WWE Planet #688

E' la settimana del primo pay-per-view di Raw: è la settimana di Clash of Champions. Si è parlato molto, le settimane successive al Draft, di come Raw abbia letteralmente sovrastato SmackDown in termini di starpower e di talento, ma nelle settimane a venire si è dimostrato tutto il contrario: Raw è spesso costruito superficialmente, mentre il roster blu continua a stupire grazie alla sua minuziosa e maledettamente buona costruzione. Ecco perché arriviamo qualche giorno prima di Clash of Champions con davvero poche aspettative e con un forte alone di negatività. Saremo smentiti? E' quello che ci auguriamo. Per adesso limitiamoci a dare i nostri pronostici per il primo evento di Raw. Let's go!

KICKOFF PRE-SHOW SINGLE MATCH
NIA JAX vs ALICIA FOX

L'utilizzo di Nia Jax può essere definite con due aggettivi: noioso e ripetitivo. Perché ci sta far debuttare una superstar da NXT e farla conoscere al pubblico che magari non lo segue e ci sta anche farla vincere per qualche settimana con delle jobber per rafforzare il suo status di macchina distruttrice. Però l'essere arrivati a ben due mesi e poco più dall'inizio di questa “storyline” ed essere allo stesso punto di partenza, è un bel problema. L'unico passo in avanti? L'averla contrapposta ad un'atleta del roster. Lo stesso discorso vale per Braun Strowman: due mesi di squash per trovarsi in faida con Sin Cara. Ma Strowman per fortuna non ha match in programma per la serata, mentre la Jax dovrà spazzare via in pochi minuti la povera Alicia Fox. E pensare che il Pre-Show fu introdotto per invogliare la gente ad acquistare l'evento. Tranquilli, sarà breve e indolore.
Vincitrice: Nia Jax via pinfall
Durata: da 00.00 a 04.59

BEST OF 7 SERIES SINGLE MATCH
CESARO vs SHEAMUS

Ragazzi, che agonia. Ad esempio, avendolo visto, rivisto e stravisto, io avrei inserito questo incontro nel Kickoff. I due possono tirare fuori un buon wrestling e questo incontro magari invoglierebbe la gente a vedere Clash of Champions. Peccato però che invece sarà durante l'evento e probabilmente sarà dedito alla pausa bagno o sigaretta. Perché in fondo in fondo a chi importa del finale di questa lunghissima serie di incontri? Al vincitore verrà data di diritto una title shot: dopo tutta sta fatica? E magari (anzi sicuramente) sarà una title shot per la cintura degli Stati Uniti. Forse non valeva neanche la pena di fare tutto sto sforzo. Io credo che il malcontento di Cesaro nei confronti di Raw sia tuttora da prendere in considerazione e un suo passaggio nel roster di SmackDown sarebbe la ciliegina sulla torta per completare ancor di più uno show davvero fatto bene. Cesaro merita tanto e sappiamo tutti che a Raw non avrebbe men che minimo spazio e non gli verrà mai concesso nulla che meriti. E penso servirà proprio a questo una sua sconfitta in quel di Clash of Champions, favorire il suo trasferimento a SmackDown. Da 3-0 a 3-3 per poi perdere? E' la WWE, ricordiamocelo.
Vincitore: Sheamus via pinfall
Durata: da 10.00 a 14.59

SINGLE MATCH
SAMI ZAYN vs CHRIS JERICHO

Per carità, questo incontro potrà pure rubare la scena a tutti domenica notte, ma c'è un piccolo problema abbastanza rilevante: la costruzione è praticamente assente. Il tutto è nato dopo un Highlight Reel, e ci sta, ma la scorsa puntata non si è fatto neanche un minimo passo in avanti. Se non fosse stato per quel tremendo 10-men non avremmo avuto neanche una collisione tra i due: Jericho era impegnato a comporre una lista degli errori di Mick Foley (di cui parleremo più avanti), dimenticandosi però che a Clash of Champions avrebbe un incontro. Stesso discorso per Sami Zayn, dato per disperso fino al suo intervento (tra l'altro uscito per ultimo quando sarebbe dovuto uscire per primo per motivi logici) che è sostanzialmente servito a poco. Il senso dell'incontro c'era: l'ex migliore amico di Owens contro l'attuale. E si poteva davvero mettere in scena una gran bella costruzione con un'intensa psicologia. Peccato che la WWE abbia pensato bene di occupare i minuti di un'eventuale face-off tra i due con l'ennesimo squash di Bo Dallas. Non ci siamo. Spero che per Zayn tutto ciò possa essere un buon trampolino di lancio, anche se per lui vedo pochi sbocchi.
Vincitore: Sami Zayn via pinfall
Durata: da 10.00 a 14.59


WWE RAW TAG TEAM CHAMPIONSHIP
NEW DAY (c) vs LUKE GALLOWS E KARL ANDERSON

Non ce la facciamo più nemmeno per questa faida. Il New Day ha sostanzialmente perso tutto quello che aveva di buono, essendo ormai ripetitivi e, dispiace dirlo, campioni da troppo tempo. Ma la costruzione di questo incontro è stato qualcosa di terribile: il segmento dell'Old Day, basta questo. E anche questo match è qualcosa di ormai visto e rivisto: a pochi interessa vederlo. Si spera solo che possa essere la svolta per una categoria Tag Team che sarebbe anni luce superiore a quella di SmackDown ma che in questo momento è da mani nei capelli. Ecco perché sotto sotto speriamo tutti in una vittoria di Anderson e Gallows, sperando in un radicale cambiamento in questa categoria che ormai è del tutto trascurata vivendo di rendita grazie all'ormai terminato entusiasmo intorno al trio dei positivi. E se il tutto si dovesse trasformare in un'altra vittoria del New Day, beh, possiamo chiudere tutto. Gallows e Anderson nuovi campioni. It's New Day, yes it is.
Vincitori e nuovi WWE Raw Tag Team Champions: Luke Gallows e Karl Anderson via pinfall di Gallows su Kofi Kingston
Durata: da 10.00 a 14.59

WWE RAW WOMEN'S CHAMPIONSHIP
CHARLOTTE (c) vs SASHA BANKS vs BAYLEY

Anche in questo caso mi permetto di fare una considerazione che potrebbe essere fuori dall'ordinario: Raw sta riuscendo a farsi recuperare pure dalla categoria femminile di SmackDown, nettamente inferiore. Perché anche qui non è stato gestito il tutto per meglio. Partiamo da Bayley: un debutto tanto atteso quanto deludente, almeno a livello personale. Presentare Bayley nel main roster con la gimmick della ragazza Eugene a mio parere non è stata una buona idea, anzi tutt'altro. Dopo tutto quello che ha fatto ad NXT la vogliamo ancora mostrare come una bambina in difficoltà, sento a crederci. Sasha Banks, invece, ha fatto il suo tempo da face: questo ruolo non le si addice per niente, molto meglio da cattiva. Per finire, Charlotte: sicuramente quella che si sta comportando meglio delle tre, ma anche lei comincia un po' ad essere ridondante. E'difficile azzardare un pronostico per un incontro che potrebbe essere tranquillamente lo show-stealer della serata: da escludere a priori una vittoria di Bayley, mentre sia Charlotte che Sasha se la giocano. Pensavo che questo secondo regno di Charlotte fosse solo di transizione, mentre potrebbe prolungarsi ulteriormente, magari sfruttando qualche crepa nel rapporto Sasha-Bayley. Charlotte sorpresa? Io dico sì.
Vincitrice e ancora WWE Raw Women's Champion: Charlotte via pinfall su Sasha Banks
Durata: da 15.00 a 19.59

WWE CRUISERWEIGHT CHAMPIONSHIP
TJ PERKINS (c) vs THE BRIAN KENDRICK

L'avvento dei Cruiserweight in quel di Raw è stato sicuramente il punto più alto e con maggior interesse della puntata di Raw. Tralasciamo l'imbarazzante atteggiamento di Mick Foley: davvero indisponente, tanto da non riuscire a memorizzare quattro righe con i nomi dei quattro atleti che avrebbero dovuto fare il loro ingresso e tirando fuori un bigliettino che sembrava la mia lista della spesa. A parte questo, se all'inizio si pensava che i Cruiser potessero essere di grande aiuto per il roster di SmackDown, ora siamo dannatamente certi che servano molto di più a Raw per portare quel vento di novità che al roster rosso manca. TJ Perkins, non apparso in quel di Raw e vincitore dello spettacolare Cruiserweight Classic, dovrà vedersela con Brian Kendrick, uscito ai quarti al torneo contro Kota Ibushi, ma capace di aggiudicarsi l'ottimo Fatal 4-Way con in palio lo status di primo sfidante a discapito di Gran Metalik, Cedric Alexander e Rich Swann. Siamo solo all'inizio di questa nuova avventura e ci sarà molto da vedere. Intanto per Clash of Champions potremo già avere un assaggio. TJ Perkins dovrà affrontare un ex WWE, quindi sfida dura. Ma penso sia un po' presto per privarlo del titolo.
Vincitore e ancora WWE Cruiserweight Champion: TJ Perkins via submission
Durata: da 10.00 a 14.59

WWE UNITED STATES CHAMPIONSHIP
RUSEV (c) vs ROMAN REIGNS

Finalmente abbiamo avuto quello che desideravamo: Roman Reigns fuori dal main event. Mi correggo, però, non interamente. Perché nelle ultime due puntate di Raw Reigns è stato parte del main event, tra i soliti fischi assordanti. Ora si apre per lui un nuovo periodo, in cui potrà probabilmente godere di meno pressione e saper gestire un po' di più le situazioni. E' chiaro, il titolo US non è il titolo WWE, hai molte meno responsabilità. Reigns ha dimostrato di non essere ancora in grado di portarsi sulle spalle la compagnia, ma con i titoli minori non ci sarebbero tutti i problemi, considerando che per un buon periodo è stato campione di coppia e, nonostante condividesse il regno con Rollins, mi sembrava tutto fuorchè a disagio. Ragion per cui un regno minore potrebbe solo giovare ad una carriera che, nonostante i fischi e il disprezzo della gente, è ancora lunga e in rampa di lancio. Siamo obiettivi: il samoano è migliorato sul ring e si vede che l'impegno ce lo sta mettendo per ripartire da zero. Mentre Rusev è un heel perfetto, violento e cattivo al punto giusto. Non penso perda il titolo però a Clash of Champions, complice magari un'interferenza di Lana a favorire la vittoria del bulgaro. La faida credo si potrarrà per qualche mese.
Vincitore e ancora WWE United States Champion: Rusev via submission
Durata: da 10.00 a 14.59

WWE UNIVERSAL CHAMPIONSHIP
KEVIN OWENS (c) vs SETH ROLLINS

Kevin Owens è il campione universal più longevo della storia. Ammetto che ho riso davvero molto la prima volta che l'ho sentito. E' stata una soddisfazione generale vedere un atleta straordinario come Owens conquistare il massimo riconoscimento di questa disciplina e avviare definitivamente il Kevin Owens Show. Sarebbe tutto bellissimo se non fosse che non è questo il punto di maggiore interesse del roster rosso. No, perché quest'ultimo è rappresentato, come sempre del resto, dall'Authority. Stephanie non è nuova dal voler rubare la scena, Triple H neppure. E il punto focale della faida non è stata la collisione tra campione e sfidante, ma la rivalità ormai aperta tra Seth Rollins e Triple H. Per Owens sono state delle settimane un po' in penombra, dovute proprio al fatto che alla WWE interessava di più mettere in luce l'ormai avvenuto distacco di Rollins da Stephanie e Hunter. Si doveva fare, per carità, ma non ora. Era inevitabile che si insistesse sul fatto che Triple H ha praticamente consegnato la cintura in mano a KO, ma il tutto doveva anche incentrarsi nella faccenda tra campione e sfidante. Ammetto però che il segmento nell'ufficio di Stephanie mi è piaciuto non poco: Rollins ha sempre fallito ultimamente, quindi Triple H ha preferito trovare un nuovo numero 1, Kevin Owens. E quest'ultimo manterrà la cintura domenica, ma come? Molto probabilmente con un altro intervento di Triple H, che favorirà l'Hell in a Cell tra Owens e Rollins a Hell in a Cell e lanciare definitivamente The Architect vs The Game per le Series.
Vincitore e ancora WWE Universal Champion: Kevin Owens via pinfall
Durata: da 20.00 a 24.59

Cari lettori di tuttowrestling.com, quali sono i vostri pronostici per WWE Clash of Champions? Fatecelo sapere nei commenti qua sotto. Noi ci ritroviamo come sempre tra sette giorni con il WWE Planet post-Clash of Champions, sempre su tuttowrestling.com!

14,815FansLike
2,615FollowersFollow

Ultime Notizie

Prosegue il processo per il rapimento di Sonya Deville

Prosegue il processo per il tentato rapimento ai danni di Sonia Deville

Botta e risposta al veleno tra Roman Reigns e Braun Strowman

Parole al veleno tra Braun Strowman e Roman Reigns poco prima del loro match di questa sera a Smackdown

Annunciati per SmackDown il ritorno di Daniel Bryan e un secondo match titolato

La puntata della season premiere di SmackDown si arricchisce del ritorno di Daniel Bryan e della difesa dei WWE SmackDown Tag Team titles.

Perchè Andrade non è stato draftato?

Secondo alcune voci, il mancato draft di Andrade sarebbe dovuto ad una sua imminente assenza dalle scene a causa di un intervento chirurgico.

Articoli Correlati