WWE Raw Report 09-02-2009

Questa sera Raw è in diretta da Oakland, California, e la puntata si preannuncia piena di eventi: assisteremo infatti al ritorno dell'Hall of Famer Ric Flair, mentre il vincitore della Rumble 2009 Randy Orton dovrà vedersela contro The Undertaker! Quali altre sorprese avrà in serbo Stephanie McMahon per il Legend Killer? Scopritelo in questa nuova edizione del Raw Report curata da Alessandro Tatti!

Eccoci in diretta con Lilian Garcia che introduce subito The Nature Boy Ric Flair! L'Hall of Famer fa il suo ingresso fra l'ovazione della folla, e dopo qualche “Woooo!” di rito prende la parola. Ric dice che l'anno scorso in questo periodo combatteva per la propria carriera. A Wrestlemania 24 il suo avversario fu Shawn Michaels, e lui non avrebbe potuto perdere contro qualcuno che rispetta più di HBK, non ha nessun rimpianto. Ma Ric viene interrotto da Chris Jericho, che sale sul ring e dice che non permetterà a Flair di perdere tempo prezioso per la diretta rivangando il passato in questo modo, e che ha un appunto per lui. Jericho chiede a Flair se si ricorda la sera dopo Wrestlemania 24, quando ha detto ufficialmente addio al wrestling, poi gli fa vedere uno slow motion del loro abbraccio di quella sera durante il discorso di addio di Flair. Chris dice che quella sera l'ha abbracciato pieno di rispetto: se avesse saputo che Ric avrebbe cominciato a vendersi e che sarebbe diventato quello che è oggi, gli avrebbe dato uno schiaffo. Ric ribatte che gli sarebbe piaciuto sapere prima che Chris sarebbe diventato uno sfigato insicuro di se stesso: lui non si è mai venduto e non tornerà mai a combattere, e aggiunge che continua a perdere sempre più rispetto per Chris ogni minuto che passa. Ric vive e muore per i fan ogni giorno. Chris gli chiede se davvero gli interessano questi ipocriti che pagano per stringergli la mano ogni volta che qualche promoter da due soldi schiaffa la sua faccia su un poster: Ric vuole sempre stare al centro dell'attenzione. Ric risponde che sì, lui vuole stare al centro dell'attenzione, perché è The Nature Boy: si è ritirato dal ring, ma non si ritirerà mai da questo business perché lo ama, e ama stringere mani e raccontare aneddoti: non lascerà mai che Jericho gli dica come vivere la sua vita, perché lui può permettersi di viverla in questo modo. Jericho dice che siccome lui è un uomo onesto, spesso si sente ripetere di farsi i fatti suoi: lui è un leader nello spogliatoio, e c'è un sacco di gente che rispetta più lui che Ric Flair. Y2J dice che Flair oggi può congratularsi con se stesso per non essere ancora tornato nel ring, ma che prima o poi vorrà tornare. Flair non coglie il messaggio del film del suo amico Mickey Rourke, ovvero che i fan se ne fregano delle leggende. Certo, ora lo incitano, ma torneranno a casa, posteranno le loro foto su Facebook e poi si dimenticheranno completamente di Ric Flair. Jericho dice a Flair di smetterla di ingraziarsi la folla per intrattenerla, e di dirgli che è meglio di loro. Ric ha una risposta chiara: no, no, no. Allora Chris dice a Flair di cominciare a muoversi avanti e indietro come un burattino e fare qualche “Wooooo!” come un bravo cagnolino addestrato per questi fan parassiti. A questo punto però Ric schiaffeggia Jericho che finisce fuori ring, mentre il Nature Boy si esibisce nel suo classico repertorio di pose e “Wooooo!” per la gioia dei fans.

Vediamo un video di recap sugli avvenimenti della settimana scorsa riguardanti Orton e i McMahon e poi andiamo in pubblicità.

