WWE Planet #717

E' stata una settimana povera di contenuti, se non escludiamo il tanto acclamato Superstar Shake-up: diverse superstar, come abbiamo avuto modo di vedere, sono passate da un brand all'altro per cercare fortuna. E dato il poco significato delle puntate di questa settimana, se non il presentare i vari passaggi di roster, nel nostro WWE Planet ci limiteremo a dare un piccolo giudizio sui principali trasferimenti avvenuti in questa particolare occasione: il giudizio sarà attribuito in base al momento della superstar e del suo coinvolgimento in una storyline. Chi sarà stata la miglior pescata e chi la peggiore? Scopriamolo insieme!

BRAY WYATT: THUMBS DOWN.

A malincuore bisogna bocciare, almeno per il momento, questa pescata è stata parecchio negativa. Semplicemente perché Bray Wyatt aveva appena trovato la sua dimensione, la sua caratura ed era nel giro titolato di SmackDown. Il passaggio a Raw lo escluderà quasi sicuramente dalla zona del titolo universale, considerando i mostri sacri dello show rosso. Chiaro, anche a SmackDown si è lasciato intendere che avrebbe avuto poco spazio data la grande concorrenza, ma almeno il suo angolino se lo sarebbe potuto ritagliare. Con questo trasferimento la WWE ci ha pure spoilerato il finale del match di Payback con Randy Orton: è chiaro che non potremo mai avere due titoli mondiali nello stesso roster (anche se si tratta di Raw e Vince ci avrà pensato sicuramente), quindi la sconfitta di Wyatt è praticamente certa. Il pollice verso potrebbe essere cambiato però immediatamente: si prospetta una faida con Finn Bàlor, infortuni permettendo. Demon King vs Eater of Worlds potrebbe essere una rivalità parecchio intrigante: starà alla WWE costruirla nel migliore dei modi.

DEAN AMBROSE: THUMBS UP.

Pollice in alto per il trasferimento di Dean Ambrose. Dopo aver sconfitto anche Baron Corbin a WrestleMania, il Lunatic Fringe aveva ormai fatto piazza pulita della concorrenza e necessitava di avversari nuovi. Il passaggio in quel di Raw può essere molto utile, se ben gestito: ma l'averlo spostato da un roster che non aveva più nulla da chiedere ad Ambrose è stata una mossa parecchio astuta. Certo, la premessa non è delle migliori se dovesse seriamente intraprendere una faida con The Miz: tanto valeva allora lasciarli entrambi a SmackDown. Ma penso che il segmento iniziale dell'ultima puntata di Raw sia stato solo un piccolo siparietto per presentare due dei nuovi acquisti del brand rosso: attendesi avversari, dunque. In più, tutti gli ex membri dello Shield sono attualmente nello stesso roster: e questo potrebbe portare a scenari parecchio interessanti.

THE MIZ E MARYSE: THUMBS UP.

Li mettiamo assieme perché ormai sono una coppia consolidata e viaggiano sempre e comunque in coppia, com'è giusto che sia. Per loro vale lo stesso discorso di Ambrose: a SmackDown, dopo aver battagliato con Cena, ha praticamente terminato gli avversari. Anche se, con i passaggi a SmackDown sarebbero potute uscire faide curiose ed intriganti. Diciamocelo, Miz sta facendo un ottimo lavoro e dovunque lo metti sta bene, anche se questo cosplay di John Cena mi sembra abbastanza inutile, soprattutto ora che Cena non c'è e che sono ormai in due roster differenti. Miz stava cominciando una piccola faida con Shinsuke Nakamura, ma poi sono state prese altre strade, per l'uno e per l'altro. Ora a Raw bisognerà trovargli in fretta un avversario: e, come detto prima, sarebbe un peccato metterlo in faida con una superstar che era già nel suo vecchio roster. Ma, ad ora, altri avversari non me ne vengono in mente.

ALEXA BLISS: THUMBS NORMAL.

Perdonate la piccola lacuna, ma anche in italiano è difficile trovare un termine che indichi il mezzo tra pollice su e pollice giù: pollice medio, se così si può dire. E' difficile dare un giudizio al trasferimento di Alexa Bliss, considerando quanto bene stava facendo a SmackDown e che a Raw, almeno per il momento, penso sarà fuori dalla zona titolata. Attualmente il titolo coinvolge Sasha Banks, Bayley e Nia Jax e l'unica con cui Alexa potrà andare in faida e Mickie James: e qui torniamo al discorso di Ambrose-Miz. Erano già nello stesso roster, quindi avversari nuovi sarebbero preferibili. Però la pescata della Bliss è sicuramente positiva per il roster di Raw: porta freschezza e una heel parecchio consolidata nel corso del tempo. Una sostituta adeguata per chi è andata dall'altra parte: in attesa di una sua spinta ulteriore verso l'alto, anche se la concorrenza, in quel di Raw, è parecchio spietata.

CHARLOTTE FLAIR: THUMBS UP.

E' il miglior acquisto che SmackDown potesse fare. Charlotte, come ribadito ormai forse troppe volte, è in tutto e per tutto la categoria femminile della WWE, da ormai mesi a questa parte. A Raw ha fatto il suo corso – e che corso – con 5 titoli femminili e match straordinari. E' giusto che anche lei cambi aria, considerando che le due top heel si sono invertite, come detto per la Bliss. A SmackDown entrerà sicuramente a gamba tesa nel giro titolato a breve e, quasi sicuramente, spodesterà subito Naomi, premiata per il suo buon lavoro, ma che come campionessa duratura non ce la vedo per niente. E' chiaro che la sostanza, da Raw a SmackDown, non cambierà: Charlotte sarà protagonista assoluta anche nel roster blu e prima di SummerSlam, se non lì, vincerà con ogni probabilità la cintura. Positivo il suo trasferimento anche perché, anche lei, aveva ormai affrontato tutte la avversarie papabili in quel di Raw. E a SmackDown possono nascere faide interessanti: con Becky Lynch, ad esempio.

SAMI ZAYN: THUMBS UP.

Era il passaggio chiamato da mesi e che, prima o poi, doveva avvenire. D'altronde la costruzione del personaggio di Zayn in questi mesi era proprio quella del povero maltrattato in cerca di fortuna: i segmenti con Kurt Angle delle ultime settimane erano dei chiari segnali di un passaggio di Zayn a SmackDown, anche perché si vedeva lontano un miglio che il nuovo General Manager di Raw già non lo sopportava più. Ora il talento di Zayn potrà davvero essere messo in luce, considerando che SmackDown è davvero la terra delle opportunità. C'è da scoprire chi sarà il suo primo avversario, considerando che Kevin Owens, almeno per il momento, sarà in faida con AJ Styles. Il momento di Sami Zayn è dunque finalmente arrivato: il canadese potrà ora avere ciò che merita e mettersi davvero in mostra. Meritatamente, aggiungerei.

KEVIN OWENS: THUMBS NORMAL.

C'è chi lo giudica un trasferimento positivo, ma personalmente aspetterei a giudicare. Owens aveva appena cominciato il suo regno da campione degli Stati Uniti ed è un peccato averlo trasferito proprio durante la faida con Chris Jericho, di ottima fattura a mio parere. Però per Owens vale lo stesso discorso fatto con Miz: ovunque lo metti sta bene. E a SmackDown è stato accolto con un plebiscito, simbolo che è un lottatore ormai amato da tutti e che sta facendo un lavoro straordinario. Ecco perché a Raw poteva starci bene ancora un po', considerando che ha ancora una title shot al titolo unversale da sfruttare. A SmackDown però potrà fare benissimo: quindi il nostro pollice è più tendente verso l'altro, aspettando di vedere messa in opera la faida con AJ Styles, che si prospetta parecchio emozionante.

14,706FansLike
2,611FollowersFollow

Ultime Notizie

Annunciato il calendario completo della trentesima edizione del G1 Climax

È stata rivelata quest'oggi la schedule completa della trentesima edizione del G1 Climax, il torneo annuale più importante della NJPW.

Quando sarà replicata la prima puntata di AEW Dynamite su Sky?

Ieri sera ha fatto il proprio debutto su Sky la AEW, con la prima puntata di Dynamite trasmessa alle ore 19:00 su...

MVP ha firmato un contratto pluriennale con la WWE

Dopo essere tornato nella compagnia ad inizio anno, MVP ha annunciato sul proprio account Instagram, al termine dell'ultima puntata di SmackDown, di...

In leggero aumento gli ascolti dell’ultima puntata di Friday Night SmackDown

La puntata di questa settimana di Friday Night SmackDown, trasmessa ieri su USA Network e conclusasi con il segmento dei RETRIBUTION, ha...

Articoli Correlati