WWE Raw Report 09-01-2012

La settimana scorsa Chris Jericho ha fatto il suo ritorno in WWE ed a Raw ma non sulle motivazioni che lo hanno spinto al rientro continua a regnare il mistero. Perché il canadese ha avuto quello strano atteggiamento la scorsa settimana? Ci saranno spiegazioni stasera? Inoltre continua il feud tra CM Punk e Dolph Ziggler che culminerà alla Royal Rumble e con John Laurinaitis che sembra sempre intenzionato a mettere i bastoni tra le ruote del WWE Champion. Inoltre Kane continua ad insinuare dubbi nella mente di John Cena circa il suo rapporto con il WWE Universe. Quale sarà la prossima mossa della Big Red Machine e quale la reazione del bostoniano? Questi i punti principali della nuova puntata di Raw Supershow. Siamo in diretta dalla American Bank Center Arena di Corpus Christi, Texas. Alla tastiera, per Tuttowrestling.com, c'è Adriano Paduano.

Prima di cominciare un video ci riporta al finale della puntata della scorsa settimana con il team composto da John Cena, Zack Ryder e Bg Show che vince un match contro Mark Henry e Jack Swagger ma subito dopo c'è l'attacco di Kane ai danni del bostoniano e Ryder. Il primo, però, riesce a salvare l'amico dalle “fiamme dell'inferno” provocate dalla Big Red Machine.

Le luci spente nell'arena sono il preludio all'ingresso di Kane ed è proprio lui ad aprire ufficialmente questa puntata di Raw Supershow. La Big Red Machine prende il microfono e dice di vedere la disapprovazione di molti e sentire i sussurri della gente. Tutti gli chiedono perché ha abbracciato l'odio. Non solo la gente è deplorabilmente prevedibile ma rifiuta anche l'evidenza. Si svegliano al mattino accanto ad un coniuge con il quale non vorrebbero stare, poi si recano ad un lavoro che destano ed infine tornano a casa abbracciando i propri figli e dicendo di volergli bene anche se in cuor loro pensano solo a loro stessi. Perciò tutto quello che loro dicono sono solo delle false affermazioni di disapprovazione. Tutti vivono nell'odio ma non lo abbracciano perché sono codardi o riempiono la loro vita con a delusione della speranza. Proprio come John Cena, che rappresenta la speranza, il successo e tutte le cose a cui la gente aspira ma che non può ottenere. Quando la gente guarda a John Cena, vede il proprio fallimento, le loro delusioni, i loro sogni non realizzati. La cosa dovrebbe farli arrabbiare, ed è proprio quello che succede. Quando la gente dice “Cena Sucks” quello che afferma veramente e che sono loro a fare schifo. Questo perché tutti rifiutano di accettare l'odio che li avvolge come il fumo infido di un calderone La gente pensa che si siano brave persone in giro ma sono tutti dei bugiardi. Tifare per qualcuno svantaggiato non rende le persone migliori o semplicemente decenti. Basta guardare a Zack Ryder. È stata la gente a renderlo una star ma questo non prova niente. La scorsa settimana stava per portare la rappresentante della loro esaltazione personale tra le fiamme dell'inferno ma John Cena lo ha fermato. Lui prende sempre ciò che vuole e quello che vuole sono sempre delle conseguenze che ci sono inevitabilmente quando si rifiuta di abbracciare l'odio. La musica di John cena risuona nell'arena ed il bostoniano entra di gran carriera per attaccare Kane. Clothsline del bostoniano per mandare fuori dal ring il rivale. I due iniziano a lottare sulla rampa e poi finiscono nel backstage dove la Big Red Machine sembra avere la meglio sull'ex WWE Champion facendolo sbattere ovunque gli capiti. Anche qualche addetto ai lavori subisce l'ira di Kane. I due finiscono fuori dall'arena e Kane continua a prevalere. Minima reazione di Cena che si impossessa di una barra di ferro e colpisce il mostro mascherato. Kane reagisce e John cade tra alcuni cartoni che sono nelle vicinanze. Il bostoniano si rialza ma di Kane non c'è più traccia. L'ex WWE Champion si guarda attorno senza parole. I mind games della Big Red Machine sono tutt'altro che conclusi.

Michael Cole e Jerry “The King” Lawler commentano quanto successo poco fa tra John Cena e Kane con quest'ultimo che ha avuto ancora la meglio sul bostoniano in un confronto fisico. Sheamus fa il suo ingresso sul ring pronto per un match di coppia. Le immagini ci riportano a Smackdown con Jinder Mahal che si confronta con The Great White e Wade Barrett che aiuta il primo a prevalere sull'irlandese. Santino Marella sarà il compagno di tag di Sheamus in questo match. Loro avversari saranno proprio Wade Barrett e Jinder Mahal. Arbitra la contesa Jack Doan. Si parte con l'italiano e l'indiano. Il primo tenta i suoi calci poi colpisce ripetutamente al volto il rivale che, però colpisce con una ginocchiata ed un Running Knee 1… 2… Niente da fare. Entra Barrett che esegue un Neckbreaker 1… 2… No! Headlock da parte dell'inglese. Santino si libera dopo qualche secondo ma poi subisce un paio di ginocchiate ed un Irish Whip per un nuovo conto di due. Entra ancora Mahal che colpisce con dei calci l'avversario e lo chiude in una Chinlock. Reazione di Santino per porta al tappeto l'indiano e raggiunge Sheamus per il tag. Serie di War Sword e poi uno Splash all'angolo per lui. Bodyslamn da parte dell'irlandese che spedisce anche Barrett fuori dal ring. Brogue Kick di Sheamus su Mahal. L'irlandese non chiude e concede a Santino la ribalta. Marella attende che Jinder si rialzi ed esegue il suo Cobra 1… 2… 3! Vittoria per lo strano team composto da Sheamus e Santino Marella con quest'ultimo che festeggia a suo modo mentre Barrett guarda indispettito fuori dal ring.

The Miz è nell'ufficio del GM dove c'è John Laurinaitis e David Otunga (con il suo immancabile caffè) e dice che non è giusto il comportamento del GM che non lo sta proteggendo da R-Truth che lo ha attaccato per ben due volte di seguito. John dice a The Miz che è stato lui a provcare tutto questo. Laurinaitis dice che per quanto lo riguarda c'è molta carne al fuoco e ricorda il suo ruolo ed il fatto che sarà l'arbitro speciale del match titolato della Royal Rumble e che stasera ci sarà il debutto di Brodus Clay finalmente. L'Awesome One dice che non gli importa nulla del debutto di Clay e che esige protezione. Il GM ad interim risponde che se vuole protezione dovrà trovarsela da solo. Lui non sarà un Little Jimmy ma è un Big Johnny! The Miz si allontana disgustato mentre David Otunga e Laurinaitis si scambiano un cenno d'intesa prima che il secondo mandi il solito misterioso sms.

STILL TO COME: CM Punk affronterà Jack Swagger che avrà Dolph Ziggler al suo angolo.

Tra poco scopriremo anche il primo introdotto nella Hall Of Fame, classe del 2012!

DID YOU KNOW? Il primo introdotto nella HOF è stato Andre The Giant il 22 marzo del 1993!

È arrivato il momento di sapere chi sarà il primo personaggio introdotto nella Hall Of Fame 2012 ed è… EDGE! Giusto riconoscimento per il canadese ritiratosi l'anno scorso due settimane dopo Wrestlemania. La WWE Hall Of Fame diventa un po' “Rated R”…

Nel backstage c'è The Miz che sta parlando con Mason Ryan alla disperata ricerca di una guardia del corpo. L'ex Nexus, però, non sembra interessato e si allontana lasciando l'Awesome One disperato.

Zack Ryder sta parlando al telefono con suo padre e viene avvicinato da Eve la quale le chiede se va tutto bene. Ryder risponde di era un po' traumatizzato dopo i fatti della scorsa settimana e che è una buona idea uscire insieme per riprendersi dato che lui non ha un match in programma per stasera. Eve risponde che tra poco ha un match non titolato contro Beth Phoenix ma che dopo possono uscire senza problemi. Ryder dice che può aspettare e che è sicuro che lei vincerà. La ragazza si allontana e Zack sembra tutt'altro che tranquillo guardandosi alle spalle. Il ragazzo di Long Island se ne va e da una porta sbuca Kane che guarda “con interesse” lo U.S. Champion. Evidentemente con lui non ha ancora terminato.

