WWE Planet #664

WrestleMania è passato agli archivi, con una delle edizioni più controverse di sempre. I risultati, seppur sorprendenti, non hanno portato ad un evoluzione della situazione in WWE, bensì ha sbarellato tutti gli schemi. I pronostici, seppur difficili da indovinare, sono stati ribaltati, con vincitori impronosticabili e con un episodio di Raw che ha praticamente annullato tutto quello che l'evento più importante ci ha fatto vedere. Roman Reigns è il nuovo WWE World Heavyweight Champion, per la terza volta in sette mesi e l'Authority sembra fuori dai giochi. Sembra sia l'inizio di una nuova era in WWE, l'era delle promesse e dei talenti. Quanto durerà questa era? Andiamo intanto ad analizzare la settimana appena trascorsa in WWE. Let's go!


CHAOS RULES.
Ci sono due parallelismi in WWE in questo momento: la situazione attorno al WWE World Heavyweight Championship e il titolo di autorità nella federazione di Stamford. In tutte e due le strade, il caos regna. Andiamo con ordine. Roman Reigns sconfigge Triple H nel Main Event di WrestleMania 25.. ehm 32, e diventa WWE World Heavyweight Champion tra disinteresse generale, fischi, cori per NXT e voci modificate dalla regia. Il tutto in un match davvero improponibile per essere il Main Event. Lento, noioso, statico e privo di emozioni e mosse di rilievo. 27 minuti buttati. Roman Reigns ha subito una specie di cambiamento la sera dopo, prendendo una certa distanza dal pubblico, ma senza turnare. Sembra più un essere consapevole di poter andare avanti da solo. Nessuna reazione dell'Authority, sparita dal radar, quasi come voler far finta che non sia successo niente e, ancor peggio, come se avesse accettato volentieri la sconfitta. Shane McMahon, vincitore di WrestleMania, come da accordi prende il controllo di Monday Night Raw.. ah no, scusate. Vince McMahon, che aveva promesso umiliazioni al figlio nel caso di sconfitta nel suo match contro Undertaker, gli affida l'episodio di Raw come se da febbraio a questa parte non fosse successo niente. Alt. Non basta. Shane organizza un Fatal 4-Way per decretare il primo sfidante al titolo di Reigns, match che viene vinto da AJ Styles. AJ Styles uscito vincitore dal suo match con Chris Jeri.. neanche questo. AJ Styles, sconfitto a WrestleMania, viene catapultato nel Main Event come primo sfidante, quasi a voler dire che la notte di WrestleMania è stata completamente inutile. Le vittorie di Taker e di Jericho avrebbero potuto avere un senso, se la WWE non avesse fatto finta che entrambi abbiano ottenuto un successo al Grandaddy of'em All. I fan ci stanno capendo dentro ben poco, i booker ancora meno.

NEW GENERATION. NXT è ufficialmente sbarcato a Raw. Anzi, se n'è proprio impadronito. Charlotte, Sasha Banks e Becky Lynch hanno dato vita ad un match straordinario, di sicuro il migliore della serata. La nuova cintura è un'ottima idea, soprattutto il volerla creare ad immagine e somiglianza del WWE Title. Questo vuol dire che la categoria femminile ha fatto un importante passo in avanti e sarà in tutto e per tutto alla pari con la categoria maschile. Le tre atlete provenienti da NXT dominano la loro categoria, ma sembra che la prossima sfidante di Charlotte sia Natalya, segno che tutte le Women, non più Divas, sono coinvolte in questa vera Revolution.
Il debutto di Baron Corbin a WrestleMania è stato accompagnato dalla vittoria della Andre The Giant Memorial Battle Royal, buon risultato, fino ad un certo punto, dato che ai precedenti vincitori, la vittoria di questo incontro non ha dato praticamente nulla. Il Lone Wolf sembra aver messo gli occhi su Dolph Ziggler. Speriamo solo non faccia la fine di Tyler Breeze.
Anche Apollo Crews è sbarcato nel roster principale. Poco da dire: ha sconfitto proprio Tyler Breeze e Curtis Axel nel giro di sette giorni. Bene, ma ha ancora molto da dire e dimostrare.
Debutto anche di due nuovi Tag Team, ovvero Enzo Amore e Big Cass, in azione solamente al microfono, e dei Vaudevillians, vincitori a SmackDown contro i Lucha Dragons. L'era Shane sembra cominciare molto bene. E chi ben comincia..

POCHE IDEE E CONFUSE. La confusione regna anche attorno ai titoli minori. Nel Ladder Match di WrestleMania abbiamo avuto un vincitore a sorpresa, Zack Ryder, autore a mio parere di un buonissimo match. Pensavamo che il suo inserimento fosse solo un riempitivo per l'assenza di Neville – e lo era – e invece si è trasformato nella notte più bella della sua vita. Un regno di un paio di mesi pensavamo noi, di una sola notte invece è stato. The Miz è il nuovo campione intercontinentale e ha difeso con successo il titolo a SmackDown sempre grazie all'aiuto di sua moglie Maryse. Perché far vincere il titolo a Ryder per farglielo perdere la sera dopo? Guardare il Kickoff di WrestleMania 29 e l'episodio di Raw successivo per trovare un altro esempio.
Il New Day ha sbaragliato la concorrenza difendendo con successo i titoli Tag Team contro la League of Nations, non a WrestleMania, non sia mai, ritrovandosi senza avversari credibili, mentre la League of Jobbers, sbarazzatasi di King Barrett, ha trovato nuovi nemici nella Wyatt Family, sempre più over tra il pubblico.
Per il titolo US il discorso è lo stesso: Kalisto ha sconfitto Ryback e si trova senza avversari, ma una richiesta di rivincita del Big Guy è nell'aria.
La WWE sembra aver perso la Trebisonda e, visto che stiamo per entrare nel classico periodo di nulla fino a SummerSlam, è meglio che si rimetta in carreggiata in fretta e trovi senso a quello che costruisce, altrimenti saranno fischi. E non solo per Roman Reigns.

THIS IS WRESTLING. Il match della settimana è sicuramente il Triple Threat Match per il Women's Championship tra Charlotte, Sasha Banks e Becky Lynch. Un incontro femminile che è il miglior incontro della serata di WrestleMania non succede spesso, forse mai. Ed è anche da tempo immemore che nel Planet non venga menzionato un incontro femminile. L'incontro è ottimo, durata eccellente e abbiamo capito subito come sarebbe andato l'andamento, con i continui Roll Up: veloce, dinamico e spettacolare. Charlotte ha sorpreso tutti con un Moonsault mozzafiato, mentre Sasha Banks in versione Eddie Guerrero è stata magnifica. Becky Lynch ha detto la sua contribuendo all'ottimo andamento del match e io non sarei d'accordo a lasciarla fuori dal giro titolato. Menzione d'onore per il Fatal 4-Way svoltosi a Raw. Il ritorno di Cesaro, accolto da un boato del WWE Universe, è stato fantastico. Tutti e quattro gli atleti hanno dato vita ad un match molto intenso ed emozionante fino alla fine.

Le classifiche Top 5 e Flop 5 sono basate su un personale giudizio della settimana appena trascorsa in WWE. La classifica è da interpretare in chiave mark.

TOP 5

5. New Day
4. The Miz
3. AJ Styles
2. Roman Reigns
1. Charlotte

FLOP 5

5. Dean Ambrose
4. Ryback
3. League of Nations
2. Kevin Owens
1. Triple H

Alla settimana prossima con il Planet, sempre su tuttowrestling.com!

14,961FansLike
2,617FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati