WWE Planet #660

Ci avviciniamo sempre di più all'evento più importante dell'anno WWE, WrestleMania. La marcia verso il Grandaddy of'em All si arresta però, per mettere in scena uno special event, RoadBlock, dove potrebbero saltare tutti gli schemi: Dean Ambrose potrebbe ritrovarsi World Heavyweight Champion ed entrare di diritto nel main event di WrestleMania e le porte di Suplex City si apriranno per accogliere Bray Wyatt. Nell'attesa, però, andiamo a riassumere ed analizzare i fatti accaduti questa settimana. Let's go!

AUTHORITY (NOT) ALWAYS WINS. Raramente abbiamo visto l'Authority così in difficolta e così preoccupata di perdere il potere. Seppur in due modi completamente diversi, il trio composto da Stephanie, Vince e Triple H, rischia davvero di capitolare in due settimane, dopo due anni e mezzo di pieno dominio. Oltre a Survivor Series 2014, dove l'Authority fu spodestata per poi tornare a pieno regime poche settimane dopo, nessuno è più riuscito a mettere i bastoni fra le ruote ai McMahon. La soluzione, però, è proprio uno di loro. Shane, infatti, fresco di uno dei ritorni più eletrizzanti mai visti, ha dimostrato a Raw di avere ancora la stoffa del wrestler, riuscendo ad opporsi ad un'intera squadra della security. Stephanie in queste settimane ha più volte manifestato la sua paura e il suo timore: sa che Shane ha delle possibilità contro Undertaker a WrestleMania e sa anche che il suo regno di terrore può volgersi al termine.
Triple H non ha tempo però di pensare al cognato, perché ha questioni più importanti a cui badare. Il Celebral Assassin, infatti, se la dovrà vedere con Dean Ambrose sabato notte, avversario tutto tranne che tranquillo. Ambrose non ha nulla da perdere con questo incontro e tutto da guadagnare. Il Lunatic Fringe si potrebbe trovare in un attimo campione WWE ed headliner a WrestleMania. Difficile una sua vittoria, ma siamo tutti d'accordo con il fatto che Ambrose abbia costruito in due settimane una storyline migliore di quella costruita da Reigns e Triple H da TLC. E il non voler esporre Roman Reigns ai fischi del pubblico di Chicago fa pensare che forse la WWE abbia capito che il WWE Universe non vuole un Roma Empire ma un enorme Ambrose Asylum. Authority always wins? Forse sarebbe meglio dire: “Anarchy always wins”.

OWENS-ZAYN: NEVER ENDING STORY. El Generico vs Kevin Steen e Sami Zayn contro Kevin Owens, non fa differenza. Ovunque vadano, in qualsiasi compagnia si trovino, il loro odio non finirà mai. Dal debutto di Owens ad NXT avevamo già capito che la loro faida sarebbe proseguita anche nella compagnia di Stamford ma, a causa dei numerosi infortuni di Zayn, non siamo riusciti a vivere al meglio e ad assistere a molti incontri tra i due. Sami Zayn è ormai diventato l'incubo di Kevin Owens, che quando vede una strada spianata per sé stesso verso il successo, vede sempre palesarsi davanti l'ex El Generico. Potremo probabilmente assistere alla loro collisione a WrestleMania, quando KO difenderà il suo titolo intercontinentale, probabilmente in un match a più uomini; ma non sarà di certo questo ad impedire che i due collidano sul ring e se le diano di santa ragione. Un Ladder Match sarebbe perfetto come stipulazione per gli atleti previsti, dato che verrà probabilmente inserito anche Neville nell'incontro. Prepariamo già i cori “This is awesome!”.

JERICHO BREAKS THE WALLS, STYLES CLASHES. Sapevamo che i Y2AJ fossero solo una situazione temporanea, ma sinceramente non mi sarei mai aspettato questo tipo di rottura tra i due. Ero estremamente convinto che AJ Styles si sarebbe messo in scia del titolo intercontinentale, mentre Jericho si sarebbe cercato un altro degno avversario. Invece no: Jericho aggredisce AJ Styles dopo il loro match contro il New Day di Raw e a SmackDown brucia letteralmente la loro maglietta. I due si affronteranno di nuovo, stavolta su un palcoscenico ben più importante. I due potranno dare il loro meglio a WrestleMania (dato che a mio parere, fino ad ora non si sono impegnati al 100% nei loro incontri), con un discreto minutaggio e con un pubblico che sarà sicuramente in visibilio. C'è però chi avrebbe voluto vedere Styles competere per qualche cintura: AJ Styles è appena arrivato, la prima faida che gli hanno affidato è con un avversario di ottimo livello avrà tutto il tempo per vincere cinture. Per ora godiamoci la faida con Y2J, che non potrà non concludersi con un incontro “Phenomenal”.

NEW DAY FOR USA AND DIVAS (CHAMPIONSHIPS). Le faide per i titoli di minori sembrano aver preso ormai una strada che tutte probabilmente seguiranno fino a WrestleMania. Il Triple Threat Match per il DIvas Championship è ormai cosa fatta, resa ufficiale a SmackDown la scorsa settimana. Charlotte difenderà il titolo contro Sasha Banks e Becky Lynch. Io spero solo in due cose: un minutaggio abbondante e necessario affinchè le tre diano lo spettacolo che ci aspettiamo, e che a bordo ring non ci sia Ric Flair. Charlotte deve dare una svolta al suo personaggio e deve dimostrare di essere capace di cavarsela anche senza il padre che le permette di vincere i match.
Ryback ha messo nel mirino Kalisto e il suo US Championship, manca solamente la sfida verbale da parte del Big Guy al Lucha Dragon e poi si andrà a WrestleMania. Non saprei cosa aspettarmi da un incontro di questi due, due stili diversi se non opposti e anche due fisici diversi se non opposti. Non sono due parlatori eccellenti, quindi per costruire una faida decente servirà solamente azione.
Infine il New Day: dopo aver archiviato la pratica Y2AJ e aver dimostrato ancora di funzionare molto bene come trio, è ancora in attesa di conoscere il proprio avversario per il Grandaddy of'em All. La WWE sta puntando forte sulla League of Nations, per arrivare poi ad un turn face del trio dei positivi. I tre funzionano molto bene da heel ma è anche vero che non potranno andare avanti per sempre con questo umorismo, che dopo un po' stanca, ma personalmente non li turnerei e, soprattutto, non li farei mai jobbare agli inutili componenti della League of Nations. Titoli minori, aspettative maggiori.

THIS IS WRESTLING. Il match della settimana è sicuramente l'incontro valevole per i Tag Team Championship svoltosi a Raw tra il New Day e i Y2AJ. I due team hanno davvero dato spettacolo e messo in scena un incontro spettacolare e hanno saputo intrattenere il pubblico. AJ Styles sta cominciando davvero a far vedere di cosa è capace e il New Day continua ad intepretare benissimo il personaggio di heel fifoni ma vincenti. Menzione d'onore per la Springboard Reverse DDT di AJ Styes su Kofi Kingston.

Le classifiche Top 5 e Flop 5 sono basate su un personale giudizio della settimana appena trascorsa in WWE. La classifica é da interpretare in chiave mark.

TOP 5
5. Ryback
4. Wyatt Family
3. Shane McMahon
2. New Day
1. Dean Ambrose

FLOP 5
5. Brie Bella
4. Naomi e Tamina
3. Vince McMahon
2. AJ Styles
1. Triple H

Alla prossima settimana con i risultati di RoadBlock e il prosieguo della Road to WrestleMania con il Planet, sempre qui, su tuttowrestling.com!

14,981FansLike
2,617FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati