WWE Planet #531

Un caloroso benvenuto a tutte le lettrici ed i lettori di TuttoWrestling.com, questo è il WWE Planet ed ad accogliervi non è più Adriano Paduano ma Giuseppe Cuozzo. Prima d'iniziare con la consueta rubrica volevo ringraziare chi mi ha preceduto nel redigere il WWE Planet ed la direzione del sito per avermi affidato questa storica rubrica. Ma ora bando alle ciance e cominciamo il nostro viaggio settimanale.

One of a Kind. Dal momento della sua separazione dalla TNA le voci di corridoio di un possibile ritorno di Rob Van Dam in WWE sono diventate sempre più incessanti ma, non trovavano nessuna conferma. Conferma che però abbiamo avuto nel corso di Payback quando, 48 secondi di promo sul suo ritorno a Money in The Bank hanno fatto letteralmente sobbalzare dalle sedie tutti gli appassionati di wrestling made in WWE. Ecco io proprio su questo mi volevo soffermare, facendo anche un piccolo crossover con il TNA Planet, se un wrestler per un promo di pochi secondi senza neanche apparire prende più pop che in tutti i suoi match nella Federazione di Orlando, Hogan e la Carter devono inziare a farsi più di una domanda. Ritornando ad RVD, pare che il suo contratto sia per i soli show televisivi, i PPV e qualche selezionato house show. I piani per lui non si sa quali siano al momento, sembra scartata l'idea di farlo accompagnare da Paul Heyman, l'unica cosa certa è che parteciperà al Money in the Bank match, da li in poi sarà tutto in divenire. Se sarà un investimento giusto o sbagliato sarà il tempo a dircelo, l'unica cosa che mi sento di dire è che mi fa molto piacere il suo ritorno ma, non ci vedo nulla di straordinario soprattutto se ripete le sue ultime prestazioni sul quadrato.

What an actor. Parliamo naturalmente di Mark Henry e di ciò che è successo lunedì in quell di Monday Night Raw. Partiamo in ordine cronologico. Ad Extreme Rules l'atleta di colore esce sconfitto in un Strap Match molto brutto contro Sheamus e, nel post show, si vede che esce infortunato e dichiara che sta tornando a casa. I rumors di un suo possibile ritiro circolano da un bel po' di mesi oramai, c'è chi parlava di suo ultimo match a Wrestlemania e chi, dopo la prestazione del PPV estremo aveva messo la parola fine alla carriera nel pro wrestling di Henry. L'annuncio dato durante Payback del ritorno dell'ex olimpionico con suo conseguente grande annuncio durante la puntata di Raw ha fatto rizzare le antenne a tutti gli appassionati di questo sport-enterteinment, sicuri della fine dell'avventura in WWE. Come me anche altri fan hanno però sentito puzza di bruciato, soprattutto quando sul sito della Federazione è comparso un articolo riguardante proprio un discorso d'addio da parte di Mark Henry. Il sentore che tutto fosse un work ben organizzato dalla WWE era ormai cosa certa. La risposta l'abbiamo avuta lunedì ed è stata una risposta molto, molto sorprendente e ben architettata. Dobbiamo ammetterlo un po' tutti quanti, quando il World's Strongest Man ha preso la parola il suo discorso di ritiro era credibile e sembrava veritiero, le sue lacrime e le sue parole per la famiglia hanno forse fatto scendere la lacrimuccia anche a noi. La svolta è stata poi quando l'atleta di colore ha colpito a tradimento John Cena mentre quest'ultimo gli alzava il braccio, rivelando a tutti il piano segreto di Henry: conquistare l'unico Titolo che manca al suo palmares. Bisogna subito dire che si è fatto un grande passo in avanti rispetto alla rivalità contro Ryback, la credibilità dell'avversario del WWE Champion è più solida ed il feud sono sicuro sarà molto più interessante del: “Tu non avere mai aiutato me, io piango, io uccido te, io diventa cattivo”. La sensazione è che questo sia l'ennesimo avversario di transizione per Cena prima di una sfida più impegnativa ed un feud più interessante, vedasi Daniel Bryan. Dico questo perché credo che realisticamente la carriera di Mark Henry sia comunque agli sgoccioli e questa rivalità sia una sorta di canto del cigno e un “regalo” da parte della WWE ad un atleta che nel bene e nel male negli ultimi anni è stato un protagonista di questo business.

