WWE Planet #580

Benvenuti amiche ed amici di TuttoWrestling.com ad una nuova edizione del WWE Planet!!! Settimana interessante in casa WWE, caratterizzata dalla spiegazione di Seth Rollins sul perché ha tradito lo Shield, dallo “strappare” il Titolo WWE a Daniel Bryan e dai licenziamenti avvenuti nella serata di giovedì. LET'S GO!!!

ONE STEP BACK, TWO STEPS FORWARD. La decisione di togliere il WWE World Heavyweight Championship a Daniel Bryan è stato un qualcosa di obbligatorio e forzato dagli eventi che sono accaduti nello scorso fine settimana. La speranza della WWE riposta nel recupero lampo di Bryan in tempo per Money in the Bank si è vanificata al momento dell'esito del controllo medico. L'American Dragon non può ritornare in azione così presto, il suo infortunio e soprattutto il suo recupero necessitano di più tempo. Un peccato, un vero peccato. Il regno dell'ex ROH è durato poco ed ha avuto vita difficile sin dai primi vagiti; la morte del padre, la prima difesa titolata contro Kane e poi l'infortunio al collo. Insomma, tutti stavano aspettando Bryan al varco dopo la sua lunghissima rincorsa sino a Wrestlemania, e poi non abbiamo avuto il tempo e il modo di verificare con mano se su di lui la WWE può puntare seriamente per il futuro. Il futuro dell'American Dragon è nebuloso, si parla di un ritorno prima di SummerSlam o durante il PPV stesso; alcuni hanno ipotizzato persino un ritorno direttamente alla Royal Rumble per riprendere il discorso lasciato in sospeso con il Titolo. Personalmente penso che la WWE non vuole e non può privarsi di un talento così importante in questo momento, e che appena Bryan sarà dichiarato “agibile” verrà subito buttato nella mischia. Il problema sorge se mandarlo subito alla conquista per il WWE Championship o cercare di guadagnare tempo sino alla Road to Wrestlemania con feud di passaggio nel corso dell'autunno/inverno.

Il futuro invece del WWE Title verrà deciso in un Ladder Match a Money in the Bank. Sinora si sono qualificati per tale match Cesaro, Sheamus, Bray Wyatt, Randy Orton ed Alberto Del Rio e vi sono ancora due posti da assegnare. Obiettivamente credo che uno di questi verrà occupato da John Cena, l'altro credo dovrebbe essere ad appannaggio di Roman Reigns o al massimo di Kane. Il futuro Campione sappiamo già qual è, John Cena è in Super Pole ed è l'unico su cui la WWE in questo momento punterebbe per stabilizzare il prodotto e la situazione attorno alla cintura. Non credo e spero, che la Compagnia voglia “bruciare” un Cesaro o un Reigns in questo momento confusionario; infatti ne lo svizzero e ne il mastino secondo me non sono pronti ancora per poter avere questo tipo di responsabilità a poco meno di due mesi da SummerSlam. Molti storceranno il naso, lo so, ma Cena è una certezza, è un'ancora a cui appendersi in ogni momento e anche un qualcuno che se perde la cintura anche dopo uno o due mesi non perde credibilità e star power.

Il traditore, il cancro, colui che ha sempre pensato a se stesso, insomma Seth Rollins, ha parlato questa settimana a Raw. La sua spiegazione è stata controversa e non molto esaustiva secondo me, un ragionamento quello effettuato dall'ex mastino un po' tirato per le orecchie. In sostanza, lui ha sempre pensato a se stesso e a quello che era meglio per il suo business, ha sempre creduto solo in se stesso e non nello Shield. Dopo Payback ha considerato finita l'esperienza Shield, credendo che oramai non vi fosse più nessuno ostacolo davanti a loro e quindi ha deciso di distruggere la sua creatura. Una mossa che ha ricevuto molte critiche negli scorsi giorni, ma che è servita per dare nuova linfa vitale ad una faida ed ad una stable che rischiava di ristagnare a Raw. Il promo di Dean Ambrose è lo specchio di tutto ciò, il mastino psicopatico ha dato sfoggio delle sue qualità al microfono e, ora può mettersi ancora di più in mostra come singolo rispetto al passato. Stesso discorso vale per Roman Reigns, la sua evoluzione sta avvenendo lentamente, ma ogni cosa che succede è un mattone che viene inserito nel muro del suo futuro. Lo scontro tra Shield e Seth Rollins è un feud molto interessante secondo me, un feud che guarda al futuro della Compagnia e sul creare nuovi talenti e nuovi main eventer.

Capitolo Licenziamenti. Sto scrivendo il WWE Planet venerdì pomeriggio alle ore 16 perché nei prossimi giorni non sarò in Italia, quindi eventuali altri licenziamenti non menzionati in questo trafiletto non saranno citati. La Federazione ha licenziato nel pomeriggio italiano di giovedì i seguenti dipendenti: Yoshi Tatsu, Evan Bourne, Camacho, Theodore Long, Brodus Clay, Curt Hawkins, Aksana, Jinder Mahal, Drew McIntyre, Marc Harris (arbitro) e JTG. Alcuni erano nell'aria già da qualche tempo, altri hanno lasciato spiazzati molti appassionati. Lo scioglimento improvviso dei 3MB è stato per me un duro colpo, sciogliere una stable così senza darne alcuna spiegazione on gimmick mi sembra una brutta mossa; è vero che erano dei jobber e quant'altro, però è un comportamento strano. La parabola di Drew McIntyre è emblematica poi, da chosen one a licenziato in poche mosse; un peccato per il wrestler scozzere che, secondo me, ha delle ottime potenzialità. Theodore Long sembra aveva chiesto questo “licenziamento” perché oramai troppo stanco per questo mestiere. Gli altri, obiettivamente erano solo dei jobber che erano sul libro paga della WWE. La Compagnia ha tagliato i rami secchi per impiantarne di nuovi, infatti l'assunzione di wrestler da mandare a NXT credo sia la migliore risposta alle critiche giunte in queste ore. Personalmente preferisco veder tagliati questi wrestler per poter vedere in azione nei prossimi mesi, anche solo ad NXT, gente come Prince Devitt e Kevin Steen. Il futuro dei licenziati invece è nelle federazioni indy, credo che però solo alcuni andranno avanti facendosi “un nome”; personalmente scommetto su Curt Hawkins, Drew McIntyre ed Evan Bourne. Aksana invece…meglio non dire altro, siamo un sito PG come dice il buon GP.

THIS IS WRESTLING. Questa settimana abbiamo assistito ad una serie di match molto interessanti e combattuti in casa WWE. Tra i migliori sicuramente c'è il main event di Raw, quando lo Shield e la Wyatt Family si scontrano è sempre un bel vedere e lo spettacolo è assicurato. Al contrario del mio caro compagno di nottate Michael, questa settimana ho preferito la contesa che ha visto opposti Sheamus e Wade Barrett. Un match in puro stile europeo con un finale combattuto e sul filo del rasoio; molto interessante l'idea di rendere il Brogue Kick una specie di RKO.

Disclaimer: Le classifiche Top 5 e Flop 5 sono basate su un personale giudizio della settimana appena trascorsa in WWE. La classifica è da interpretare in chiave mark

TOP 5

5. Bray Wyatt
4. Seth Rollins
3. John Cena
2. Sheamus
1. The Shield

FLOP 5

5. Alicia Fox
4. Rob Van Dam
3. Damien Sandow
2. Goldust
1. Zack Ryder

Per questa settimana è tutto cari miei followers; chi starà leggendo in questo momento io sarò già a Londra per assistere agli show della Lucha Libre Britannia e della Revolution Pro Wrestling, quello che voglio suggerire a tutti voi è di aprire la mente e gli orizzonti sul wrestling, non esistono solo la WWE e la TNA, in Inghilterra in questo periodo c'è un fermento pazzesco e si vede, credo, il miglior wrestling al momento.

P.S. Il prossimo 21 Giugno a Scafati, in provincia di Salerno, vi sarà uno show della ICW intitolato “Assalto All'Arena”, vi consiglio di venire e partecipare in tanti, in questo modo potremo incontrarci e farci una bella chiacchierata dal vivo.

#DealWithIt
#SupportIndyWrestling
#LondonBridgeIsFallingDown
#AdamColeBayBay

14,920FansLike
2,617FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati