WWE Planet #597

Benvenuti amiche ed amici di TuttoWrestling.com ad una nuova edizione del WWE Planet!!! Questa settimana non vi sarà alcuna analisi dell'attuale situazione in WWE, ma festeggeremo insieme un grande traguardo. Il WWE Planet è arrivato all'edizione numero 600!!! Un traguardo importante per una rubrica, un'editoriale tra i più longevi d'Italia che parla di wrestling. Se ora TuttoWrestling.com è il sito numero 1 in Italia molto è dovuto anche al WWE Planet. La prima edizione è datata 3 luglio 1999, un'idea nata dal Direttore Carlo di Bella e dell'attuale telecronista di SKY Luca Franchini. Una nuova rubrica che si poneva come obiettivo quello di raccontare, a chi non ne aveva la possibilità, i fatti salienti che accadevano in casa Stamford. Gli anni sono passati, il Planet è passato sotto molte mani, ma il suo fascino non è mai stato intaccato. Il 600esimo anniversario, è l'occasione giusta per invitare alcuni dei miei colleghi e chiedergli il momento migliore ed il peggiore che hanno vissuto durante la loro esperienza sotto l'egida di TuttoWrestling. Prima di cominciare però lasciatemi ringraziare tutti gli editori che mi hanno preceduto, da Carlo di Bella a Giovanni Pantalone, da Mario Tobia a colui che mi ha lasciato il timone, Adriano Paduano. Allacciamoci le cinture e partiamo verso un bel viaggio!!!

TIZIANO CONTESSA: Da quando sono parte della famiglia TW, il momento WWE più bello è stato quello in cui ho visto la Streak di Undertaker interrotta dal mio idolo d'infanzia: Brock Lesnar. Emozionante, sorprendente e assolutamente inaspettato, come del resto l'intera edizione di Wrestlemania 30. Degna di nota anche la rottura dello Shield. Peggior momento di sempre? Miz che diventa 'The Nature Boy Junior', un insulto al wrestling.

LINO BASSO: Non posso farci nulla davvero, ma il mio momento preferito, a pari merito, fu quando incontrai Eve Torres a Milano quattro anni fa insieme a quello quando incontrai Natalya e Alicia Fox circa un anno dopo a Torino. Il peggiore? La nascita della ECW made in WWE, vi ricordate il parere di Fantozzi alla corazzata Potemkin? Ecco, quello è ciò che ho pensato e penso tutt'ora.

DARIO RONDANINI: Per quanto riguarda i miei momenti “top” e “flop” della WWE da quando collaboro con Tuttowrestling.com, posso sicuramente affermare che i miei momenti migliori riguardano NXT. Le cose che si vedono in quello show sembrano a volte essere opera di un'altra federazione. In particolare, il momento migliore in assoluto è stato quando ho curato il report di Takeover: Fatal 4 Way ed ho assistito al debutto di KENTA. Marking Out Moment. Passando al “flop”, non credo ci sia cosa peggiore del debutto di Paige. Un personaggio che funzionava più che bene ad NXT, completamente snaturato ed inserito “ad minchiam” nel main roster. In quel momento, Vince ha preso importanti ingiurie dal sottoscritto. E considerando che in genere trovo sempre un perchè nelle sue scelte, questo è un momento davvero storico.

LORENZO PIERLEONI: In questi due anni e mezzo di permanenza su TW il mio momento preferito è la vittoria di Daniel Bryan a Summerslam 2013. L'underdog perfetto contro l'icona indiscussa: al termine di un grande classico, Bryan è consacrato come nuovo main eventer. Il momento peggiore, invece, è senza dubbio la fine della Streak di Undertaker per mano di Brock Lesnar a Wrestlemania XXX, che ha sancito la distruzione della più grande eredità che il pro wrestling aveva da offrire e che è andata perduta.

MATTEO BOTTARI: Il mio TOP è stato sicuramente quando pubblicai la mia prima news in newsboard, e cioè la notizia dell'inserimento di Chris Benoit nella WWE Encyclopedia nel 2012. Il mio FLOP è la puntata di Raw del 24 dicembre 2012, quella in cui John Cena e Alberto Del Rio si affrontarono in un Christmas Hardcore match… chi lo fece il report, in diretta, la notte di Natale, di sta roba? It was me Austin! It was me all along!

GIUSEPPE CUOZZO: I miei momenti top durante la mia esperienza all'interno del sito riguardano i debutti. Tre sono le date che vi elencherò e che per me rappresentano un piccolo traguardo raggiunto: 12 aprile 2013, 17 giugno 2013 e 24 giugno 2013. Per molti sono date, per me sono il debutto sul sito con il report di Smackdown, il primo report di Raw e il mio primo numero del WWE Planet. Tutte e tre allo stesso livello. Raw ed il Planet hanno anche influenzato la mia vita privata. Da più di un anno, il martedì mattina non esiste e la notte del lunedì è fonte di mal di testa, ma anche di grasse risate grazie ad alcuni compagni su Facebook. Il momento flop è difficile da individuare. Ogni momento in cui scrivo per questo sito è una piccola gioia. Forse una piccola delusione in questo anno e mezzo l'ho avuto da una parte della community del sito.

Il sottoscritto ringrazia ogni staffer che si è unito a me nel redigere questo numero speciale del WWE Planet. Ringrazio anche voi lettori che ogni settimana ritornate sulle pagine di TuttoWrestling per leggere notizie, report ed editoriali. La passione unisce gli staffer e voi lettori; come disse Adriano cento numeri fa: insieme chissà potremo arrivare all'edizione numero 1000….

14,815FansLike
2,612FollowersFollow

Ultime Notizie

Diversi match annunciati per Dynamite della prossima settimana

Annunciata gran parte della prossima puntata di AEW Dynamite, la penultima prima di Full Gear.

EC3 accusa la WWE di avergli rubato l’idea di RAW Underground

Intervistato nel ROH Strong Podcast EC3 accusa la WWE di avergli rubato l'idea di RAW Underground

Daga ha lasciato Impact Wrestling

Dopo sua moglie Tessa Blanchard, anche Daga ha deciso di lasciare Impact Wrestling, ottenendo il rilascio dalla compagnia.

La WWE potrebbe essere sotto investigazione per problemi relativi al COVID-19

Come parte di un'indagine più ampia sugli hotspot COVID-19, tre location utilizzate negli ultimi mesi dalla WWE sono attualmente sotto la lente d'ingrandimento.

Articoli Correlati