WWE Raw Report 08-11-2010

Monday Night Raw torna nel vecchio continente per una nuova puntata di avvicinamento a Survivor Series. John Cena sarà chiamato ancora una volta a fare la volontà di The Nexus e del suo leader Wade Barrett, pronto a conquistare il titolo WWE strappandolo a Randy Orton. Cosa dovrà fare oggi il bostoniano per soddisfare i capricci del leader del gruppo? Quali saranno gli sviluppi dello show in vista del prossimo evento in ppv? Scopriamolo in questa puntata che va in onda da Manchester, Inghilterra, Regno Unito ed in compagnia di Adriano Paduano.

Non c'è nemmeno il tempo per i pyros e la sigla che John Cena è già sul ring pronto a leggere un comunicato ufficiale del Nexus, con tanto di pergamena. L'ex WWE Champion legge il comunicato in cui dice che è un suo onore introdurre l'uomo che aveva promesso un vento nuovo nella federazione ed ha mantenuto la promessa, il leader della formazione più dominante e devastante della storia della WWE, colui che tra due settimane sarà campione WWE, nonché l'eroe che fa il suo ritorno in patria: Wade Barrett. L'inglese, seguito dall'intero gruppo di The Nexus, fa capolino sul ring mentre Josh Mathews e Michael Cole, al commento, ci danno il benvenuto allo show. Barrett prende il microfono e ringrazia Cena per la grande presentazione che gli ha riservato, lui stesso non avrebbe potuto esprimersi meglio a parole ed è per questo che ha dovuto scrivere queste cosa a Cena. Wade poi dice al pubblico che il figliol prodigo è tornato. Stasera ci sarà una grande festa come anticipazione a quello che sarà il party nel giorno in cui vincerà il titolo WWE. Ma prima che tutto venga realizzato c'è una persona di cui lui deve prendersi cura. Una persona che la scorsa settimana lo ha molto contrariato. Parte un video da Smackdown dove The Nexus ha perso un match contro un team di Superstars dello show blu. Barrett chiede a David Otunga di farsi avanti e dice a quest'ultimo che la prossima volta che deciderà di scalzare la sua autorità e di portare il gruppo a Smackdown senza il suo permesso, almeno di deve assicurare che abbia successo in quanto fa. Questa questione verrà trattata però in separata sede più tardi. Ora tocca a John Cena ed al loro patto. Il bostoniano doveva mostrare a tutti cosa dovrebbe fare a Survivor Series per favorirlo ed invece lui ha compiuto l'esatto opposto. Parte un video in cui si vede come John Cena abbia favorito la vittoria di Randy Orton ed R-Truth contro lo stesso Barrett e David Otunga. L'inglese chiede spiegazioni a John il quale si lancia in una sorta di rap nel quale ricorda la puntata del giorno del Ringraziamento a Smackdown e di come abbia iniziato ad indossare il cappello all'indietro ed abbia pensato di essere invisibile. Cena dice che la realtà è che loro, la settimana scorsa, hanno perso. Barrett dice all'ex WWE Champion che è fortunato per il fatto che lui oggi è in casa sua ed è qui per festeggiare e non vuole che nessuno rovini il momento. Quello che John deve ricordare è che fra due settimane lui potrà essere fuori da The Nexus oppure fuori dalla WWE. Se tra due settimane Cena non alzerà il braccio di Barrett in segno di vittoria la carriera del bostoniano finirà nella water per sempre. Il bostoniano risponde di essere felice di essere nella patria di Barrett e che sarebbe ben felice di regalargli la più grossa batosta della sua vita. Wade dice che tutti sanno che il destino di Cena e nelle sue mani. Quello che succederà dopo il match di Survivor Series è semplice: John dovrà annunciarlo come nuovo WWE Champion, anzi Cena dovrà farlo proprio ora. John dice che non è ancora il WWE Champion. Interviene Randy Orton che, fermandosi nei pressi del Titantron, dice che l'ultima volta che ha controllato era lui il campione WWE. Non importa chi sia l'arbitro ma lui vincerà comunque e non gli importa se Cena verrà licenziato o meno. In nessun modo Barrett potrà conquistare il titolo WWE. Quest'ultimo ribatte che, al contrario di The Viper, lui ha un esercito a sua disposizione pronto ad accorrere in suo aiuto. Arriva una mail dal GM anonimo dello show, accolta dai boati negativi del pubblico inglese: Michael Cole dice che il festeggiamento di wade Barrett è ufficialmente cancellato ed aggiunge che il match di Survivor Series si potrà vincere solo via pinfall o submission e che il resto di The Nexus sarà bandito da bordo ring. Questo è quello che succederà in ppv, oggi invece ci sarà una 10 Man Tag Team Match che vedrà di fronte The Nexus ed un Team capitanato da Randy Orton di cui lo stesso GM si preoccuperà di trovare i componenti. La cosa certa è che l'arbitro speciale della contesa sarà John Cena. Il bostoniano arrabbiato per gli ultimi sviluppi fa cadere il leggio da quale aveva letto il comunicato ad inizio puntata andando poi a spingere al tappeto David Otunga che cercava spiegazioni.

UP NEXT: Divas Cup, ovvero un match tre contro tre tra Eve Torres e le Bella Twins contro Maryse, Alicia Fox e Tamina.

Torniamo in onda con una panoramica dell'Old Trafford, lo stadio di calcio del Manchester United. Proprio con le maglie dei Red Devils fanno il loro ingresso sul ring Eve Torres e le Bella Twins. Seguono, vestite con la maglietta del Liverpool, Maryse, Tamina ed Alicia Fox. Si parte con Eve e Tamina. La samoana prova a far valere la sua forza fisica portando all'angolo l'avversaria. Tentativo di Splash che viene evitato dalla Torres che colpisce con una serie di calci la valletta degli Usos. Lancio sulle corde di Eve su Tamina che però risponde con un Samoan Drop 1… 2… Niente da fare. Cambio per Maryse che colpisce al volto l'avversaria tentando, senza successo, un nuovo pinfall. Eve si rifugia alle corde ma la biondina la trascina per capelli al centro del ring chiudendola poi in una Chinlock. L'ex vincitrice del Diva Search colpisce la canadese con un Dropkick. Cambi per Alicia e Brie Bella. Quest'ultima riesce a connettere con una bella manovra aerea trasformando un tentativo di Powerslam della ex Divas Champion 1… 2… Interviene Tamina ad evitare la sconfitta. Si crea un po' di confusione. Eve si scaglia sulla samoana e le due finiscono fuori dal ring. Maryse colpisce Brie con il French Kiss ma l'arbitro poi allontana la canadese non avendo visto un cambio tra lei e la Fox. Tutto questo favorisce il Twin Magic, lo switch delle Bella Twins. Alicia prova il contrattacco ma Nikki, entrata in scena, la sorprende con un roll-up 1… 2… 3! Vittoria per il team face con le divise del Manchester United per la gioia del pubblico.

Nel backstage, David Otunga si sta lamentando con il resto di The Nexus dicendo che Cena sta cercando di destabilizzarli e nessuno può fare questo. Arriva Wade Barrett e David gli dice che chiedeva ai suoi compagni di essere pronti alla contesa di stasera. L'inglese concorda con lui ma aggiunge che A-List dovrà sì essere pronto, ma per affrontare John Cena in un match uno contro uno. David ha detto più volte di essere il lottatore di maggior talento di The Nexus, ora può dimostrare di aver ragione. Barrett conclude chiedendo ad Otunga di dare il massimo ma che farà la stessa raccomandazione anche a Cena. Alla fine tutti lasciano lo spogliatoio eccetto Otunga che rimane perplesso mentre noi andiamo in pubblicità.

Torniamo dalla pausa con l'ingresso della Hart Dynasty al completo, pronti per il loro match contro The Usos che entrano in scena senza Tamina. Si parte con Smith e Jimmy Uso. Il canadese parte forte con una serie di Uppercut ed un Bodyslam. Smith colpisce anche Jey mandandolo fuori dal ring. Anche Jimmy subisce la stessa sorte. I due sono fuori. Tag per Tyson Kidd che vola sui due con un Suicide Dive e connette con una Hurracanrana al volo fuori dal quadrato su Jimmy. Si rientra sul ring con i samoani che si scambiano tag veloci e si prendono un vantaggio sull'ex ECW. Jey chiude Kidd in una Headlock ma quest'ultimo si libera salvo poi colpire l'avversario con una gomitata in corsa. Jey prova un Diving Headbutt dalla terza corda ma Kidd si toglie dalla traiettoria. Cambi per entrambi i team. David Hart Smith è scatenato con una serie di power moves devastanti tra cui una serie di Clothesline e la Running Powerlslam di famiglia 1… 2… Jimmy interviene ad interrompere il conteggio. Ma Tyson Kidd lo spedisce fuori dal ring dove poi ingaggia personalmente una lotta che viene vinta dal fratello samoano con un Superkick. Nel frattempo, nel ring, Smith è sorpreso da un calcio violentissimo di Jey che connette poi con il Superfly Splash dalla terza corda 1… 2… 3! Vittoria per gli Uso Brothers mentre per la Hart Dynasty è notte fonda.

STILL TO COME: Santino Marella Tea Party con Sheamus come ospite speciale e la sfida tra John Cena e David Otunga.

Dopo la pubblicità viene annunciato che la prossima settimana Monday Night Raw sarà una puntata dedicata alla “Old School”. Puntata di tre ore da non perdere.

Matt Striker nel backstage intervista Randy Orton chiedendogli chi, secondo lui, saranno i suoi partner questa sera. The Viper dice che non gli importa chi saranno i suoi compagni, lui deve preoccuparsi dei cinque membri di The Nexus e di John Cena. Il suo team dovrà sicuramente essere il meglio del meglio. Interviene nella discussione The Miz che dice di aver appena appreso di essere parte del Team Orton. Mizanin dice a Randy di non preoccuparsi perché il suo team è “awesome!”. Randy Orton non sembra molto convinto della presenza di The Miz mentre Michael Cole commenta entusiasta la notizia di Mizanin all'interno del Team Orton.

The Nexus è nel backstage e chiacchierano abbastanza allegramente con Slater e Gabriel che osservano compiaciuti le cinture di campioni di coppia. Arriva David Otunga ed i quattro interrompono la discussione con A-List che gli chiede se ci sia qualche problema con lui. Non parlava di Wade Barrett prima, ma di John Cena. Lui lo batterà e vuole che il resto del team gli stia al suo fianco. Gabriel chiede al compagno se ha chiesto questa cosa a Barrett e questi gli risponde che loro hanno iniziato insieme e come dicono sempre o si è con The Nexus… O contro di loro. David si interrompe guardando gli sguardi poco convinti dei compagni ma dandogli appuntamento per il suo match. Per lui le cose non si mettono affatto bene. Pubblicità.

Torniamo con lo Slam of the week: durante WWE NXT Goldust ed Aksana riescono a sposarsi nonostante il tentativo di boicottaggio di Ted DiBiase e Maryse. Alla fine la ragazza lituana, però, schiaffeggia il neo-marito e si allontana.

Proprio Goldust fa il suo ingresso sul ring, senza Aksana ma con la sua Million Dollar Belt. Suo avversario, ovviamente, sarà Ted DiBiase accompagnato, lui sì, da Maryse. Si parte con un Clinch vinto da Goldie che poi riceve uno schiaffone da DiBiase. Lancio sulle corde ribaltato da Goldust che poi colpisce con un Arm Drag. Ted viene spedito fuori dal ring ma poi viene inseguito dall'avversario. Si ritorna sul quadrato Atomic Drop di Goldust sul figlio del Million Dollar Man che poi reagisce con una Running Back Elbow tentando un pinfall, senza successo. Match abbastanza veloce. Ted usa le corde per indebolire l'avversario. Chinlock di DiBiase ai danni del Pro di NXT. Goldust di libera con una serie di colpi all'addome ma l'ex Legacy prova a chiudere con un colpo a pugni chiusi. Maryse, nel frattempo, recupera la Million Dollar Belt. Goldust evita una Clothesline e connette con un Bulldog. Irish Whip, ribaltato da DiBiase ma il rivale riesce poi a connettere con una Powerslam. Nel frattempo Aksana arriva a bordoring e strappa la Millior Dollar Belt dalle mani di Maryse ed a scappare nel backstage. Tutta la scena distrae DiBiase al centro del ring e Goldust ne approfitta per eseguire un roll-up 1… 2… 3! Vittoria per l'ex Intercontinental Champion che poi insegue, vanamente, Aksana con la faccia perplessa.

STILL TO COME: Match di coppia a dieci uomini con il Team Orton (per ora composto da Randy e The Miz) contro The Nexus. Arbitro speciale: John Cena.

Torniamo dalla pausa pubblicitaria con l'ingresso di John Cena (reazione mista per lui da parte del pubblico inglese), pronto per il suo confronto con David Otunga. Entra anche A-List, accompagnato dal resto di The Nexus, Barrett compreso. L'inglese, però, decide subito di lasciare Otunga da solo e si allontana con il resto del gruppo. Si parte con il match. Otunga prova subito a scappare dal ring ma il bostoniano lo insegue e lo colpisce contro il tipico taxi inglese situato come scenografia dello stage. Si entra nel ring con Cena asfalta l'avversario con una Clothesline violentissima eseguendo poi un Gutwrench Suplex. Splendido Dropkick eseguito da John che lancia all'angolo David con un Irish Whip. Tentativo di Splash fallito con A-List che si toglie dalla traiettoria facendo impattare l'avversario contro il paletto di sostegno al ring. David prova a prendersi un vantaggio colpendo Cena al braccio ed all'addome anche fuori dal ring. Tentativo di pinfall al rientro nel ring 1… 2… Niente da fare. Si ritorna all'angolo con Otunga che colpisce con dei calci e chiudere l'azione con un Bodyslam 1… 2… Ancora niente. Il membro di The Nexus colpisce con un Elbow Drop ma poi Cena riesce a reagire con la sua serie di Shoulder Tackle e la Proto Bomb. La 5-Knuckle Shuffle arriva inesorabile per Otunga. Cena connette poi con la Attitude Adjustment chiudendo poi il conto con la STF. David Otunga cede immediatamente. Vittoria tutto sommato agevole per il bostoniano su un A-List mai così lontano da The Nexus. John festeggia con il pubblico di Manchester mentre si va ancora in pubblicità dopo un promo di “Knucklehead”, il film con Big Show.

David Otunga è dolorante nel backstage e viene avvicinato da Wade Barrett il quale gli ricorda che sia a Raw la scorsa settimana che a Smackdown lui ha subito il pinfall decisivo. Anche oggi ha subito la subito la stessa sorte. Stasera lo ha imbarazzato di fronte al suo pubblico. Ma lui vuole dargli un'altra possibilità e quindi dice che The Nexus andrà ancora una volta a Smackdown ed Otunga dovrà affrontare Edge. Se non vince, Otunga è fuori da The Nexus. A-List non è contento mentre l'inglese si allontana.

Dopo una bella panoramica della cattedrale di Manchester torniamo nell'arena con l'ingresso di Santino Marella e Vladimir Kozlov vestiti da perfetti gentleman inglesi. Intanto parte il video di quanto successo la scorsa settimana tra lui, Sheamus e John Morrison. L'italiano di dice che lui ed il suo amico cercano sempre di adattarsi ai luoghi in cui vanno ed è per questo che sono vestiti in quel modo. Loro hanno studiato tutta la cultura del Regno Unito guardando tutti i film di James Bond, Austin Powers, Mr. Bean e le comiche di Benny Hill. Marella aggiunge che le macchine, in Inghilterra, vanno in una direzione diversa rispetto al resto del mondo e chiede al pubblico di guidare in maniera normale domani quando lui sarà in giro. Lui vuole seppellire l'ascia di guerra e vuole diventare amico di Sheamus sedendosi con lui, prendendo un tea e chiacchierando amabilmente. Santino invita il Celtic Warrior a salire sul ring, addobbato con tanto di tavolino, tazze e teiera. L'irlandese entra sul ring e stringe la mano a Santino che gli chiede di fare come fosse in casa sua. Loro due sono sicuramente partiti con il piede sbagliato ma adesso è il momento di usare il piede giusto. Lui ha tutti i tipi di te a disposizione per metterlo a suo agio: Green Tea, Ginger Tea… La cosa infastidisce Sheamus e Santino gli chiede di non ucciderlo e gli propone in cambio una foto di Mr.T. L'ex WWE Champion dice a Santino che in realtà ha frainteso le sue intenzioni: l'italiano gli ricorda un suo vecchio amico in Irlanda, un asino. Marella versa il te e lo chiede se lo vuole scuro o con latte (chiaro riferimento alla carnagione di Sheamus) e poi chiede al pubblico di non fare arrabbiare il suo ospite. Santino dice che ha studiato il caso si Sheamus attraverso degli approfonditi studi psicologici ed ha capito che ci sono due ragioni per cui lui è così arrabbiato: la prima è che forse è stato troppo esposta ai raggi gamma; la seconda è che lui, da bambino, è sempre stato escluso dagli altri bambini perché era rossiccio. Ma lui non tratterà Sheamus da escluso e non lo tratterà come fosse un fantasma (altra frecciata…). Il Celtic Warrior sembra divertito dalle parole di Santino e dice che non ricorda il perché odiasse Marella così tanto. Quest'ultimo risponde che non sa darsi neanche lui una spiegazione ma Kozlov ricorda a Santino che l'italiano ha battuto Sheamus ed è stato il momento più scioccante della storia dell'irlandese in WWE. Il pubblico incita il nome del russo. Il Celtic Warrior è decisamente fuori di sé mentre Santino trema dal nervosismo. Marella prova a versare il tè nella tazza del suo ospite ma alla fine la versa addosso allo stesso ex WWE Champion. Sheamus scaraventa il tavolino a terra e sembra pronto all'attacco. Arriva una mail dal GM anonimo. Michael Cole legge: è arrivato il momento di smetterla con le chiacchiere e vedere un po' d'azione sul ring. Santino Marella, senza Vladimir Kozlov a bordoring, affronterà Sheamus in un match uno contro uno. L'italiano sembra sconvolto ma viene incitato dal suo amico russo mentre il Celtic Warrior già pregusta il poter mettere le mani addosso al nostro connazionale. Il match, subito dopo la pubblicità.

DYK: La WWE alla sua prima apparizione in Cina ha ricevuto un prestigioso piatto commemorativo dal comitato organizzativo dell'Expo 2010 di Shangai.

Torniamo dalla pausa con il match che può iniziare, non prima che Santino si sia spogliato del suo vestito inglese. Sheamus porta alle corde Santino che chiede subito una pausa. Si riparte ma l'italiano scappa fuori dal ring. Sheamus insegue l'avversario fuori dal quadrato e Marella si rifugia tra il pubblico. Arriva una nuova mail del GM anonimo: Santino Marella ha due scelte andare nel ring e combattere o essere sospeso. Il Celtic Warrior invita Santino a tornare sul ring e l'italiano, a malincuore, rientra sul quadrato. Sheamus lo accoglie con un colpo a pugni chiusi ed una serie di calci quasi infinita. Marella prova a scappare all'angolo rifugiandosi alle corde e poi chiede pietà ma, successivamente, colpisce con un Low Blow l'ex WWE Champion. Scatta inesorabile la squalifica. Santino festeggia come se avesse vinto ma non si avvede del ritorno di Sheamus. Brough Kick per il nostro connazionale che viene poi colpito ripetutamente alla schiena con una serie di calci e ginocchiate. L'irlandese prova poi la Pale Justice ma interviene John Morrison! Lo Shaman Of Sexy colpisce Sheamus con i suoi tipici calci spedendolo poi fuori dal ring con un Enzeguiri Kick. Morrison esce dal ring scortando Marella ancora tramortito dai colpi del Celtic Warrior mentre quest'ultimo e fuori dal ring dolorante.

John Cena, nel backstage, osserva il video dedicato a Wrestlemania ed all'apertura delle vendite dei biglietti per l'evento di Atlanta il prossimo 3 aprile. Alla fine del video c'è Wade Barrett alle spalle di Cena e quest'ultimo sottolinea l'atmosfera di Wrestlemania, il Grandaddy of them'all, lo Showcase of the Immortals, il luogo dove la musica, le luci e tutta l'atmosfera è speciale. Un qualcosa ce John potrebbe non vivere più in prima persona. Tra due settimane lui dovrà semplicemente alzargli il braccio, decretarlo nuovo WWE Champion e consegnargli la cintura. Se Cena farà il suo lavoro al meglio The Nexus sarà per lui solo un lontano ricordo. In caso contrario sarà la WWE ad essere per John un lontano ricordo.

Dopo la pausa pubblicitaria torniamo con un video dedicato all'iniziativa “Stand up for WWE” con la testimonianza dei vari “figli d'arte” della federazione che parlano del fatto di essere cresciti nella grande famiglia della WWE e di quanto bello è stato essere stati ed essere tutt'oggi parte di questa grande famiglia. Michael Cole e Josh Mathews invitano ancora ad aderire all'iniziativa della federazione.

IT'S TIME FOR THE MAIN EVENT! Randy Orton fa il suo ingresso in scena, accolto molto bene anche dal pubblico inglese, mentre la grafica ci ricorda il match di Survivor Series tra lui e Wade Barrett con John Cena come arbitro speciale ed il titolo WWE in palio. Entrano in ordine gli altri membri del team. Il primo è R-Truth a cui seguono lo U.S. Champion Daniel Bryan, Mark Henry e, ovviamente, The Miz accompagnato da Alex Riley che va ad abbracciare Michael Cole come fossero grandi amici. Fa il suo ingresso anche The Nexus al completo (tranne David Otunga) con John Cena con la tenuta da arbitro. Il match inizierà subito dopo la pubblicità.

Torniamo in onda con il match che inizia con Daniel Bryan e Justin Gabriel. Lancio sulle corde di quest'ultimo con Bryan che colpisce con un Dropkick. Nuovo lancio sulle corde di Bryan con Gabriel colpito alla testa. Entra McGillicutty e Bryan, dopo un Armbar, dà il tag a The Miz. Bryan colpisce alle spalle Michael che poi subisce l'offensiva di The Miz. Discus Punch dell'ex U.S. Champion 1… 2… Niente da fare. Entra Randy Orton. Knee Drop e poi serie di Stomp su McGillicutty con The Viper che poi chiede a Barrett di dare il cambio al compagno. Entra però Heath Slater. Calci per lui e poi c'è l'ingresso di R-Truth e che dispone dell'avversario all'angolo con una serie di calci e colpi all'addome. Irish Whip su Slater che prova a prendersi un vantaggio ma Truth lo sorprende con un Dropkick 1… 2… Gabriel salva Heath. Si crea un mischione all'interno del quadrato con i due team a darsi battaglia. Ad avere la meglio è il team Orton con Cena che fa fatica a mantenete l'ordine. The Nexus è fuori ring mentre fa capolino sullo stage anche David Otunga che rivolge uno sguardo truce ai suoi compagni. Ultima pausa pubblicitaria della puntata.

Al ritorno dal break troviamo R-Truth e Justin Gabriel all'interno del quadrato. Clinch tra i due che finiscono all'angolo. Si riparte con una serie di colpi alla schiena del sudafricano che poi colpisce con uno Spinning Kick 1… 2… Ancora niente. Entra Husky Harris ed i due si scambiano colpi al volto. Lancio sulle corde ribaltato da Truth che poi dà il cambio a Mark Henry. Harris prova a recare danno all'avversario che però lo stende con una Bodyslam. Tentativo di World's Strongest Splash ma Harris evita e, all'angolo connette con uno Splash. Entra McGillicutty ma lo Splash tentato da quest'ultimo non ha buon esito. Entra Daniel Bryan che agisce con i suoi calci all'angolo. Lancio sulle corde ma Bryan evita una manovra in corsa del rivale camminando e saltando sui turnbackle. German Suplex di Daniel che poi colpisce con un Dropkick all'angolo. Husky dà un blind tag a McGillicutty che poi viene chiuso nella LeBell Lock. Harris inteviene e colpisce l'avversario prima con un Riverse Atomic Drop poi con una Clothesline 1… 2… Niente da fare. Entra Barrett che, dopo aver colpito Daniel al volto prova ancora, senza successo, il pinfall. Abdominal Stratch applicato dall'inglese ma The American Dragon riesce a liberarsi e colpisce Wade che però reagisce con un Side Walk Slam 1… 2… The Nexus non riesce a vincere. Entra Gabriel che colpisce l'avversario poi serie veloce di cambi tra The Nexus. Entra Slater alla fine che prova una Stinger Splash ma Bryan evita e va poi a colpire l'avversario con un Dropkick. I due contendenti cercano uno dei compagni e riescono a trovare il tag. Entrano Orton e Barrett con il primo che evita una Clothesline e connette con una Powerslam. L'inglese si avvicina alle corde ma Randy lo sorprende con la sua Silver Spoon DDT. Barrett tenta una reazione ma Orton esegue il suo Backbreaker. Tentativo di pinfall ma McGillicutty interviene. Confusione sul ring. Gabriel colpisce R-Truth che era accorso in aiuto di The Viper. Henry stende Gabriel con la World's Strongest Slam. Harris e Slater mandano fuori ring il World's Strongest Man salvo poi essere travolti da un Missile Dropkick dalla terza corda di Daniel Bryan finendo tutti quanti fuori dal quadrato. I due uomini legali sono Orton e Barrett con quest'ultimo ancora una volta colpito dal Backbreaker del WWE Champion. Quest'ultimo si prepara per la RKO. David Otunga prova ad entrare in scena ma Cena lo ferma distraendosi. The Miz entra sul ring e blocca Orton, Riley lo colpisce con la valigetta, e Mizanin connette con la Skull Crushing Finale sul WWE Champion! Tradimento di The Miz al Team Orton. Barrett ne approfitta per eseguire il pinfall 1… 2… 3! Vittoria per The Nexus e Wade Barrett viene portato in trionfo dal suo team mentre Randy Orton al centro del ring è arrabbiatissimo per quanto avvenuto.

Con Wade Barrett, in spalle ad Husky Harris e David Otunga, che fa il segno della cintura e The Viper che osserva il suo avversario da lontano, si chiude questa puntata.

Adriano Paduano
Appassionato di wrestling dagli inizi del 2000, negli ultimi anni ho vissuto a Londra dove ho coltivato la passione per il wrestling indipendente e la scena UK. Collaboro con Tuttowrestling da oltre dieci anni dove ho ricoperto il ruolo di Raw Reporter (occasionalmente anche ppv), redattore del WWE Planet ed attualmente scrivo il bi-settimanale Bet On Him con qualche comparsata nei vari podcast del sito.
14,815FansLike
2,612FollowersFollow

Ultime Notizie

Daga ha lasciato Impact Wrestling

Dopo sua moglie Tessa Blanchard, anche Daga ha deciso di lasciare Impact Wrestling, ottenendo il rilascio dalla compagnia.

La WWE potrebbe essere sotto investigazione per problemi relativi al COVID-19

Come parte di un'indagine più ampia sugli hotspot COVID-19, tre location utilizzate negli ultimi mesi dalla WWE sono attualmente sotto la lente d'ingrandimento.

Nuovo match annunciato dalla WWE per NXT

Terzo match annunciato dalla WWE per l'odierna puntata di NXT, che vedrà in azione i Legado del Fantasma in un six-man tag team match.

Sheamus: “Big E dovrebbe essere campione del mondo”

L'atleta irlandese ha elogiato in un'intervista Big E, atleta con il quale ha avuto la sua ultima faida a SmackDown prima di passare a Raw.

Articoli Correlati