WWE Planet #577

Benvenuti amiche ed amici di TuttoWrestling.com ad una nuova edizione del WWE Planet!!! Dopo una settimana di pausa ritorna l'editoriale domenicale del sito #1 in Italia. Pausa determinata dal Tour della WWE nel nostro Paese a cui ho partecipato e, principalmente, dal lungo weekend vissuto in Pizzoli (AQ) insieme ai ragazzi dell'ASCA per Ready to Start, ma di tutto questo ne parleremo a margine di questo articolo. LET'S GO!!!

BRITISH INVASION. Una settimana molto particolare quella vissuta dalla Federazione di Stamford, gli show svoltisi in quel dell'O2 di Londra non sono stati molto validi dal punto di vista delle storyline e del prosieguo di esse, ma i match non sono stati sicuramente di basso livello. Il tanto atteso comunicato di Stephanie McMahon riguardante le sorti del WWE World Heavyweight Championship e di Daniel Bryan è stato in effetti un buco nell'acqua. Si è deciso di rimandare per non risolvere nell'immediato il problema attuale, la Compagnia si è voluta prendere altro tempo per valutare al meglio le condizioni del suo Campione. Infatti bisognerà valutare se sarà più saggio far mantenere la cintura all'American Dragon ed aspettare il suo ritorno a Money in the Bank o nelle peggiore delle ipotesi a Battleground, oppure strappargliela rendendola vacante ed assegnarla ad un'altra Superstar. Sinceramente non c'è momento peggiore per una situazione del genere, le top superstars sono impegnate in altri feud e ciò che rimane in giro sono le briciole e ben pochi wrestler in grado di poter essere Campioni. L'unica alternativa sarebbe Kane, ma il suo regno vivrebbe di un timbro perenne sulla sua schiena: “Campione di passaggio”. Eppure credo potrebbe essere la soluzione giusta a questo puzzle creatosi, infatti non mi entusiasma non avere un Campione per più di due mesi e l'annullamento di storyline riguardanti le cinture mondiali. Una situazione del genere è già avvenuta con CM Punk, ma in quel caso credo che il suo stop è stato gestito bene e non ha avuto nessuna ripercussione generale sulla Compagnia, in prospettiva c'era il match contro The Rock alla Royal Rumble. Daniel Bryan è stato molto sfortunato in questo stint di Campione, credo che sia meglio finire subito questo periodo e ricominciare la rincorsa al Titolo dal suo ritorno. Spero che la corsa non sia uguale a quella che abbiamo già vissuto, ma che Bryan riconquisti gli allori mondiali già ad un mese dal suo ritorno su di un ring WWE. Un ritorno che sembra sarà caratterizzato da un cambio netto del suo pacchetto mosse dopo l'infortunio al collo, infatti sembra che non vedremo più il flying headbutt o il missile dropkick, manovre pericolose che potrebbero far peggiorare le condizioni dell'atleta di Aberdeen. L'unica speranza a questo punto è che lunedì prossimo a Raw si prenda una decisione definitiva sulle sorti del WWE World Title.

Il feud tra lo Shield e l'Evolution è sempre più acceso e settimana dopo settimana aggiunge un tassello alla guerra in atto e, alza sempre più l'asticella. I sei wrestler stanno interpretando al meglio i loro ruoli, la certezza negli show televisivi della WWE sono loro e le loro risse sul ring e soprattutto fuori. La psicologia alla base di questo feud è fantastica, ricorda molto gli scontri di qualche anno fa e ogni volta da l'impressione che le due fazioni si odino veramente e non sia solo una storyline. I risultati a cui stiamo assistendo fanno propendere decisamente per una vittoria dell'Evolution ai danni dello Shield, infatti i mastini stanno vincendo tutti i confronti contro i tre del Business. L'unico dubbio potrebbe essere Batista, infatti sembra certa la sua assenza dagli show televisivi dopo Payback per promuovere il suo film in uscita. In questo caso potremo assistere alla morte del feud tra le due fazioni con una vittoria dello Shield se si decidesse di non proseguire più, The Animal potrebbe essere sostituito da un'altra superstar, opzione ventilata anche nelle scorse settimana. Una storyline che potrebbe anche evolversi in modo diverso con degli scontri singoli e feud singoli tra i membri rimasti. Il tanto ventilato Romand Reigns contro Triple H potrebbe essere anticipato di qualche mese e Randy Orton se la potrebbe vedere contro Seth Rollins o Dean Ambrose.

WRESTLING WEEK-END. La scorsa settimana ho assistito insieme al mio amico Andrea all'house show di Roma al Palalottomatica. Sinceramente non ho sentito l'attesa per questo show, non avevo le farfalle allo stomaco e mi sembrava di andare a vedere un qualcosa di abitudinario. Avevo più l'attesa di incontrare voi lettori di TuttoWrestling ed altri amici fuori dal palazzetto. Infatti ho avuto il piacere di chiacchierare con alcuni di voi prima dell'inizio dello show e di vedere dal vivo anche il ben conosciuto Michael Pepsiplunge. Voglio, quindi, salutare con affetto due assidui lettori del sito e della rubrica, Benedetto Marino e Giuseppe Vodevil. In ultima analisi voglio ringraziare l'ASCA per la magnifica tre giorni vissuta in compagnia di amici appassionati di wrestling in quel di Pizzoli, per l'organizzazione di tre show unici nella storia del nostro sport in Italia, per aver avuto l'opportunità di poter vedere dal vivo e di poter parlare e “cazzeggiare” insieme ai ragazzi della ICW, Tommy End, Robbie X, Damian Dunne, Morgan Webster, Dave Mastiff e Trent Seven.

THIS IS WRESTLING.

Disclaimer: Le classifiche Top 5 e Flop 5 sono basate su un personale giudizio della settimana appena trascorsa in WWE. La classifica è da interpretare in chiave mark.

TOP 5

5. Bo Dallas
4. Cesaro
3. Rob Van Dam
2. The Shield
1. Wyatt Family

FLOP 5

5. Jack Swagger
4. Alberto Del Rio
3. Sheamus
2. Evolution
1. John Cena

Per questa settimana è tutto cari miei followers, ci si rivede sulle pagine di TuttoWrestling fra meno di sette giorni!!!

#DealWithIt
#oSeiFitoSeiMorto
#BelieveInAsca
#BoLieve
#GreatCarrello

14,965FansLike
2,617FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati