WWE Planet #684

Aficionados di Tuttowrestling.com benritrovati per questa nuova edizione del WWE Planet eccezionalmente redatta dal sottoscritto Lino Basso. Summerslam è ormai passato agli archivi, e non ci resta che analizzare quali saranno i prossimi sviluppi a Raw e a Smackdown dopo quanto visto al Barclays Center di New York la scorsa domenica e dopo questa settimana post pay per view.

Per quanto riguarda Raw, mi sarebbe piaciuto cominciare scrivendo cosi: Raw Is Balor. Peccato che sul Demon King si sia abbattuto un grosso alone di sfortuna proprio nel momento piu' importante della sua carriera, dato che dovrà star fermo per circa sei mesi, una perdita veramente significativa per lo show principale WWE. Finn Balor era pronto per diventare l'uomo di punta di Raw, piu' di quanto lo siano già Seth Rollins e Roman Reigns, e averlo fatto diventare il primo, storico, WWE Universal Champion, era un banco di prova di quelli davvero importanti anche in termini di ratings, visto e considerato che non manca poi molto all'inizio della nuova stagione della NFL. Anche per questo sono convinto che per Balor era previsto un regno piuttosto importante e longevo, ma sfortunamente come abbiamo potuto vedere sia a Summerslam che la sera successiva a Raw, l'infortunio dell'ex Universal Champion è piu' grave del previsto e lo stesso Finn Balor ha dovuto rendere vacante la cintura. In genere il titolo mondiale viene assegnato, o difeso, in un pay per view, poco importa se sia uno dei big four o se sia un evento di transizione verso scenari piu' prestigiosi e importanti, considerata però la necessità di avere un campione in quel di Raw, avremo quattro lottatori che si contenderanno il WWE Universal Championship: Kevin Owens, Big Cass, Seth Rollins, e Roman Reigns. Partiamo da Big Cass: è palese che non sarà lui a conquistare la cintura, il suo inserimento nel main event titolato del prossimo lunedì è da considerare come una sorta di “esperimento” per testare la reazione del WWE Universe nel vederlo in scenari importanti come questo imminente fatal-4 way match, oltre a una mancanza di face nel giro che conta, inoltre la WWE sembra avere grossi piani per lui in futuro, quindi sono dell'idea che avrà in qualche modo un ruolo importante durante la contesa, ma al tempo stesso non sarà il prossimo campione Universal della WWE, almeno nell'imminente futuro. A mio modesto parere, credo che il prossimo WWE Universal Champion sarà uno tra Seth Rollins e Kevin Owens, ma attenzione, c'è sempre lo “spauracchio” di Roman Reigns in agguato: Rollins da quando è rientrato dal suo infortunio, ha perso il WWE Championship a Money In The Bank in favore di Dean Ambrose, per poi fallire la riconquista della cintura nelle edizioni di Raw e Smackdown prima del Draft, e anche a Battleground. Considerata anche la sconfitta di Summerslam, non sarebbe una cattiva idea rimettergli un titolo mondiale attorno alla sua vita se pensiamo a tutte le volte che, durante il feud con Finn Balor ma non solo, abbia sottolineato piu' volte di come lui sia l'attrazione principale non solo di Raw, ma di tutta la WWE, e va detto, rimane pur sempre un lottatore che sul ring ci sa stare alla grande nonchè una delle motivazioni principali per il quale si guarda lo show del lunedì sera. Se dovessi puntare cinque euro sul vincitore finale, andrebbero proprio su Rollins, ma ci sono altri due aspetti da analizzare: Kevin Owens innanzitutto. Non è piu' mistero ormai che KO, nonostante sia sempre un heel, sia acclamato e apprezzato per le sue capacità, non solo sul ring ma anche al microfono, e credo che questa sia un'ottima occasione per fargli fare definitivamente il salto di qualità, peccato però che questa, almeno per il momento, sia solo una suggestione, o un piccolo desiderio se preferite, dato che l'alleanza con Chris Jericho pare che lo porterà nel giro dei titoli di coppia, con buona pace del The Club, a meno che Y2J possa costare in qualche modo la conquista dell'Universal Title da parte di Owens, al momento sono due scenari plausibili. Infine c'è lui, coloro che tutti, io compreso, temono possa conquistare l'Universal Title, ovvero Roman Reigns: per quanto in tanti non digeriscano la presenza dell'ex WWE Champion nel giro che conta, le probabilità che Reigns faccia sua la cintura sono alte, la WWE ce lo ha appioppato negli scenari piu' importanti in tutte le maniere possibili da quando lo Shield non esiste piu', quasi a voler dire “Noi puntiamo su di lui, lui è il futuro quindi fatevelo piacere e basta”. Se qualcuno davvero pensava che la sua sospensione dovuta all'infrazione del Wellness Program lo relegasse a lidi, forse, a lui piu' congeniali, si sarà ricreduto e si ricrederà ben presto. C'è una cosa però che non è ancora chiara: il finale del match per il titolo US avrà un seguito o Rusev avrà, come avversario a Clash Of Champions, uno tra Cesaro e Sheamus, piu verosimilmente lo Swiss Superman? Un po' difficile dirlo ora, dato che a precedere il primo pay per view dedicato esclusivamente al roster di Raw, ci sarà Backlash, evento a pagamento del roster di Smackdown, di cui parlerò piu' tardi.

La WWE ogni tanto corregge in corsa alcune sue scelte, perciò è stato deciso che chi vincerà la Best Of Seven Series tra Cesaro e Sheamus riceverà una title shot, sempre meglio che vedere due atleti coinvolti in una rivalità nata dal nulla competere per il nulla: verosimilmente l'opportunità titolata in palio dovrebbe essere un match per il titolo degli Stati Uniti, e dato che Clash Of Champions dovrebbe durare tre ore (e in qualche modo bisogna pur occuparle), credo che Rusev, a meno che non si riesumi Roman Reigns dopo il finale di Summerslam, difenderà la cintura contro Cesaro. Che sia giunta finalmente l'ora di dare nuovamente un titolo, e possibilmente una gestione un po' piu' dignitosa, al buon Cesaro? Come dice un vecchio detto, la speranza è l'ultima a morire. Un veloce flash sulla divisione femminile: dispiace vedere Sasha Banks senza la cintura per via del suo infortunio, ma avere nuovamente Charlotte come campionessa, e l'aver finalmente fatto debuttare Bayley in pianta stabile nel main roster, può portare a questo scenario: Charlotte nel suo precedente regno ha sconfitto quasi tutte le avversarie a disposizione, di conseguenza fargliele riaffrontare una seconda volta, a turno, non avrebbe molto senso, perciò credo che non sarebbe poi così sbagliato fargli tenere il WWE Women's Championship fino all'avvento di Clash Of Champions, dove Bayley poi farà sua la cintura con conseguente faida con Sasha Banks. Ce lo ricordiamo ancora tutti l'incredibile match di NXT Takeover Brooklyn svoltosi poco piu' di un anno fa tra Bayley e Sasha vero?

Per quanto riguarda Smackdown invece, c'erano veramente pochi dubbi alla vigilia dello scontro tra Dean Ambrose e Dolph Ziggler: nonostante dei buoni promo e un leggero cambio di attitudine, Ziggler è solo un altro nome nella lista degli sconfitti per mano del campione Dean Ambrose, e credo che per lo Showoff, almeno per ora, non ci siano altre occasioni di rimanere nel giro titolato, considerata anche la sua sconfitta per mano di AJ Styles avvenuta martedì sera. Già, AJ Styles, colui che ha ottenuto una vittoria importante ma soprattutto PULITA su John Cena a Summerslam: sarà lui ad affrontare Dean Ambrose a Backlash per il WWE Championship, che sia giunta l'ora che The Phenomenal conquisti il suo primo massimo alloro WWE? Io credo di si, anche se non saprei dire se sia meglio farglielo conquistare subito a Backlash. Intendiamoci, AJ per forza di cose DEVE diventare il volto di Smackdown con tanto di WWE World Championship attorno alla sua vita, considerate anche le sue indubbie capacità, i notevolissimi match disputati con John Cena, incluso ovviamente anche quello disputato a Summerslam, e anche la pochezza dell'attuale roster blu. Però far perdere subito Dean Ambrose nel primo scontro della faida potrebbe danneggiare l'attuale campione, considerata anche la sua gestione prima della conquista del titolo mondiale a Money In The Bank, perciò credo che No Mercy possa essere il luogo piu' adatto per il trionfo di AJ Styles. Inoltre sono stati introdotti due nuovi titoli, lo Smackdown Women's Championship e lo Smackdown Tag Team Championship: si era discusso parecchio, quando la brand extension è stata reintrodotta, sull'avere un titolo femminile e i titoli di coppia anche a Smackdown, e i pareri erano piuttosto discordanti considerato che il roster blu è inferiore a quello di Raw, soprattutto a livello di midcarders. Personalmente trovo che sia stata una scelta giusta, considerando due aspetti: il primo è in termini di ratings, dato che, puntata riguardante il Draft a parte, gli ascolti di Smackdown, prima che lo show blu fosse introdotto nel palinsesto di USA Network, non godeva affatto di un buon numero di spettatori, e il secondo riguarda i pay per view dedicati esclusivamente allo show blu, perchè se già bisogna sperare che coloro che decideranno di vedere i vari Backlash, No Mercy e gli altri che si susseguiranno nel 2017 siano sempre un numero superiore di coloro che guardano lo show settimanale, bisogna quantomeno motivarli un po' nel decidere di assistere a un evento che riguarda Smackdown, e questi nuovi titoli servono a destare almeno un minimo di interesse sulle faide degli atleti del roster, anche perchè chi è il fan a cui non importa di vedere il proprio beniamino o chiunque altro competere sempre e comunque per il nulla? Per quanto possiamo apprezzare AJ Styles, Randy Orton, Natalya, Becky Lynch o gli American Alpha, tanto per citarne alcuni, prima o poi ci stuferemo di vederli lottare sempre senza nulla in palio.