Double Turn. Passiamo a Smackdown dove abbiamo avuto ciò che nessuno avrebbe mai immaginato. Bene, anzi benissimo. E' questo quello che ognuno vuole, la sorpresa e l'aspettarsi l'imponderabile. L'hype per il match tra Alberto Del Rio e Dolph Ziggler era pari a zero e, tutti erano certi della vittoria di quest'ultimo. Invece la WWE ha pensato bene di ascoltare il suo Universe, cioè ascoltare la non reazione di quando Del Rio entra nelle arene ed invece i pop assurdi che si prende Ziggler ad ogni suo ingresso. Vince e soci hanno pensato bene di effettuare durante il match a Payback un double turn con una storia raccontata sul ring in modo perfetto. Il messicano da un certo punto in poi ha agito da heel puro, che pur di vincere il Titolo è disposto ad infortunare il suo avversario senza pietà, dall'altra parte invece Ziggler con il suo ostinarsi a combattere nonostante le evidenti difficoltà ha portato lo Universe sempre più dalla sua parte. La scena finale con AJ disperata accanto al suo uomo frastornato dalle tante botte prese in testa è l'emblema di questo cambio di rotta. Credo che modo migliore di rinvigorire la faida e la credibilità di entrambi gli atleti non ci sia potuto essere, rendendo interessante una cintura che fino a poco tempo fa aveva l'importanza di un tappo di bottiglia. Ora gli scenari sono cambiati, siamo passati da un possibile feud tra Ziggler ed Orton in vista di Summerslam ad un continuum della faida tra Del Rio e l'ex Spirit Squad. Le ipotesi finora sono state tante, una tra queste è quella di far vincere la valigetta del Money in the Bank a Ziggler e fargliela incassare poi durante il PPV dell'estate. Personalmente non credo che il feud abbia bisogno di questa via, credo che una storyline solida e una serie di match fra i due sia più che sufficiente con Dolph inseguitore del World Heavyweight Championship, un modo per aumentargli la credibilità e la forza a livello di gimmick in caso poi riesca a conquistare di nuovo il Titolo. Dall'altra parte invece Del Rio è riuscito finalmente a rinvigorirsi e, sinceramente, questa del turn era l'unica e ultima via possibile per tenere in vita lo status del messicano. Con il passaggio tra i cattivi ritrova la sua dimensione naturale, dove può muoversi con più agilità e naturalezza, da face non ha mai convinto nessuno ed il suo personaggio “Eddie Guerrero wannabe” aveva fondamenta di fango e faceva acqua da tutte le parti.

Which side are you?. L'ennesima faida tra i McMahon. Sembra che questo feud sia stato richiesto esplicitamente da USA Network per tentare di rialzare i ratings finora abbastanza bassi. Quando succede una cosa del genere il buon Vince McMahon opta sempre per questa soluzione certo che, la sua presenza possa far fare un boom degli ascolti istantaneo. Non è così invece, gli ascolti sono sempre più o meno gli stessi, in cambio però ci stiamo sorbendo l'inizio di una faida che sa di stantio e già visto. Lo scontro tra i poteri di Vince, Triple H e di sua moglie Stephanie ha avuto il suo inizio lunedì sera a Raw dove hanno cercato in tutti i modi d'imporre il proprio volere e di circuire Vickie Guerrero cercando di farle fare ciò che volevano loro. I primi screzi di una faida che ci porterà dritto dritto a Summerslam dove, con ogni probabilità, i tre in qualche modo si scontreranno. Le ipotesi uscite in questi giorni sono varie, si va dalla riedizione in forma ridotta dello scontro che si ebbe a Wrestlemania 2000 tra Shane, Stephanie, Vince e Linda McMahon allo scontro fisico tra il King of Kings ed il Chairman della WWE con Stephanie arbitro speciale. Sinceramente ognuna di queste opzioni mi spaventa e non mi fa presupporre a nulla di buono ma, il treno è partito con destinazione Summerslam e non c'è niente che può fermarlo. A cosa porterà? Credo fermamente ad un'affermazione di Triple H, con il passaggio questa volta definitivo di poteri da Vince al buon Paul Levesque. Se il punto che abbiamo analizzato prima mi faceva affermare che c'è un'aria nuova in WWE, questa rivalità invece mi fa dire che la cantina non è stata ancora pulita bene, escono ancora troppi scheletri.

The Beast vs The Best. In una puntata di Raw che ha regalato ottimi spunti e che non ha fatto staccare gli occhi dalla televisione ai telespettatori c'è stato anche il botto finale. Il ritorno di CM Punk a Payback ha galvanizzato l'ambiente WWE e l'inizio dei suoi screzi con il suo mentore Paul Heyman ha solcato la linea per l'inizio di una storyline. Ciò che abbiamo visto al PPV dava a tutti la sensazione che il ragazzo di Chicago avesse lasciato alle spalle il suo character da heel e che un suo scontro con il Mad Genius fosse nell'aria ma non così imminente. Invece la Federazione di Stamford ha sorpreso un po' tutti e ha deciso di accelerare i tempi della separazione tra i due. La sensazione comune e che questo sarà uno dei feud portanti di quest'estate e che avrà uno sviluppo lento e deciso. L'apparizione a sorpresa di Brock Lesnar significa solo una cosa: Paul Heyman non ha preso molto bene questo cambio di rotta di Punk e le sue parole al miele sono delle bugie cariche di rancore. L'aver perso un figliol prodigo in questo modo non è stata una cosa piacevole e ha deciso di mandare un messaggio: Brock Lesnar. Il match tra “The Beast” ed il “Best in the World” non credo avverrà in quell di Money in The Bank ma, sarà il main event di Summerslam, ormai divenuto da qualche anno a questa parte la Wrestlemania dell'estate. Allora come si manda avanti la rivalità? Molto semplice secondo me, CM Punk a Money in the Bank affronterà l'ultimo dei Paul Heyman Guy: Curtis Axel. Una vittoria di quest'ultimo non sarebbe da escludere, anzi, potrebbe essere ulteriore pretesto per un'interferenza di Lesnar in favore del figlio di Mister Perfect. Naturalmente queste sono previsioni a lungo, lunghissimo termine, l'unica cosa certa è che con il ritorno di Punk in WWE ed il push che sta ricevendo Daniel Bryan si respira un'aria un po' più pulita e ricca di novità. Il consiglio che do a me stesso e a voi amanti del wrestling è quello che dà sempre Chris Jericho: sedetevi sulle vostre poltrone e godetevi lo spettacolo.

14,934FansLike
2,617FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati