WWE Raw Report 12-07-2010

La scorsa settimana John Cena si è preso una piccola rivincita sul Nexus distruggendo Darren Young, ma il prezzo da pagare è molto alto adesso: il bostoniano sarà costretto ad affrontare tutti e sette (o sei) ex Rookies di NXT a pochissimi giorni dall'avvento di Money In The Bank e del match titolato che lo vedrà protagonista contro Sheamus in uno Steel Cage Match. Stasera, inoltre, ci sarà la sfida tra Edge e Randy Orton, un match dal sapore di ppv: gli altri partecipanti al Ladder Match di Raw di domenica resteranno solo a guardare? Sono questi i due piatti forti della serata che va in diretta da Lexington, Kentucky per questa nuova puntata di Monday Night Raw. Al timone di comando di questo Report c'è, come sempre, Adriano “Paul's friend” Paduano.

Prima di partire un video ci mostra quanto successo la scorsa settimana con la mancata tregua messa in atto da John Cena e Wade Barrett e l'assalto del primo ai danni di Darren Young e la conseguente decisione del GM anonimo di Raw di metterlo in un Handicap Match contro tutti i sette rappresentanti del Nexus.

Sigla e pyros aprono ufficialmente la puntata di Monday Night Raw con la grafica che ci dice che l'handicap match sarà un sei contro uno e quindi Darren Young non sarà in grado di partecipare all'incontro di stasera. Risuona la musica di John Cena. Il bostoniano da il suo ingresso in scena e si arma di microfono. L'ex campione saluta tutti e ringrazia i colleghi che lo hanno aiutato la scorsa settimana. Tutti tranne gente come Sheamus che non ha visto al suo fianco nell'assalto contro il Nexus. La prossima settimana Sheamus si sveglierà realizzando che non è più campione WWE perché lui lo batterà nello Steel Cage Match di questa domenica. Questo match determinerà per davvero chi è l'uomo migliore. Il fortunatissimo irlandese ha la prima occasione di dimostrare quanto è bravo sul ring. Sheamus si vanta di essere un due volte campione e questo è vero: la prima volta è caduto accidentalmente su un tavolo e la seconda è stata colpa del Nexus. Ma nella gabbia nessuno potrà interferire. Dopo aver passato settimane ad ascoltare il proclami del grande barattolo di maionese, alla fine dei giochi lui potrà dire che il campione è qui! Questa sera ci sarà un Handicap Match sette contro uno… Anzi no un sei contro uno perché Darren Young ha assaggiato un po' di quello di cui lui è capace e stasera che lui abbia aiuti o meno per i sei non si tratterà solo di vincere il match, ma di sopravvivere. I Nexus entrano in scena fermandosi sotto il titantron. Wade Barrett dice che Cena dovrebbe essere preoccupato perché loro potrebbero entrare e fargli del male ma non lo faranno perché sarebbe troppo facile. Più tardi potranno farlo e nessuno potrà impedirglielo così avranno la coscienza a posto e tutto questo per colpa di John Cena stesso. Barrett conferma che loro sono solo una parte di un progetto molto più ambizioso e Cena, stasera, avrà esattamente quello che merita per aver mancato di rispetto al GM. Cena dice a Barrett che gli farà ingoiare tutti i denti a furia di cazzotti mentre arriva una mail dal GM anonimo che dice se qualche Superstar interverrà nel match di stasera questi sarà sospeso per novanta giorni ma la stessa cosa succederà se uno dei Nexus non rispetterà le regole del match. Wade dice che non fa differenza tutto ciò perché loro si possono permettere di giocare secondo le regole al contrario di Cena che sarà da solo. Cena conclude promettendo che stasera si prenderà cura di tutti loro. Sull'immagine di un concentratissimo John Cena noi andiamo in pubblicità.

DID YOU KNOW? WWE Television è guardata da più di 15 milioni di persone ogni settimana negli Stati Uniti.

Torniamo live con Eve Torres che si unisce al tavolo di commento pronta a dire la sua sul primo match della serata e che vede la campionessa Alicia Fox (vediamo in un video la furbata con il quale la ragazza ha mantenuto il titolo contro la Torres la scorsa settimana) affrontare Gail Kim. Si parte con un Clinch e poi Gail porta due volte al tappeto l'avversaria. Irish Whip ma Alicia evita lo Splash con un Boot e prova il pinfall 1… 2… Niente da fare. Headlock da parte della campionessa con Gail che si libera e colpisce la Fox con un Faceslam. Dropkick e poi colpo al volto per Gail che porta all'angolo l'avversaria. Slingshot Body Splash da parte della ragazza di origini coreane. Gail Kim prova la sua manovra finale ma Alicia si toglie dalla traiettoria e Gail finisce in posizione di spaccata. Nel rialzarsi la ragazza subisce lo Scissors Kick (eseguito malissimo) della campionessa. 1… 2… 3! Alicia vince ancora e scambia sguardi di fuoco con Eve. Arriva una mail nel quale il GM anonimo di Raw dice che a seguito alla storia del finto infortunio della scorsa settimana ha deciso di punire Alicia con un nuovo match titolato contro Eve da disputarsi questa domenica a Money In The Bank. Eve è al settimo cielo al contrario della campionessa che è decisamente inferocita per la decisione del GM. Pubblicità.

Si ritorna con la grafica di wwe.com che ci mostra una speciale pagina del sito dedicato ai 100 campioni WWE della storia della federazione. Si rientra in arena con l'ingresso della Hart Dynasty mentre le immagini ci mostrano l'attacco di due settimane fa da parte degli Usos e Tamina ai danni dei terzetto canadese. I samoani al completo entrano in scena. Sarà un match misto tre contro tre. Si parte con Tyson Kidd fortissimo su Jey Uso con quest'ultimo che finisce subito fuori ring salvo poi essere travolto, insieme al fratello, da uno Splash dal ring apron da parte del canadese. Jey rientra nel ring e Tyson prova una manovra in modalità Springboard ma viene colpito da Tamina, non vista dall'arbitro. I due samoani si prendono un piccolo vantaggio con una serie di tag. I due samoano provano uno Splash combinato all'angolo ma Kidd si toglie dalla traiettoria e riesca a dare il cambio al compagno. Entra David Hart Smith che colpisce i due prima con un Back Body Drop e poi con con una Clothesline per ciascuno e mettendo, di seguito, al tappeto Jey con un bel Back Suplex 1… 2… Interviene Tamina a bloccare il conteggio. Smith ha da ridire contro l'arbitro e Natalya stende la sua avversaria con un Lou Thesz Press facendo scattare il cat-fight fuori dal ring. Nel frattempo David prova un roll-up ma l'arbitro è distratto e Jimmy interviene nella manovra con un Supekick violentissimo. Jimmy passa ad occuparsi poi di Kidd andando a favorire lo Splash del fratello sul figlio del British Bulldog 1… 2… 3! Vittoria per gli Usos che si dimostrano pronti per la sfida titolata di domenica.

Wade Barrett, nel backstage, parla con Chris Jericho e lo ringrazia per quanto ha fatto per lui. Jericho dice che Barrett ha solo seguito i suoi consigli e adesso è, grazie, a lui si trova in questa situazione. Il canadese si allontana e viene raggiunto da Josh Mathews per una intervista ma questi se ne va subito senza dire niente. Nel frattempo Barrett è vicino a Yoshi Tatsu e gli chiede se si sente abbastanza eroe senza nessuno che gli copra le spalle. Yoshi dice che Cena è un suo amico. Il giapponese si trova presto accerchiato dai restanti membri nel Nexus che vanno poi a colpirlo ripetutamente prima con David Otunga poi con Michael Tarver. Sull'immagine di Tatsu dolorante si va ancora in pausa.

Torniamo live con la colonna sonora “Money” degli I Fight Dragons con il gruppo presente a bordoring ad assistere allo show. Nel frattempo risuona la musica di Ted DiBiase che entra sul quadrato accompagnato dalla splendida Maryse mentre scorrono le immagini della scorsa settimana in cui la canadese ha aiutato il suo nuovo compagno nel match contro John Morrison. Ted si spupazza con la sua nuova conquista e va poi a sollevare la Million Dollar Belt al cielo. DiBiase va a introdurre la Million Dollar Couple, la più forte della storia della WWE. La coppia composta da lui e la valigetta. Maryse lo guarda storto e Ted chiede alla ragazza di immaginare cosa succederà quando lui abbrancherà la valigetta prima e conquisterà il titolo WWE poi. Potrà farle una doccia di regali. Il discorso di DiBiase si interrompe con l'ingresso di John Morrison. Lo Shaman of Sexy dice a Ted che non c'è bisogna che perda tempo nel fare una doccia di regali a Maryse perché tutti sanno che tutti i francesi non si fanno la doccia. La ragazza, arrabbiatissima, dice qualcosa in francese ma Morrison chiede aiuto a qualche traduttore dal francese e poi continua a ironizzare sull'argomento doccia-francesi. Maryse prova a schiaffeggiare Morrison ma questi la blocca immediatamente. Tutto questo fa scatenare l'ira di DiBiase che attacca l'ex ECW Champion. Quest'ultimo però reagisce con uno Spinning Kick a cui seguono una serie di colpi al volto. Ted è al tappeto e Morrison lo porta in posizione Starship Pain. Maryse salva il suo uomo mandando a vuoto l'avversario di DiBiase che comunque cade evitando di eseguire a pieno la manovra. I due se le promettono in vista del Ladder Match che li vedrà protagonisti questa domenica, con Maryse che tenta di consolare il figlio del Million Dollar Man. Nuova pausa pubblicitaria.

Parte la sigla di una sit-com che vede protagonista Santino Marella accompagnato da The Great Khali, Vladimir Kozlov e Goldust e William Regal con Zack Ryder, Primo e Doink The Clown. La sigla della sit-com altri non è che una citazione a “The Brady Bunch”, sit-com degli anni settanta con protagonista Florence Henderson, Guest Host di questa sera. L'attrice è con una torta tra le mani e Santino la saluta ringraziandola di essere a Raw. L'italiano dice che ultimamente ha sempre a che fare con Regal Regal Regal. Partono le risate fuori campo e Santino commenta ironicamente la cosa. Florence si dice eccitatissima di essere a Raw e chiede a Marella se il suo team è pronto per il match che avranno più tardi. Santino replica che il team di Regal è come cugino Oliver e peggio di suo figlio Rickey (riferimento alla serie). Arriva William Regal e chiede alla donna se per caso non è Gilligan. L'inglese attende una risata che non arriva, cosa che lo fa arrabbiare. La Henderson dice a William che tutto ciò non è divertente e il sir di Blackpool ribatte riferendosi alla famiglia Partridge. Florence dà un ceffone a Regal e lo invita ad andarsene. Santino vorrebbe baciare la donna ma questa si allontana e lo lascia solo nel suo studio.

Michael Cole e Jerry “The King” Lawler ricordano come R-Truth si sia infortunato la scorsa settimana e non potrà competere nel Money In The Bank Ladder Match di questa domenica. Parte poi un video che ci ricorda la prima edizione dell'ormai storico incontro che, fino a questo ppv, si disputava a Wrestlemania sin dall'edizione numero 21. Il primo a vincere ed incassare la valigetta, l'anno dopo, fu Edge che approfittò di un John Cena stremato da un Elimination Chamber Match. Proprio il canadese è pronto per il suo match contro Randy Orton subito dopo la pubblicità.

Con una bella panoramica dell'arena e “Metalingus” che risuona nell'etere fa il suo ingresso in scena Edge. Il suo match contro Randy Orton è il prossimo in programma. Un video ci mostra come, la scorsa settimana, il canadese abbia voltato le spalle a Chris Jericho favorendo la vittoria di Orton ed Evan Bourne con il primo che, a sua volta, va a colpire il compagno dopo il match. The Viper fa il suo ingresso tra i boato del pubblico e si può cominciare con l'incontro. Clinch iniziale ed i due finiscono subito nei pressi delle corde con Orton che è costretto a lasciare la presa. Ancora un Clich e stavolta le parti si invertono all'angolo. Edge torna sull'avversario che, però, lo colpisce ripetutamente al volto. Irish Whip, ribaltato dalla Rated R Superstar che poi subisce la Clothesline di The Viper. Randy va con una serie di Stomp al tappeto e poi con il suo Knee Drop 1… 2… Niente da fare. Edge prova ad uscire dal ring ma Orton lo recupera e lo va a colpire ripetutamente al petto. La manovra è irregolare perché effettuata vicino alle corde e l'ex Legacy deve mollare la presa. The Viper connette con un Rocket Launcher tra le corde con il canadese che finisce fuori dal ring. Calcio di Orton che va poi a riportare Edge sul ring. Ma prima che il primo rientri, l'avversario lo colpisce con un Big Boot. L'arbitro inizia il conteggio fuori ma Edge riporta il rivale sul ring. The Ultimate Opportunist sembra voler prendere già la rincorsa per la Spear ma poi si accontenta di un calcio. Edge ci riprova ma Orton lo sorprende con una Powerslam. Lancio sulle corde ribaltato dal canadese e Randy, nello slancio, finisce fuori ring cadendo malamente sul volto. Orton è dolorante mentre Edge, sul ring, si prende una pausa cosa che fa anche Raw andando in pubblicità.

Torniamo live con il match ed edge che stende l'avversario con un Drop Toe Hold. Headlock del canadese sull'ex Legend Killer. Orton si rialza e prova a liberarsi della presa, riuscendoci dopo qualche secondo con un Back Suplex. Randy si aggrappa alle corde rialzandosi e la stessa cosa fa Edge. Clothesline e poi ancora un Bodyslam che stende l'avversario da parte di The Viper. Il canadese è sul ring apron e Orton prova a portarlo in posizione DDT tra le corde ma Edge rinviene ed esegue la Edgecution 1… 2… Randy esce dal pinfall. L'ex Legacy si aggrappa all'angolo mentre Edge chiama la Spear ma Orton lo sorprende con un Big Boot preparandosi, a sua volta, per la manovra finale. A vuoto anche Orton che finisce all'angolo. Edge manca ancora la Spear e Randy tenta un roll-up 1… 2… Ancora niente. L'ex Legend Killer tenta ancora la RKO ma interviene Chris Jericho che lancia la giacca contro The Viper. Questa distrazione è fatale perché Edge esegue la Edge-o-Matic 1… 2… 3! Vittoria importante per il canadese che però viene sorpreso da Y2J con la Codebreaker. Jericho si rialza ma solo per subire la RKO da Randy Orton. Interviene anche Evan Bourne che colpisce con un calcio Orton e poi lo porta in posizione Air Bourne. Il ragazzo esegue la manovra. RANDY SI RIALZA E CONNETTE, AL VOLO, LA RKO! INCREDIBILE MANOVRA DI RANDY ORTON! The Viper se la ride mentre i medici accorrono al capezzale di Evan Bourne.

Skip Sheffield cammina nel backstage e viene avvicinato da Josh Mathews che gli chiede cosa succederà domani ad NXT. Il membro del Nexus si allontana senza rispondere e si scontra con John Morrison. Skip non la prende bene ma Morrison non è per nulla intimidito almeno finché non si vede circondato dagli altri cinque membri del Nexus. Lo Shaman Of Sexy prova la reazione colpendo Heath Slater ma alla fine il numero fa la differenza e John subisce un vero e proprio massacro. Pugno violentissimo all'addome da parte di Sheffield che poi lo scaraventa contro una porta vicina. Slater connette con una sorta di Punt Kick ai danni di Morrison. Il massacro si conclude con quest'ultimo scaraventato contro un container. I sei osservano la loro nuova vittima con un ghigno soddisfatto mentre noi andiamo ancora in pubblicità.

Torniamo dalla pausa con l'ingresso del campione degli Stati Uniti, The Miz. Quest'ultimo dice che tutti parlano di come lui vincerà il Money In The Bank. Ma le parole non servono a nulla se non ci sono i fatti. Parte un video di come, la scorsa settimana, Mizanin ha messo fuori gioco R-Truth. Miz aggiunge lui non è mai stato così serio come stavolta. Ha lasciato parlare le azione ed ha messo fuori gioco R-Truth e distrutto i suoi sogni di gloria con le sue sole mani. Lui gli ha portato via qualsiasi abilità di lottare e parlare e questa domenica quando sarà parte del Ladder Match, Truth potrà vedere nei restanti sette partecipanti la stessa sorte che è toccata a lui. Perché lui è The Miz ed è… Ma arriva una nuova mail del GM anonimo di Raw che dice a Mizanin che c'è un antico adagio che dice che quando si pensa di avere tutte le risposte, è allora che cambiano le domande. Il campione degli Stati Uniti dovrà prendere parte ad un match per rimpiazzare R-Truth ed il suo avversario sarà Mark Henry! Si parte con Miz che prova a colpire con un pugno l'avversario che però lo blocca e lo manda al tappeto. Irish Whip di Henry che va poi a colpire il campione con un Gorilla Press Slam. La contesa si sposta fuori dal ring: il World's Strongest Man è nettamente in vantaggio ma poi prova una manovra in corsa non trovando più l'avversario. Mark si scontra contro la colonnina dove c'è il computer che collega il GM di Raw al tavolo di commento. The Miz scaraventa contro l'avversario qualsiasi cosa gli si pari davanti e conclude l'opera svuotando un cestino dei rifiuti sull'atleta di colore. Lo sguardo di Mizanin è concentratissimo mentre Mark Henry rimane dolorante al tappeto. Il match, per la cronaca, è finito in no-contest quindi non abbiamo ancora un rimpiazzo per R-Truth nel Ladder Match di domenica. Pubblicità.

DID YOU KNOW? La WWE offre a tutti i militari dell'esercito dei biglietti omaggio per i suoi show.

Justin Roberts introduce la Guest Host di questa settimana ovvero Florence Henderson, accompagnata dalla sigla dello show che l'ha resa famosa in America, “The Brady Bunch”. L'attrice saluta il pubblico e dice di sentirsi eccitatissima oggi e chiede al pubblico se è la stessa cosa. La donna va poi a presentare il primo team di questo particolare match quattro contro quattro. Da un lato ci sarà il team di William Regal con Zack Ryder, Primo e Doink The Clown. Loro avversari i “Santino's Bunch” con Santino Marella, Great Khali, Goldust e Vladimir Kozlov. Si inizia con l'italiano che prova le sue solite mosse divertenti ma Regal poi colpisce il nostro connazionale con una serie di colpi al tappeto. La Henderson distrae l'inglese indossando il soprabito con il quale entra sul ring. Santino prova il suo Cobra Punch connettendo con successo e prova il pinfall. 1… 2… Intervengono i membri del team di Regal ad evitare la sconfitta. Kozlov e Goldust mettono fuori gioco Ryder e Primo mentre Doink si prende il cambio e prova a colpire Marella che si blocca tra le corde e dà il cambio a Khali. Doink prova ad usare qualche suo giochetto per distrarre il gigante indiano che però si arrabbia ancora di più e va per la sua Punjabi Chop. 1… 2… 3! Vittoria per il team face. Santino attende la Henderson cercando ancora una volta di baciarla. Questa però lo ignora e si rivolge a Khali. L'attrice dà un timido bacio all'indiano che poi va a prenderla in braccio e a baciarsela come si deve mentre Santino, deluso, osserva questa “storica” scena.

Summerslam Recall: Shawn Michaels e Razor Ramon sono protagonisti dello storico rematch di Wrestlemania X, un Ladder Match che vede, questa volta, vittorioso HBK che conservò così la cintura Intercontinentale. Siamo nell'anno 1995.

Torniamo live con Michael Cole e Jerry Lawler che ricordano il Ladder Match di questa domenica che riguarderà il roster di Smackdown: Christian, Matt Hardy, Big Show, Kane, Drew McIntyre, Dolph Ziggler, Kofi Kingston e “Dashing” Cody Rhodes. Un video ci mostra la vittoria del 2009 da parte di CM Punk con conseguente vittoria, nell'edizione dello scorso anno di Extreme Rules ai danni di Jeff Hardy.

Edge è nello spogliatoio e viene raggiunto da Josh Mathews che gli chiede un commento su quanto successo stasera e quanto succederà a Money In The Bank domenica prossima. Edge dice che non è stato difficile vincere questa sera e ringrazia Jericho per avergli dato un promemoria perché Y2J rappresenta in tutto e per tutto cosa è il MITB. Ci sono altri sette contendenti e devi avere occhi dappertutto e guardarti sempre le spalle. Lui ha partecipato in molti più Money In The Bank e vinto molti più Ladder Match di qualsiasi altro suo avversario. Lui ha un'arma segreta. Una voce nella sua mente che gli ricorda di essere aggressivo e privo di compassione per i suoi rivali. Questa voce gli ricorda che lui non ha scrupoli, non ha morale e non ha regole. Lui è l'ultimo opportunista, colui che si diverte nel distruggere le vite altrui. La voce parla e lui ascolta così come al stessa voce ascolta egli stesso. E quello che gli dice è che, fra sei giorni, lui vincerà il Ladder Match ed il divertimento comincerà per davvero.

Nel backstage Evan Bourne si sottopone alle cure di un medico quando viene raggiunto da Sheamus. Il WWE Champion dice a Bourne che è fortunato a non aver subito un suo attacco perché altrimenti starebbe molto peggio di adesso. I sei del Nexus accerchiano i due e Sheamus dice che Evan si stava giusto esaltando per averli colpiti la scorsa settimana allontanandosi prontamente mentre Bourne subisce un nuovo attacco da parte degli ex Rookies NXT. I sei massacrano Bourne con tutto ciò che gli capita vicino lasciandolo al tappeto in preda ad un nuovo attacco verbale di Sheamus che gli dice che gli impartirà una lezione che non dimenticherà. Il Celtic Warrior però viene avvicinato dai sei che sembrano decisamente minacciosi. Il WWE Champion riesce a scappare verso il locker room alla ricerca di John Cena mentre noi andiamo ancora in pubblicità.

Al ritorno live perché: IT'S TIME FOR THE MAIN EVENT! I sei membri del Nexsus sono già sul ring che attendono il loro avversario per l'Handicap Match sei contro uno. Parte un video che ci ricorda come, la scorsa settimana, il bostoniano ha messo fuori gioco Darren Young riducendo il numero del Nexus. John Cena entra in scena e si parte. Il primo avversario dell'ex campione WWE è Michael tarver. Clinch iniziale e Tarver si rifugia alle corde prima, all'angolo poi. Gomitata di Cena a cui segue un Suplex. Tarver dà il cambio a Justin Gabriel. Clinch tra i due e ancora cena porta all'angolo l'avversario con una serie di colpi prima ed un Irish Whip a cui segue una Clothesline. Anche Gabriel dà il cambio, stavolta a Skip Sheffield. Si parte con la solita prova di forza e, questa volta, Cena ha più difficoltà ad avere la meglio vista la stazza del suo rivale. Irish Whip tentato da Skip che porta l'avversario vicino all'angolo amico. Cena colpisce Otunga e Sheffield si rifugia fuori dal ring andando a confrontarsi con i compagni. Skip rientra timidamente mentre Slater colpisce alle spalle il bostoniano favorendo l'attacco del compagno. Clothesline di Sheffield che poi dà il cambio a Slater un calcio e poi una serie di Back Suplex da parte del rosso sul prossimo sfidante al titolo WWE. Entra David Otunga ma Cena prova subito una reazione sui sei salvo poi essere steso da una gomitata di A-List. Suplex da parte di Otunga e poi ancora un colpo al volto. Irish Whip di David su Cena. Il bostoniano è nettamente in difficoltà ma poi reagisce connettendo con un Back Suplex. Entra Wade Barrett e il leader della Cenation prova subito a colpirlo ripetutamente ma l'inglese lo sorprende con una Clothesline. Cena rinviene e va per la combinazione Shoulder Block, Proto Bomb e 5-Knuckle Shuffle. Cena abbranca Barrett e lo stende con la Attitude Adjustment. Ma l'inglese aveva ricevuto il blind tag da Skip Sheffield che interviene nel conteggio e stende l'avversario con una Clothesline. Cambio per Otunga che connette con la sua Uranage. Entra Justin Gabriel che avvicina Cena all'angolo ed esegue la 450 Splash. 1… 2… 3! Il numero ha fatto la differenza. Il Nexus vince il primo match da quando è a Raw ufficialmente. I sei sembrano voler infierire ma John reagisce e scappa fuori ring per prendere una sedia con il quale va a colpire Heath Slater. I sei si stringono intorno al compagno e poi accerchiano il ring mentre Cena è al centro dello stesso, armato di sedia (e un po' sanguinante). I sei stanno per entrare nel quadrato. Accorre Sheamus che, armato anche lui di sedia, scaccia via i sei. Otunga si prende qualche sediata da John ma poi riesce a scappare. I sei se la danno a gambe mentre il campione e lo sfidante sono al centro del ring, per la prima volta alleati. Cosa succederà a Money In The Bank dopo quanto successo?

Adriano Paduano
Appassionato di wrestling dagli inizi del 2000, negli ultimi anni ho vissuto a Londra dove ho coltivato la passione per il wrestling indipendente e la scena UK. Collaboro con Tuttowrestling da oltre dieci anni dove ho ricoperto il ruolo di Raw Reporter (occasionalmente anche ppv), redattore del WWE Planet ed attualmente scrivo il bi-settimanale Bet On Him con qualche comparsata nei vari podcast del sito.
14,815FansLike
2,610FollowersFollow

Ultime Notizie

Un lottatore si è infortunato a Bound For Glory

Si è verificato un infortunio durante l'edizione 2020 di Bound For Glory. Ancora ignoti entità e tempi di recupero del lottatore.

Risultati della seconda giornata del tour di Power Struggle

Continua il tour di Power Struggle, ecco i risultati di ieri.

Jey Uso non apprezza gli effetti sonori aggiunti nel Thunderdome

Jey Uso ha confessato il suo difficile rapporto con il Thunderdome, ovvero quanta nostalgia abbia del pubblico dal vivo presente nelle arene.

Articoli Correlati