WWE NXT Report 18-03-2020

Signori … sarà una puntata strana quella che ci apprestiamo a vivere di NXT. L’emergenza Coronavirus sta toccando noi italiani quanto il wrestling in America, le notizie ormai le sapete e per quanto riguarda NXT questa settimana siamo fermi … o meglio … in stand by perché stasera faremo il punto della situazione su tutto quello che riguarda il roster perciò, per chi volesse, Captain Phenomenal 1 è qui per riassumervi tutto quanto.

La puntata si apre con Tom Philips e il creatore di NXT Triple H dal Performance Center dove i due ci raccontano quello che andremo a vedere. Iniziamo con Gargano e Ciampa che ripercorrono i lori inizi in WWE, dal primo tryout dove nonostante avessero ben impressionato non hanno comunque ricevuto un contratto. La situazione in un certo senso li unì e li portò sulla stessa barca e poi venne il Cruiserweight Classic dove Gargano e Ciampa iniziarono la loro amicizia/rivalità e quello a detta di tutti e due fu il primo momento da cui la loro storia nacque. Passato il torneo Gargano e Ciampa misero da parte le loro differenze e formarono i DIY, nonostante la sconfitta a TakeOver Brooklyn 2 contro i Revival iniziarono a mostrare chimica e ad entrare in contatto con i grandi stage che NXT poteva offrire a due ragazzi provenienti dalle indies come loro. Nonostante la sconfitta il pubblico voleva vederli vincere e i titoli arrivarono al tentativo seguente e Gargano la definisce una sbornia da titolo di quelle da cui non ti riprendi. Ciampa dice che in quel periodo si portava dietro diversi infortuni e sentiva di non essere il performer che voleva, Johnny invece sostiene che Ciampa non si sentisse più così coinvolto nel team come prima di vincere i titoli. Infatti persero contro gli AOP a Chicago dove Ciampa poi scioccò il mondo attaccando Gargano a fine match. Ciampa dice che non era nulla di personale ma voleva il suo momento prima di uscire dalle scene per 9 mesi a causa dei suoi infortuni, Gargano sottolinea invece come Ciampa lo volesse fuori dai giochi alla stessa maniera così è dovuto tornare a lottare in singolo, Johnny Wrestling era rinato e nonostante non fosse riuscito a battere Andrade sapeva che Ciampa sarebbe rientrato un giorno o l’altro. Ciampa dice che in quel periodo in cui era fuori ha lasciato a Gargano il suo momento, poi solo a fine match con Andrade si prese il suo a costo della carriera di Johnny. Gargano si ricorda di come da quel momento in poi Ciampa veniva fischiato sonoramente e il suo ricordo fu sufficiente per fargli avere l’Unsactioned match a TakeOver dove sconfisse Ciampa e si riprese il suo posto ad NXT. Tuttavia Ciampa dice che da quel momento molti riconobbero in lui del potenziale e dopo non solo si dimostrò superiore a Gargano ma fece qualcosa che lui non fu in grado di fare: vincere il titolo, prima che una nuova operazione gli portasse via tutto. In quel momento Gargano non si aspettava un’altra operazione da parte di Ciampa ma lo definisce il destino che ha volto le cose a suo vantaggio e che lo portò al match contro Cole dove finalmente coronò il sogno di diventare NXT Champion in un 2 out of 3 falls. Gargano però perse il titolo alla prima difesa e dopo qualche mese Ciampa tornò ricevendo un’accoglienza da eroe cosa che Gargano non riesce a spiegarsi. Ciampa vuole riavere indietro Goldie, il titolo che non ha mai perso, a qualsiasi costo. Ed è lì che Gargano arrivò per supportare il suo migliore amico ma rivide di nuovo quello stesso sguardo che vide a Chicago e capì che Ciampa è un bugiardo, uno di cui non ci si può fidare e così ha corretto il suo sbaglio iniziale. Ciampa invece sostiene che la cosa tra loro due è andata oltre il piano personale del titolo e forse lotteranno per sempre come canta il pubblico.

Torniamo nella control room con HHH che commenta quanto sia ironico che settimana scorsa Gargano e Ciampa abbiano distrutto il Performance Center che è il luogo che li ha uniti inizialmente così tanto e secondo lui ancora non abbiamo visto niente dai due.

Si va a parlare adesso del Prince e dei suoi anni ad NXT. Finn dice che non dovrebbe sorprendere che il miglior wrestler del mondo sia sbarcato ad NXT e che per 298 giorni abbia provato ogni giorno contro avversari come Joe, Nakamura, Owens di esserlo. Poi ci fu il giorno in cui venne draftato a RAW tra le prime scelte ed è sempre stata la stessa storia: ha provato di essere il miglior wrestler del mondo diventando il primo Universal Champion della storia. Ma quella sera stessa si infortunò e fu compatito, odiava quella sensazione, lui è il miglior wrestler al mondo e dopo 9 mesi di riabilitazione tornò a Raw ma qualcosa era cambiato. Jinder Mahal, Corbin, Lashley, chiunque entrava sul ring faceva il match della vita, solo quando affrontò Lesnar alla Rumble sentì quello che aveva perso: la sensazione di stare veramente combattendo per la sua vita e capì che doveva tornare ad NXT per avere quell’emozione nuovamente. Era stanco di far felici i piani alti, voleva essere felice lui per una volta, ha sprecato tre anni a RAW senza passione, senza adrenalina, tornare ad NXT non significava tornare ad NXT per il titolo ma per ricercare quella versione di sé stesso che tanto gli mancava: di provare di essere il miglior wrestler al mondo. Una cosa certa è che ad NXT ci sono molti che ricercano quello che vuole lui ma vuol mettere bene in chiaro che il Balor del 2018 è morto, ora c’è solo il Prince.

HHH non è sorpreso di tutto ciò da Balor, anzi rimarca che voleva vedere questa scintilla in Finn da molto tempo. Philips e HHH si mettono a parlare della sfida tra Charlotte e Rhea Ripley. HHH ammette che è incredibile come il titolo NXT venga difeso a Wrestlemania considerando da dove NXT è partito, ironicamente proprio grazie a Charlotte. Una clip parte dal primo Mae Young Classic dove Rhea dice che arrivava al torneo giovane e ingenua con il desiderio di far felici tutti ma nel farlo perse sé stessa e incominciò a venire paragonata a gente come Charlotte, Toni Storm o Lana solo perché anche lei era bionda. Così dalla seconda edizione effettuò un cambio di look e di attitude portando sul ring chi era veramente e riuscì ad aprire molti occhi di scettici specie ad NXT UK dove batté la favorita di tutti Toni Storm e divenne la prima NXT UK Women’s Champion della storia. Tuttavia NXT UK non aveva un parco lunghissimo di lottatrici e dopo un anno e mezzo sentiva che doveva andare ad Nxt dove Shayna parallelamente aveva avuto un percorso simile. Il weekend di Survivor Series è servito a farla conoscere a tutto il pubblico e l’ascesa venne completata poco dopo con la conquista del titolo femminile di NXT celebrato sul ring con il NXT Universe. Arriviamo al 2020 dove vide che Charlotte vinse la Rumble … era convinta che nessuno avrebbe voluto vedere la Queen contro Becky o Bayley ancora una volta così ha visto un’opportunità e l’ha colta al volo proponendosi lei come campionessa da sfidare. Nonostante il periodo Wrestlemania è ancora in programma, non più in uno stadio, ma nel suo mondo dove ha versato lacrime e sudore al Performance Center. Charlotte è una che si esalta col grande pubblico ma al PC ci sarà solo lei e la sconfiggerà mantenendo la cintura.

Torniamo in sala con Philips e HHH che nonostante il periodo ci invita a seguire Wrestlemania promettendo che sarà qualcosa di indimenticabile.

Finisce qui questa strana puntata di NXT. Grazie a tutti per avermi seguito e appuntamento alla prossima settimana, se sarà possibile. Ciao!

14,786FansLike
2,614FollowersFollow

Ultime Notizie

E’ morto Road Warrior Animal

E' morto Road Warrior Animal, leggenda del tag team insieme al compagno Hawk. Aveva 60 anni

Nessun adeguamento contrattuale per i nuovi del main roster

Quasi nessun atleta chiamato recentemente da NXT nel main roster ha ricevuto un adeguamento contrattuale: vale anche per la Retribution e Keith Lee.

Late Night Dynamite 22/09/2020, risultati dello show

Risultati di "Late Night Dynamite 22/09/2020". Brandi Rhodes cerca vendetta su Anna Jay, Matt Sydal vs Shawn Spears nel main event.

Tenille Dashwood: «Sono felice di restare ad IMPACT»

Tenille Dashwood ha rivelato di essere felice e di non voler lasciare IMPACT Wrestling, con cui ha un contratto d'esclusiva e ancora lontano dalla scadenza.

Articoli Correlati