Torniamo sul ring dove troviamo Jillian Hall e Beth Phoenix, accompagnate da Santino e Rosa Mendez, pronte per un tag team match contro Melina e Kelly Kelly, che arrivano al ring fra le ovazioni del pubblico. Jerry Lawler annuncia che la settimana prossima Melina difenderà il suo titolo contro la Glamazon, mentre il match parte con Jillian che assalta inizialmente con una serie di pugni Kelly, che però riesce a reagire con un dropkick e dà il cambio a Melina. La campionessa femminile si lancia all'assalto ma viene colpita da un calcio all'addome, e successivamente, mentre l'arbitro è distratto da Jillian, viene colpita da Beth dall'apron ring. Jillian dà il cambio a Beth che attacca Melina con una serie di pugni e va a cercare un conteggio di due. Beth esegue una body slam dal forte impatto sulla sua avversaria, poi si lancia alle corde per eseguire uno splash ma Melina lo evita spostandosi all'ultimo momento e inizia a scambiarsi una serie di pugni con la Glamazon. Melina schiva poi un tentativo di clothesline da parte della sua avversaria e la colpisce con due calci al volto per poi cercare un conteggio di due. Melina decide allora di lanciarsi alle corde ma Rosa le tira facendola cadere, a questo punto Beth la tira e connette con la Glam Slam, 1… 2… e 3! Beth Phoenix e Jillian Hall portano a casa la vittoria!

Dopo il match, vediamo un Wrestlemania Rewind che ci riporta alla terza edizione, svoltasi a Detroit nell'87, in particolare ci soffermiamo sulle immagini dello storico match tra Hulk Hogan e Andre The Giant, poi andiamo nuovamente in pubblicità.

Siamo ora nel backstage con JBL ed ecco che arriva Shawn Michaels, che chiede al suo capo se lo volesse vedere. Sì, JBL lo voleva vedere per ricordargli del loro All or Nothing match di No Way Out, e Shawn lo rassicura dicendogli che non se lo potrebbe mai dimenticare. JBL allora gli dice di ricordare anche che, nonostante tutto, lui è pure sempre un suo impiegato, e che ha pensato di fargli fare un match di riscaldamento questa sera contro Mark Henry, e dopo avergli augurato buona fortuna se ne va.

Andiamo ora sullo stage mentre risuona la entrance theme di Randy Orton, che fa la sua comparsa accompagnato da Ted Di Biase e Cody Rhodes. Randy dice che non si farà intimidire da Stephanie, Shane o Vince McMahon. La scorsa settimana non voleva colpirla col suo calcio, ma solo mandarle un avvertimento per farle capire bene come stanno le cose. Randy vuole che Stephanie possa vederlo bene mettere ko suo fratello domenica a No Way Out. Detto questo, si avvicina a Di Biase e Rhodes come per consigliargli qualcosa e se ne va, mentre i due si dirigono verso il ring per il prossimo match e noi andiamo in pubblicità.

Torniamo live e scopriamo che gli avversari dei membri della Legacy sono i Cryme Tyme! Sono Shad e Cody a iniziare, con il primo che colpisce l'avversario con un pugno e lo manda al tappeto. Cody decide di dare subito il cambio a Ted e inizia a colpire da dietro Shad con delle gomitate. E' nuovamente il turno di Cody, che assalta letteralmente Shad con calci e pugni, poi dà ancora il cambio a Ted che continua il pestaggio ai danni del membro dei Cryme Tyme, per poi tentare una sottomissione al tappeto. Shad riesce a liberarsi dalla morsa e a dare il cambio a JTG mentre Ted fa lo stesso con Cody. JTG stende Cody con una clothesline per poi ottenere un conteggio di due interrotto da Ted. Shad lancia Ted fuori dal ring, ma Ted riesce a rialzarsi e a tirarlo giù con sé, mentre Cody connette con la Cross Rhodes su un distratto JTG e ottiene il pin vincente!

Vediamo un video che ci mostra John Cena che ha partecipato a uno spot della Gillette insieme ad altre celebrità del mondo dello sport (fra cui Tiger Woods), poi andiamo in pubblicità.

Torniamo a bordo ring e vediamo alcuni giocatori degli Oakland Raiders che fanno finta di azzufarsi fra loro quando risuona la musica di Kane, che arriva al ring per un 6 man tag team match tra i sei partecipanti all'Elimination Chamber. Poco dopo fa il suo ingresso Mike Knox, seguito subito da Chris Jericho. Tocca poi ai loro avversari, il primo è Rey Mysterio, seguito da Kofi Kingston e poi dal World Heavyweight Champion John Cena, mentre noi andiamo brevemente in pubblicità. Torniamo a match già iniziato, con Kane che controlla l'azione su Kofi. Kofi riesce a liberarsi con un dropkick che spedisce Kane all'angolo, poi lo colpisce con un calcio al volto. Kane barcolla mentre Kofi sale sulla terza corda e si lancia su di lui con un crossbody seguita dal suo Boom Boom drop e ottiene un conteggio di due. Kane stende poi Kofi con una clothesline e dà il cambio a Mike Knox, che va subito all'assalto del giamaicano. Kofi però riesce a evitare un colpo all'angolo e dà il cambio a Cena, che stende Knox con una serie di spallate seguite da un back drop. Cena va con la sua classica Five Knuckle Shuffle, poi si carica Knox sulle spalle per la Attitude Adjuster (nuovo nome della FU) ma Kane interferisce e Knox si libera, colpisce Cena con dei calci e lo manda fuori ring. Kane approfitta del momento di distrazione dell'arbitro per schiantare Cena contro l'apron ring. Kane entra al posto di Knox e continua a colpire Cena, ora intrappolato nell'angolo avversario. E' il turno di Chris Jericho che spinge il collo di Cena contro le corde e poi irride Rey e Kofi, ma viene sorpreso da un destro di Cena, che si lancia alle corde ma viene mandato a terra da Jericho che ottiene un conteggio di due. Y2J prova poi una sleeper hold, poi prova una body slam e mette il ginocchio sulla gola di cena prima di dare il cambio a Kane. Kane applica una headlock al tappeto, ma Cena riesce a liberarsi con un grosso sforzo, prova a lanciarsi contro le corde ma Kane lo afferra con una sidewalk slam e lo atterra ottenendo un altro conto di due. Kane è pronto per la Chokeslam ma Cena la evita e riesce a eseguire la Attitude Adjuster sulla Big Red Machine e poi dà il cambio a Rey mentre Jericho entra al posto di Kane. Rey atterra Jericho con una hurrancarana, poi va con un bulldog e ottiene un conto di due, poi lancia Y2J nell'angolo e dà il cambio a Kofi. Rey prova poi una mossa contro Knox ma viene scaraventato al suolo, Kofi prova un calcio dal paletto ma Jericho lo colpisce a mezz'aria con la Codebreaker e va per lo schienamento, 1… 2… 3! Jericho, Kane e Knox portano a casa la vittoria!

Andiamo nell'ufficio di Stephanie, che è al telefono con qualcuno che continua a interromperla. Dice che non provocherà Randy Orton, che starà attenta. Ha sentito quello che Randy ha detto prima e farà attenzione, se la può cavare da sola.

Nel backstage, vediamo Shawn Michaels che si prepara al suo match e poi andiamo ancora in pubblicità.

Di nuovo live, ed ecco che parte la musica di Shawn Michaels, che fa il suo ingresso decisamente più allegro rispetto alle scorse settimane. Arriva poi Mark Henry, accompagnato come sempre da Tony Atlas, e poi è il turno di JBL, molto interessato all'esito di questo match. HBK si lancia subito all'assalto di Mark Henry con calci e pugni senza che la campana sia suonata. L'arbitro riesce finalmente a separarli e fa partire ufficialmente il match, e Shawn riprende il suo attacco ai danni di Henry che però lo spinge al tappeto; Shawn non demorde e continua a colpire l'avversario finchè entrambi non finiscono fuori ring, mentre compare una sedia sul ring. Shawn e Henry risalgono sul ring, e Henry afferra la sedia. HBK non ci pensa due volte e la colpisce con la Sweet Chin Music mandandola contro il viso di Mark Henry che vince così per squalifica. Lilian cerca di annunciare l'esito del match ma JBL le prende il microfono di mano e ricorda a Shawn che se domenica si farà squalificare o non seguirà le regole dell'arbitro, allora il suo nome e i suoi match saranno di proprietà di JBL per sempre. Shawn dovrebbe portare sua moglie a No Way Out, in modo che possa vedere un uomo sul lastrico che si gioca la sua carriera. JBL farà quello che fa sempre: vincere. Il milionario texano fa per andarsene ma si ferma e aggiunge un'altra cosa: parlando della moglie di Shawn… pensa che ci sarà sempre posto per una donna così bella e dotata di talento nel suo ufficio… JBL lascia finalmente il ring, mentre Shawn è visibilmente arrabbiato.

Up next: CM Punk difende il titolo intercontinentale contro William Regal, e noi andiamo in pubblicità.

Torniamo sullo stage mentre CM Punk fa il suo ingresso, seguito poco dopo da William Regal accompagnato come sempre da Layla. Regal colpisce subito Punk al volto con una ginocchiata, che riesce però a reagire con una serie di calci e si carica subito in spalla l'avversario per la GTS, Regal però si libera con una serie di gomitate, poi stende Punk e ottiene un conto di due. Punk riesce a rialzarsi e tenta un roll up, ma Regal lo colpisce con una testata e poi con una serie di gomitate ottenendo un altro conto di due. Regal prova poi un belly to belly suplex e colpisce ripetutamente Punk con dei calci. L'inglese si prepara alla sua ginocchiata in corsa, ma Punk la evita e si carica Regal in spalla… Go To Sleep! 1… 2… e 3! CM Punk vince e conserva il titolo intercontinentale!

E' ora il momento di un altro Wrestlemania Rewind, questa volta sull'edizione numero 13 svoltasi nel 1997: le immagini si soffermano in particolare sulla prima partecipazione a Wrestlemania di The Rock, sul Submission match tra Steve Austin e Bret Hart e sul match per il titolo WWE tra Sid e Undertaker, poi si va ancora in pubblicità.

Al ritorno Michael Cole e Jerry Lawler ci presentano un video riguardante Mickey Rourke, che la notte scorsa in Inghilterra ha vinto il BAFTA Award come miglior attore protagonista, poi The King fa i suoi auguri a Rourke in vista degli Oscar a fine mese.

Rivediamo quanto accaduto in apertura di puntata fra Chris Jericho e Ric Flair, poi un altro video ci ricorda ancora tutto quello che è accaduto fra Orton e i McMahon, mentre nel backstage Randy si incammina verso lo stage per il suo match contro The Undertaker…NEXT!

E' il Legend Killer a fare per primo il suo ingresso sul ring, mentre Steph dal suo ufficio osserva attentamente la scena in tv. La folla si fa sentire al primo rintocco della musica di Undertaker, che fa la sua entrata lentamente mentre Orton lo fissa freddamente. Il match parte molto fisico, con i due avversari che si scambiano una serie di pugni a centro ring, poi Orton riesce a spingere all'angolo Taker. Taker però reagisce e lancia a sua volta Randy nell'angolo per poi colpirlo con altri pugni mandandolo al tappeto. Randy si rialza appoggiandosi alle corde e Taker lo colpisce con una clothesline mandandolo fuori ring, poi scende dal ring per continuare l'assalto. Orton però reagisce con un calcio e manda Taker contro la barriera di protezione, poi risale sul ring e cerca di trascinare su anche il Deadman, che però lo tira giù contro le corde. Randy riesce a rotolare sotto le corde ma Taker lo aspetta al varco e lo colpisce con una clothesline, mentre noi andiamo in pubblicità. Al ritorno è ancora Undertaker a controllare l'azione ed è in procinto di eseguire la Old School, ma Randy lo tira giù dalle corde e ottiene anche un conto di due. Randy poi inizia a colpire Taker con una serie di calci al tappeto, ma il Deadman riesce a rialzarsi e a stendere nuovamente Orton con forza. Orton reagisce con un destro e Taker va di destro a sua volta, e lo scambio di pugni procede a centro ring finchè Orton non colpisce con un uppercut. Undertaker riesce però a reagire e si carica Randy in spalla e lo lancia all'angolo per la Snake Eyes, poi colpisce con un leg drop e ottiene un conto di due. Taker si prepara allora per la Tombstone ma ecco arrivare gli altri due membri della Legacy, che cercano di attaccare il Deadman che vince così per squalifica. Inizialmente Taker ha la meglio, ma alla lunga il gioco di numeri ha il sopravvento, e Orton si prepara addirittura a colpire il suo avversario con il suo calcio… ma ecco che accorre Shane! Taker si rialza ed esegue una Chokeslam su Cody, mentre Shane è alle prese con Ted, che subisce poi a sua volta una Chokeslam dal Deadman mentre Orton è già sullo stage. Shane trascina Ted all'angolo e poi prende un bidone da sotto il ring per poi incastrarlo tra la prima e la seconda corda davanti a Ted. Orton osserva la scena attonito mentre Shane sale sul paletto dall'altra parte del ring… e poi si lancia con un dropkick coast to coast sul bidone che va a colpire in pieno Ted Di Biase! Shane si rialza e balla al ritmo della sua musica a centro ring mentre Orton osserva impotente e scorrono i titoli di coda.

15,941FansLike
2,590FollowersFollow

Articoli più letti

Articoli Correlati