e stenderlo con la Chokeslam 1… 2… 3! Vittoria per Kane. Il GM e David Otunga salgono sul ring. Laurinaitis invita il gigante a rialzarsi e a parlare come fanno gli uomini e gli chiede di guardarlo negli occhi. Gli chiede se sia stato abbastanza intelligente fare quello che ha fatto nei confronti del suo leader. Lui chiede delle scuse e le pretende subito. Se non saranno convincenti lo licenzierà. Big Show prende un microfono e dice che ha pensato a lungo a cosa dire stasera. Vuole che sappia una cosa: ha debuttato nella WCW quando aveva 23 anni. Negli ultimi 18 anni ne ha viste di tutti i colori. Quest'anno si è persino preso il suo Wrestlemania Moment. C'è una parte di lui che vorrebbe andarsene, con la testa alta e senza rimpianti. La verità è che lui ama quello che fa. Ama svegliarsi la mattina e combattere per la gente. Non si tratta solo dei match ma anche attraversare la rampa e guardare il volto dei bambini tra il pubblico. Con il pubblico si è creato un forte legame. Il WWE Universe acclama il gigante che chiede a Johnny di non cancellare questi ultimi 18 anni della sua vita per qualcosa di così insignificante. Se vuole il GM può multarlo oppure può non concedergli una nuova opportunità per un titolo mondiale. Questo lo accetta. Se il fatto che ha imitato la sua voce lo ha offeso, gli dice che gli dispiace. Spera che questo sia sufficiente per fare in modo che lui continui a fare quello che gli piace. Laurinaitis dice che il discorso è stato molto appassionato ma non gli ha sentito fare le sue scuse. Big Show chiede scusa ma il GM gli dice di ripeterlo ad alta voce perché le persone più lontane nell'arena non hanno sentito. Il gigante ripete più ad alta voce e Laurinaitis sembra accettare ma poi aggiunge che se rivuole il lavoro dovrà supplicarlo in ginocchio. Show sembra riluttante e chiede se Johnny è serio. Quest'ultimo ribatte che se non vuole buttare nella spazzatura 18 anni della sua vita, dovrà inginocchiarsi e supplicarlo. Show è combattuto, ci prova più volte ma non riesce. Il gigante quasi in lacrime chiede a Lauriniaitis di scusarlo e di non farlo mettere in ginocchio. Il GM dice che Show lo disgusta così come tutti coloro che lo supportano. Prenderà una decisione in base a quello che sarà meglio per gli affari. Johnny esce dal ring ed arriva all'ingresso della rampa e sembra in procinto di licenziare il gigante. Quest'ultimo lo ferma e gli chiede perché fa tutto questo. Poi si inginocchia e gli chiede scusa per averlo preso in giro per la sua voce e chiede se tutto questo è sufficiente. Laurinaitis ci pensa e dice che non lo è. Il GM augura a Big Show il meglio per il suo futuro. Sorriso maligno di Johnny e David Otunga. Il primo chiude il suo discorso con un laconico “BIG SHOW… YOU'RE FIRED!”. L'ex World Champion ancora in ginocchio scoppia in lacrime mentre il WWE Universe lo incita e gli dedica dei cori.

Torniamo dalla pubblicità ancora una volta con le lacrime di Big Show. Jerry Lawler commenta con tristezza quanto accaduto poco fa dicendo che dopo quasi vent'anni di carriera il gigante non meritava un trattamento del genere. Michael Cole non si pronuncia ma con lo sguardo sembra essere d'accordo con il suo collega.

La voce di Naomi e Cameron risuona nell'arena per annunciare l'ingresso del Funkasaurus Brodus Clay. Oggi di verde vestiti sia l'ex NXT che le sue Funkadactyles. Brodus sarà protagonista di un Six Men Tag Team Match. I suo compagni saranno i WWE Tag Team Champions Kofi Kingston ed R-Truth. Questi ultimi difenderanno i loro titolo questa domenica contro Dolph Ziggler e Jack Swagger. Oltre The Miz, saranno proprio questi ultimi due prendere parte alla contesa di questa sera. Vickie Guerrero annuncia i due come i prossimo campioni di coppia. Arbitra la contesa Scott Armstrong. Iniziano Truth e Swagger con un Clinch vinto da Truth. Swagger allontana l'amico dei Little Jimmy che fa entrare Clay. Lancio sulle corde e testata da parte del Funkasaurus che poi schianta al tappeto l'All-American American. Dolph Ziggler prova ad intervenire ma viene spedito fuori dal ring con una Double Clothesline di Kofi e Truth. Brodus colpisce The Miz con un Exploder Suplex. I tre face sono sul ring mentre il team rivale è tutto al tappeto fuori dal ring. Pubblicità.

Torniamo live con una Headlock di Ziggler su R-Truth. Vediamo nel frattempo che nello Sky Boxi ci sono A.W. con tutto il suo entourage (Primo, Epico, Rosa e Mason Ryan) ad osservare il match. Ziggler colpisce con un Dropkick. Entra in scena The Miz che colpisce con un calcio alla schiena l'amico dei Little Jimmy 1… 2… Niente da fare. Front Headlock da parte di Mizanin. Truth prova a raggiungere i compagni e colpisce l'Awesome One con un Corcscrew Dropkick. Cambio per Kofi che vola su Mizanin e lo colpisce con una serie di Clothesline ed un Dropkick. Ancora un Superkick di Kingston che poi connette con la SOS 1… 2… Ziggler interrompe il conteggio. Swagger prova ad attaccare Truth che, però, abbassa lo corde e lo fa precipitare fuori dal ring. Show Off prova l'assalto a Clay che lo attende e lo stende con un Headbutt. Anche Ziggler è fuori gioco. The Miz reagisce e lancia Kingston sulle corde. Questi si ferma. Clay si prende il cambio. Trouble In Paradise da parte del ghanese. È l'assist perfetto per il Big Splash di Brodus Clay! 1… 2… 3! Vittoria per il team composto dal Funkasaurus e dai WWE Tag Team Champions. Clay, Truth, Kingston e le Funkadactyles festeggiano con un manipolo di Little Jimmy ballando come nella miglior tradizione del Funkasaurus.

Rivediamo quanto successo nell'ultima puntata di Smackdown con Alberto Del Rio che interrompe il match tra Jericho e Sheamus ed il parapiglia che si crea tra i quattro contendenti al World Heavyweight Championship compreso Randy Orton. Quest'ultimo e Y2J saranno i protagonisti di un match tra pochissimo.

CM Punk cammina e chiacchiera con Alex Riley quando viene avvicinato da AJ. Riley si congeda da Punk e la ragazza, con un po' di titubanza e nervosismo, gli augura buona fortuna per il match di domenica. Il WWE Champion risponde di non volersi immischiare nelle faccende che riguardano lei e Daniel Bryan. Lui non si fida del suo avversario. Senza contare che da quando la conosce trova la ragazza leggermente più instabile. AJ non sembra molto contenta delle parole del WWE Champion.

Sheamus entra in scena pronto ad assistere al prossimo match dal tavolo di commento. Il match in questione è quello annunciato in precedenza e che vedrà opposti Chris Jericho (che apparirà sul prossimo numero della rivista “Revolver”, molto conosciuta tra gli appassionati del rock e del metal) e Randy Orton. La contesa sarà diretta da Charles Robinson. Si parte con un Clinch e Jericho che lancia sulle corde il rivale che, però, colpisce con una spallata prima ed un Armdrag dopo per un conto di due. Dropkick da parte di The Viper che spedisce il canadese fuori dal ring con una Clothesline. Sguardo di fuoco tra Orton e Sheamus al tavolo di commento. Pubblicità.

Il match prosegue con una Headlock di Jericho su Orton mentre, durante la pubblicità, vediamo come il canadese si sia preso un vantaggio sul rivale approfittando di un intervento dell'arbitro. Randy si libera della presa ma viene steso da un Running Knee ed un Elbow Drop. Springboard Crossbody da parte di Y2J per un conto di due. Pugni all'angolo ci Chris ma c'è la reazione dell'ex Legacy con una serie di calci e gomitate all'angolo. Irish Whip di Orton che poi fallisce lo Splash. Jericho sale sul paletto ed esegue un Missile Dropkick 1… 2… Niente da fare. Presa di sottomissione alle braccia da parte del canadese. Randy si libera ma la sua manovra in corsa viene fermata da una spallata del rivale. Tentativo di Lionsault di Jericho ma Orton para il colpo ed esegue la sua serie di Clothesline e la Powerslam. Backbreaker eseguito alla perfezione da The Viper. Jericho finisce nei pressi delle corde. Orton prova la Silver Spoon DDT ma Chris lo fa volare fuori dal ring con un Back Body Drop. Il canadese raggiunge il rivale fuori dal ring e poi provoca Sheamus. Jericho spedisce Orton contro The Great White. Chris rientra sul quadrato dopo aver rispedito dentro anche Randy. The Viper attende al varco l'avversario e lo stende con la Silver Spoon DDT. Orton si prepara per la RKO. Sheamus trascina fuori Jericho e lo colpisce. L'arbitro vede tutto e chiama la squalifica. Vince Jericho ed Orton non ci sta andando a discutere animatamente con il World Heavyweight Champion. I due sembrano voler risolvere la questione sul ring ma arrivano diversi arbitri a sedare gli animi ed allontanare i due.

Rivediamo ancora una volta quanto successo poco fa con le lacrime di Big Show dopo il licenziamento da parte di John Laurinaitis. Nel frattempo Michael Cole legge un Tweet di Eve Torres che annuncia un match tra Randy Orton e Sheamus per la prossima puntata di Smackdown. Il GM di Raw e Smackdown sale sul ring e dice al pubblico che farà quello di cui Big Show non è stato capace. Lui chiede scusa e gli dispiace che John Cena sia la Superstar preferita della gente perché questo significa che loro sono dei perdenti. Cena è un perdente: ha perso a Wrestlemania e dopo la sfida contro Brock Lesnar aveva lo sguardo di un perdente. Lui è meglio di Rock e Brock e proverà a tutti quanti che sono dei perdenti. Il GM aggiunge che senza perdenti come loro non ci sarebbero dei vincenti come lui. John Cena interrompe il pistolotto del GM e lo raggiunge sul ring. Il bostoniano si avvicina a Johnny e lo annusa per poi dire che la disperazione ha una puzza insopportabile. Laurinaitis sembra come The Manchurian Candidate. Perché a lui piace la gente (imitando la voce del GM). L'ex WWE Champion chiede sarcasticamente a Johnny se per caso ha intenzione di licenziarlo come ha fatto con Big Show. Laurinaitis prima di stasera era già un rifiuto della società ma dopo stasera è l'indiscusso essere più spregevole che conosca. Quest'uomo ha l'ardire di proclamare se stesso come un vincitore. A Wrestlemania il suo Team ha vinto ma lui non ha fatto niente. Ha provato a togliere il titolo a CM Punk ma quest'ultimo è ancora campione. Successivamente ha riportato Brock Lesnar ma quest'ultimo ha perso ed ha mollato. Tutte queste cose non lo rendono un vincente ma un perdente. Cena si diverte con il GM chiamandolo, con toni strani e divertenti, “loser”. Laurinaitis non fa in tempo a parlare che Cena lo accentua in questo modo. Il bostoniano prosegue dicendo che qualsiasi cosa succederà Johnny sarà un perdente perché nella sua scalata al potere fatta di pugnalate alle spalle, ha deciso di imporre questo poter contro chiunque gli sia capitato a tiro. Il tutto in nome del WWE Universe e proclamando il cosiddetto People Power. In realtà dovrebbe chiamarsi Person Power perché l'unica persona che importa a Laurinaitis è se stesso ed è qui per provarlo. Cena chiede a chi vuole colpire con un pugno la faccia di Laurinaitis tanto forte da fargli credere di essere ancora un protagonista del film “California Skate” di alzare le mani. Quasi tutto il WWE Universe alza la mano. Il bostoniano chiede ancora chi vuole che lui lo prenda calci e lo faccia strillare come un agnellino. Il pubblico urla tutto il suo entusiasmo e Cena dice che risposte come queste che gli permettono di dire che Johnny non ha assolutamente il contatto con la realtà. Non c'è miglior posto per risvegliarsi di Pittsburgh. L'ex WWE Champion ricorda lo Steel Curtain (appellativo con il quale veniva chiamata la linea difensiva dei Pittsbirgh Steelers negli anni 70) ovvero un gruppo di uomini che hanno decimato e fatto del male ai loro avversari. La stessa cosa che farà lui ad Over The Limit. Il bostoniano cita anche la squadra di hockey della città ovvero i Penguins. Laurinaitis dice che avrebbe citato i Penguins nel suo promo più tardi ma Cena lo interrompe chiamandolo perdente. Il GM prova ancora ad intervenire ma Cena si diverte ancora chiedendo poi cosa aveva da dire Johnny riguardo ai Penguins. Il GM dice che voleva anche loro sono dei perdenti. Il bostoniano fa notare che alcuni membri della compagine NHL è qui stasera in prima fila e che sicuramente si divertiranno nel vedere quello che sta per fare. Cena prende un dischetto da Hockey e lo passa sarcasticamente al GM dicendo di aumentarsi “il pacco” con quello (in inglese il dischetto da hockey si traduce puck, da qui il gioco di parole, ndr). La cosa provoca l'ilarità del pubblico. Laurinaitis si avvicina a John e gli dice che quello che voleva fare e ricordargli che lui è Big Johnny. Che è più grosso di lui ed anche più bello. Una cosa che dovrebbe sapere che come GM di Raw e Smackdown lui può fare qualsiasi cosa vuole per un match, cambiare stipulazione e decidere gli arbitri. Eve Torres entra in scena ed interrompe Laurinaitis dandogli dei fogli. Il bostoniano ruba i fogli a Laurinaitis e dice che questa è una comunicazione da parte del CdA della WWE. L'ex WWE Champion legge che il match tra lui ed il GM sarà un match uno contro uno. Non ci sarà un arbitro speciale e nessuno sarà ammesso a bordo ring. L'unico modo per vincere è per pinfall o submission. Qualunque Superstar interverrà sarà licenziata. Inoltre, se John Laurinaitis perderà il match, sarà licenziato. La musica del bostoniano risuona me quest'ultimo ricorda che il GM aveva un grande annuncio da fare. Johnny si avvicina a Cena e lo schiaffeggia per poi allontanarsi. Il bostoniano non la prende benissimo e rivolge uno sguardo truce a colui che sarà il suo avversario ad Over The Limit. Si mettono male le cose per il GM in vista del prossimo ppv. Cosa succederà? Domenica avremo tutte le risposte.

UN ANNO DI WWE A 24,90 EURO: CLICCA QUI E APPROFITTA DELL’IMPERDIBILE OFFERTA!

Adriano Paduano
Appassionato di wrestling dagli inizi del 2000, negli ultimi anni ho vissuto a Londra dove ho coltivato la passione per il wrestling indipendente e la scena UK. Collaboro con Tuttowrestling da oltre dieci anni dove ho ricoperto il ruolo di Raw Reporter (occasionalmente anche ppv), redattore del WWE Planet ed attualmente scrivo il bi-settimanale Bet On Him con qualche comparsata nei vari podcast del sito.
14,815FansLike
2,615FollowersFollow

Ultime Notizie

Maria Kanellis apparsa sul Talk ‘N Shop dei Good Brothers

Durante la seconda edizione del PPV Talk 'N Shop, ha fatto il suo debutto nello spettacolo anche Maria Kanellis all'interno di un divertente segmento.

Nuovi contenuti in arrivo sul canale YouTube NJPW

La NJPW ha annunciato la futura aggiunta di tanti nuovi contenuti all'interno del proprio canale YouTube. Scopriamo insieme quali.

Determinato nuovo #1 contender al Cruiserweight Title

Un nuovo avversario si pone davanti a Santos Escobar. Chi è il nuovo #1 contender al regno del messicano?

Card definitiva di Impact Turning Point

Questa notte avrà luogo una nuova edizione di Turning Point con Rich Swann chiamato a difendere il titolo mondiale contro Sami Callihan.

Articoli Correlati