WWE Raw Report 06-12-2010

La puntata di Raw della scorsa settimana ci ha lasciato tanti spunti interessanti. The Miz ha difeso con successo, per la prima volta, il titolo WWE appena conquistato. Decisivo è stato l'aiuto di Michael Cole che ha impedito al collega Jerry “The King” Lawler di realizzare il sogno di una vita. Lo stesso Cole ha annunciato che oggi spiegherà il perché delle sue azioni. Quale sarà la reazione dell'Hall Of Famer? Inoltre, Randy Orton tornerà in scena, probabilmente per reclamare la sua clausola di rematch contro l'Awesome One. Sempre nella scorsa puntata, Sheamus ha conquistato il titolo di King Of The Ring: il suo regno ha inizio, qualcuno vorrà minacciarlo? Ultimo, ma non per importanza, John Cena ha iniziato la sua opera di distruzione di The Nexus: riuscirà a concluderla già in questa puntata? Scopriamolo in un episodio di Raw assolutamente da non perdere. Si va in scena a Louisville, Kentucky. Alla tastiera, come ogni lunedì, Adriano Paduano.

Un bel video ci mostra quanto successo la scorsa settimana con il TLC Match tra The Miz e Jerry Lawler per il titolo WWE. Il regno dell'Awesome One continua grazie al decisivo aiuto di Michael Cole dopo un match molto duro per entrambi i contendenti.

Iniziamo la puntata di questa settimana con il tavolo di commento di Raw e con il solo Jerry Lawler e CM Punk che gli chiede un commento a quanto successo la scorsa settimana dopo avergli fatto i complimenti per l'ottima prestazione nel suo match. L'Hall Of Famer inizia a parlare ma viene interrotto da Michael Cole che dice di voler cercare di spiegare le sue azioni della scorsa settimana. Lui ha lottato con vari pensieri per tutta la settimana e la gente non capisce quanto sia stato traumatico per lui ciò che ha fatto. Le e-mail di odio che ha ricevuto sono state tantissime e lui non riesce a credere a quello che la gente è in grado di scrivere tanto è stata la cattiveria delle parole. Lui non chiederà scusa per quello che prova per The Miz. Michael aggiunge che lui è stato l'unico supporter di Mizanin in tutta la sua carriera e quando questi ha vinto il titolo è stato come se suo figlio avesse vinto il titolo WWE. Quindi, Jerry la scorsa settimana quando lo ha visto scalare verso il titolo ha agito secondo l'istinto e le sue emozioni del momento. Ciò non toglie il fatto che per questo prova un grande rimorso. Lawler ribatte che Cole gli è costato il titolo e quindi aspetta le sue scuse. L'ex commentatore di Smackdown risponde a sua volta che è molto dispiaciuto per quanto successo e chiede al suo interlocutore se per caso lui abbia mai commesso un errore. Jerry aggiunge che è arrivato il momento di finire ciò che ha iniziato la scorsa settimana. Punk sembra voler stemperare gli animi, ma senza troppa convinzione. Cole continua dicendo che quando ha visto Jerry fare quello che stava facendo la scorsa settimana, gli è scattata una specie di scintilla. In definitiva anche “The King” ha di che riflettere circa quanto successo la scorsa settimana. Loro dovrebbero essere dei giornalisti che commentano lo show e riportano le notizie. Non devono essere la notizia. Eppure Lawler ha voluto le luci della ribalta per un'ultima volta, rubando la scena al campione The Miz. In realtà Lawler non merita delle scuse anzi dovrebbe farle. L'Hall Of Famer dice di voler risolvere adesso la cosa e si avvicina al ring. Arriva una mail del GM anonimo di Raw. Va a leggerla CM Punk che prende in giro Cole per leggerla: bisogna far cessare qualsiasi contatto fisico tra Lawler e Cole perché altrimenti si rischierebbe di arrivare alla fine di tutto. Quello che dovrà fare Jerry Lawler è salire sul ring e stringere la mano a Michael. The King non è molto convinto ma sale sul quadrato. Cole cerca di spiegarsi e porge la mano al collega in segno di pace. Il pubblico ulula per la disapprovazione e Jerry, pur non convinto, accetta la stretta di mano. Cole prova ad allontanarsi ma Lawler lo blocca e dice che non ci sarà contatto fisico tra loro, ma sicuramente qualcuno nel backstage ha qualcosa da dirgli. Risuona la musica di Randy Orton! The Viper fa il suo ingresso in scena con Cole che prova, senza successo, a scappare dal ring poiché fermato dal collega. Orton, microfono alla mano, dice di voler mandare un messaggio alla Superstar favorita di Cole: lui non ha problemi sul fatto che The Miz ha incassato la valigetta perché lui al suo posto avrebbe fatto lo stesso. In fin dei conti lui ed il campione non sono così diversi. Lui ha dimostrato di poter realizzare quanto ha sempre detto. Cole può comunque continuare a supportare il suo amichetto anche perché con un ginocchio infortunato o meno, lui si riprenderà il titolo WWE e lo farà stasera. Parlando del diavolo, il WWE Champion fa il suo ingresso e, nei pressi del Titantron dice a Orton che stava dimostrando di essere un po' originale stando in piedi dopo quello che gli è successo ma adesso sembra come tutti quelli che lo hanno sottovalutato nel corso degli anni. Questa estate loro sono stati nel Money In The Bank con la differenza che lui ha vinto mentre Randy ha perso. E ora lui fa la stessa cosa che fa sempre ovvero parlare a parlare del suo infortunio e di colui che è il WWE Champion. Lui non difenderà il titolo fino a TLC quando affronterà Randy Orton. E la novità è che, anche con il ginocchio ristabilito, The Viper perderà ancora. Randy chiede sarcasticamente dove siano le sette persone che possono metterlo fuori gioco visto che Alex Riley a fianco a lui non merita considerazione. Riley risponde che lui ha cinque minuti a disposizione e lo sfida ad un match per provare a tutto il mondo di che pasta è fatto. The Viper accetta senza esitare. The Miz si intromette ancora una volta e dice che toccherà a lui decidere la stipulazione del loro match e ci penserà molto a lungo perché alla fine vuole un risultato che sia come lui ovvero “awesome”. Orton ribatte che forse la gente pensa che sia troppo presto per combattere ma c'è una cosa che lui può fare, infortunato o meno. Jerry Lawler spinge Michael Cole. RANDY ORTON STENDE MICHAEL COLE CON LA RKO! Dunque è deciso: a TLC sarà The Miz vs Randy Orton e più tardi sapremo la stipulazione di questo match. Nel frattempo The Viper ha fatto capire a chiare lettere le sue intenzioni e nel corso della puntata si prenderà cura del pupillo di Mizanin, Alex Riley. Prima pausa pubblicitaria.

Torniamo live con un video che ci mostra quanto successo poco fa con Jerry Lawler che spinge Michael Cole tra le grinfie di Randy Orton che gli rifila una sonora RKO. Al tavolo di commento, oltre a Lawler e CM Punk, c'è anche Josh Mathews per commentare il resto dello show. Nel frattempo, fanno il loro ingresso sul ring Ted DiBiase e Maryse. Nel backstage ci spostiamo su Nikki Bella che si avvicina al camerino di Daniel Bryan. Poco prima che la ragazza bussi vi escono lo U.S. Champion e Brie Bella con quest'ultima che dice che sarà la sua partner nel Mixed Tag Team Match contro DiBiase e Maryse. Nikki augura buona fortuna ma, quando i due si allontanano, non sembra molto contenta. The American Dragon e Brie fanno il loro ingresso e si parte con il match. Clinch iniziale vinto da Bryan poi i due si scambiano una serie di Armbar e prese al centro del ring. Daniel evita una manovra in corsa dell'avversario ed applica un Armdrag con tanto di Armbar annesso. Ted si libera e fa volare letteralmente al tappeto Bryan. Entrano le ragazze con Brie scatenata che colpisce con delle Clothesline ed un Dropkick Maryse 1… 2… Niente da fare. Maryse tenta la reazione prendendo per i capelli l'avversaria, ma Brie prova ancora una culla per chiudere il match. DiBiase interrompe il conteggio ma poi viene colpito da un Dropkick all'angolo del campione degli Stati Uniti e finisce fuori dal ring. La canadese discute con Bryan e l'arbitro, seppur a fatica, riesce ad allontanare la bionda dall'ex Rookie di NXT. Nel frattempo, non vista dall'arbitro, Nikki effettua il Twin Magic con la sorella e sorprende Maryse con uno Small Package 1… 2… 3! Vittoria per Daniel Bryan e Brie Bella (anche se è Nikki ad ottenere il pinfall decisivo). I tre festeggiano mentre nel ring DiBiase è contrariato con Maryse che, di tutta risposta, gli fa il solito segno di fare silenzio e si allontana dal quadrato lasciando Ted solo ed arrabbiato.

Dopo la pubblicità ci sarà un'intervista esclusiva con Wade Barrett. Cosa avrà da dire il leader di The Nexus? Inoltre un Fatal Four Way con in palio i titoli di coppia con Justin Gabriel ed Heath Slater che difenderanno i loro titoli dall'assalto di Santino Marella & Vladimir Kozlov, Mark Henry & Yoshi Tatsu e The Usos. Infine un video ci ricorda che la prossima settimana ci saranno gli Slammy Awards.

Torniamo dal break con un video che ci ricorda quanto successo la scorsa settimana tra John Cena, Wade Barrett e The Nexus con il bostoniano che ha messo fuori gioco metà della stable con l'aiuto di alcuni membri del roster di Raw. I commentatori americano discutono su quanto appena visto e CM Punk che si collega con Wade Barrett. A rispondere al collegamento è, però, David Otunga. Che dice che il leader di The Nexus è con i campioni di coppia per dargli sostegno in vista del loro match di tra poco. The Nexus ha un piano, loro devono solo stare uniti ed attuare la loro strategia per evitare il contatto con John Cena. Qualcuno bussa alla porta. Otunga apre la porta e si tratta del servizio in camera che, però, non soddisfa a pieno David che caccia malamente il cameriere. Qualcuno bussa di nuovo alla porta e questa volta è John Cena che attacca furiosamente David usando anche il vassoio del servizio in camera. Arriva anche Husky Harris ma, anche per lui, la furia di Cena è inesorabile. Otunga riesce a scappare dalla camera ma lo stesso non fa il Rookie della seconda stagione di NXT che finisce contro il muro e poi al tappeto dolorante sotto lo sguardo soddisfatto del bostoniano. Pubblicità.

DID YOU KNOW? I programmi della WWE vanno in onda in 145 paesi in tutto il mondo e commentati in 30 lingue diverse.

Torniamo live con DH Smith che è già sul ring in attesa del suo avversario, nonché ex compagno Tyson Kidd. Quest'ultimo si fa accompagnare da una sorta di guardia del corpo (si tratta di Jackson Andrews altro prospetto della FCW) che entra nel ring e va faccia a faccia con Smith mostrando la sua notevole stazza. Si parte con il match subito con DH in vantaggio che colpisce ripetutamente Kidd e poi lo porta all'interno del quadrato dopo che questi si era rifugiato nel ring apron. Tyson ribatte con un Dropkick e poi con una serie di Stomp all'angolo. Abdominal Stretch da parte di Kidd ma David si libera. Calcio rovesciato di Tyson ma Smith reagisce con una Shoulder Tackle ed una Clothesline. Belly-to-Belly Suplex del figlio di British Bulldog che poi sale sulla seconda corda con l'avversario e connette con un Superplex. Irish Whip di Smith con Tyson che salta sulla terza corda. Il membro della famiglia Hart lo abbranca per la sua Powerslam ma Kidd sorprende l'ex compagno con un roll-up 1… 2… 3! Vittoria per Tyson Kidd. Quest'ultimo festeggia fuori dal ring ma DH lo raggiunge e lo attacca. Alle spalle rinviene la guardia del corpo di Tyson che ha facilmente la meglio sul canadese e lo porta sul ring stendendolo con una poderosa Clothesline. Smith è al tappeto e Kidd con il suo nuovo compare sono soddisfatti di quanto appena compiuto.

Nel backstage Justin Gabriel ed Heath Slater esprimono tutta la loro preoccupazione a Wade Barrett per il fatto che Cena li segue ovunque, dai match che disputano agli alberghi in cui sono ospiti. Wade prova a rassicurarli dicendo che Cena sta solo cercando di usare dei giochi psicologici con loro ma Gabriel ribatte che sente ancora dolore per la scorsa settimana. Otunga arriva col fiatone e comunica che Husky Harris ha subito un brutto attacco e che il piano dell'inglese è fallito. Wade rassicura ancora una volta i campioni di coppia che si allontanano per il loro match. Barrett non sembra contento dell'atteggiamento di Otunga e gli dice che più tardi chiamerà in causa John Cena e gli dimostrerà come si risolvono gli affari. Il leader della stable lascia da solo David che ha lo sguardo decisamente perplesso. Noi andiamo ancora una volta in pausa per uno spot.

Torniamo dopo la pausa per il Fatal Four Way Match valido per i titoli di coppia. Entrano i sequenza Santino Marella e Vladimir Kozlov, The Usos (accompagnati da Tamina, per un piccolo conflitto di interessi vista la presenza del nostro connazionale nel match), Mark Henry e Yoshi Tatsu ed infine i campioni in carica Gabriel e Slater. Si parte con Gabriel e Tatsu con una Hammerlock del campione ma Tatsu reagisce con una Headlock. Calcio del giapponese con Justin che va a vuoto con una Clothesline. Ancora Spinning Kick di Tatsu. Reagisce Gabriel con un calcio rovesciato e poi cambio per Slater che parte bene ma poi subisce un Armdrag con Armbar incorporato da Yoshi. Entra Henry e Slater pensa bene di dare il cambio a Jey Uso. Il samoano esita ad entrare ma alla fine il World's Strongest Man va prenderlo ed a colpirlo con una Clothesline ed una testata. Rientra il giapponese ma i due samoani lavorano benissimo in coppia con manovre irregolari all'angolo ed una doppia gomitata, dopo che Tatsu si era preso un piccolo vantaggio con delle Chop all'angolo amico. Baseball Slide ai danni di Henry poi una bella combinazione Bodyslam-Elbow Drop di Jimmy sull'ex ECW chiudendo l'azione con un Headbutt. Entra Heath Slater che si prende il cambio dal samoano e colpisce il giapponese con la Sweetness 1… 2… 3! Henry e Tatsu sono eliminati. Jey rientra in scena. I due samoani sembrano avere la meglio sul membro di The Nexus e tentano di chiudere con un Alley Oop Samoan Drop in combinata. Jimmy tenta un Headbutt ma va a vuoto. Vladimir Kozlov si prende il cambio sui Heath e dispone a proprio piacimento dei fratelli Uso stendendo Jey con una Iron Curtain 1… 2… 3! The Usos sono eliminati ma Tamina rimane per dare supporto al team di Santino. Entra in scena Justin Gabriel che con i suoi calci mette in difficoltà il russo ottenendo anche un conto di due dopo una DDT. Cambio per Slater che però subisce la testata di Kozlov. Entra in scena Santino che prova a sfruttare il vantaggio del compagno ma Slater reagisce bene all'angolo. Cambio per Gabriel che tenta il pinfall dopo uno Spinning Kick. Tentativo di pinfall senza successo. Headlock di Gabriel con Marella che riesce a riprendersi ma subisce un Bodyslam 1… 2… Ancora niente. Rientra Slater. Questi discute con l'arbitro e Justin può agire irregolarmente sull'italiano con l'aiuto delle corde.

Torniamo dopo il break con una Headlock di Gabriel ai danni di Kozlov. Back Body Drop del russo ai danni di Justin. Cambio per Santino che è on fire. Bodyslam e poi Arrivederci per il membro di The Nexus. Santino tenta il pinfall dopo una sorta di Stunner ma senza successo perché Slater interviene ad interrompere il conteggio. Vladimir allontana il rosso dal ring mentre il boato del pubblico ci fa capire che John Cena è nei paraggi. Il bostoniano è nei pressi del ring e sull'apron distrae Gabriel che prova a colpirlo. La distrazione è fatale perché, alle spalle, Santino connette con il Cobra 1… 2… 3! SANTINO MARELLA E VLADIMIR KOZLOV SONO I NUOVI WWE TAG TEAM CHAMPIONS! Decisivo l'aiuto di John Cena che festeggia tra il pubblico mentre sul ring Tamina suggella il festeggiamento dando un bacio al nostro connazionale sotto lo sguardo divertito del gigante russo.

Dopo la pubblicità ci sarà l'incoronazione ufficiale del “Re” Sheamus. Un video, inoltre, ci ricorda lo speciale “Tribute to the Troops” che andrà in onda sabato 18 dicembre. Pubblicità.

Torniamo con un video che preannuncia la quarta stagione di WWE NXT. Dopo una stagione al femminile, tornano 6 nuovi wrestler uomini pronti a diventare la prossima Breakout Star della federazione. C'è poi il video di quanto successo poco fa con John Cena che favorisce la vittoria di Santino Marella e Vladimir Kozlov su Justin Gabriel ed Heath Slater. Torniamo live con l'ingresso del nuovo “King of the Ring” Sheamus. Il Celtic Warrior si presenta con un abbigliamento regale che rimanda agli antichi re celtici. Sheamus si siede sul trono al centro del ring. L'irlandese dice che è bello essere Re. Quando lui è diventato KOTR non ha solo vinto un torneo ma ha anche restituito prestigio a questo titolo. Lui è migliore di tutti quelli che lo hanno preceduto e sicuramente migliore di qualsiasi spettatore del WWE Universe. Ha interrotto la carriera di Triple H., il Re dei Re. Lui lo ha scacciato via dal suo trono divenendo in nuovo massimo sovrano. Sheamus passa poi a raccontare le vicende dell'ultimo grande sovrano d'Irlanda. Era un uomo che incuteva timore e rispetto ma alla fine ha fallito ed è stato battuto. Ma questo non accadrà a lui che sarà per sempre un Re. Lui è il più grande Re della storia. John Morrison interrompe il discorso dell'irlandese. Lo Shaman Of Sexy ironizza sull'abbigliamento di Sheamus associandolo a delle strane creature come gnomi, goblin o elfi dei racconti mitologici. Il Celtic Warrior invita John a smetterla con i giochetti e dice di vedere nello sguardo di Morrison la gelosia perché lui è stato due campione e John non lo sarà mai, così come non sarà mai un Re. Il tutto mettendoci meno tempo dello stesso Shaman Of Sexy. Ma la ragione è semplice Sheamus è meglio di lui. Morrison risponde che è vero che lui è un ex campione ed attuale King Of The Ring ma a Survivor Series lui ha vinto quindi sono in parità ed è arrivato il momento di capire che è il migliore. L'irlandese dice che se John fosse bravo sul ring quanto è divertente a quest'ora sarebbe lui il Re. Sheamus vuole che Morrison sia d'esempio per il resto dei suoi sudditi e che si inginocchi davanti a lui per onorarlo come suo Re. John afferma con sicurezza che lui non si inginocchierà mai ai suoi piedi. Sheamus lo schiaffeggia e Morrison reagisce. Parte una rissa con l'ex ECW Champion che ha la meglio usando anche lo scettro e scaraventando il Celtic Warrior contro il suo trono. Sheamus è dolorante al tappeto mentre Morrison festeggia per la gioia del pubblico. Il regno dell'ex WWE Champion non è di certo iniziato nei migliori del modi…

Più tardi, dopo la pausa pubblicitaria, Wade Barrett chiamerà John Cena per discutere delle sue azioni delle ultime settimane.

DID YOU KNOW? WWE Classic On Demand manda in onda video di archivi provenienti dalle più grandi federazioni della storia.

Torniamo live con l'ingresso di Natalya. La Divas Champion sarà impegnata in un match che la vedrà opposta a Melina. Nel frattempo, al tavolo di commento, ci sono le Laycool come ospiti speciali dello show. Scontro quasi inedito tra le due. Si parte con un Clinch e Melina che porta al tappeto l'avversaria. Nattie rinviene subito e connette con un poderoso Vertical Suplex 1… 2… Niente da fare. Melina fa impattare con le corde l'avversaria connettendo con un Bow & Arrow. Tentativo di pinfall senza successo per lei. Bella manovra di sottomissione della ragazza portoricana che usa le gambe per bloccare la braccia dell'avversaria. Natalya tenta anche un pinfall ma senza successo mentre subisce questa manovra. Melina tenta un'azione in corsa ma la campionessa la asfalta con una Clothesline. La canadese cerca un vantaggio ma all'angolo Melina ribatte bene l'assalto salvo poi subire un Big Boot con l'ex MNM che era finita in posizione di spaccata. L'ex Divas Champion è al tappeto e viene chiusa nella Sharpshooter dalla campionessa attuale. Melina oppone resistenza per qualche secondo ma poi è costretta a cedere. Le Laycool entrano, però, all'interno del ring ed attaccano la Divas Champion. Le due fanno valere la superiorità numerica ed una Clothesline di Michelle manda definitivamente al tappeto la figlia di Jim Neidhart. Il tutto mentre Melina ignora la scena e si ritira nel backstage. Il team Flawless lascia il ring soddisfatto mentre Natalya non nasconde la sua rabbia per l'attacco subito. Ancora un break per la pubblicità.

Ancora un video ci ricorda la puntata speciale della prossima settimana. Tre ore per consegnare gli Slammy Awards del 2010. Torniamo live con i commentatori americani che ci fanno rivedere quanto successo ad inizio puntata, con The Miz che conferma che deciderà la stipulazione speciale per il match contro Randy Orton a TLC e quest'ultimo che stende Michael Cole con la RKO. Proprio The Miz è nel backstage e Alex Riley lo raggiunge carico come una molla che dice che non deluderà il suo mentore. Il campione ricorda al suo discepolo che in questo momento lui sta rappresentando il campione più ammirato della storia della federazione. Tutti stanno parlando della sua vittoria e di come questi rappresenti una svolta per la storia della federazione. Riley ha bisogno di battere Randy Orton. Il ragazzo rassicura il suo mentore e Mizanin sorride soddisfatto dicendo che subito dopo mostrerà a The Viper quale sarà il loro match in ppv. I due recuperano la cintura e si preparano per il match dell'ex Rookie di NXT contro Randy Orton. All'interno dell'arena proprio The Viper fa il suo ingresso sul ring, accolto come sempre dal boato del pubblico. Questo match, subito dopo la pubblicità.

Torniamo dal break per quello che, di fatto, è il main event della serata, almeno per quello che riguarda i match. Un video, intanto, ci ripropone l'attacco di The Nexus ai danni di Randy Orton due settimane fa. Le conseguenze di quell'attacco hanno poi favorito la conquista del titolo da parte di The Miz. Proprio la musica dell'Awesome One risuona nell'arena. Ovviamente sarà Alex Riley a combattere mentre Mizanin si accomoda nei pressi del ring per osservare da vicino l'azione. Si parte con The Miz che distrae Orton e Riley che ne approfitta per colpire ripetutamente il ginocchio infortunato di The Viper. Randy riesce a portare all'angolo il giovane avversario colpendolo ripetutamente al volto. L'arbitro allontana i due ed Alex può ripartire con il suo attacco alla gamba destra infortunata. L'ex WWE Champion si libera e connette con un Back Suplex molto ben eseguito. I due contendenti si scambiano colpi al volto ma è Orton a vincere lo scambio connettendo con un Atomic Drop. Randy è in netto vantaggio e colpisce ancora con la sua Powerslam. The Viper non si ferma e riesce a mettere a segno anche la Silver Spoon DDT. Orton si prepara per la RKO ma interviene The Miz che riesce a sorprendere The Viper e a colpirlo con la Skull Crushing Finale. Scatta inesorabile la squalifica. The Miz prende il microfono e dice di aver scelto la stipulazione per il match tra lui e Randy per il prossimo ppv. L'Awesome One lascia il microfono e va a recuperare un tavolo da sotto il ring. Il WWE Champion posiziona il tavolo sul ring e va a prendere Orton. Quest'ultimo però rinviene e sembra prendersi un vantaggio sul rivale. Tentativo di Powerslam di The Viper ma Mizanin sfugge alla presa e scappa dal ring. Randy Orton rivolge uno sguardo di sfida al campione ma poi decide di dargli una dimostrazione pratica connettendo con una Powerbomb attraverso un tavolo ai danni di Alex Riley. The Miz ha scelto dunque il Tables Match per la sua difesa titolata contro Randy Orton a TLC!

Wade Barrett si avvicina al ring ed incrocia David Otunga e gli dice di assicurarsi che tutti i membri di The Nexus siano al suo fianco. Il suo faccia a faccia con John Cena chiuderà la puntata di stasera. Il tutto subito dopo la pubblicità.

Torniamo live perché IT'S TIME FOR THE MAIN EVENT. Nessun match ma è come se lo fosse visto che le scintille tra Wade Barrett e John Cena stanno per provocare una vera e propria guerra. Wade Barrett entra in scena e dice che ammetterà una cosa che non aveva mai ammesso prima d'ora. Si è sbagliato. Pensava che John Cena fosse un uomo di parola: a Survivor Series era Free or Fired e non Free o “vieni a Raw ed attacca The Nexus”. Se il bostoniano ha ancora un briciolo di integrità morale sarebbe meglio se non si facesse più vedere a Raw. Cena può attaccare The Nexus quante volte vuole e fare promo a ripetizione ma solo uno di The Nexus può riassumerlo ossia lui. Quindi ora Barrett invita Cena a presentarsi sul ring. Il pubblico incita il nome del bostoniano che si fa strada tra il pubblico ed entra sul quadrato. The Nexus, al completo, si posiziona nei pressi del Titantron. L'inglese dice che gli ha permesso di salire sul ring ma che se Cena oserà anche solo avvicinarsi a lui, tutto The Nexus gli starà addosso. John sembra essere pronto, supportato dal suo pubblico. Wade dice che capisce che John ha problemi nel capirlo perciò lo ripeterà lentamente: lui non lo riassumerà mai. Cena ironizza sull'accento dell'inglese e dice che magari lui non è più una Superstar WWE ma è sempre parte del WWE Universe ed ha ancora molti amici nel backstage. Ciò non gli impedisce dunque di comprare un biglietto ed assistere a Raw. Perciò la domanda è: dovrebbe lui rendere la vita di The Nexus un vero inferno? Oggi Justin ed Heath hanno perso le loro cinture e di certo il merito non è di Santino o del Cobra. Anche la settimana scorsa è successo lo stesso così come poco fa nell'hotel in cui erano alloggiati. Lui acquisterà ogni settimana il biglietto per Raw e renderà la vita di ogni membro di The Nexus assolutamente miserabile. L'ex WWE Champion dice che potrebbe abbassare il tiro se l'inglese decidesse di riassumerlo. Barrett suppone che lui possa riassumere Cena e si chiede se per caso John non continuasse, anche una volta reintegrato, ad attaccare lui e la sua stable. Il bostoniano ribatte che lui vuole solo tornare a combattere e competere per il titolo WWE anche contro di lui. La ragione per cui questo non succederà è che Wade non ha il titolo WWE. Se lui decide di riassumerlo, i suoi attacchi sul resto di The Nexus finiranno ma non quelli contro di lui. Barrett merita di pagare per i suoi soprusi e lui sarà ben lieto di fargliela pagare se si dimostrerà l'uomo d'onore che dice di essere. Cena aggiunge che se l'ex NXT non lo riassume, lui si riprenderà il suo posto con la forza rendendo la sua vita un vero inferno. L'inglese dice che tutto ciò sembra una minaccia e che quindi The Nexus deve estirpare questa minaccia. Barrett ordina al resto della stable di attaccare l'ex WWE Champion. I quattro non sembrano voler dar retta a Wade Barrett. Ad uno ad uno di allontanano. INCREDIBILE VOLTAFACCIA DEI MEMBRI DI THE NEXUS CHE LASCIANO SOLO WADE BARRETT! John Cena attacca Barrett che prova a fuggire dal ring. Il bostoniano lo raggiunge e lo fa impattare per due volte contro i gradoni d'acciaio. Cena sparecchia il tavolo (con Punk che salva la sua bevanda) ed avvicina i gradoni ad esso. Tentativo di Attitude Adjustment sul tavolo dei commentatori. Barrett riesce a scappare nel backstage rendendo vano l'inseguimento del bostoniano. Ma è quest'ultimo ad avere l'ultima parola e a festeggiare con il pubblico.

Nel beackstage Wade Barrett, arrabbiatissimo, cerca e trova gli altri membri di The Nexus e gli chiede spiegazioni e soprattutto che problema hanno con lui. Otunga gli si pone davanti e gli dice che se non riassumerà John Cena la prossima settimana, sarà fuori da The Nexus. L'inglese è senza parole ma lo sguardo dei quattro fa capire che non scherzano. Sull'immagine di un Wade Barrett, per la prima volta, veramente preoccupato si chiude questa puntata di Raw.

Adriano Paduano
Appassionato di wrestling dagli inizi del 2000, negli ultimi anni ho vissuto a Londra dove ho coltivato la passione per il wrestling indipendente e la scena UK. Collaboro con Tuttowrestling da oltre dieci anni dove ho ricoperto il ruolo di Raw Reporter (occasionalmente anche ppv), redattore del WWE Planet ed attualmente scrivo il bi-settimanale Bet On Him con qualche comparsata nei vari podcast del sito.
14,815FansLike
2,611FollowersFollow

Ultime Notizie

Chi sono stati i producer dei tre Hell in a Cell match?

Sono emersi su PWInsider.com i nomi dei producer principali dei tre Hell in a Cell match andati in scena domenica nell'omonimo pay-per-view WWE.

I ringraziamenti di Shamrock per l’introduzione nella HoF

Con un video messaggio sul suo profilo Twitter, Ken Shamrock ringrazia tutti coloro che lo hanno sostenuto durante il suo ingresso nella Impact Hall of Fame.

Registrato uno SHOT in quel di Impact Wrestling

Durante l'ultimo episodio di Impact Wrestling è successo qualcosa di impensabile che ha fatto discutere il wrestling web.

Articoli Correlati