In vista di Backlash la domanda è lecita: chi potrà conquistare il titolo femminile e i titoli di coppia? Su quest'ultimi credo ci siano pochi dubbi: fin da subito gli American Alpha, forti del loro exploit ai tempi di NXT e delle loro grandi capacità, si sono distinti su tutti gli altri tag team presenti, e credo che sarebbe davvero un grosso “delitto” non assegnare le cinture a Jason Jordan e Chad Gable, al momento credo che si può tranquillamente dire che a Smackdown non c'è tag team migliore degli American Alpha. Sul titolo femminile invece c'è un po' piu' di incertezza: non me ne vogliano i fans di Alexa Bliss e Carmella, ma sono dell'idea che le due lottatrici, a mio parere non ancora pronte per presenziare nel main roster, non abbiano alcuna speranza di impossessarsi della cintura, quindi in lizza rimangono Natalya, Becky Lynch, e Nikki Bella. Non mi sono dimenticato di Naomi, ma il discorso su di lei è leggermente diverso, anche se la sostanza non cambia: non viene messa in discussione la sua notevole atleticità, ma sul ring rimane ancora un po' acerba, e di conseguenza non credo sia una scelta molto saggia darle il titolo femminile, perciò il cerchio si restringe alle restanti tre. Il personaggio di Natalya ha ricevuto, per sua fortuna, una piccola ventata di freschezza da quando è diventata heel, e ciò sta a significare che finalmente, qualcuno in WWE, ha deciso di lavorare un po' anche su di lei, pare però improbabile al momento che questo possa portarla alla conquista dello Smackdown Women's Title, anche se non sarebbe uno scandalo vederla diventare campionessa, considerando anche la sua carriera. Su Becky Lynch il discorso è un po' complesso: non sfigurerebbe per nulla con la cintura femminile di Smackdown, e tantomeno non mi farebbe gridare allo scandalo, ma se penso a come è stata gestita fino ad ora, con tradimenti e sconfitte subite in lungo e in largo prima di essere inserita nel roster blu, forse consegnarle il titolo sarebbe una scelta un po' azzardata, anche se a mio parere, proprio sfruttando le sue precedenti sconfitte tra Raw e Smackdown, si può costruire una storyline, dove ricordando i tradimenti e sconfitte subiti, è riuscita ugualmente a conseguire il suo obiettivo. Rimane Nikki Bella, a mio parere anche lei ha qualche possibilità di conquistare lo Smackdown Women's Championship, ma l'imminente faida con Carmella potrebbe allontanarla, almeno per il momento, dal titolo femminile. Il discorso verrà approfondito sicuramente nelle settimane successive che precederanno il pay per view esclusivo di Smackdown, dove anche in base alla card si potrà fare una preview più approfondita di un evento dove, nelle tre ore di durata, si spera che possa quantomeno intrattenerci e perchè no anche divertirci, nonostante sia stato già detto e ridetto piu' volte che il roster blu, confrontato a quello di Raw, attualmente rimane inferiore.

UN ANNO DI WWE A 24,90 EURO: CLICCA QUI E APPROFITTA DELL’IMPERDIBILE OFFERTA!

14,890FansLike
2,621FollowersFollow

Ultime Notizie

Bayley: “Mi piacerebbe sfidare Lita e Peyton Royce”

L'ex Hugger svela il suo dream match contro il passato e quello contro il futuro.

Ember Moon entra nel team di Shotzi Blackheart per War Games

Shotzi Blackheart trova la sua prima partner per War Games.

Kevin Nash reciterà nel film “Covid 19 – Invasion”

Il due volte Hall of Famer della WWE Kevin Nash ha recitato da protagonista nel film "COVID 19 - The Invasion", in uscita prossimamente

Confermato l’infortunio di Braun Strowman

Arrivano conferme circa l'infortunio di Braun Strowman al ginocchio. Non sono ancora chiari, invece, i tempi di recupero

Articoli Correlati