WWE Planet #651

Benvenuti amiche ed amici di TuttoWrestling.com ad una nuova edizione del WWE Planet!!! La settimana appena trascorsa è stata molto turbolenta in casa Stamford: Roman Reigns è il nuovo WWE World Heavyweight Champion e in pochi giorni le opinioni sulla Compagnia sono cambiate sensibilmente. Le scelte effettuate in questi giorni hanno ribaltato i deludenti show delle settimane precedenti e dato qualche spunto interessante in vista della Royal Rumble. La faida tra la Wyatt Family e gli ECW Originals è servita solo ai primi per guadagnare un po' di credibilità e creare dei match molto violenti per accontentare un certo tipo di fetta di pubblico. Charlotte si sta trasformando sempre di più in Ric Flair e la direzione sembra essere quella di metterla contro Becky Linch per il PPV Royal Rumble. LET'S GO!!!

ROMAN EMPIRE. Roman Reigns ha sconfitto il barbaro Sheamus. Il regno dell'irlandese è finito questo lunedì a Raw a conclusione di una puntata perfetta e dal costante booking intelligente e studiato alla quasi perfezione dai dirigenti. Lo scorso gennaio il mastino vinceva nella stessa arena di Philadelphia la Royal Rumble e veniva fischiato dall'intera arena, alcuni tifosi addirittura cercarono di bloccare l'uscita dei wrestler arrabbiati per la vittoria di Reigns e per come era stato trattato Daniel Bryan. In quel preciso istante cominciò la redenzione di Reigns, accompagnato in modo costante dai fischi del pubblico, dal paragone con John Cena e dall'idea che forse era ancora troppo presto per consegnarli il Titolo. La notte di Wrestlemania ha avuto la sua prima batosta con l'incasso ai suoi danni di Seth Rollins, l'inizio di una costruzione costante e tenuta sotto traccia per farlo emergere come campione un giorno. La WWE è stata intelligente dopo la Rumble, ha capito che il ragazzo non era ancora pronto per essere campione e poteva rimanere bruciato in pochi istanti: quindi futuro compromesso per il wrestler e per la Compagnia. Reigns da quel momento è stato invischiato in piccole faide da upper-midcarding, una crescita costante sia sul ring e sia al microfono; certo le difficoltà non sono mancate con figuracce epiche o con match molto noiosi, ma l'impegno da parte del samoano si è notato. La faida con Bray Wyatt è stato l'emblema della storia e della rinascita di Reigns. Ancora una volta vede sfumare davanti a sé l'opportunità di vincere il Titolo a Money in the Bank, inizia uno scontro anche psicologico con il leader della Family e viene messo alla prova costantemente. Il feud alla fine si risolve in un ottimo Hell in a Cell in cui Reigns emerge come un wrestler migliorato ad alti livelli, pronto per la conquista della cintura. Il piano è perfetto, tutto è in ordine, ma l'imponderabile accade: Seth Rollins si infortuna. La WWE indice un torneo farsa per il Titolo, il mastino vince alle Series, ma Sheamus incassa diventando Campione confermando la gimmick di Reigns: colui il quale arriva sempre a poco dalla vittoria del Titolo, ma poi perde inesorabilmente. Il regno dell'irlandese però si rivela subito una gran noia, l'inserimento poi della League of Nations sembra più un ulteriore colpo in testa al pubblico che un'aggiunta interessante. I ratings bassi e l'oggettiva considerazione da parte dei dirigenti che il tutto non stava funzionando bene porta a domenica scorsa e lunedì. Reigns viene finalmente bookato come una macchina da guerra che prende a Superman Punch e Spear tutti i suoi avversari, mette ko Triple H e la Lega dei jobbers: parla poco e fa esaltare le folle e non solo le ovaie delle donne. Il giorno dopo a Raw addirittura Vince McMahon in persona interviene per sedare il tutto. La puntata è stata costruita come un feud di un mese concentrato in 3 ore, fatto tutto alla perfezione con il botto finale. Ripeto ancora una volta, visto che in molti di voi hanno criticato le mie parole della scorsa settimana: il regno di Sheamus era una noia mortale, molto meglio quello che ci aspetta di Roman Reigns. Lo stesso pubblico di Philadelphia che 11 mesi prima alla Rumble fischiava Roman Reigns, lunedì scorso inneggiava a lui e lo ringraziava per aver tolto la cintura a quel portatore insano di mohawk. Cosa ci aspetta ora? Il tutto è ancora molto fumoso. Sheamus avrà la sua rivincita o entro la fine dell'anno o alla Royal Rumble per chiudere questo cerchio. La faida con Triple H per Reigns sembra essere oramai una certezza, che sfocerà in un match a Wrestlemania per il Titolo è ancora incerto. Il pugno rifilato a Vince McMahon porterà a delle sicure conseguenze, infatti non sarei molto sorpreso se lunedì a Raw durante gli Slammy il mastino non venisse licenziato o privato della cintura.

THIS IS WRESTLING. Il miglior match della settimana è sicuramente il main event dello scorso Raw. Sheamus e Roman Reigns non hanno creato un match eccezionale dal punto di vista tecnico, ma le emozioni che sono emerse dallo scontro tra i due sono state molte. La storia raccontata nel corso di tutta la puntata ha portato ad un'esplosione di gioia finale sulla Spear che negli ultimi tempi si era vista raramente. Menzione d'onore al Ladder Match per i Titoli di Coppia a TLC: la Salida del Sol di Kalisto sulla scala è ancora nella mente di tutti, ma anche molti altri spot pericolosi che i team hanno effettuato durante il match.

Disclaimer: Le classifiche Top 5 e Flop 5 sono basate su un personale giudizio della settimana appena trascorsa in WWE. La classifica è da interpretare in chiave mark.



TOP 5

5. Wyatt Family
4. Charlotte
3. Dean Ambrose
2. New Day
1. Roman Reigns

FLOP 5

5. ECW Originals
4. Usos
3. R-Truth e Bo Dallas
2. Paige
1. Sheamus

Anche per questa settimana è tutto cari #followers ed #haters.


















#DealWithIt








#RealRealReal








#FightOwensFight








#LaSpiaggina








#BalorClub








#Sensualation








#GCN








#Ciocococcose








#acCasciati








#CoconutSmash








#WatchagonnadoWhiteBrother








#DiamondDogs



#5MinutesLater


#Doraemon


#Robbeeeh

15,656FansLike
2,634FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati