WWE Planet #734

Ciao a tutti amici e soprattutto amiche di Tuttowrestling.com e benvenuti ad un nuovo appuntamento con il WWE Planet. Complice le varie vacanze dei miei colleghi, e dopo qualche anno di assenza il sottoscritto torna a redigere un numero di una delle rubriche più longeve di questo sito, nonché rubrica che ho curato per diversi anni in passato. Sempre bello tornare alle origini anche se per “one time only” (che in realtà è “two times” visto che tornerò anche tra due settimane). Siamo a poco più di una settimana dall'evento più importante dell'estate per quel che riguarda la WWE ovvero Summerslam. Direi che non c'è tempo per ulteriori convenevoli e di iniziare subito con la disamina della settimana e degli show settimanali della federazione di Stamford.


THE ROAD TO SUMMERSLAM: RAW.
La WWE continua il suo trend positivo per gli show del lunedì sera proponendo ancora una volta una puntata di Raw molto godibile seppur non eccelsa. Due nuovi match sono stati confermati per Summerslam. Il primo match è quello che vedrà opposti Big Cass e Big Show in un match dalla stipulazione speciale ovvero con Enzo Amore rinchiuso nella shark cage al di sopra del ring. Non ho grosse attese per questo match vista la qualità tecnica sul ring tuttavia non mi sorprende che la federazione di Stamford abbia messo in piedi questo match vista la storyline che vede coinvolte queste tre Superstar. C'è poco da dire in realtà: Big Cass è in rampa di lancio ed ha già praticamente dominato la faida con Enzo distruggendolo in più occasioni. Big Show è il viatico per allungare un po' il brodo in questa storia che ha praticamente già detto tutto. Le ultime due settimane hanno visto Cass andare per ben due volte consecutivamente al tappeto. Non mi sorprenderebbe se questo scenario si ripetesse anche nella prossima puntata di Raw. L'obiettivo è semplice: cercare di rendere un pochino più incerto (sulla carta) un match ed un feud che altrimenti sarebbero più che scontati. Temo solo che ci sia un finale controverso per il match di domenica prossima per allungare ulteriormente il brodo fino a No Mercy in attesa di capire la prossima rivalità in cui inserire Big Cass. Futuro nebuloso per Enzo e Big Show che magari potrebbero essere inseriti nella categoria tag team vista la penuria attuale nel roster.
Il secondo match confermato è quello tra Finn Balor e Bray Wyatt con quest'ultimo che continua nel suo non felicissimo trend: quello di rendere poco interessante ogni sua rivalità a prescindere dall'avversario. Il canovaccio delle storyline dell'Eater Of World è sempre lo stesso con il suddetto che parla parla e parla ed attacca gente senza una non meglio specificata ragione. Lo abbiamo visto con Seth Rollins, lo rivediamo con l'atleta irlandese. L'unico motivo di interesse per questo feud è l'ormai molto probabile ritorno di Balor in versione Demon King. Non è il massimo rivederlo in un match senza nulla in palio ma ha senso considerando il personaggio di Wyatt e le dinamiche che questi porta alle sue rivalità.
Altri due match non sono ancora confermati ma dovrebbero esserlo, a meno di cataclismi, nella prossima puntata di Raw. In primis il match per i Raw Tag Team Championship che dovrebbe vedere il ritorno e la pace ufficiale tra Dean Ambrose e Seth Rollins. Ottimo lavoro della WWE in questo caso nel mantenere alta la tensione e soprattutto l'attesa per il momento in cui ci sarà la riappacificazione tra i due dopo gli screzi degli anni passati, riportati in auge nelle ultime settimane. Non c'è che dire, la riunione dello Sheild o almeno parte di esso (per ora), è una boccata di aria fresca ed allo stesso tempo una ciambella di salvataggio sia per Ambrose che per Rollins finiti nel pericoloso limbo dei “main eventer cui non si sa cosa far fare” che spesso porta ad un disinteresse del pubblico. Questa reunion dovrebbe salvaguardare entrambi e mantenerli in auge in attesa di tempi migliori per loro per essere riproposti in singolo. Ci sarebbe qualcun altro che trarrebbe grosso beneficio dalla reunion dello Sheild soprattutto in termine di appeal con il WWE Universe. Ogni riferimento ad un Big Dog è puramente casuale.
Il secondo match che verrà confermato la prossima settimana è quello per il titolo femminile. Una categoria, quella femminile di Raw, che non se la passa per nulla bene. Il regno di Alexa Bliss non è convincente come lo è stato quello si Smackdown. Sasha Banks continua ad essere over ma sembra non avere quel qualcosa in più che convinca la federazione a puntare su di lei in pianta stabile. Nia Jax piace ai piani alti ma è un pericolo per se stessa e per le sue colleghe e non è assolutamente pronta per essere campionessa. A dirla tutta non è nemmeno pronta per il main roster ma questa è un'altra storia. Bayley… Bayley è morta. A livello di personaggio è sepolta da un booking da film horror. In questo mi unisco al coro di tanti: la WWE è riuscita a distruggere la face perfetta. La scorsa settimana c'è stata l'ennesima spalata di m… terra sulla tomba della ragazza con quest'ultima che stavolta fraintende i cori di disapprovazione del pubblico e si ritrova contro il pubblico di Toronto con una risposta non proprio felice. Urge un cambiamento ma onestamente la soluzione non può essere sempre il turn heel. Bayley deve essere una lezione da imparare per il booking team. Nel frattempo a Summerslam molto probabilmente avremo Alexa vs Sasha e magari è arrivato il momento della tanto attesa rivalità fra Banks e Bayley anche se a ruoli invertiti rispetto alle attese. Chissà…
Il main event di Raw ha confermato come quando si tratta di brawloni senza senso e senza regole, Braun Strawman e Roman Reigns regalano sempre degli ottimi segmenti/match. Il Last Man Standing di Raw non ha fatto eccezione seppur il match viene macchiato dal marchiano “errore tecnico” nel finale, con l'arbitro che in un NO DQ match interrompe il conteggio perché distratto da quanto succede all'avversario di chi è al tappeto. In ogni caso ottima rivalità per quel che riguarda il main event di Summerslam nel match valido per il WWE Universal Championship. Onestamente tutti e quattro i contendenti mi sembrano vincitori plausibili, chi più e chi meno. Anche io sono del partito di chi pensa che Lesnar si confermi campione. Sono troppi gli ammiccamenti della WWE alla storia di The Beast in procinto di lasciare e tornare in UFC. Come in qualsiasi occasione il troppo storpia e soprattutto insospettisce. Credo che alla fine Lesnar rimanga campione (perdendo magari a No Mercy) ma sono certo che il match sarà molto bello ed incerto fino all'ultimo. Nota interessante dalle ultime puntate: negli ultimi due episodi di Raw, Lesnar era presente ma non ha avuto alcun contatto con i suoi tre sfidanti. Il segmento iniziale della puntata di questa settimana con la distruzione del Miztourage al completo a me è piaciuto molto (ottimo come sempre anche The Miz al microfono).

THE ROAD TO SUMMERSLAM: SMACKDOWN LIVE.
Anche Smackdown Live continua ad offrire motivi di interesse avvicinandosi di gran carriera a The Biggest Party Of The Summer. Dopo l'annuncio del match tra New Day ed Usos è arrivato anche quello del match tra John Cena e Baron Corbin. Sul match tag team si è detto praticamente tutto e la storia è sempre la stessa. Di scelta se ne aveva poco e Usos e New Day stanno facendo benissimo in questa rivalità quindi giusto tirarla ancora fino a Summerslam per la resa dei conti finale. Il problema é: dopo gli Usos cosa si fa fare al New Day. A parte Breezango e The Ascension (relegati a ruoli comedy seppur molto divertenti ed over) non c'è nulla. Urge qualche rinforzo, magari da NXT, magari proprio introducendoli nella storyline dei Fashion Police. Si parla di Sanity e sarebbe un gran bell'innesto considerando che porterebbe una ventata di novità non solo nella categoria tag ma in generale nel roster visto che tutti i componenti di questa stable a mio avviso sono pronti per il salto nel main roster (Young ha esperienza ed è un personaggio versatile e convincente, Nikki Cross è strepitosa nel personaggio ed un'ottima lottatrice, Dain e Wolfe una coppia temibile e dominante).
Sul match tra il 16 volte campione del mondo ed il Lone Wolf c'è anche qui pochissimo da dire. I due erano senza avversari e come spesso accade in questa situazione incrociano le loro strade più per mancanza di alternative che per una storyline ben costruita. Il problema in questo caso è strettamente legato alla tempistica ovvero ci si è ridotti troppo a ridosso dell'evento per avere una costruzione quanto meno decente di questa rivalità (avere quello scempio di Battleground a distanza relativamente ravvicinata non ha aiutato c'è anche da dire). Stesso discorso per quel che riguarda il match per il WWE Championship tra Jinder Mahal e Shinsuke Nakamura. Questa settimana a Smackdown non si sono incrociati nemmeno per sbaglio ed adesso rimane solo una settimana per “fomentare” questa rivalità. Un po' pochino. Anche se dall'altro lato capisco la WWE che probabilmente non ha voluto rischiare di affidare tempo magari ad un promo combinato tra il campione ed il suo sfidante. Dunque si è optato per il match che probabilmente è il segnale della possibile resa del titolo da parte di The Modern Day Maharaja in quel di Summerslam. Una sconfitta, pulitissima, quella contro Randy Orton che lascia pochissime speranza sul futuro di Mahal visto che a me ha principalmente comunicato come la federazione si sia finalmente arresa all'evidenza. Il progetto Mahal è miseramente fallito (surprise, surprise), è il momento di affidare la cintura a qualcuno che possa ri-elevare lo status della stessa, e Nakamura è certamente quella persona a livello di “nome” e qualità. Senza contare che questo match (dal quale mi aspetto pochissimo a livello qualitativo visto alcune uscite precedenti di Nakamura contro avversari decisamente migliori sul quadrato) è legato allo stesso Cena vs Corbin con il Lone Wolf con ancora un conto in sospeso con il giapponese. Per favore WWE, aspetta a fa incassare la cintura a Corbin. Il ragazzo ha bisogno ancora di tempo, un incasso adesso lo distruggerebbe.
Per il resto si sono alimentate rivalità già esistenti. Il match per il titolo U.S. dovrebbe essere migliore di quello di Battleground (non che ci voglia molto), ma pare ormai evidente questi sia solo il pretesto per lanciare definitivamente la rivalità tra Kevin Owens e Shane McMahon. Carmella ha ottenuto una vittoria contro la campionessa Naomi grazie all'aiuto del rientrante James Ellsworth: un modo per alimentare, anche qui, le aspettative di un incasso da parte di The Princess of Staten Island in vista di Summerslam dove di motivi di interesse per la categoria femminile ce ne sono pochi considerando che il match tra Naomi e Natalya non è il massimo dell'appeal. Infine la rivalità tra Randy Orton e Rusev che continua nello stesso modo in cui è iniziata: dal nulla, nel nulla. Interesse ai minimi storici per questo match che probabilmente servirà per rilanciare Randy Orton affossando ancora una volta il buon Bulgarian Brute.

Direi che per questa edizione è tutto. Il sottoscritto torna la settimana prossima con lo speciale Bet On Him dedicato ai pronostici di NXT Takeover: Brooklyn III e tra due settimane con il WWE Planet post-Summerslam. Planet che tornerà ovviamente la prossima settimana con i pronostici al ppv più atteso dell'estate. Buon weekend e buona settimana a tutti!

UN ANNO DI WWE A 24,90 EURO: CLICCA QUI E APPROFITTA DELL’IMPERDIBILE OFFERTA!

Adriano Paduano
Appassionato di wrestling dagli inizi del 2000, negli ultimi anni ho vissuto a Londra dove ho coltivato la passione per il wrestling indipendente e la scena UK. Collaboro con Tuttowrestling da oltre dieci anni dove ho ricoperto il ruolo di Raw Reporter (occasionalmente anche ppv), redattore del WWE Planet ed attualmente scrivo il bi-settimanale Bet On Him con qualche comparsata nei vari podcast del sito.
14,888FansLike
2,621FollowersFollow

Ultime Notizie

Leggero calo di ascolti per l’ultima puntata di Monday Night Raw

Tornano a calare leggermente gli ascolti di Monday Night Raw.

Tre match annunciati per il Tribute To The Troops

Rivelata la card del Tribute To The Troops.

Un’altra Superstar di NXT è risultata positiva al Covid nelle scorse settimane

Un'altra importante Superstar di NXT sarebbe risultata positiva al Covid-19 nelle scorse settimane, ma il caso non desterebbe preoccupazioni.

Pat Patterson ricordato da wrestler e dirigenti

Molti wrestler e dirigenti hanno ricordato Pat Patterson a seguito della sua scomparsa dopo una lunga malattia

Articoli Correlati