Kofi Kingston fa il suo ingresso sul ring. Uno dei WWE Tag Team Champion sarà impegnato in un match singolo contro il World Heavyweight Champion Daniel Bryan che a Smackdown ha povato a battere Big Show nel rematch titolato. È stato però l'intervento di Mark Henry a regalargli la vittoria finale seppur per squalifica. Arbitra la contesa John Cone. Si parte con la stretta di mano tra i due. Clinch iniziale vinto da Bryan che blocca il braccio del rivale. Irish Whip ma Kofi si districa tra le corde e ed esegue un calcio rovesciato evitando lo Splash del rivale. Crossbody di Kofi che poi tenta il Trouble In Paradise. Bryan porta alle corde il rivale tentando un pinfall con un roll-up ma senza successo. Irish Whip di Kofi ma Daniel cammina sui turnbackle come al suo solito ed evita. Kingston prova comunque un nuovo Crossbody dal paletto ma il campione del mondo si toglie dalla traiettoria e chiude l'avversario nella LeBell Lock. Il ghanese prova a resistere ma poi costretto da cedere. Nuova vittoria per Daniel Bryan che festeggia con il pubblico. C'è l'ingresso di Big Show ad interrompere la feste. Il gigante saluta il pubblico e regala il suo cappellino a dei militari in prima fila. Show inizia a parlare ma Bryan lo ferma e dice che pensa la stessa identica cosa di Show. Lui ha odiato il modo in cui ha vinto a Smackdown e come Mark Henry sia intervenuto nella contesa. Il titolo è troppo prestigioso perché un match con questo in palio finisca in squalifica. Lui è un campione che affronta le sfide che gli capitano perciò gli concederà un altro match titolato quando vuole. Show dice che è felice che Daniel sia d'accordo con lui questo ed è anche d'accordo con Teddy Long: il match si farà questa settimana a Smackdown e non ci saranno squalifiche né count-out. Bryan titubante ma alla fine non può tirarsi indietro, accetta e stringe la mano al gigante. Il match titolato è sancito ma The American Dragon sembra tutt'altro che felice.

STILL TO COME Chris Jericho sarà qui a Raw anche questa settimana. Inoltre ci sarà il match tra CM Punk e Jack Swagger. Dopo la pubblicità, invece, dopo mesi d'attesa ci sarà il ri-debutto a Raw di Brodus Clay.

Video storico della Royal Rumble. Questa volta siamo nel 1994, edizione vinta da Bret “The Hitman” Hart e Lex Luger. L'unica al momento vinta da due atleti contemporaneamente.

Justin Roberts presenta in pompa magna Brodus Clay che si presenta accompagnato da due panterone (una delle quali è Naomi Knight, ex NXT, l'altra è Cameron Lynn) vestite in rosso e, a quanto pare, con una gimmick molto anni '90, più funky che rapper in realtà. Direi molto Beastie Boys primo stampo… L'ex NXT si cimenta anche in un balletto con le due donzelle. Suo avversario sarà Curt Hawkins. Arbitra Mike Chioda. Clay mostra subito la sua potenza e si libera facilmente della presa alle spalle del rivale. Manovra in corsa di Curt respinta con una testata dal gigante. Exploder Suplex da parte di Clay che poi esegue uno Stinger Splash all'angolo. Brodus chiude il conto con un Running Crossbody 1… 2… 3! Vittoria al debutto per questa nuova, singolare, versione di Brodus Clay che festeggia ballando con le sue ballerine.

Zack Ryder si sta lavando i denti e si motiva dicendo di essere il migliore in vista del suo appuntamento con Eve. Alle sue spalle sembra esserci Kane. Il ragazzo si gira ma le luci rosse sembrano sparite. I mind games continuano anche verso il ragazzo di Long Island.

The Miz cerca di convincere Epico e Primo a fargli da bodyguard ma Rosa Mendes lo respinge in malo modo in spagnolo. I tre se ne vanno. Arriva CM Punk che guarda l'Awesome One divertito. Mizanin se ne va contrariato e il WWE Champion se la ride. Tra poco ci sarà lui in azione a Raw.

Jack Swagger fa il suo ingresso sul ring accompagnato da Vickie Guerrero ed il number one contender al titolo WWE Dolph Ziggler. Il suo avversario, ovviamente, sarà il WWE Champion CM Punk. Si tratta di un non-title match e l'arbitro della contesa sarà Jack Doan. Poco prima di cominciare, John Laurinaitis fa il suo ingresso sul ring e, dopo aver ricordato come sempre il suo ruolo, ricorda che sarà anche l'arbitro speciale del match titolato tra Punk e Ziggler alla Royal Rumble ed aggiunge che vuole dimostrare di essere un GM giusto perciò se Punk vincerà stasera Vickie e Jack saranno banditi dal ring nel match della Rumble. Inoltre Dolph, stasera, affronterà John Cena in un match! Si parte con la contesa ed una fase di studio tra Punk e Swagger. Jack blocca la gamba destra del campione che si rifugia alle corde. L'All-American American porta al tappeto il rivale che però ribalta la situazione tentando, senza successo, un pinfall. Swagger si rifugia ancora alle corde. Clinch tra i due vinto dall'ex World Champion che sbuca alle spalle del rivale. I due si scambiano di posto e finiscono al tappeto con Jack che esegue una Headlock. Ancora in piedi i rivali mentre Laurinaitis scrive il suo solito messaggino fuori dal ring. Bodyslam da parte del campione che sale sul paletto ma Swagger si rifugia fuori dal ring dove chiede il conforto di Ziggler e Vickie Guerrero. Il wrestler dell'Oklahoma rientra sul quadrato ed esegue un'offensiva sull'avversari con dei calci e dei colpi alla schiena sul rivale. Ancora una serie di pugni la volto. Lancio sulle corde di Swagger ma l'ex leader del Nexus evita due manovre e Jack subisce un Crossbody di Punk 1… 2… Niente da fare. Ancora Punk in controllo della contesa. Swagger ribalta una manovra in corsa e tenta la Ankle Lock. Lo Straight Edge lo allontana all'angolo ma Jack lo stende con una spallata in corsa. Ancora Swagger con una serie di ginocchiate all'angolo ed una presa al tappeto a doppio uncino. Punk rinviene e si libera della presa tentando un roll-up ma senza successo. L'ex World Champion spedisce fuori ring il WWE Champion. Ziggler vuole intervenire fuori dal ring ma Laurinaitis lo ferma prima che colpisca. Punk rientra nel ring evitando un colpo di Jack e spedendo il rivale fuori dal quadrato con una Clothesline. Lo Straight Edge vola su Swagger con un Suicide Dive! Punk torna in controllo del match che va in pausa per la pubblicità.

Torniamo dalla pausa con una Headlock di Swagger. Punk si libera ma viene steso da un Big Boot del rivale che porta ad un nuovo conto di due. Jack colpisce con le corde Punk colpendolo poi con dei pugni alle spalle. Serie di colpi al volto all'angolo dell'All-American American. Punk reagisce con una serie di ginocchiate, pugni e calci. Dropkick dello Straight Edge che poi connette con un Neckbreaker. Swagger è all'angolo e subisce il Jumping Knee ma non il Running Bulldog perchè riesce ad evitarlo ed eseguire la Vader Bomb 1… 2… No! Swagger riprova la manovra ma Punk para stavolta. Tentativo di Flying Clothesline dalle corde del campione ma L'ex World Champion intercetta e stende il rivale con una Spinebuster. Swagger prova la sua manovra finale ma Punk sfugge tentando a sua volta la GTS. Serie di colpi tentati dai due ma alla fine è Jack a prevalere con un Belly-To-Belly Suplex per un nuovo conto di due. I rivali salgono sul paletto. Swagger prova un Superplex ma Punk si libera mandandolo al tappeto. L'ex leader del Nexus esegue il Flying Elbow Drop 1… 2… 3! Vittoria per CM Punk che quindi ottiene un confronto, senza interferenze, alla Royal Rumble. John Laurinaitis rende omaggio al vincitore e poi esce dal ring. Vediamo dal replay come Swagger, in realtà avesse alzato la spalla prima del tre. L'All-American American protesta ed anche Michael Cole al commento è contrariato dalla cosa benedice il John Laurinaitis arbitro speciale per il match della Royal Rumble.

Rivediamo le immagini del confronto ravvicinato tra Kane e John Cena ad inizio puntata. Il bostoniano sta parlando con Zack Ryder nel backstage. Quest'ultimo lo ringrazia ancora per avergli regalato il match per il titolo U.S. che poi ha vinto ed anche per averlo salvato la scorsa settimna dalle grinfie di Kane. Il ragazzo di Long Island si dice nervoso per questa situazione, per Eve… Cena gli ricorda come nell'ultima settimana è stato tra le cinque Superstar WWE più richieste su Twitter. Non deve preoccuparsi. Ryder si guarda sempre intorno. Le parole di Cena non sembrano averlo tranquillizzato.

DID YOU KNOW? La campagna “Be a Star” ha vinto il premio come miglior campagna di sensibilizzazione dell'anno.

Le Bella Twins discutono come al solito quando vengono avvicinate da Ricardo Rodriguez il quale chiede alle due perché lo abbiano chiamato. Se vogliono qualcosa da Alberto Del Rio dovrebbero chiamarlo piuttosto che lasciare dei messaggi a lui da riferire. The Miz irrompe in scena ed ordina a Ricardo di andare sul ring e chiamare R-Truth. Tutte le altre Superstar hanno paura del suo ex tag team partner e questa è la ragione per cui Rodriguez dovrà andare sul ring ed offendere come peggio non potrebbe Truth. Rodriguez risponde che questo non succederà ma l'Awesome One dice che succederà perché se non succede Ricardo raggiungerà Alberto Del Rio in lista infortunati. L'annunciatore sembra contrariato ma accetta di buon grado dopo essersi congedato dalle ragazze che rifiutano di accompagnarlo sul ring. The Miz si toglie la giacca e sembra motivatissimo.

È arrivato il momento della seconda introduzione nella Hall Of Fame 2012. Non si tratta di una sola persona ma di una stable, la più grande di tutti: THE FOUR HORSEMAN! La leggendaria stable composta da Ric Flair, Arn Anderson, Barry Windham, Tully Blanchard e JJ Dillon! Un altro pezzo di storia entra meritatamente nell'arca della gloria della WWE.

Ricardo Rodriguez è sul ring e chiama R-Truth non proprio convinto alternando spagnolo e inglese, offendendogli la madre, chiamandolo asino. Le parole del messicano sono confuse e si nota chiaramente il suo timore. Truth fa il suo ingresso vestito in borghese. Ricardo quasi piange mentre il wrestler di colore saluta Ricardo e dice che non sa perché Rodriguez vuole lottare contro di lui e che tutto quello che ha detto è sbagliato. Lui non è un cattivo ragazzo. Ora lui è un buon R-Truth. Lui pensa che, forse, dovrebbe lasciare andare via Ricardo e fare finta di nulla. Truth chiama in causa i Little Jimmy e chiede loro se dovrebbe lasciar andare via Ricardo. La risposta è no ovviamente. L'ex U.S. Champion continua dicendo che i Little Jimmy vogliono che lui lo colpisca come una pignatta. L'ex rapper invita, a nome dei Little Jimmy, di cantare “La Cucaracha”. Ricardo, dopo un primo bislacco tentativo, si cimenta in una performance che ricorda molto gli inizi di Alberto Del Rio quando l'annunciatore si esibì in una performance del genere. Ricardo si scatena accompagnando con un balletto cosa che provoca il boato del pubblico e l'approvazione di Truth. Quest'ultimo chiede di farlo un'altra volta ma Rodriguez gli toglie il microfono dalle mani con uno schiaffo involontario. Truth colpisce Rodriguez con la Shut Up! Arriva The Miz dal nulla ed attacca il rivale. L'Awesome One è in vantaggio ma il rapper reagisce e lo colpisce con una Spinebuster proseguendo l'attacco. The Miz scappa dal ring e corre tra il pubblico evitando ancora il contatto con l'ex tag team partner.

STILL TO COME: Dolph Ziggler affronterà John Cena in un match singolo.

UP NEXT: Chris Jericho farà di nuovo capolino a Raw pronto a spiegare il suo ritorno in WWE.

Justin Roberts introduce Chris Jericho ricordando come sia il primo ed unico uomo ad aver battuto nella stessa serata sia The Rock che Stone Cold Steve Austin diventando il primo Undisputed WWE Champion della storia. Jericho fa il suo ingresso con la stessa giacca della scorsa settimana e salutando il pubblico proprio come la scorsa settimana. Y2J dispensa cinque a chiunque in prima fila. Chris si diverte con i fan e si impossessa di un microfono. Il pubblico incita il canadese che risponde salendo sul paletto. Jericho sembra commosso dall'accoglienza dei fan ed addirittura quasi piange chiedendo perché (non al microfono). Chris pare troppo commosso e decide ancora una volta di lasciare il microfono ed allontanarsi in lacrime. Anche questa settimana il canadese non è riuscito a parlare. I dubbi non sono stati per nulla risolti, anzi…

Nuovo video dedicato alla storia della Royal Rumble. Siamo nel 1998 ed a vincere stavolta è Stone Cold Steve Austin sotto lo sguardo di Mike Tyson in tribuna. Ultimo eliminato è The Rock.

Eve Torres fa il suo ingresso sul ring pronta per il suo match che la vedrà opposta a… Kane! La musica della Big Red Machine risuona nell'arena. La ragazza è spaventata e Zack Ryder accorre salvarla. I due scappano nel backstage mentre Michael Cole e Jerry Lawler si interrogano su quanto successo. Ryder ed Eve sono nel parcheggio. La Torres entra in auto e Zack si accorge di avere una ruota tagliata. Lo U.S. Champion cambia la ruota mentre Eve è terrorizzata in macchina.

UP NEXT: John Cena e Dolph Ziggler andranno uno contro uno nel main event della serata.

La prossima settimana ci sarà un match per il titolo U.S. in cui Zack Ryder difenderà la cintura contro Jack Swagger. Proprio Ryder continua a dilungarsi nel cambiare la ruota mentre Eve, dalla macchina, lo invita ad essere più rapido.

LADIES AND GENTLEMAN, IT'S TIME FOR THE MAIN EVENT! Dolph Ziggler è già sul ring mentre Vickie Guerrero lo applaude all'esterno del quadrato. John Cena entra a sua volta sul quadrato e si può partire agli ordini di Mike Chioda. Clinch iniziale vinto da Ziggler che chiude John in una Headlock. Dolph evita una manovra in corsa e si ferma esaltandosi con il pubblico. Si riparte con un nuovo Clinch. Cena prova un Back Suplex ma Ziggler sfugge. John prova la STF ma Dolph evita ancora ed esegue un Leg Lariat 1… 2… Niente da fare. Serie di calci all'angolo da parte dell'ex U.S. Champion. Headlock da parte dello sfidante al titolo WWE che si cimenta anche in qualche verticale nel frattempo. L'ex WWE Champion soffre ma si libera dopo qualche secondo mettendo a segno il Back Suplex. Cena tenta una Splash all'angolo ma Dolph evita e connette con una serie di Elbow Drop. L'ex U.S. Champion si esalta con delle flessioni vicino a Cena andando però a vuoto con un nuovo Elbow Drop. John esegue la combo Shouder Tackle/Proto Bomb. Le immagini tornano nel backstage dove Ryder sta cambiando ancora la ruota quando viene attaccato da Kane. Eve urla disperata mentre Dolph Ziggler, sul ring, approfitta della distrazione del bostoniano e tenta la sua Sleeper Hold. Kane prosegue il suo attacco nel parcheggio colpendo Ryder con una Chokeslam! Cena prova ad accorrere ma Ziggler lo ferma ancora nella Sleeper Hold. John si libera schiantando il rivale contro i gradoni d'acciaio. L'ex WWE Champion raggiunge Kane nel parcheggio mentre vediamo che Ryder è stato schiantato su delle passerelle in legno. La Big Red Machine prevale ancora una volta su Cena soffocandolo come fatto nelle precedenti occasioni. Sia Cena che Ryder sono privi di sensi. Sullo sguardo rabbioso di Kane si chiude questa puntata di Monday Night Raw Supershow.

Adriano Paduano
Appassionato di wrestling dagli inizi del 2000, negli ultimi anni ho vissuto a Londra dove ho coltivato la passione per il wrestling indipendente e la scena UK. Collaboro con Tuttowrestling da oltre dieci anni dove ho ricoperto il ruolo di Raw Reporter (occasionalmente anche ppv), redattore del WWE Planet ed attualmente scrivo il bi-settimanale Bet On Him con qualche comparsata nei vari podcast del sito.
15,941FansLike
2,603FollowersFollow

Articoli più letti

Articoli Correlati